Tag archive

denis curti - page 6

A scuola di fotoritocco con Gianluca Catzeddu

L’Adobe Guru Gianluca Catzeddu

Accademia Sprea Fotografia inaugura una nuova stagione di corsi, percorsi formativi e workshop studiati per trasmettere e condividere la passione, la cultura e l’esperienza fotografica ad appassionati e prosumer e tenuti da alcuni tra i migliori esperti italiani come Gianluca Catzeddu, Matteo Macchiavello, Amedeo Novelli, Erminio Annunzi e Paolo Castiglioni. Sprea Fotografia mette a tua disposizione le proprie professionalità e competenze offrendoti una vasto programma formativo basata su esperienze concrete e su progetti creativi, con stile e innovazione, fondati soprattutto sulla pratica. Post Produzione Fotografica a cura dell’Adobe Guru & Adobe Certified Expert Gianluca Catzeddu è dedicato a tutti coloro che desiderino approfondire le tecniche di elaborazione, apprendere le conoscenze base per affrontare la post-produzione delle immagini e i principali strumenti disponibili nella “camera oscura” digitale. Prenota subito la possibilità di accedere al corso cliccando su: corso di Post Produzione Fotografica.

“Il panorama della fotografia digitale è in continuo e rapido mutamento, molto spesso una buona foto non viene valorizzata da un corretto approccio nell’elaborazione, ormai diventata fondamentale e parte del linguaggio”, spiega Gianluca Catzeddu. “Il workshop si rivolge a tutti i fotografi e tratterà di come lo scatto e le impostazioni della fotocamera influiscono sulla corretta post-produzione, sulle tecniche base per lo sviluppo dell’immagine in Camera Raw, la gestione corretta del contrasto e le basi della lavorazione della foto in Photoshop e dei principali strumenti digitali disponibili”.

I corsi si svolgono presso Galleria Still – Via Balilla, 36 Milano

Per maggiori informazioni e iscrizioni: Federica Berzioli

Mail: federica.berzioli@gmail.com

Tel: +39 338.9998233

 

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’photoshop’ unit=’list’]

MIA Photo Fair: week end all’insegna della fotografia

Giovanni Gastel

Successo straordinario per MIA Photo Fair 2017 e per la fotografia in generale. L’esposizione, che si estende sui 5.000 metri quadrati dello spazio eventi The Mall nel cuore della milano del business, all’ombra dei grattacieli di piazza Gae Aulenti, offre una parata di oltre 130 gli espositori, di cui 80 gallerie, tra i quali ha naturalmente attirato l’attenzione dei più il maestro Giovanni Gastel che ha ricevuto anche la vista del Sindaco Beppe Sala A corollario delle esposizioni numerosi dibattiti, workshop, prestigiosi premi, oltre alla parata di esponenti del mondo della cultura, della politica e di Vip.

La manifestazione, che avrà oggi il suo momento di massimo afflusso, punta a superare l’eccezionale record di 24.000 visitatori dell’edizione 2016. Sprea Fotografia è presente alla mostra milanese con il suo più autorevole rappresentante: Denis Curti, direttore de Il Fotografo.

 

Programma DOMENICA 12 Marzo 2017

Area TALK

CONFERENZA ore 11:30
Sguardi lontani. La fotoceramica tra tecnica e memoria
Intervengono: Carla De Bernardi – fotografa, scrittrice e presidente Amici del Monumentale, Angela Bonomi Castelli – socio fondatore di MED – Associazione Italiana per l’Educazione ai Media e alla Comunicazione

PREMIO ore 12:30
Premiazione V edizione Codice MIA
con i reviewer internazionali: Marc Barbey, Jane Jackson, Charles Jing, Tristan Lund, Evan Mirapaul, Pierluigi e Natalina Remotti, Joëlle e Eric Romba, Roberto Spada, Andra Spallart, Brian Wallis

COLLEZIONE PER DUE ore 15:00
Sabrina Donadel – giornalista, incontra Rossella Colombari ed Ettore Molinario – collezionisti

