Tag archive

festival - page 3

Al via la prima edizione della Milano PhotoWeek dal 5 all’11 giugno 2017

Un palinsesto diffuso con oltre 150 iniziative in città: ogni giorno un appuntamento speciale in primo piano, appositamente ideato per la Milano PhotoWeek, oltre a un fitto programma di mostre, incontri, visite guidate, laboratori, progetti editoriali, opening e finissage, proiezioni urbane per una settimana tutta dedicata alla fotografia.


Informazioni e programma completo su: photoweekmilano.it

Dal 5 all’11 giugno Milano si arricchisce di una nuova iniziativa interamente dedicata alla fotografia, con la prima edizione della Milano PhotoWeek, promossa e coordinata dal Comune di Milano, Assessorato alla Cultura, realizzata in collaborazione con ArtsFor, con il supporto di Fondation Carmignac e Leica.

Un palinsesto diffuso che coinvolgerà più di cento sedi e circa 150 iniziative in città, con un calendario di appuntamenti speciali in primo piano appositamente ideati per la Milano PhotoWeek, cui si aggiungerà un’intensa programmazione di mostre, incontri di approfondimento, visite guidate, laboratori, progetti editoriali, opening, finissage, proiezioni, film e molto altro ancora.

Obiettivo della Milano PhotoWeek è valorizzare e promuovere la fotografia in tutte le sue possibili espressioni e forme per offrire ai cittadini, appassionati e non, una proposta diversificata e di qualità. Una manifestazione che vuole avvicinare il pubblico alla fotografia e ai luoghi della città che la trattano professionalmente, quindi musei, archivi, gallerie, laboratori, scuole, agenzie, collettivi, case editrici. La PhotoWeek è nata grazie alla collaborazione attiva di tutti i professionisti del settore che, chiamati a partecipare, hanno confermato l’importanza e la ricchezza del panorama culturale ed economico legato alla produzione fotografica milanese.

Il programma cartaceo della Milano PhotoWeek sarà inserito in un fotoromanzo che verrà distribuito in 20.000 copie. Milano ti guardo è il titolo del magazine, ideato e realizzato appositamente per raccontare una prima storia dedicata alla città, sdrammatizzando l’uso della fotografia, per affrontare con ironia ma estrema serietà un primo argomento: quello dei giovani e il lavoro.


[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’gianni berengo gardin’ unit=’list’]

Obiettivo Masaccio a San Giovanni Valdarno

Gabriele Micalizzi - DOGMA

L’evento fotografico “Obiettivo Masaccio” – edizione 2017 , organizzato dal Fotoclub “Il Palazzaccio” si terrà dal 3 al 18 Giugno 2017 in San Giovanni Valdarno (Arezzo).



Nell’ edizione 2017 di “Obiettivo Masaccio” esporranno autori di fama internazionale quali Gabriele Micalizzi, vincitore del primo Master of Photography , in onda su Sky Arte, e talenti emergenti come Alessandro Montanari, che ci mostrerà la sua fotografia psicologica che lo ha reso famoso in Italia.


Gabriele Micalizzi – DOGMA

La terza mostra in collaborazione con “SAY I DO ”, che, dopo lo straordinario successo del 2013, allestirà un nuovo evento sulla fotografia di matrimonio a cura di fotografi di calibro internazionale: Dennis Berti, Franck Boutonnet, Cafa Photo, Fortunato Caracciolo, Rino Cordella, Andrea Corsi, Emin Kulyiev, Victor Lax, Look Fotografia, Tudor Marius, Fabio Mirulla, Edoardo Morina, Theilen Photography, Daniele Vertelli.

Esposizioni:
“Dogma” di Gabriele Micalizzi – Pieve di San Giovanni Battista, Piazza Cavour ed installazione in Via Peruzzi

“Tales of Lamu” di Alessandro Montanari – Ex Ceramica, Via Mannozzi 18 – primo piano

“Say I do” Autori vari – Università di Geotecnologie, Via Vetri Vecchi 34

Inaugurazione:
Sabato 3 Giugno ore 16.30 – Centro Geotecnologie – Aula Magna, Via Vetri Vecchi 34

INGRESSO LIBERO

Programma completo ed aggiornato su www.obiettivomasaccio.it


[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’damien hirst’ unit=’list’]

Photo Vogue Festival: ecco il programma dei talk

pvf


Ogni giorno Base Milano sarà animata da talk a ingresso libero sulla fotografia in ogni sua declinazione.

