Tag archive

canonisti - page 2

Per la prima volta a Palermo appuntamento con Canon Photo Marathon

Piazza Bellini a Palermo con Canon per la manifestazione più divertente dell’anno: Italia Photo Marathon 2016

canon-655000_1920

Scegli la tua prospettiva preferita: dal Teatro dei Normanni, alla Cattedrale fino alle bancarelle degli ambulanti di Ballarò dove si danno appuntamento i colori e i profumi di Palermo e della Sicilia intera. Canon ti invita a partecipare alla maratona fotografica dell’ultima tappa di Italia Photo Marathon. Anche quest’anno Canon è main sponsor dell’evento culturale itinerante che coniuga la passione per la fotografia e la promozione del territorio. Per la prima volta Palermo ospita questo divertente appuntamento domenica 16 ottobre alle ore 10.00 in Piazza Bellini. L’hashtag ufficiale è: #PalermoIPM.

La Photo Marathon rappresenta un’avventura ideale per tutti coloro che, attraverso il linguaggio delle immagini, vogliono esprimere la propria fantasia e immortalare le bellezze della città, all’insegna dell’esplorazione urbana e della sperimentazione fotografica.

9 temi in 9 ore per scoprire con occhi diversi il territorio e dar vita a immagini creative e personali. Palermo chiude il Tour 2016 che ha fatto tappa da nord a sud della nostra Penisola: Genova, Padova, Roma, Milano e Torino registrando un altissimo numero di partecipanti.

Come si diventa ‘fotomaratoneta’? 

Requisiti essenziali: passione per la fotografia e tanta voglia di divertirsi. Per il resto è tutto molto semplice! Basta registrarsi preventivamente sul sito e avere con sé una macchina fotografica digitale. Per coloro che non ne fossero provvisti è possibile chiedere in prestito un dispositivo Canon. Sarà infatti messa a disposizione dei maratoneti un’ampia scelta di prodotti: reflex, compatte, mirrorless e numerose ottiche. In questa occasione sarà possibile testare Canon EOS 1300D, la Social Reflex Canon che permette di scattare e condividere le immagini dal proprio smartphone in pochi istanti oltre all’imperdibile Canon EOS 80D facile, versatile e dall’incredibile velocità di scatto.

I fotomaratoneti dovranno caricare i loro scatti entro la mezzanotte del giorno successivo sulla piattaforma dell’evento. Le immagini raccolte, visibili in una gallery permanente, costituiranno un mosaico vivido e originale del territorio romano. Una giuria qualificata valuterà i migliori scatti in base a tre criteri: originalità, pertinenza al tema e correttezza formale. Le prime tre foto vincitrici di ogni categoria verranno stampate ed esposte in una mostra collettiva aperta al pubblico.

Il primo classificato riceverà Canon EOS 80D in kit con l’obiettivo EF-S 18-55 IS STM, una fotocamera versatile e capace di catturare suggestive fotografie e splendidi filmati Full HD. Il secondo classificato si aggiudicherà invece una Canon PowerShot G7 X Mark II, compatta raffinata e connessa, estremamente precisa nel catturare ogni dettaglio grazie all’ampio sensore.

Tutti ai blocchi di partenza…pronti a scattare!

Canon EOS 5D Mark IV: l’esperienza di Paolo Pellegrin

Il rinomato foto giornalista e Canon Ambassador Paolo Pellegrin ci racconta della sua prima esperienza con la nuova Canon EOS 5D Mark IV.

In questo video ci racconta il suo lavoro sulla comunità di zingari a Roma, vista con un’ottica diversa e lontana dai canoni classici e stereotipati.

Nitidezza assoluta con EOS 5D Mark IV

Scopri un 4K di qualità cinematografica

Registra i tuoi filmati utilizzando la potenza dell’incredibile sensore di EOS 5D Mark IV per aggiungere maggiori dettagli a ogni scena. Scegli le opzioni di ripresa ad alta risoluzione 4K o Full HD, gestisci il frame rate per ottenere l’effetto desiderato tra cui lo slow motion (Full HD 60p) e crea filmati reflex ancora più emozionanti.

Acquisisci l’immagine perfetta da ogni fotogramma

Grazie alla funzione ereditata da EOS-1D X Mark II, chi utilizza EOS 5D Mark IV può riprendere filmati 4K e salvare ogni fotogramma direttamente sulla scheda di memoria come una foto da 8,8 megapixel in formato JPEG.

Un frame rate alto offre nuove e stimolanti opportunità per consentire al tuo pubblico di immergersi nel momento. Grazie all’incredibile risoluzione video HD 120 fps, anche i soggetti in rapido movimento verranno immortalati con una ricchezza di dettagli straordinaria.

Messa a fuoco da professionisti

EOS 5D Mark IV presenta la modalità Dual Pixel CMOS AF, una delle innovazioni più importanti rispetto a EOS 5D Mark III. Transizioni fluide e precise della messa a fuoco con qualsiasi risoluzione, da 4K a Full HD: tocca semplicemente sul display LCD il punto in cui desideri mettere a fuoco e lascia fare il resto alla fotocamera.

Mantieni tutti i dettagli nei filmati HDR

Alternando fotogrammi normali e sottoesposti, la modalità filmato HDR può mantenere maggiori dettagli nelle parti più luminose, per video con ampia gamma dinamica.