FOCUS ore 16:00
Presentazione del progetto curato da Denise Gadelha sulla fotografia contemporanea Brasiliana. Saranno presenti gli artisti.
In lingua inglese

CONFERENZA ore 17:00
Educare e formare alla lettura critica delle immagini dei mass media. Un progetto di Rete Fotografia
Intervengono: Marco Capovilla – fotogiornalista e docente Fotografia & Informazione, Carlo Cerchioli – fotogiornalista e presidente Fotografia & Informazione, Mariateresa Cerretelli – giornalista, photo editor e presidente GRIN, Andrea Lassa – CFP Bauer – Afol Metropolitana

PREMIO ore 18:00
Premiazione I edizione Premio RaM Sarteano
Intervengono: Francesco Landi – sindaco di Sarteano, Enzo Ragazzini – fotografo

PREMIO ore 18:30
Premiazione I edizione Premio Piaceri d’Italia.

 

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’fotografia’ unit=’list’]

Domani a Milano si inagura MIA Photo Fair 2017

MIA Photo Fair, la fiera dedicata alla fotografia d’arte è uno degli appuntamenti più attesi della stagione espositiva del capoluogo lombardo. Da domani per tre giorni si svolgerò negli spazi di The Mall, nel quartiere di Porta Nuova a Milano offrendo un programma culturale di grande qualità.

Dopo il successo dell’edizione 2016, che ha visto oltre 24.000 visitatori, MIA Photo Fair, ideata e diretta da Fabio Castelli e Lorenza Castellianche quest’anno si presenta con il suo format consolidato: da un lato, le gallerie, cui viene lasciata la possibilità di proporre collettive o progetti monografici; dall’altro, Proposta MIA, ovvero una selezione di fotografi che espongono il proprio lavoro individualmente. 130 gli espositori, di cui 80 le gallerie partecipanti, provenienti da 13 nazioni, cui si aggiungerà un’area dedicata all’editoria nella quale la nostra rivista Il Fotografo diretta da Denis Curti sarà protagonista.

Molte sono le novità della VII edizione di MIA Photo Fair. Per la prima volta, si porteranno all’attenzione del pubblico tre progetti tematici legati ad altrettante aree geografiche: il Focus Brasile, a cura di Denise Gadelha, il Focus Asturie, a cura di Monica Alvarez Careaga, e il Focus Ungheria a cura di Art Photo Budapest. Verrà inoltre riservato un particolare interesse per la performance, con la partecipazione di Flux Laboratory, uno spazio sperimentale multidisciplinare con sede a Ginevra, Zurigo e Atene, che incoraggia il lavoro creativo e performativo attraverso incontri con il mondo della danza, dell’arte, della filosofia, della musica e della tecnologia, e con ArtOnTime, un progetto curatoriale itinerante, promosso da Artraising e sostenuto dalla Maison svizzera di orologeria Eberhard & Co. Il progetto ha l’obiettivo di finanziare e lanciare artisti nell’arte performativa con il crowdfunding.

Lavazza si riconferma anche quest’anno partner di MIA Photo Fair: per la settima edizione il Caffè Artistico parlerà attraverso le immagini del Calendario Lavazza 2017 “We Are What We Live”, composto da 12 coppie di fotografie affiancate: metà uomo e metà ambiente. Negli scatti del fotografo francese Denis Rouvre è come se le due metà si sovrapponessero e si modellassero l’un l’altra: ogni ritratto è anche un paesaggio e ogni paesaggio finisce per essere un ritratto. Si rinnova per il sesto anno consecutivo anche il rapporto tra MIA Photo Fair e BNL Gruppo BNP Paribas, main sponsor della manifestazione che promuove il Premio BNL assegnato da una giuria qualificata ai fotografi che prendono parte alla fiera esponendo con le proprie gallerie di riferimento. Le opere finaliste verranno pubblicate su @bnl_cultura, l’account Instagram di BNL dedicato all’arte e alla fotografia. L’opera vincitrice entrerà a far parte del patrimonio artistico della Banca, che ad oggi conta oltre 5.000 opere.