Ecco il programma dei talk e degli opening delle mostre al pubblico:


martedì 22 novembre

– ore 18.00 Apertura ufficiale a ingresso libero @BASE

– ore 18.30 Talk@BASE: A conversation with Vanessa Beecroft (in Inglese)
A conversation between the artist Vanessa Beecroft and Alessia Glaviano, senior photo editor di Vogue Italia, L’Uomo Vogue e web editor di Vogue.it


mercoledì 23 novembre

– ore 14.00 – 15.15 Talk@BASE: “Factotum. Curatori editori artisti consulenti: nuovi identikit nel mondo della fotografia”
Massimo Torrigiani, co-direttore di Fantom, un collettivo curatoriale dedicato a fotografia e suono, e direttore artistico del nascente polo per l’arte e la cultura contemporanea del Comune di Bari

– ore 15.30 – 16.45 Talk@BASE: “Photography and the art market” (in Inglese)
Un dialogo tra Michael Hoppen, Michael Hoppen Gallery, e Chiara Bardelli Nonino, photo editor di Vogue Italia


giovedì 24 novembre

– ore 9.30 Vanessa Beecroft Polaroids 1993.2016 
Apertura ufficiale al pubblico della mostra @Palazzo Reale

– ore 12-13 Talk@BASE: “Fashion and photobooks”
Chiara Bardelli Nonino, photo editor di Vogue Italia in dialogo con Giulia Zorzi, fondatrice e direttrice di Micamera

– ore 14-15.15 Talk@BASE: “First Do No Harm: Accidental Intentions in contemporary African photography”
A conversation between Azu Nwagbogu, founder and director of LagosPhoto Festival and African Artists’ Foundation, and Maria Pia Bernardoni, curator of LagosPhoto Festival’s international projects and African Artists’ Foundation

-ore 15.30-16.45 Talk@BASE: “Mapping the new reality”
Riccardo Conti, critico d’arte

– ore 17-18.15 Talk@BASE: “Nuova fotografia italiana: luoghi, persone, azioni”
Francesco Zanot, curatore CAMERA, Torino, in dialogo con i fotografi Antonio Ottomanelli e Alessandro Calabrese

– ore 18.30 – 19.45 Talk@BASE: “The Female Gaze” (in Inglese)
A conversation between Chiara Bardelli Nonino, photo editor of Vogue Italia, and the artists Bex Day, Amanda Charchian and Shae DeTar


venerdì 25 novembre

– ore 12-13 Talk@BASE: “Immagine e digital habits. Il ruolo dell’immagine nella user experience”
Barbara Corti, Digital Product Director di Condé Nast Italia

– ore 14-15.15 Talk@BASE: “Crossing the Fields: quando arte e moda annullano i confini”
Alessandro Rabottini, direttore artistico miart 2017 in dialogo con Maria Luisa Frisa, critico e curatore

– ore 15.30-16.45 Talk@BASE: “Photolux Festival”
Enrico Stefanelli, fondatore e direttore artistico di Photolux Festival

– ore 17-18.15 Talk@BASE: “Change the way you see the world”
A conversation between Francesca Marani, photo editor of Vogue.it, and the artists Gioconda and August powered by Huawei

-ore 18.30-19.45 Talk@BASE: A conversation with Mario Calabresi
Alessia Glaviano, senior photo editor di Vogue Italia, L’Uomo Vogue e Web Editor di Vogue.it, in dialogo con Mario Calabresi, direttore de La Repubblica


sabato 26 novembre

– ore 11-13 Portfolio Review @BASE Milano

– ore 14-15.15 Talk@BASE: “Muddy Waters” (in Inglese)
A conversation between Christto&Andrew, artistic visual duo, and Marcella Manni, founder and curator of activities at Metronom

– ore 15.30 – 16.45 Talk@BASE: “Armin Linke è un fotografo o un artista? Visita guidata alla mostra: L’apparenza di ciò che non si vede al PAC di Milano” 
Ilaria Bonacossa, direttore artistico del Museo d’Arte Contemporanea di Villa Croce a Genova, curatrice della mostra “Armin Linke. L’apparenza di ciò che non si vede”

– ore 17-18.15 Talk@BASE: A conversation with Yoshinori Mizutani (In Italiano con traduzione simultanea)
Mariuccia Casadio, art consultant di Vogue Italia e curatrice, in dialogo con l’artista Yoshinori Mizutani

– ore 18.30 – 19.45 Talk@BASE: A conversation with Paolo Roversi (in Inglese)
A conversation between the artist Paolo Roversi and Alessia Glaviano, senior photo editor di Vogue Italia, L’Uomo Vogue e Web Editor di Vogue.it


Locations e orari

BASE MILANO
22-26 NOVEMBRE 2016
THE FEMALE GAZE
E PHOTOVOGUE/inFASHION

VIA BERGOGNONE, 34 MILANO

orari di apertura:
martedì e sabato: 11:00 – 22:00
da mercoledì a venerdì: 11:00 – 20:00