Ritmo dinamico per eventi straordinari

Le funzioni di ripresa con timer su EOS 5D Mark IV consentono la registrazione time-lapse di eventi con una nitidezza straordinaria. Acquisisci fino a 3.600 immagini fisse per un filmato Full HD con un tempo di riproduzione di circa 2 minuti per video dinamici davvero unici.

Microfono e cuffie, Uscita HDMI

Gli ingressi per microfono e cuffia ti permettono di registrare l’audio per i tuoi filmati e di monitorarlo per ottenere un suono perfetto. Una connessione HDMI consente di trasmettere un audio completo e un output Full HD non compresso a registratori esterni e monitor video.

 

 

Canon EOS 5D Mark IV: la video-recensione

Alla ricerca della perfezione
Progettata per lavorare in qualsiasi situazione, EOS 5D Mark IV è una fotocamera completa realizzata in modo eccellente.
Qualità d’immagine senza compromessi e una performance altamente professionale.
Questa è la nuova EOS 5D Mark IV. #Comeandsee

Andiamo a scoprire insieme il nuovo gioiello firmato CANON.

Alla ricerca dello scatto perfetto: Canon EOS 5D Mark IV

Canon annuncia l’attesissima EOS 5D Mark IV, la più recente versione della leggendaria serie EOS 5D, progettata per tutti i fotografi alla ricerca dello scatto perfetto. Erede del modello EOS 5D Mark III, questa nuova fotocamera è stata progettata sfruttando i suggerimenti dei fotografi professionisti della community di Canon. L’obiettivo era creare una reflex ancora più versatile e performante. Una macchina che unisce velocità e risoluzione con eccellenti capacità di ripresa in condizioni di luce scarsa e funzionalità video. Tutto questo è reso possibile grazie a una serie di importanti componenti in dotazione: un nuovo sensore CMOS da 30,4 megapixel con ampia latitudine di posa, scatto ad alta velocità a 7 fotogrammi al secondo (fps), registrazione video interna 4K e connettività Wi-Fi e GPS. 

EOS 5D Mark IV è anche la prima fotocamera EOS dotata dell’innovativo formato Dual Pixel RAW, che consente ai fotografi di tarare con precisione le immagini in post-produzione, regolando o correggendo il punto di nitidezza, spostando lo sfocato in primo piano o riducendo le immagini fantasma (ghosting).

Canon oggi presenta anche due nuovi obiettivi della serie L ad alte prestazioni: EF 24-105mm f/4L IS II USM e EF 16-35mm f/2.8L III USM.canon-eos-5d-mark-iv

Dettagli perfetti

EOS 5D Mark IV è dotata di un nuovo sensore CMOS Canon full frame da 30,4 megapixel, in grado di assicurare immagini estremamente ricche di dettaglio anche nelle alte luci e nelle ombre. Con una gamma ISO 100-32.000, espandibile da 50 fino a 102.400 ISO, le immagini possono essere acquisite con ogni tipo di illuminazione. L’algoritmo di elaborazione del rumore è stato perfezionato in modo da ottimizzare ulteriormente le riprese in condizioni di scarsa luminosità. Una soluzione ideale per fotografi e fotogiornalisti che hanno necessità di catturare eventi di cronaca in ogni condizione ambientale.

Grazie al sistema autofocus a 61 punti con ampia area a reticolo di EOS 5D Mark IV, il rilevamento e l’inseguimento di volti e colori di soggetti in rapido movimento è facile e preciso. I 61 punti AF – di cui 41 a croce – coprono un’ampia superficie del sensore (maggiore rispetto alla precedente EOS 5D Mark III) e offrono la possibilità di mettere a fuoco anche al chiaro di luna, con -3 EV in modalità di visione nel mirino, o -4 EV in modalità Live View. EOS 5D Mark IV consente di utilizzare i moltiplicatori di focale sui teleobiettivi con autofocus a f/8 con tutti i 61 punti, di cui 21 a croce per una precisione ancora maggiore. L’alta risoluzione dello schermo LCD da 3,2 pollici, con tecnologia full touch su tutti i menù, è abbinata a un nuovo tasto di selezione dell’area autofocus, offrendo in questo modo una scelta rapida del punto AF. Inoltre, la fotocamera è munita di un sensore di misurazione avanzato RGB + IR da 150K con un processore DIGIC 6 dedicato per esposizioni accurate e un rilevamento e inseguimento preciso del soggetto in movimento.

Alla velocità di un istante

Progettata per garantire una risposta immediata, EOS 5D Mark IV adotta una tecnologia di lettura ad alta velocità e un processore DIGIC 6+ che consentono raffiche a 7 fps a piena risoluzione, con totale controllo del tracking AF/AE. Una fotocamera in grado di catturare fino a 21 immagini RAW, oppure JPEG illimitati in un’unica sequenza. Quando è necessaria discrezione, come ad esempio nell’acquisizione di notizie di cronaca o nelle riprese di animali nel loro habitat naturale, le modalità silenziose, singola e continua, consentono di scattare con un suono ridotto.