MIA Photo Fair è anche un evento di riferimento per gli autori che intendono confrontarsi direttamente con esperti del collezionismo a livello internazionale. A seguito di una rigorosa selezione, 45 fotografi acquisiscono il privilegio di incontrarsi a tu per tu con collezionisti, art advisor e curatori di collezioni corporate e istituzionali provenienti da tutto il mondo. Gli incontri hanno la forma tipica di una lettura portfolio. La novità di quest’anno è l’istituzione del Premio Charles Jing per il miglior portfolio al quale verrà riconosciuto un premio di 7.000 euro, oltre alla concessione gratuita di uno stand nell’edizione 2018 di MIA Photo Fair a Milano. Completa il programma delle tre giornate MIA Photo Fair un fitto programma di talk, incontri e dibattiti. Per maggiori Informazioni è possibile contattare la segreteria organizzativa Tel. 0283241412 o e-mail info@miafair.it

www.miafair.it

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’fine art’ unit=’list’]

I finalisti dei Sony WPA 2017 selezionati fra 227.596 immagini

Giulia Piermartiri Edoardo Delille Professional Portraiture

I Sony World Photography Awards rappresentano una tra le più grandi competizioni fotografiche a livello mondiale. Il concorso raccoglie e premia le migliori opere di fotografia contemporanea dello scorso anno, presentate per ognuno dei quattro concorsi del contest. Come sempre, prodotta dalla World Photography Organisation, l’edizione 2017 segna il decimo anniversario della competizione e una collaborazione decennale con il suo principale sponsor, Sony.

“Quest’anno i Sony World Photography Awards hanno raggiunto una dimensione davvero globale, non ho mai visto scatti di una varietà e un’eterogeneità simili – ha dichiarato Zelda Cheatle, Presidente della giuria Professionisti. “In occasione del decimo anniversario, posso affermare con certezza che i Sony World Photography Awards e l’arte della fotografia stanno riscuotendo un grande successo”. Oggi sono stati annunciati i nomi dei dieci fotografi finalisti e le cinquanta menzioni speciali di tutte le categorie. I partecipanti hanno inviato 227.596 immagini per i concorsi Professionisti, Open e Giovani segnando con un forte aumento di candidati provenienti dall’Asia e Sud-est asiatico, tra cui Cina (90%), Myanmar (183%), Vietnam (108%), Filippine (71%) e Hong Kong (73%).
“Gli scatti finalisti dei Sony World Photography Awards, la maggior parte dei quali provenienti da Italia (22), Regno Unito (18), Germania (17), Cina (14) e Russia (11), rappresentano il meglio della fotografia contemporanea dello scorso anno e mostrano una straordinaria varietà di generi, stili e soggetti, confermando l’appeal internazionale del concorso e la sua esclusiva capacità di riunire le migliori immagini scattate da fotografi provenienti da ogni angolo del pianeta, per una dimensione davvero globale. E tra i fotografi meritevoli di citazione si annoverano altri 11 Paesi”, ha aggiunto Zelda Cheatle.
I finalisti dei concorsi Professionisti, Open, Giovani (in aumento del 56% come numero di candidati rispetto al 2016)  e Student Focus hanno impressionato i giudici per la solida narrativa e il linguaggio visivo di forte impatto che accompagnano i soggetti delle loro opere. L’elenco completo dei fotografi finalisti è visionabile sul sito www.worldphoto.org
La giuria convocata dalla World Photography Organisation è formata da esponenti della cultura internazionale e comprende: Zelda Cheatle Presidente di giuria e curatrice; Aida Muluneh, fondatrice/direttrice, Addis Foto Fest; Allegra Cordero di Montezemolo, curatrice e responsabile mostre, Centro de la Imagen; Denis Curti, curatore e direttore de Il Fotografo; Russ O’Connell, Picture Editor The Sunday Times Magazine e Françoise Callier, Program Director di Angkor Photo Festival & Workshops. Le giurie dei concorsi Open e Giovani erano presiedute da Damien Demolder, fotografo e giornalista, mentre il concorso Student Focus è stato giudicato da Andrea Kurland, caporedattore di Huck, Dan Rubin, fotografo e direttore artistico  e Jennifer Shaw, fondatrice e direttrice creativa, PhotoNOLA.