Ingresso gratuito


PALAZZO REALE
24-29 NOVEMBRE 2016

VANESSA BEECROFT POLAROIDS 1993.2016

PIAZZA DUOMO, 12 MILANO

orari di apertura:
giovedì e sabato 9.30 – 22.30
martedì, venerdì e domenica 9.30 – 19.30 lunedì 14.30-19.30

Ingresso gratuito

Arezzo & Fotografia: la biennale internazionale di arte fotografica

© Robert Hutinski

L’associazione fotografica Imago presenta:

AREZZO & FOTOGRAFIA
Biennale internazionale di arte fotografica
2-11 dicembre 2016
Arezzo



Da venerdì 2 dicembre 2016 a domenica 11 dicembre sarà aperta al pubblico la sesta edizione del festival internazionale di fotografia Arezzo&Fotografia, la biennale internazionale di arte fotografica. Il festival si svolgerà nel centro storico Arezzo, sotto la direzione artistica di Fanny Raspini e organizzato dall’Associazione Fotografica Imago.
Il programma della sesta edizione di A&F si presenta particolarmente ricco di mostre, incontri, eventi, workshop ed occasioni di confronto. Tutto è mirato alla valorizzazione dell’eccellenza della fotografia contemporanea: con la presenza di protagonisti affermati e la ricerca di giovani talenti, attraverso la celebrazione dei grandi maestri e la riscoperta di archivi storici.
Un progetto ambizioso, ma anche un percorso di crescita culturale e personale. Un’alfabetizzazione visiva che nasce dalla voglia di creare e di comunicare attraverso immagini.
La città di Arezzo diventa al tempo stesso cornice e contenuto di A&F: le mostre dei vari autori si snodano in un percorso che coinvolge gran parte del centro storico della città, alla scoperta delle sue storie, delle sue bellezze e di luoghi che si aprono proprio per il festival.


– sito ufficiale: http://www.arezzoefotografia.com/

– pagina instagram: https://www.instagram.com/arezzoefotografia/

– pagina Facebook: https://www.facebook.com/ArezzoeFotografia/?fref=ts

– pagina Google +: https://plus.google.com/108861058038579185072

– pagina Twitter: https://twitter.com/arefotografia

Sito ufficiale dell’Associazione fotografica Imagohttp://www.imagoarezzo.com/

Festival della Fotografia Etica – Lodi: gli appuntamenti del weekend (22-23 ottobre)

INCONTRI E LETTURE PORTFOLIO

logo_ffe_2016


22 – 23 ottobre 2016

Il Gruppo Fotografico Progetto Immagine presenta gli appuntamenti in programma a Lodi nel corso del terzo weekend della VII edizione del Festival della Fotografia Etica (22 – 23 ottobre 2016).

Si tratta di incontri che permetteranno sia agli aspiranti fotoreporter sia agli appassionati di fotografia di scoprire nuove tendenze e progetti in ambito fotografico, di aggiornarsi su diverse tematiche di stretta attualità e di confrontarsi con fotografi, photoeditors, editori ed esperti del settore.

Tutti gli appuntamenti in programma si svolgeranno presso la Sala Granata della Biblioteca Laudense (via Solferino, 72 – Lodi), mentre le letture portfolio avranno luogo presso il Caffé Letterario (via Fanfulla, 3 – Lodi).


invito-premio-voglino-2016


INCONTRI – c/o Sala Granata, Biblioteca Laudense (via Solferino, 72 – Lodi)

SABATO 22 OTTOBRE 2016

– ore 15,30: Ulster – Nord Irlanda – Una storia ancora aperta

Un incontro con i coordinatori del Festival della Fotogra a Etica, Alberto Prina e Aldo Mendichi, per parlare dell’attuale situazione sociale e politica dell’Irlanda del Nord. Attraverso la fotografia, Prina e Mendichi indagano infatti questi territori dal 2007, organizzando diversi workshop. Interverranno: Alberto Prina (fotografo e fondatore del Gruppo Fotografico Progetto Immagine) e Aldo Mendichi (presidente del Gruppo Fotografico Progetto Immagine).


DOMENICA 23 OTTOBRE 2016

– ore 17,00: Photo Generation. Un’istantanea di Michele Neri
Presentazione del libro Photo Generation. Un’istantanea di Michele Neri. Un volume attraverso il quale il giornalista pone domande, solleva dubbi e indica una possibile strada verso un mondo delle immagini eticamente più consapevole. Interverranno: l’autore, Michele Neri, e la curatrice Livia Corbò.