La realtà catturata in 4K

Il dettaglio di ogni storia può essere raccontato in risoluzione 4K con EOS 5D Mark IV, grazie alle potenti prestazioni video di questa nuova fotocamera. Realmente versatile, EOS 5D Mark IV è dotata di 4K DCI (4096 x 2160) a 30/25/24 fps e offre la possibilità di estrarre immagini JPEG a 8,8 MP dai video 4K. Una soluzione ideale per chi desideri passare agevolmente dal video alle fotografie. Offrire immagini di alto livello è sempre più importante dati gli attuali servizi streaming che richiedono elevata qualità ed EOS 5D Mark IV garantisce questa prestazione in formato reflex digitale con capacità video 4K, full HD a 50/60p, HD a 100/120p, Dual pixel CMOS AF, video time lapse e una nuova modalità HDR video.EOS-5DMarkIV_600

Parole d’ordine: operatività e connettività

EOS 5D Mark IV garantisce una flessibilità senza pari in termini di connettività. Il Wi-Fi incorporato consente il funzionamento remoto e il trasferimento sicuro dei file (FTPS / FTP) tramite dispositivi intelligenti che utilizzano l’applicazione Canon Camera Connect, mentre l’NFC offre collegamenti istantanei tra dispositivi compatibili. La geolocalizzazione di ogni immagine è incorporata nei dati EXIF, con aggiornamenti automatici dell’orario per aiutare a gestire le immagini e, per la prima volta, si possono includere i metadati IPTC direttamente in camera, come i dettagli del fotografo e dello scatto.

Inoltre fotografi di viaggio e i fotoreporter possono contare su una maggiore resistenza all’acqua e alla polvere, rendendo questa fotocamera ideale anche negli ambienti più insidiosi.

Nuovi punti di vista con una qualità dell’immagine senza pari

Canon è rinomata per avere il sistema di obiettivi più ampio al mondo, e oggi introduce nella sua vasta gamma due nuovi zoom: EF 24-105mm f/4L IS II USM e EF 16-35mm f/2.8L USM III. Il primo è un obiettivo flessibile e resistente, uno strumento perfetto per ottenere un livello elevato di nitidezza in tutta l’inquadratura e ad ogni lunghezza focale. L’escursione di 24-105 mm con apertura f/4 è ideale per una grande varietà di soggetti e condizioni di illuminazione. Inoltre lo stabilizzatore è ora più efficace (4 stop) e il nuovo progetto EDM offre un controllo del diaframma silenzioso durante la registrazione dei filmati. 

Il secondo zoom presentato oggi è EF 16-35mm f/2.8L USM III. Lavorando in perfetta armonia con i sensori ad alta risoluzione come quello presente su EOS 5D Mark IV, le alte prestazioni dell’obiettivo assicurano un’eccezionale qualità d’immagine per i professionisti e gli appassionati. La lunghezza focale versatile (16-35 mm) è dedicata ai fotografi matrimonialisti e ai fotoreporter che hanno necessità di lavorare da vicino, mentre l’apertura massima costante pari a f/2,8 lo rende una scelta ideale per le riprese in condizione di scarsa illuminazione.

Funzionalità estesa per EOS 1DX Mark II 

Infine Canon annuncia l’aggiornamento del firmware per EOS-1D X Mark II. E’ stato aggiunto il supporto IPTC e la tonalità colore dell’LCD – come sul nuovo modello EOS 5D Mark IV –, l’aggiornamento migliora inoltre la funzionalità di rete e GPS. Il nuovo firmware sarà disponibile il prossimo settembre.

Per ulteriori dettagli fare riferimento a www.canon.itlogo canon

La nuova EOS 5D Mark IV sarà disponibile da settembre al prezzo suggerito al pubblico di € 4.169,99.

Gli obiettivi EF 24-105mm f/4L IS II USM e EF 16-35mm f/2.8L USM III saranno disponibili rispettivamente a partire da Dicembre e Novembre al prezzo suggerito al pubblico di € 1.289,99 e € 2.689,99.


EOS 5D Mark IV – Principali caratteristiche:

o   Sensore CMOS da 30,4 megapixel con ampia latitudine di posa

o   Progettata per operare con l’innovativo AF CMOS Dual Pixel e Dual Pixel RAW

o   Riprese in 4K DCI fino a 30p

o   Sempre connessa con Wi-Fi, NFC e GPS

EF 24-105mm f/4L IS II USM – Principali caratteristiche:

o   Versatile gamma zoom 24-105 mm

o   Apertura massima costante f/4 

o   Costruzione serie L robusta e risistente

o   Stabilizzatore d’immagine 4 stop

o   Schema ottico avanzato

EF 16-35mm f/2.8L III USM – Principali caratteristiche:

o   Versatili lunghezze focali grandangolari

o   Qualità d’immagine Premium

o   Ampia apertura massima costante f/2,8

o   Robusta costruzione serie L

o   Autofocus avanzato

INSTAGRAM: la fotografia è divertimento!

INSTAGRAM: la fotografia è divertimento! Parola di Laura Masi, l’instagramer @ruberry, che Canon ha incontrato, alla scoperta di Firenze, per raccogliere i consigli sull’uso delle immagini sul popolare social network

Siete in partenza per una città d’arte italiana, un capoluogo europeo e condividerete le foto sui vostri social per raccontare, grazie alle immagini, le vostre emozioni, gli aspetti che più vi colpiscono della vostra destinazione e gli angoli nascosti che scoprirete.