Commentando l’elenco dei finalisti di quest’anno, Scott Gray, CEO, World Photography Organisation, ha dichiarato: “Quest’anno, più che in passato, i candidati ai Sony World Photography Awards hanno dato prova di una grande integrità e di un approccio equilibrato. Sono stati presentati alla giuria meravigliosi capolavori di arte fotografica, non semplici scatti, e sono estasiato nel constatare che i nostri giudici hanno scelto di premiare l’abilità pura, l’interpretazione fotografica e l’audacia del fotografo, anziché il semplice soggetto fotografico. In dieci anni di storia, i Sony World Photography Awards hanno celebrato i fotografi e la fotografia; ora ci auguriamo di garantire che la fotografia abbia una piattaforma globale e venga riconosciuta come il mezzo dinamico, eccitante e accessibile che è”.

Martin Parr

Andrea Kurland, giudice della categoria Student Focus, ha aggiunto: “I finalisti di quest’anno sono un esempio lampante del perché concorsi come questo sono più importanti che mai. I lavori presentati erano originali, profondi e coraggiosi, una testimonianza che ci ricorda che il talento vincerà e prevarrà sempre sul rumore”.
I finalisti concorreranno ora per aggiudicarsi le più avanzate attrezzature fotografiche digitali firmate Sony, per essere inclusi nel catalogo dell’evento 2017, oltre che per premi in denaro del valore di 25.000 dollari per il titolo di Fotografo dell’Anno, 5.000 dollari per il vincitore assoluto della categoria Open e 30.000 euro in attrezzatura per l’università del vincitore della categoria Student Focus. I nomi dei vincitori verranno proclamati durante la cerimonia di premiazione, che si terrà a Londra il 20 Aprile 2017.
Tutte le opere vincitrici, finaliste e meritevoli di menzione saranno esposte in occasione della mostra “Sony World Photography Awards & Martin Parr – Edizione 2017”, che aprirà i battenti alla Somerset House di Londra il 21 aprile e ospiterà alcuni pezzi rari di Martin Parr, vincitore del premio Outstanding Contribution to Photography. A Londra, la mostra resterà aperta fino al 7 maggio prima della partenza del tour internazionale. I biglietti della mostra sono disponibili all’indirizzo www.worldphoto.org/2017exhibition

Helmut Newton inaugura oggi a Napoli

Dopo l’eccezionale anteprima di ieri, la maestosa mostra di Helmut Newton è pronta per farsi ammirare fino al 18 giugno al PAN, Palazzo Arti Napoli.

L’occasione è preziosa e sicuramente catalizzerà l’attenzione di chi è alla ricerca di un modo interessante per trascorre questo week end quasi primaverile. Denis Curti, direttore de Il Fotografo e curatore dei Tre Oci di Venezia, in collaborazione con Matthias Harder presenta White Women / Sleepless Nights / Big Nudes una magnifica esposizione che resterà aperta al pubblico da oggi (25 febbraio) al 18 giugno 2017 e raccoglie per la prima volta a Napoli oltre 200 immagini di Helmut Newton, uno degli indiscussi maestri della fotografia del Novecento.