LETTURE PORTFOLIO – c/o Caffé Letterario (via Fanfulla, 3 – Lodi)
sabato, ore 10,00 -13,00 e 15,00 – 18,00 – domenica, ore 10,00 -12,30

Le letture portfolio organizzate in occasione della VII edizione del Festival della Fotografia Etica rientrano nell’ambito della II edizione del Premio Voglino, l’iniziativa ideata, organizzata e diretta dal Frame Foto Festival di Salsomaggiore Terme e ospitata quest’anno dalla manifestazione lodigiana.

Le letture portfolio avranno una durata di 20 minuti l’una e un costo di 10,00 € ciascuna. L’iscrizione è aperta a tutti, fino all’esaurimento dei posti disponibili, e dovrà avvenire attraverso l’invio dell’apposita scheda di partecipazione, compilata e firmata, all’indirizzo e-mail premiovoglino@gmail.com. Ogni partecipante potrà prenotare fino a due letture portfolio, selezionando i lettori prescelti e l’orario di lettura disponibile.

Al termine delle due giornate di incontri, i lettori coinvolti – che di fatto compongono la giuria del Premio Voglino 2016 – selezioneranno gli autori dei due progetti migliori, che si aggiudicheranno così i premi delle due categorie in concorso, ovvero: Miglior Portfolio (aperto a tutti) e Giovane Talento (riservato agli under 35).

ELENCO LETTORI

  • Alessandro Penso (fotografo)
  • Manila Camarini (photoeditor D La Repubblica)
  • Nicolò Fano (direttore Galleria Materia)
  • Alessandro Rizzi (fotografo)
  • Emanuela Mirabelli (photoeditor Marie Claire)
  • Paola Riccardi (vicepresidente Fotografi Senza Frontiere Onlus, curatrice e docente di editing fotografico)
  • Francesco Merlini (fotografo, Photoeditor e Sales Manager Prospekt Photographers Agency)
  • Arnau Bach (fotografo)

In palio, premi in denaro (1.500 € per il Miglior Portfolio e 500 € per il Giovane Talento), la stampa del progetto da parte del laboratorio BAM di Antonio Manta, una mostra dedicata, l’abbonamento annuale alla rivista Gente di Fotografia e una tracolla in pelle per fotocamera Figosa.

La premiazione avverrà sabato 29 ottobre 2016, alle ore 18,30, presso il Caffè Letterario a Lodi (via Fanfulla, 3).

Per maggiori informazioni sul regolamento e le modalità di partecipazione clicca qui.


Per informazioni

Gruppo Fotografico Progetto Immagine via Vistarini, 30 – 26900 Lodi

info@festivaldellafotografiaetica.it

www.festivaldellafotografiaetica.it

In arrivo l’edizione 2016 di Photolux

Dal 19 novembre all’11 dicembre 2016 Photolux presenta le mostre dei vincitori di tre tra i più importanti premi internazionali dedicati alla fotografia: World Press Photo 16Leica Oskar Barnack Award 2016 e Manuel Rivera-Ortiz Foundation Photography Grant 2016.
Workshop, Letture Portfolio e Leica Talk animeranno i fine settimana con grandi ospiti. Scoprite il programma completo sul nuovo sito!


unnamed


LETTURE PORTFOLIO 2016

Se volete presentare il vostro portfolio a curatori, photoeditor, galleristi e professionisti della fotografia, completate l’apposito modulo sul sito e prenotate le letture con gli ospiti di Photolux 2016: Clelia Belgrado, Michele Bella, Bruno Cattani, Manuela Cigliutti, Claudio Composti e Veronica Iurich, Riccardo Costantini, Benedetta Donato, Sandro Iovine, Alessia Locatelli, Alessia Paladini, Fiorenza Pinna. L’iscrizione è aperta a tutti, fino a esaurimento posti.
ISCRIVITI


WORKSHOP 2016

Non perdete l’occasione di lavorare fianco a fianco con alcuni tra i migliori fotografi e professionisti del settore. I workshop sono aperti a tutti fino a esaurimento posti.

Clicca qui per scoprire tutti i workshop in programma.


LEICA TALK 2016

Ogni weekend presentazioni di libri e progetti, lectures e conferenze.

Consulta il PROGRAMMA

SAVE THE DATE!

 

In arrivo Trieste Photo Days 2016: tre giorni dedicati alla fotografia urbana

FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA URBANA – 28-29-30 OTTOBRE | urban life – le città si raccontano

unnamed

Da venerdì 28 a domenica 30 ottobre 2016 torna Trieste Photo Days, festival dedicato alla fotografia urbana promosso dall’associazione dotART, sotto la direzione di Stefano Ambroset e con la consulenza creativa di Angelo Cucchetto, ceo del media partner Photographers.it. Una rassegna che esplora la contemporaneità attraverso tutte le forme di fotografia ambientate nel tessuto urbano, riunendo mostre di artisti italiani e stranieri, workshop, proiezioni, contest, presentazione di libri, incontri e altri eventi.