A suon di “like” gli amici dimostreranno il gradimento delle vostre foto e quindi, per ottenere il favore e il coinvolgimento dei vostri follower, è importante considerare qualche aspetto fondamentale per utilizzare al meglio il social di condivisione delle immagini per eccellenza: Instagram.

Canon ha raccolto dall’instagramer Laura Masi alcuni consigli che possono essere utili a tutti, anche ai meno esperti di fotografia e di social network.

“Prima dei consigli di natura più tecnica, il suggerimento più importante che posso dare è molto semplice: DIVERTITEVI con passione! La fotografia è un mezzo potentissimo per esprimersi, ma lo sarà soltanto se sarete voi stessi e questo può verificarsi solo se prendete questo mezzo con la giusta leggerezza”, afferma Laura Masi, 29 anni fiorentina, ‘in arte’@ruberry con quasi 60.000 seguaci su Instagram.

Canon Italia ha accompagnato Laura Masi che, nell’esplorazione fotografica della sua Firenze, ha utilizzato la reflex Canon EOS 80D per raccontare il suo personale punto di vista immortalando gli scorci più emozionanti e significativi per lei.
 

Laura Masi, in esclusiva per Canon, ha condiviso i seguenti consigli per avere successo su Instagram:

1. Qualità dell’immagine: da quando Instagram è apparso nell’Apple Store, ormai nel lontano 2011, ha visto una crescita esponenziale non solo nella quantità dei contenuti, ma soprattutto nella loro qualità. Parliamo innanzitutto di una foto con la giusta luce: è preferibile la luce naturale, sfruttata facendo attenzione all’esposizione, ovvero che la foto non risulti troppo buia, ma allo stesso tempo neanche bruciata. Altra accortezza che rende un’immagine di qualità riguarda le linee degli orizzonti, ci sono molte applicazioni che permettono di implementare questa veloce e semplice post-produzione molto utile per fotografie paesaggistiche. Consiglio da tenere a mente soprattutto ora che si avvicina la stagione estiva: bisogna fare molta attenzione se non vogliamo che il mare abbia l’effetto “svuotamento”. Questo suggerimento va tenuto presente anche nella fotografia urban, in cui serve un po’ di allenamento in più: è necessario infatti prendere confidenza con le linee di fuga che vengono appiattite, dando l’effetto di “edificio che crolla”. Anche per questo problema esistono molte app che aiutano a “stirare” in verticale e in orizzontale l’immagine, in modo da renderla perfettamente reale.

2. Numero di pubblicazioni è estremamente importante. Quando facciamo un viaggio o una gita, è naturale scattare tante foto, e l’errore in cui si incorre più spesso è quello di pubblicare tanto, troppo, in pochissimo tempo, non curando molto l’immagine e perdendo quindi in qualità. Il mio consiglio è sempre quello di pubblicare poco e regolarmente: meglio una foto al giorno per cinque giorni di seguito, che 5 foto nello stesso giorno e poi silenzio nei giorni seguenti. Pubblicando 2-3 foto in un’ora si rischia di annoiare le persone che ci seguono; viceversa, non pubblicando per giorni interi si rischia di farsi dimenticare, non arrivando mai ad ottenere una crescita regolare di follower, ma solo picchi di alti e bassi. Molte persone tendono a smettere di seguire chi non pubblica regolarmente, perché pensano che si tratti di un profilo disattivo. Inoltre, sempre inerente alle pubblicazioni, è opportuno individuare un orario “fisso” e cercare di pubblicare sempre intorno alla stessa ora, in modo da fidelizzare i propri utenti. Se vogliamo pubblicare due foto in uno stesso giorno, bisogna sempre tenere presente di lasciare del tempo tra l’una e l’altra, pubblicando, ad esempio, uno scatto la mattina ed uno la sera, anche meglio verso l’orario di cena. 

3. Instagram permette di inserire al massimo 30 hashtag sotto ogni foto: dobbiamo quindi pensare bene a quali parole andremo ad usare accompagnate dal simbolo #. Iniziamo da cosa è sicuramente sbagliato: #scrivere #intere #frasi #dove #ogni #parola #è #anticipata #dal #simbolo #del #cancelletto, ma anche hashtag come likeforlike, followfollow, love, happinnes non sono assolutamente consigliati, perché attirano moltissimo spam. Non cercate su Google i 30 hashtag più visualizzati, ma andate a sbirciare tra gli influencer e valutate se tra quelli che loro usano ci sono parole chiave che possono funzionare per la vostra galleria. Facciamo qualche esempio: #FollowMySteps o #FromWhereIStand sono perfetti se avete delle foto che rappresentano i vostri piedi su un pavimento particolare, o se vi siete arrampicati su degli scogli o un palazzo da vertigini. Se amate le composizioni di cibo #OnTheTable è l’hashtag che fa per voi, #Straightfacade se vi piace rappresentare facciate dei palazzi, #Puddlegram se amate le pozzanghere con i loro riflessi, #Symmetricalmonsters se impazzite per le geometrie millimetriche, #AtHomeInTheWorld se siete sempre con la valigia in mano. Ovviamente se siete in Italia non potete non usare #IgersItalia insieme a #IgersRegione/Città.