“Il progetto nasce nel 2011 per volontà di June Newton, vedova del fotografo e presidente della Helmut Newton Foundation, e raccoglie le immagini dei primi tre libri di Newton pubblicati tra la fine degli anni Settanta e l’inizio degli anni Ottanta, da cui deriva il titolo della mostra e l’allestimento articolato in tre sezioni”, spiegano i curatori.
White Women
 del 1976 è il primo libro monografico di Newton ed è anche la prima volta in cui l’erotismo entra da protagonista nel mondo della moda. la raccolta riceve immediatamente il prestigioso Kodak Photo Book Award. Si tratta di 84 fotografie innovative e seducenti che rivoluzionarono il concetto di fashion photography testimoniando la trasformazione del ruolo della donna nella società.
Sleepless Nights
 fu pubblicato a due anni di distanza, nel 1978, e anche questa volta vede la donna, il corpo femminile e la sua sensualità soggetto centrale per immagini di moda, ritratti e reportage in gran parte creati per la rivista Vogue. Questa serie di immagini è forse quella che meglio definì lo stile del maestro rendendolo un’icona della fotografia di moda e glamour.

Helmut Newton in un ritratto realizzato da Irving Penn

Big Nudes
, infine (1981), è l’opera che consacra Newton come uno dei più celebrati protagonista della fotografia del secondo Novecento e inaugura una nuova logica di presentazione delle opere: la mostra composta da spettacolari gigantografie che da allora diventerà un’efficacissima soluzione espositiva per le gallerie e i musei di tutto il mondo ed estremamente gradita al grande pubblico. Imperdibile questa collezione di nudi a figura intera in bianco e nero ritratti con la medio formato da Newton che trasse ispirazione da alcuni manifesti utilizzati dalla polizia tedesca per trovare alcuni latitanti.
 La mostra, che come già indica il risultato dell’anteprima, sarà caratterizzata senza dubbio da uno straordinario successo di pubblico, è un’occasione da non perdere per scoprire, ammirare e approfondire, come mai prima i oggi, il lavoro di Helmut Newton.

L’evento, a cura di Denis Curti e Matthias Harder, è organizzato da Civita Mostre in collaborazione con la Helmut Newton Foundation e Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli.

Denis Curti, direttore de Il Fotografo e curatore dei Tre Oci di Venezia

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’helmut newton’ unit=’list’]

Al via Urban Photo Awards in collaborazione con Sprea Fotografia

Oggi si aprono le iscrizioni al concorso fotografico Urban Photo Awards, promosso dall’associazione culturale dotART di Trieste in collaborazione con Photographers.it e con la media partnership di Sprea Fotografia.
Giunto all’ottava edizione, URBAN vede ogni anno migliaia di foto in gara e centinaia di partecipanti da tutto il mondo. È un contest di respiro internazionale in continua crescita, uno dei pochi a “varcare i confini” del web offrendo ai fotografi una reale visibilità attraverso decine di mostre fotografiche itineranti in giro per il mondo. Nel 2016, URBAN ha allestito 32 mostre per quasi 700 foto esposte. Alla base di tutto, c’è sempre la ricerca del talento e della qualità.
Le foto saranno valutate da una prestigiosa giuria composta da Maurizio Galimberti (Presidente della Giuria, fotografo e artista di fama internazionale celebre per i suoi mosaici realizzati con la Polaroid), Monika Bulaj (fotografa, reporter e documentarista), Denis Curti (direttore artistico della Casa dei Tre Oci di Venezia e della nostra rivista Il Fotografo) e molti altri.

Maurizio Galimberti è Il presidente della giuria di Urban 2017

In qualità di presidente della giuria, Maurizio Galimberti sceglierà il vincitore assoluto del concorso fotografico e lo premierà a fine ottobre nel corso di Trieste Photo Days 2017, festival fotografico internazionale promosso proprio da dotART. Il montepremi totale è di oltre 4.000 €, di cui 1.300 riservati al vincitore assoluto.