Denominatore comune è la città, l’ambiente urbano e l’umanità che lo popola: la vita quotidiana delle metropoli e dei piccoli centri abitati, i contrasti e le contraddizioni della città e della provincia, gli scorci artistici, le geometrie architettoniche, i frammenti di colore che spezzano il grigiore cittadino.
La sede principale del festival sarà la Sala del Giubileo di Riva Tre Novembre 9. Sono previsti eventi anche alla Sala Sbisà presso l’Università Popolare di Trieste, alla Biblioteca Livio Paladin presso il Palazzo del consiglio Regionale e in vari locali del centro città.
Il programma completo è consultabile qui.


Eventi  in programma

Conferenza “Architettura – Visioni” a cura di Graziano Perotti. Con Andrea Rossato
Durante la serata saranno presentati “Geometries” di Andrea Rossato e i progetti “Milano in Metro”, “India. Regni del Deccan” e “Marocco, Chefchauen – La città blu” di Graziano Perotti.


Selezione progetti per mostra personale TPD 2017 con Maurizio Garofalo
Lettura di progetti fotografici a tema Urban Life, finalizzata alla scelta di un progetto espositivo che verrà prodotto da Trieste Photo Days e portato in mostra nell’edizione 2017.


Presentazione [u·to·pi:·a] di Carlo Bevilacqua
Progetto fotografico a cui l’autore ha dedicato quasi cinque anni. Un viaggio visuale dall’india e Singapore a Vancouver Island in Canada, attraverso Europa e Stati Uniti, alla scoperta non solo di comunità alternative, spirituali, artistiche, hippie, ecologiche ma anche di iniziative individuali che delle grandi imprese incarnano lo spirito utopico.


Presentazione del collettivo Un-Posed
Monika Krzyszkowska, vincitrice del concorso URBAN 2016 Photo Awards e membra dell’Association of Polish Art Photographers (ZPAF), presenterà le foto del collettivo polacco Un-Posed (Niepozowane, “fuori posa”). Il collettivo è stato fondato nel 2011 da Damian Chrobak, e in pochi anni si è affermato come il più importante gruppo polacco di street photographers.


Presentazione del libro “URBAN unveils the city and its secrets”
Una narrazione concettuale con immagini di oltre 80 fotografi tratte dalla classifica del concorso URBAN 2015.


Workshop in programma

Workshop “Fotoreportage in Città” con Graziano Perotti
Un workshop dedicato ai fotografi che desiderano trascorrere una giornata a lavorare fianco a fianco con Graziano Perotti, fotoreporter professionista con alle spalle più di 200 reportage per i più importanti magazine italiani.


Workshop di esplorazione urbana “Exercising the city / Esercitare la città”
A cura di Sabina Damiani e Luca Meola. Workshop sulla creazione di un immaginario visivo della città di Trieste attraverso i suoi momenti specifici e angoli nascosti, lontani da un immagine promossa e ormai collaudata della città. Posti e situazioni reali, nel quotidiano, che formano un’autentica immagine della città sono i fili conduttori della ricerca che verrà chiesta a ciascun partecipante.

Mostre in programma

“Urban life – Le città si raccontano”
Esposizione collettiva sulla città. Attraverso gli scatti di 10 autori, osserviamo la vita quotidiana delle metropoli e dei piccoli centri abitati, i contrasti e le contraddizioni della città e della provincia, gli scorci artistici, le geometrie architettoniche, i frammenti di colore che spezzano il grigiore cittadino. I progetti espositivi si sviluppano attraverso 6 aree tematiche: Social city, Street Stories, Urban Art, Architecture, Transport e Green life. In mostra i progetti: “Cidade Da Garoa” di Luca Meola (Italia), “Nobody has swaga on my street like me” di Ricci Shryock (USA), “Tokyo 24×24” di Matteo Capellini (Italia), “The Visibile City” di Giuliana Mariniello (Italia), “Reazionalismo” di Michele Catalano (Italia), “Non Luoghi” di Michele Di Donato (Italia), “Enchanted Encounters” di James Niven (Australia), “Traffic” di Krzysztof Maniocha (Irlanda), “Under” di Marta Rybicka (Polonia), “Utopia” di Carlo Bevilacqua (Italia).


“Polska Ulicznie / Poland Streetwise”
Le migliori foto di Poland Streetwise 2016, il principale concorso fotografico polacco di Street Photography. Il contest mira a raccogliere il meglio di un anno di produzione di street photography in Polonia. Aperto a tutti, il Contest presenta solo due regole fondamentali: le fotografie non dovevano essere state scattate più di un anno prima, dovevano essere ambientate in Polonia.