4. Per quanto riguarda profili con contenuti fortemente personali – fatti di selfie o autoscatti, di aperitivi e cene – questi non sono mai particolarmente seguiti, a meno che non siate le social-star del momento. Trovare un proprio tema è molto importante: se vi piace cucinare potete aprire un profilo incentrato su composizioni di cibi, se vi piace viaggiare inutile dirvi che dovete condividere gli angoli del mondo che visitate. Ma non dovete sentirvi esclusi se la vostra passione sono il make-up o gli animali, i libri o i fiori. Il bello di Instagram sta proprio nella possibilità di condividere le proprie passioni, andando a giocare con luci e composizioni, in modo da convincere anche il semplice curioso a seguirci: basta un pizzico di fantasia e convincerete anche i più scettici del fatto che il vostro lavoro merita la loro attenzione. 

5. Spesso dimentichiamo che Instgram è un social network, e quindi un punto fondamentale è essere social. Cosa s’intende? Beh, condividere momenti di vita, risate e viaggi non è abbastanza: dobbiamo “coccolare” i nostri seguaci e questo lo si fa innanzitutto rispondendo ai messaggi. Se qualcuno vi scrive che la vostra foto “è bellissima”, spendete qualche secondo per lasciare un cuoricino o per dire semplicemente grazie, rispondete dove è stata scattata se vi viene chiesto, dite che app usate. Anche ai commenti meno positivi si deve rispondere, se la critica è costruttiva vi aiuterà a scattare una foto migliore domani. È fondamentale essere social anche con chi non vi segue: lasciate sempre messaggi e cuoricini quando passeggiate tra le foto; anzi, imparate a ritagliarvi un po’ di tempo durante la vostra giornata per andare a sbirciare le foto di altri, imparando a rubare con gli occhi, prendendo ispirazione da quell’inquadratura o da quei colori. Inoltre, studiate bene chi decidete di seguire: seguitene pochi ma buoni e una volta che seguite un profilo non smettete di farlo anche se non ricambiati immediatamente.

#comeandsee

CANON: Diventa protagonista dell’iniziativa “Storie di EOS 5D” – Racconta la tua storia!


Racconta la tua storia! Diventa protagonista dell’iniziativa “Storie di EOS 5D


 Canon invita tutti gli appassionati e i professionisti a celebrare la gamma EOS 5D


Nel 2005 Canon presentava la prima macchina fotografica dellagamma EOS 5D, da allora questa linea ha accompagnato e ispirato milioni di utenti in tutto il mondo: amatori, professionisti e videomaker alla ricerca della qualità in ogni dettaglio. Undici anni di successi raccontati da modelli sempre più evoluti e performanti.

EOS 5D è stata la prima reflex full frame in un corpo macchina dalle dimensioni ridotte. La sua evoluzione, EOS 5D Mark II, ha invece rappresentato una vera e propria rivoluzione di mercato diventando la prima fotocamera capace di registrare video Full HD. Nella sua terza edizione, EOS 5D Mark III ha incorporato maggiori e più avanzate funzionalità foto e video, per una combinazione vincente in ogni occasione e in ogni ambito.

Infine, i modelli EOS 5DS/5DS R hanno ampliato gli orizzonti della fotografia presentandosi come le prime fotocamere capaci di abbattere il muro dei 50 megapixel, offrendo così un livello di dettaglio senza precedenti.

Canon oggi vuole celebrare tutti coloro che hanno scelto questa incredibile serie di fotocamere per creare, lavorare, divertirsi ed esprimersi. Nasce così l’iniziativa“Storie di EOS 5D”.

Tre categorie in cui competere, due modalità di sfida, una gamma di fotocamere unica: ecco la ricetta vincente per lanciarsi in una sfida fra realtà e punti di vista. Dal18 luglio al 11 novembre 2016 è possibile sceglierese competere nella categoria amatore, professionista o videomaker e il modo migliore di esprimere la propria creatività: caricando cinque scatti unici oppure un video di pochi minuti. In palio la possibilità di aggiudicarsi uno dei 15 voucher del valore di 1.000 Euro ciascuno.

Al termine dell’iniziativa, una giuria eleggerà i cinque vincitori per ogni categoria. Tutte le foto e i video selezionati saranno pubblicati sul sito e sui canali social di Canon Italia.

Questa è l’occasione di festeggiare con noi e diventare protagonista dell’universo Canon. Raccontare la propria storia e le proprie emozioni.

Tutti i dettagli sono disponibili sul sito.

Segui Canon sui canali social: Facebook – Twitter –Instagram

Canon Italia e WeWorld insieme: una fotografia per riscrivere il futuro!

Canon presenta l’iniziativa dedicata agli adolescenti dei centri “Frequenza200” di WeWorld, organizzazione con sede a Milano che promuove e difende i diritti dei bambini e delle donne vulnerabili in Italia e nel Mondo, aiutandoli in modo concreto e favorendone l’inclusione sociale. 
Frequenza200 è un progetto di network italiano nato per contrastare la dispersione scolastica che oggi tocca 7 Regioni e che ha nella rete il principio chiave per riportare i ragazzi sui banchi di scuola.logo canon
 
I docenti di Canon Academy e il gruppo volontari di Canon faranno vivere a 15 adolescenti dei centri WeWorld un’esperienza formativa completa sulla comunicazione visiva e sulla fotografia come mezzo di espressione: dalle tecniche di base fino alle sessioni di scatto live per cogliere le numerose prospettive che Milano offre. 
 