Urban 2017 si divide in due sezioni incentrate sulla fotografia urbana: un tema che esplora la contemporaneità attraverso tutte le forme di fotografia ambientate nel tessuto cittadino. Denominatore comune è la Città, l’ambiente urbano e l’umanità che lo popola. La prima sezione è dedicata alle “Foto a tema” (con 7 aree tematiche: Street Photography, Architecture, Social City, Urban Art, Transport, Green Life, Visions), la seconda ai “Projects & Portfolios”, nella quale i fotografi potranno presentare sequenze di immagini che condividano un elemento comune (progetti, fotoreportage), e vere e proprie “storie” narrate attraverso le fotografie. Partecipare è semplice, basta seguire le indicazione proposte sul form.
Per maggiori informazioni: www.urbanphotoawards.com

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’street photo’ unit=’list’]

Maria Vittoria Backhaus: domani grande inaugurazione

Maria Vittoria Backhaus insieme a Giovanni Gastel

Domani appuntamento da non perdere con l’opening della mostra dedicata a Maria Vittoria Backhaus alle ore 18.30 presso la galleria Still Fotografia di Milano, curata da Denis Curti, che, con l’esposizione dedicata all’eclettica autrice, apre il ciclo di eventi Vintage Prints. La mostra, che presenta una collezione di 30 stampe originali e che ripercorre le tappe più significative della lunga e multiforme carriera della fotografa, sarà visitabile fino al 3 marzo 2017.
Politicamente impegnata, Maria Vittoria documenta le barricate studentesche a Parigi, il mondo operaio, il banditismo sardo, i girovaghi, fino ad approdare, negli anni ‘80 ai servizi per Casa Vogue, iniziando così la sua lunga collaborazione con Condé Nast. E l’incontro tra la reporter e il mondo fashion si rivela straordinario. Il mondo della moda si mescola a quello reale, e le immagini che nascono sono racconti che, mentre seducono descrivendo stili e tendenze, documentano i cambiamenti culturali e sociali del tempo. Il segreto della Backhaus è quello di trarre piacere e divertimento dal suo lavoro – lei stessa si definisce “una dilettante, nel senso del diletto” – e di riuscire a trasmetterlo con l’ironia di chi non si prende troppo sul serio e la passione di chi ama la sua professione “Non riesco a star ferma e smettere di fotografare! La fotografia è la mia vita”.

 

STILL, via Balilla 36, 20136 Milano
Opening mercoledì 8 febbraio 2017 ore 18.30
orari da lunedì a venerdì 9,00 – 18,00 sabato e domenica su appuntamento.
Ingresso libero.
Per informazioni
press@stillfotografia.it
www.stillfotografia.it
info@stilllove.it
tel. 02.36744528

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’maria vittoria backhaus’ unit=’list’]

Maria Vittoria Backhaus in mostra alla galleria STILL

Torna l’appuntamento con il ciclo Vintage Prints presso Still Fotografia. Questa volta con una mostra, dal9 febbraio al 3 marzo 2017, dedicata a una protagonista femminile: l’eclettica fotografa Maria Vittoria Backhaus.
Politicamente impegnata, Maria Vittoria inizia la sua carriera come fotoreporter, documentando le barricate studentesche a Parigi, il mondo operaio, il banditismo sardo, i girovaghi, fino a firmare un insolito servizio scattato a Roma nel backstage di un fotoromanzo: scene che parevano tratte – come racconta Maria Vittoria stessa – da “un Antonioni dei poveri”. Proprio da uno di questi scatti – unico esemplare presente in mostra – prende forma l’esposizione: una collezione di 30 stampe originali che ripercorre le tappe più significative della lunga e multiforme carriera della fotografa.

Curiosità e inventiva sono le parole che meglio descrivono Maria Vittoria, che grazie a queste qualità, negli anni ‘80 accetta la sfida di lavorare per Casa Vogue, iniziando così la sua lunga collaborazione con Condé Nast. E l’incontro tra la reporter e il mondo fashion si rivela straordinario: Maria Vittoria scopre che l’estetica è un modo di vivere, una disciplina rigorosa che le permette di liberare la sua grande creatività. Il suo estro e il suo sguardo critico offrono alle immagini di moda e di design una nuova prospettiva: i soggetti non sono più modelli statici su fondali neutri ma vivi protagonisti immersi in elaborate scenografie. Il mondo della moda si mescola a quello reale, e le immagini che nascono sono racconti che, mentre seducono descrivendo stili e tendenze, documentano i cambiamenti culturali e sociali del tempo. La mostra documenta come, pur sperimentando i più diversi generi fotografici, Maria Vittoria sia sempre riuscita a mantenere chiara la sua cifra stilistica, la sua forte personalità. Il suo segreto è quello di trarre piacere e divertimento dal suo lavoro – lei stessa si definisce “una dilettante, nel senso del diletto” – e di riuscire a trasmetterlo con l’ironia di chi non si prende troppo sul serio e la passione di chi ama la sua professione “Non riesco a star ferma e smettere di fotografare! La fotografia è la mia vita”.