“Kushti” di Alain Schroeder e “I heard a crack” di David Sharabani
Vincitore e secondo classificato della sezione “Projects & Portfolios” al concorso fotografico internazionale URBAN 2016 Photo Awards.


Mostra finale e premiazione URBAN 2016 Photo Award
Mostra finale del concorso internazionale URBAN 2016 Photo Awards con cerimonia di premiazione. Saranno esposte e premiate le 18 foto vincitrici. Ospite dalla Polonia Monica Krzyszkowska, che ritirerà il primo premio. Seguirà rinfresco offerto dai partner Scribano Vini, Panificio Iordan e Azienda Agricola Zore.
URBAN vede ogni anno migliaia di foto in gara e centinaia di partecipanti da tutto il mondo. È un contest di respiro internazionale in continua crescita, uno dei pochi a “varcare i confini” del web offrendo ai fotografi una reale visibilità attraverso decine di mostre fotografiche itineranti in giro per il mondo.


Il programma completo è consultabile qui.

Fujifilm è il main sponsor del Festival della Fotografia Etica di Lodi

Fujifilm Italia rinnova il suo sostegno al Festival della Fotografia Etica che, giunto alla settima edizione, è cominciato l’8 ottobre.
Per i quattro fine settimana di ottobre, Lodi si apre al mondo della fotografia offrendo un approfondimento di contenuti etici con mostre di fotoreporter di livello internazionale, incontri, dibattiti, workshop, letture portfolio, videoproiezioni e numerosi altri eventi tesi a indagare la relazione che intercorre tra etica, comunicazione e fotografia.ffe_lodi


Il Festival della Fotografia Etica, che si snoda in tutta la città, in luoghi storici e di interesse artistico e architettonico, nasce nel 2010 dall’idea del Gruppo Fotografico Progetto Immagine.
Per questa settima edizione, Fujifilm Italia sarà sponsor unico dello Spazio Tematico: Le Vite degli altri, quattro esposizioni di stampo antropologico che indagano la quotidianità e le tradizioni di popolazioni che vivono ai confini estremi del mondo.


Una sponsorizzazione che Fujifilm mette in campo per riaffermare la valenza della fotografia sociale, come momento artistico e di denuncia al tempo stesso, una sintesi tra arte ed espediente per approfondire la conoscenza della realtà umana e collettiva. Nella cornice dell’ex Chiesa di San Cristoforo a Lodi, in via Fanfulla 14, si potranno ammirare le mostre Mitakuye Oyasin di Aaron Huey, Suburbia di Arnau Bach, Days of Night, Nights of Day di Elena Chernyshova e The Ku Klux Klan di Peter Van Agtmael.
Durante i quattro week end del Festival, 8-9/ 15-16/ 22-23/ 29-30 ottobre, nel Chiostro del Broletto sito nella piazza centrale della città, Fujifilm sarà poi presente con un suo spazio espositivo in cui poter ricevere informazioni sul Sistema X, che ha conquistato numerosi fotografi in tutto il mondo, e poter provare i prodotti in gamma.


La collaborazione tra Fujifilm e il FFE si intensifica per un comune fine, ossia fare cultura dell’immagine e far fare al pubblico che parteciperà una riflessione sulla forza evocativa, divulgativa e pragmatica della fotografia.

Per maggiori informazioni clicca qui.

Per il programma completo visitare il sito clicca qui.

Fotografica: il festival della fotografia di Bergamo

FOTOGRAFICA
FESTIVAL DI FOTOGRAFIA BERGAMO
’16 OltreConfine
Dal 4 al 30 Novembre 2016
Palazzo della Ragione – Ex-carcere di Sant’Agata


Uno scatto e sei già «OltreConfine». Al di là, al di sopra, attraverso le paure e i sogni.

Dal 4 al 30 novembre, le immagini danno voce a chi non ha voce con «Fotografica. Festival di Fotografia Bergamo», la prima rassegna fotografica ospitata dalla Città dei Mille.


img_3394

Un’iniziativa di racconto e presa di coscienza, culturale e sociale, per parlare di migranti vicini e lontani, dei loro viaggi «OltreConfine», tema dell’edizione 2016, puntando l’obiettivo sulla linea sottile che divide la disperazione dalla speranza, la fuga da guerre e carestie dal sogno di una vita nuova.

Alessandro Penso, Giovanni Diffidenti, Fabrizio Villa, Simone Cerio, e Monika Bulaj sono solo alcuni dei fotografi di levatura internazionale che prenderanno parte al Festival, intervenendo in incontri, visite guidate, dibattiti ed esposizioni.