Non un semplice corso, ma un vero e proprio percorso per ispirare la creatività e suggerire ai ragazzi nuovi mezzi espressivi per raccontare la realtà che li circonda e per sviluppare conoscenze che li aiuteranno a scoprire nuovi percorsi lavorativi.
 
Al termine dell’iniziativa, che si concluderà il 17 giugno, una mostra, esposta presso la Galleria Still di Milano, raccoglierà gli scatti dei partecipanti che potranno essere acquistati attraverso un’asta il cui ricavato servirà a sostenere i progetti di WeWorld.
 
“Canon è da sempre attenta al mondo dei giovani e si impegna, in particolare, nei confronti di quegli adolescenti che si trovano ad affrontare difficoltà maggiori rispetto ai loro coetanei”, ha commentato Daniela Valterio, Environment, Quality & Product Safety Manager Sustainability Group Canon Italia. “Questa iniziativa permetterà a noi dipendenti Canon di trasferire le nostre conoscenze e la nostra passione per il mondo dell’imaging ai giovani che incontreremo. Il nostro obiettivo è di formarli, ispirandoli ad usare le immagini come linguaggio di comunicazione”.camera-1081821_1920

Canon investe nel futuro delle nuove generazioni perché crede fortemente nell’universalità del linguaggio visivo, in grado di raccontare storie e trasmettere emozioni, superando ogni barriera sociale, linguistica e culturale.

Ogni giorno lavoriamo con ragazzi e bambini a rischio che vivono in quartieri dove è facile abbonare la scuola, diventare vittime di bullismo o di microcriminalità.” Racconta Marco Chiesara, Presidente WeWorld. “Coinvolgere i ragazzi attraverso lo sport, l’arte, il gioco, la fotografia e il teatro è uno strumento indispensabile dei nostri progetti. Ci permette di abbassare le loro difese e coinvolgerli insieme alle loro famiglie in relazioni di fiducia. Nuovi stimoli, nuove prove per far ritrovare a questi ragazzi la voglia di imparare, di accettare nuove sfide per rimanere – o alcune volte tornare – sui banchi di scuola”.

Il Museo MINT sceglie la tecnologia Canon per un percorso immersivo nel cuore della Val d’Agri

Il MINT, Museo Interattivo Natura e Tradizioni, progettato e realizzato dalla società DOC Archiviazione Documentale con il supporto di IC VideoPro ha scelto i videoproiettori logo canon per dar vita a una ricostruzione immersiva della Val d’Agri, uno dei luoghi più suggestivi della Basilicata.

L’installazione ospitata all’interno del Museo, sito nel pittoresco borgo di San Martino d’Agri (PZ), riproduce caratteristici spaccati del paesaggio lucano, offrendo grazie alla tecnologia Canon di ultima generazioneun’esplorazione virtuale del territorio.

I proiettori Canon per un viaggio fra realtà e bellezza

Il progetto museale si sviluppa in diversi ambienti collocati su due livelli, due grandi sale situate al piano terra e alcune stanze distribuite al primo piano, per una superficie complessiva di circa 350 mq. 

“In ogni sala è stata allestita un’apposita sezione tematica” racconta Giuseppe De Vivo, Amministratore e Project Manager di DOC Archiviazione Documentale “ed è stato predisposto un sistema di regia per la gestione di tutte le attrezzature e la riproduzione programmata di tutti i contenuti. L’intero percorso di visita, oltre a essere indicato da apposita segnaletica, è supportato da un’APP realizzata ad hoc che conduce l’utente con contenuti d’approfondimento e indicazioni pratiche, per una corretta fruizione dell’impianto allestitivo: scenografie, videoproiezioni, multitouch screen, multitouch show case, visori 360°, NFC e molto altro.”

Nella prima sala del museo, collocata al pian terreno, sono stati utilizzati due videoproiettori Canon XEED WUX6000 per raccontare il ciclo dell’acqua e in particolare l’invaso del lago artificiale di Pietra del Pertusillo. All’interno di questa stanza si può ammirare il paesaggio grazie a un plastico, in scala 1:500 (circa m 8,00×2,50xh 1,20), sul quale agisce la tecnologia di proiezione per evidenziarne i punti di interesse. Le due macchine, ciascuna da 6000 Ansi Lumen con risoluzione 1920×1200 pixel, sfruttano perfettamente l’edge-blending, che agevola notevolmente l’uso integrato di più videoproiettori. Gli stessi videoproiettori consentono di proiettare un fondale animato e la silhouette di “Quercia”, il personaggio guida che accompagna i visitatori lungo tutto il percorso espositivo.