Still, via Balilla 36, 20136 Milano
Opening mercoledì 8 febbraio 2017 ore 18.30
lunedì | venerdì 9,00 | 18,00
sabato – domenica su appuntamento
ingresso libero
Per informazioni
press@stillfotografia.it
www.stillfotografia.it
info@stilllove.it
tel. 02.36744528

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’fotografia contemporanea’ unit=’list’]

Diventa curatore di mostre

Diventa-curatore

Al via la seconda edizione del corso Become a Curator_Photography ideato da Alessia Locatelli che si svolgerà a Milano dal 20 al 25 Febbraio 2017 presso il bellissimo Tim Space, ed è interamente dedicato allo studio e all’approfondimento della curatela e dell’organizzazione di mostre di arte e fotografiche. Il percorso formativo è rivolto a tutti coloro vogliano approfondire le pratiche curatoriali del mondo della fotografia contemporanea e quindi fotografi, curatori, galleristi, collezionisti, amatori, lavoratori museali e studenti, e ha l’obbiettivo di formare figure professionali esperte nell’organizzazione di eventi per musei, istituzioni pubbliche, fondazioni e gallerie private in grado di realizzare la curatela di una mostra di fotografia o di arte, dalla ideazione alla sua finale realizzazione.

I Fotografi possono:

  •  Imparare a gestire e organizzare e presentare il loro portfolio a gallerie e festival – Conoscere importanti professionisti del settore per un primo orientamento nel mondo della fotografia
  •  Imparare a presentare un progetto di mostra – Scrivere un comunicato e gestire un minimo di comunicazione del proprio evento in maniera corretta ed autonoma
  •  Conoscere le tecniche di illuminazione ed allestimento utili per le proprie esposizioni

NeoLaureati/Diplomati di Accademie e Università possono:

– capire confrontandosi con professionisti la complessità di questo mestiere

  • se fare della loro passione una professione concreta
  • Gestire da subito i loro eventi e le loro mostre in maniera professionale
  • Conoscere esperti del settore e ricevere i loro segreti e consigli

L’evento formativo, che si svolge su 25 ore totali di lezione, è particolarmente indicato anche per i collezionisti, che potranno acquisire il linguaggio tecnico del mondo della fotografia ed i segreti alla base della scelta di uno scatto di qualità, non limitandosi solo al soggetto rappresentato. Così come per i galleristi e i referenti museali che matureranno una visione a trecento sessantagradi che li potrà coadiuvare nella gestione del loro lavoro quotidiano, nella lettura dei portfoli e scelta degli artisti, nell’applicare i costi di vendita alle fotografie e nella comprensione e valutazione delle fiere più utili al proprio lavoro Attraverso lezioni tenute da esperti del settore, case study, il corso affronterà i diversi argomenti coinvolti nella riuscita di un evento curatoriale.

Sono previste visite presso gallerie specializzate di arte contemporanea o fotografia. Il corso è a numero chiuso per massimo 15 allievi per sessione. Alla fine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza.