Cinque mostre fotografiche che attraverso gli scatti degli autori vogliono raccontare un mondo, quello dei migranti, che è anche il nostro, descrivendo quel che accade in modo semplice e diretto, come solo la fotografia sa fare.

Ospitato in alcuni dei luoghi storici più suggestivi di Bergamo, il Festival è organizzato con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Bergamo, della Provincia e il supporto di Caritas, Cesvi, Comunità Ruah ed Emergency.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito della manifestazione al seguente link www.fotograficafestival.it e la pagina Facebook.

photokina 2016

photokina 2016: si entra in una nuova dimensione

A Colonia il settore dell’imaging mette in mostra dinamismo e forza innovativaoriginalPreviewJW

191.000 visitatori entusiasti ed espositori soddisfatti: photokina, la fiera leader per foto, video e imaging, si è conclusa domenica a Colonia dopo una settimana di grandi successi. 983 espositori da 42 paesi hanno conquistato operatori e visitatori privati grazie alla presentazione di una serie di novità in tutti gli ambiti della filiera dell’imaging. Il nuovo format della fiera, sviluppato all’insegna di “Imaging Unlimited”, è stato valorizzato al meglio in tutti i segmenti: tantissimi giovani visitatori hanno invaso i padiglioni di Colonia, dimostrando curiosità e interesse per tutti gli aspetti dell’imaging e dedicando il proprio tempo alla scoperta di tecnologie e servizi. A photokina si è fotografato, filmato e condiviso come mai prima: durante la settimana di fiera quasi 34.000 tweet con l’hashtag photokina hanno fatto il giro del mondo. Prosegue il megatrend sociale dell’immagine come nuovo linguaggio universale e a photokina si è imposta anche una tendenza trasversale: la focalizzazione sul “decisive moment”, attimo unico e decisivo.photo_16_016_081_low

“L’adeguamento del format di photokina non era fine a se stesso, ma pensato per offrire anche in futuro al settore dell’imaging una forte piattaforma di business; a questo scopo è indispensabile raggiungere nuovi target e siamo molto felici che questo format sia stato accolto favorevolmente”, afferma Gerald Böse, President e Chief Executive Officer di Koelnmesse.

Dopo sei giorni ininterrotti di incontri con rivenditori, consumatori e rappresentanti dell’industria, anche il settore si è detto soddisfatto. “photokina 2016 ha sottolineato il dinamismo e la forza innovativa del settore dell’imaging; è stata un’esperienza particolare per tutti i partecipanti, da cui l’industria esce rafforzata. Anche la distribuzione ha raccolto impulsi importanti per i mesi a venire”, constata con piacere Rainer Führes, presidente dell’Associazione dell’industria fotografica.

Il successo del nuovo format è confermato anche dai numeri: la partecipazione di visitatori con meno di 30 anni è cresciuta di un quinto e per quasi il 40 per cento dei visitatori privati questa è stata la prima partecipazione a photokina, mentre il numero di operatori si è mantenuto stabile.

Sotto molti aspetti photokina 2016, svoltasi all’insegna di “Imaging Unlimited”, ha significato l’ingresso in una nuova dimensione. “Con il nuovo format, oltre a rivolgerci al nostro target abituale, volevamo stimolare un maggior numero di giovani ad approfondire le tematiche legate al mondo di foto, video e imaging”, così Katharina C. Hamma, Chief Operating Officer di Koelnmesse, spiega le ragioni della riorganizzazione di photokina. “Abbiamo fatto di photokina un evento multimediale incentrato sulla comunicazione per immagini e non una mera esposizione di prodotti; nei giorni scorsi abbiamo percepito chiaramente come questa idea abbia conquistato sia i visitatori che gli espositori.”

Come trend dilagante di photokina 2016 si è imposta l’attenzione al “decisive moment”, cioè all’attimo unico e decisivo. Il progresso tecnologico rivoluziona l’istantanea e i consumatori fanno ritorno all’immagine stampata o elaborata altrimenti, a immortalare un momento preciso simbolo di un’emozione; il boom delle macchine fotografiche istantanee è solo un’ulteriore prova di questo trend. Cresce anche la domanda di soluzioni personalizzate di output e photokina ha per esempio presentato varie possibilità di stampa pregiata su materiali differenti: nuove texture, formati e impulsi creativi per album fotografici e creativi che soddisfano al contempo il trend del “do it yourself” e l’amore per le immagini. Il comparto produttivo punta sempre più sulla sostenibilità.photo_16_034_016_low

Le nuove macchine fotografiche e gli obbiettivi presentati a photokina 2016 sono pensati su misura per le esigenze individuali sia degli utenti professionali che degli appassionati di fotografia più ambiziosi. Foto in 4K o 6K, mirini intercambiabili, sistemi flessibili o registrazioni editabili immediatamente in formato RAW: i fotografi godono ormai del massimo supporto per immortalare il “decisive moment”. Oltre ad affinare incessantemente gli aspetti tecnologici, i produttori di macchine fotografiche e obbiettivi puntano anche sull’estetica: continua il trend di un design purista combinato ad altissime prestazioni. Nella fascia semiprofessionale il segmento premium delle camere compatte si misura da pari a pari con le fotocamere a sistema e reflex, grazie anche ai nuovi sensori.