Andrea Berti, Consulente Tecnico di ICVideopronel raccontare il progetto ha spiegato: “I videoproiettori Canon utilizzati per questa installazione offrono in una sola macchina un concentrato di funzionalità in linea con le esigenze di questa installazione. La superficie irregolare dei plastici, infatti, è armonizzata da proiettori Canon, grazie ad un’ottima messa a fuoco e una resa colorimetrica di livello. Non solo, la tecnologia LCoS permette di eliminare righe di separazione del pixel, scongiurando così la presenza di linee di disturbo”. canon-655000_1920

La seconda sala del museo è invece dedicata ai paesaggi della montagna e a una fascia collinare dell’Appennino lucano meridionale. Anche in questo caso il fondale animato e l’illuminazione del plastico di larghezza pari a 12 metri sono ottenuti grazie a due videoproiettori Canon XEED WUX6000, ai quali è applicata un’ottica tele, a maggiore lunghezza focale, per ottenere la corretta dimensione di schermo dal punto di installazione del proiettore. I proiettori, posizionati a 5,5 m dal fondale del plastico e a 6 m di distanza l’uno dall’altro, agiscono in modo sincrono sfruttando in modo ottimale questa particolare funzione, caratteristica dell’innovativa tecnologia di proiezione Canon.

Salendo al primo piano si vive un viaggio scenografico nell’atmosfera delle botteghe artigiane di un tempo: Il Bottaio, La Tessitrice, Il Mattonaio.

Dopo aver visitato la sala Flora e Fauna, il percorso museale si conclude con una grande installazione dedicata al bosco.  La sala propone un ambiente suggestivo, fatto di suoni e colori, che riproduce l’idea del bosco come luogo quasi incantato. Lungo tutta la sala sono stati installati alberi e pannelli grafici sagomati. Il sistema di videoproiezione sul pavimento, riproduce terriccio e fogliame. A corredo delle immagini video, un impianto audio offre un sottofondo di suoni della natura. 

Alla fine della sala è installata una tenda a fili per videoproiezione in cui i visitatori incontrano per l’ultima volta “Quercia”, che prende vita tramite un videoproiettore Canon LV-WX300UST, un proiettore ad ottica ultra corta (Ultra Short Throw) compatto con risoluzione WXGA. 

Gianluca Codina, Business Development Manager Projectors, Canon Italia  ha sottolineato come:“Avere a che fare con un plastico significa non disporre di una superficie piana sulla quale proiettare le immagini, pertanto, per una resa adeguata, la proiezione deve mantenere un’adeguata messa a fuoco resa possibile grazie ai videoproiettori Canon” e ha aggiunto: “ Il contributo di Canon a questo importante progetto è la dimostrazione che la tecnologia può essere uno strumento straordinario per la valorizzazione del patrimonio naturalistico del nostro Paese. Canon, con la sua tecnologia all’avanguardia, è in grado di accompagnare i visitatori del museo in una esplorazione immersiva e virtuale, facendo rivivere luoghi tra i più belli d’Italia.” 

Canon Social Room | 29 giugno – Milano

Canon Italia è lieta di presentare la sua prima Social Room.

Un vero e proprio laboratorio digitale, nel quale i partecipanti potranno utilizzare i dispositivi Canon a supporto della propria attività social: Facebook, Instagram, Twitter, Youtube.

A partecipare all’evento un cast d’eccezione, composto da alcuni tra i più noti digital influencer del momento: Marco “Iconize” Ferrero (digital influencer), Luca Chikovani (youtuber), Larissa Guerrini (fashion influencer), Maria Campadel (pr) e Dario Spada (speaker dj Radio 105).Influencer-Gruppo

Tutti assieme mostreranno ai partecipanti come utilizzare al meglio le fotocamere Canon nell’ambito delle rispettive specificità. I fan potranno approfittare della presenza dei personaggi per scattare foto e video… A patto che tutto passi attraverso i loro social, ovviamente!

Canon Social Room è un evento itinerante, la cui prima tappa si svolgerà a Milano presso lo Zeus Design Store (Corso San Gottardo – 21/9). Ma l’evento continuerà sulle piattaforme digitali dell’evento e sulle pagine dei partecipanti, che continueranno a proporre attività legate alla Social Room.

Come? Utilizzando gli hashtag e taggando i profili dell’evento!

Sulla didascalia di ogni fotografia che scatterete non dimenticate di riportare, assieme ai vostri hashtag, #canonsocialroom #canondigitalroom e taggate il profilo ufficiale dell’evento sia su Instagram che Twitter, @canonsocialroom.

I NOSTRI INFLUENCER

MARCO ICONIZE FERRERO
https://www.instagram.com/iconize/
Di formazione fotografo e videomaker, Marco è diventato in pochissimo tempo uno dei più noti influencer italiani. Grazie ai suoi numerosissimi followers, sono stati molti i brand che hanno scelto di rappresentare la propria immagine aziendale attraverso Iconize: da Adidas, a Superga, a Le Coq Sportif. È stato anche protagonista di pubblicità, spot televisivi e la sua carriera è in costante ascesa.
Durante la Canon Social Room Iconize farà scoprire le potenzialità della super compatta CANON G7x Mark II.

LUCA CHIKOVANI
https://www.youtube.com/user/chikovani94

Con più di 100k iscritti al suo canale, Luca, detto “Il Chiko” è certamente uno degli youtuber­cantanti più famosi d’Italia! Nei suoi video non canta soltanto, ma presenta il suo mondo, in cui scherza con gli amici e si presenta al pubblico raccontandosi. È, ovviamente, seguitissimo anche su Instagram e Twitter.
Durante la Canon Social Room Luca farà scoprire le potenzialità della selfie videocamera CANON LEGRIA MINI X.