Docenti:

Denis Curti (Gallerista, critico, curatore indipendente e direttore della rivista “Il Fotografo”)

Alessia Locatelli (Critico e curatore indipendente, contributor per JulietArt Mag)

Claudio Composti (Direttore MC2 Gallery, scouting)

Emanuela Bernascone (EB Ufficio stampa e comunicazione)

Spazio81 (Fine Art printer Lab, lezione sul linguaggio della fotografia, sulla conservazione e la stampa digitale)

Per informazioni e iscrizioni è possibile consultare la pagina Facebook dedicata oppure contattare gli organizzatori. Tel. 347.9638427  E-mail: locatellialessia77@gmail.com

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’mostre fotografiche’ unit=’list’]

Curti+Cinquegrana+Pozzi: lettura portfolio con i master

The Art Incubator presenta i primi appuntamenti 2017. Il prossimo sabato 18 febbraio dalle 10:30 alle 13:30 troviamo in calendario Professional Photo Sessions #01, un’imperdibile sessione di lettura portfolio dedicata ai fotografi professionisti con Glenda Cinquegrana, Denis Curti e Carla Pozzi che si svolgerà presso Glenda Cinquegrana Art Consulting, via Sant’Antonio Maria Zaccaria 4, Milano.
Photo Sessions è il programma di eventi incentrati sull’analisi portfolio tenuti da noti professionisti del settore e rivolti a fotografi emergenti e autori che già operano nel campo della fotografia di ricerca, di moda e di pubblicità.Denis Lettura Portfolio
L’iniziativa è finalizzata a offrire un momento di confronto con specialisti di settore su un proprio progetto avviato o in via di finalizzazione. Tali incontri saranno anche occasione per la ricerca di nuovi talenti da indirizzare e impiegare in ambito espositivo ed editoriale.
La lettura dei portfolio, in questa sessione avrà come esperti Glenda Cinquegrana, notissima gallerista, promotrice e organizzatrice di mostre di grande rilevanza nazionale e internazionale, Denis Curti, direttore della Casa dei Tre Oci di Venezia e del mensile Il Fotografo, curatore di aste e autore di numerosissime pubblicazioni, e Carla Pozzi, Fashion Editor per Harpers Bazaar e per Condé Nast è stata la curatrice di molte tra le più importanti campagne pubblicitarie di moda degli ultimi anni.
La lettura si svolgerà sotto forma di incontri individuali con ciascuno dei tre lettori della durata di 30 minuti, in cui verranno discussi aspetti tecnici, stilistici e di narrazione di ogni singolo lavoro, offrendo ai fotografi pareri diversi che spaziano dal campo della fotografia d’autore e alla fotografia moda e di advertising.
La sessione di lettura è pensata come un o momento di formazione e di consulenza artistica, ma anche come occasione sociale, nella quale i partecipanti sono invitati a trattenersi anche oltre il momento della propria lettura. Al termine della lettura verrà offerto un piccolo rinfresco.
È richiesta la prenotazione. Maggiori informazioni e regolamento di partecipazione sul sito di The Art Incubator

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’photo portfolio’ unit=’list’]

La Fotografia al Centro: ti aspettiamo in Piazza Duomo!

Ancora posti disponibili per le letture portfolio insieme alla redazione de IL FOTOGRAFO!

Sabato 17 dicembre, dalle 15 alle 19, vi aspettiamo al Mondadori Megastore di Piazza del Duomo – Milano, per la festa della fotografia!

In collaborazione con MICROSOFT, un pomeriggio interamente dedicato alla passione per la fotografia.

>>>Registrati Gratuitamente<<<

Quattro esperti redattori de Il Fotografo saranno a vostra disposizione per leggere il vostro portfolio e darvi consigli e suggerimenti per lavorare al vostro progetto fotografico.

  • Denis Curti
  • Silvia Taietti
  • Federica Berzioli
  • Giada Storelli

Assicurati la lettura portfolio, Prenotati Gratis!


Rimani collegato sul nostro portale e sull’evento Facebook per tutti gli aggiornamenti.

Carica le tue foto su una chiavetta, verranno visualizzate dai nostri professionisti sul nuovo Microsoft Surface Pro4, il tablet che sostituisce il portatile. Ecco un’anticipazione delle caratteristiche tecniche che lo contraddistinguono in questo video.

https://www.youtube.com/watch?v=nSDmCPH3OWc

0 0,00
Go to Top