Anche ai registi photokina ha proposto tante possibili soluzioni per riprendere ed elaborare immagini in movimento, sia in ambito professionale che amatoriale. Quando si parla di fotografia action, riprese a 360 gradi o multicopter, l’imaging assume un carattere ancora più individuale e diversificato, attestato dai differenti stili e dalle tecnologie dei numerosi nuovi prodotti presentati, come anche dall’enorme gamma di accessori e funzioni supplementari. In primo piano si piazza sempre l’emozione: la sensazione di essere al centro di un momento unico, senza limitarsi ad essere semplici osservatori. Inoltre presso gli stand di molti espositori i visitatori hanno potuto constatare come le tecnologie di virtual e augmented reality si siano ulteriormente perfezionate.

A photokina 2016 i riflettori erano puntati su soluzioni smart collegate in rete, grazie non solo alle numerose collaborazioni fra prestigiose aziende produttrici di fotocamere e marchi di smartphone in riferimento ad obbiettivi e tecnica fotografica. Smartphone e tablet diventano un fattore centrale in tutte le fasi della filiera dell’imaging, sia sotto forma di pulsante di scatto o come schermo, per comandare i droni, elaborare le immagini o come strumenti di condivisione. Esiste un’ampia gamma di app intelligenti che agevolano fra l’altro anche l’archiviazione e la presentazione.

I visitatori hanno accolto molto positivamente le nuove proposte di photokina a esemplificazione del motto “Imaging Unlimited”: infatti il nuovo RENTAL POINT allestito per fotocamere e accessori ha lavorato senza sosta per l’intera durata della fiera.

Numerose esposizioni fotografiche hanno inoltre valorizzato anche la valenza artistica della fotografia: con la mostra “Masters of Photography” la Leica, partner ufficiale per la fotografia, ha presentato nel padiglione 1 una straordinaria collezione di immagini.

Con photokina anche la comunicazione (per immagini) è entrata in una nuova dimensione: secondo le statistiche durante la settimana di fiera nella sfera pubblica del social web sono state caricate in tutto il mondo circa 15.000 immagini relative a photokina e quasi 1.500 video.

Nel complesso photokina 2016 ha dimostrato con prepotenza che la tecnologia dell’imaging e l’amore per le immagini assurgono a livelli inediti in tutte le fasce di età e i gruppi target.

photokina 2016 in cifre:
A photokina 2016 hanno partecipato 983 aziende da 42 paesi, di cui il 69% dall’estero; dalla Germania hanno partecipato 211 aziende e 97 coespositori, mentre dall’estero hanno aderito 460 aziende e 215 coespositori. Comprese le stime relative all’ultimo giorno, a photokina 2016 sono stati registrati circa 191.000 visitatori da 133 paesi.

La prossima edizione di photokina si terrà
da martedì 25 a domenica 30 settembre 2018.

Castelnuovo fotografia: IV edizione

Torna l’atteso appuntamento nel borgo medievale di Castelnuovo di Porto, per la quarta edizione di Castelnuovo fotografia, il festival fotografico dedicato al paesaggio nelle sue innumerevoli declinazioni. Durante le tre giornate dell’1-2 e 9 ottobre è previsto un fitto calendario di appuntamenti, con mostre, proiezioni, incontri, editoria, letture portfolio, performance, workshop in cui critici, curatori ed editori, insieme ad artisti, maestri della fotografia e fotografi emergenti espongono i propri lavori sui temi dell’ esplorazione del paesaggio contemporaneo: naturale, urbano e sociale.castelnuovo_fotografia_2016-2

Tema di quest’anno è MINDSCAPE. Scatti e memoria, un’esplorazione del paesaggio nell’immaginario collettivo. 

Letteralmente il paesaggio mentale che le persone costruiscono investendo lo spazio reale di significati altri, rendendolo parte di un processo di elaborazione e interpretazione; una sorta di viaggio nel tempo, dai ricordi conservati nelle veline degli album, alle memorie evanescenti delle immagini digitali, disperse in uno spazio infinito e immateriale.

1-2-9 ottobre 2016 al castello Rocca Colonna.

Maggiori informazioni sul sito http://www.castelnuovofotografia.it/

0 0,00
Go to Top