LARISSA GUERRINI
https://larissaguerrini.com/
Diventata in brevissimo tempo un fenomeno del web, Larissa Guerrini è una fashion influencer: molte ragazze fanno riferimento a lei nella scelta dei loro outfit e tutto ciò che lei indossa diventa magicamente di tendenza.
Protagonista di diverse campagne di brand promotion (da Reebok ad Adidas), è attualmente in corsa con molti progetti riguardanti il mondo della moda e del beauty.
Durante la Canon Social Room Larissa farà scoprire le potenzialità della CANON EOS 1300D.

MARIA CAMPADEL
https://www.instagram.com/campadel_maria
Di origine peruviana ma vissuta a Padova, Maria Campadel è diventata una delle PR più affermate della scena milanese. La sua potenza? I contatti e le relazioni che riesce ad instaurare tra persone, brand e aziende. Volto di punta di Le Coq Sportif, appare costantemente tra i volti di diversi magazine cartacei e on­line: Marie­Claire, GQ, Photoprofessional e molti altri.
Durante la Canon Social Room Maria farà scoprire le potenzialità delle stampanti CANON SELPHY.

DARIO SPADA
https://www.instagram.com/dariospada/
Una delle voci più apprezzate di Radio 105, Dario Spada è uno speaker dalla grande vena ironica ma che sa trattare temi di attualità, anche piuttosto complessi, in modo leggero e appassionante. Nelle sue trasmissioni è spesso in coppia con la brava Fabiola Casà, attualmente presentatrice della trasmissione Top Dj su Italia1, dalla quale è anche legato da un profondo rapporto d’amicizia.
Durante la Canon Social Room Dario, oltre a presentare l’evento e a fare da collante alle varie iniziative, farà scoprire le potenzialità della mirrorless CANON EOS M10.

Iscriviti all’evento di Milano – clicca qui!
29 giugno 2016 presso lo Zeus Design Store (Corso San Gottardo 21/9)

TIMETABLE

Ore 18:00 ­ Open Event ­ Dario Spada ti accompagna alla scoperta delle peculiarità di ciascun dispositivo a disposizione e inaugura ufficialmente la prima edizione di Canon Social Room.

Dalle 18.30

* DARIO SPADA https://www.instagram.com/dariospada/

Dario è il nostro magnifico maestro di cerimonie. Utilizzerà la sua inseparabile Canon EOS M10 che utilizzerà assieme ai partecipanti per creare il reportage di questo fantastico creative happening, caricandole sui nostri social.

* LARISSA GUERRINI https://larissaguerrini.com/

Sarà protagonista di un shooting fotografico insieme al suo pubblico. Make­up, stilino e foto con la sua Canon EOS 1300D collegata in Wi­Fi, con i dispositivi mobile dei partecipanti e in tempo reale con la sua pagina Instagram.

* LUCA CHIKOVANI https://www.youtube.com/user/chikovani94

Videomaking con la sua Canon LEGRIA Mini X e foto shooting con i suoi fan, che potranno caricare sui propri social i contenuti multimediali prodotti.

* ICONIZE https://www.instagram.com/iconize/

Fotografie con Canon G7X Mark II e selfie con i fans, che potranno poi caricare sui propri social le immagini realizzate. Iconize documenterà sulla propria pagina Instagram le emozioni dell’evento.

* MARIA CAMPADEL https://www.instagram.com/campadel_maria

È la dinamica spalla di Dario Spada nella presentazione, girando per la location, interagendo con il pubblico e con gli altri influencer. Nel suo style corner, le stampanti Canon Selphy saranno a disposizione di tutti per realizzare in real time i flyer­inviti che diventeranno esclusivi e imperdibili gadget.

Ore 20:30

Concerto esclusivo di Luca Chikovani per gli amici di Canon Social Room. Durante la performance verrà realizzato un clip che sarà condiviso sul canale Youtube di Luca.

Canon ti regala un iPad Apple!

La nuova iniziativa è attiva fino al 27 agosto 2016, affrettati! logo canon
 
Canon lancia un’esclusiva promozione denominata “Canon EOS ti regala iPad”, valida fino al 27 agosto 2016 in tutta Italia sull’acquisto di uno dei seguenti modelli di macchina fotografica Canon: EOS 7D Mark II, EOS 5D Mark III, EOS 5DS e EOS 5DSR. Partecipare all’iniziativa è molto semplice. Dopo aver acquistato uno dei prodotti in promozione – fino a un massimo di 10 prodotti – si può effettuare la registrazione alla pagina web dedicata. Dopo la convalida della richiesta si riceverà a casa l’iPad abbinato al prodotto Canon acquistato: un iPad Mini 2 Retina Wi-Fi 16GB con EOS 7D Mark II; un iPad Mini 4 Wi-Fi 16GB con EOS 5D Mark III e un  iPad Air 2 Wi-Fi 64GB con EOS 5DS ed EOS 5DSR.

Scopri i dettagli dell’offerta e tutte le iniziative Canon al sito: www.canon.it/promozioni.

0 0,00
Go to Top