Tag archive

fiaf - page 2

La Famiglia in Italia, il nuova grande progetto fotografico FIAF

La Famiglia in Italia, il nuova grande progetto fotografico FIAF: quasi 1300 scatti, un libro fotografico, una mostra nazionale aperta fino al 9 settembre

Inaugurazione sabato 16 giugno 2018, ore 17,30

La FIAF – Federazione Italiana Associazioni Fotografiche – associazione senza fini di lucro che si prefigge lo scopo di divulgare e sostenere la fotografia su tutto il territorio nazionale – annuncia la mostra fotografica del nuovo grande progetto nazionale “La Famiglia in Italiache verrà inaugurata sabato 16 giugno 2018 al CIFA, Centro Italiano della Fotografia d’Autore di Bibbiena (Via delle Monache 2), a partire dalle ore 17,30.
La mostra rimarrà poi aperta fino a domenica 9 settembre 2018.
All’inaugurazione parteciperanno la Vice Presidente della Regione Toscana ed Assessore alla Cultura Monica Barni e il Sindaco di Bibbiena Daniele Bernardini.

La famiglia in Italia: le trasformazioni nel corso del tempo

Lo scopo del progetto LA FAMIGLIA IN ITALIA è quello di documentare e interpretare la famiglia italiana contemporanea alla luce delle trasformazioni epocali che hanno riguardato i diversi ruoli dei suoi componenti, le identità sessuali, le esigenze economiche, il ruolo della donna, la presenza di immigrati e italiani di nuova generazione e molti altri aspetti che modificano continuamente un’idea di famiglia che per molti anni era apparsa congelata nelle sue statiche certezze.
Se l’articolo 29 della Costituzione Italiana afferma che la famiglia è una società naturale fondata sul matrimonio”, è lecito domandarsi l’attualità dell’affermazione: le trasformazioni sociali hanno messo in discussione sia l’esistenza di un’unica forma naturale di famiglia, sia il matrimonio come suo istituto fondativo per eccellenza. Dalle famiglie allargate fine alle coppie di fatto e le unioni civili, le nuove famiglie si presentano in maniera poliforme: Cosa è dunque oggi famiglia? Partendo da tale interrogativo, la ricognizione fotografica collettiva della FIAF ha inteso esplorare e rappresentare la famiglia italiana in tutte le sue declinazioni, tracciandone i nuovi confini. Ogni Autore ha affrontato la tematica del progetto partendo dalla propria esperienza personale, con uno sguardo intimo verso la realtà della propria condizione affettiva, oppure ha voluto aprirsi al racconto delle famiglie degli altri, senza alcuna preclusione linguistica.
Il progetto ha incoraggiato la ricerca della molteplicità e delle specificità familiari, chiarendo che per famiglia italiana si doveva intendere la famiglia che vive stabilmente in Italia, indipendentemente dalla nazionalità di origine dei suoi componenti. I campi di indagine hanno riguardato tematiche classiche come la nascita della coppia, le modalità di convivenza, il rapporto con l’esterno e gli equilibri interni, i figli o la loro mancanza, il rapporto tra fratelli, i rapporti con i genitori e con gli anziani, le risorse condivise (la casa, i mezzi di spostamento, etc.), gli spazi privati della famiglia e del singolo, le affinità, i vincoli, i rapporti tra padre/madre e figli, il ruolo dei nonni e degli zii, insieme a tematiche relativamente nuove quali l’omosessualità e la riproduzione assistita, la discriminazione, il ricorso alle terapie di sostegno, le famiglie allargate, quelle mono-genitoriali, le famiglie cosiddette “miste”, le comunità, le case famiglia e tutto quanto la sensibilità e la ricerca degli Autori fotografici potesse portare a scoprire nei mille universi dei nuclei famigliari contemporanei.
Le immagini prodotte mostrano complessità e articolazione di rapporti, affetto e solidarietà. La famiglia appare prevalentemente sana e robusta, frutto di scelte ponderate e resistente nelle difficoltà. Ma non mancano accenni a un lessico meno famigliare e più esistenziale, come quello del singolo per scelta, per necessità, per ritorno o per anzianità.

La famiglia in Italia: grande lavoro di ricognizione fotografica

LA FAMIGLIA IN ITALIA non è però solo un’esposizione fotografica, bensì un più grande lavoro di ricognizione fotografica che comprende anche la pubblicazione di un catalogo della mostra nazionale di Bibbiena contenente tutte le opere esposte, la pubblicazione di un libro delle mostre locali contenente una selezione delle immagini esposte nelle mostre locali diffuse in tutto il territorio nazionale e 100 mostre locali che verranno inaugurate in contemporanea con la mostra di Bibbiena.
FUJIFILM ha scelto di supportare il progetto coinvolgendo 9 fotografi e offrendo loro la possibilità di interpretare il tema del LA FAMIGLIA IN ITALIA con attrezzatura FUJIFILM: Bruno Maddeddu, Enrico Genovesi, Carlo Panza, Renato Iurato, Davide Grossi, Filippo Venturi, Umberto Verdoliva, Vittorio Scheni e Nazzareno Berton con la loro esperienza hanno portato ai partecipanti nuove idee e spunti di riflessione.

Quando si attiva un progetto il momento dell’idea è quello più creativo, ma questa volta è stato facile. Il settantesimo compleanno della Federazione e il suo essere istituzione analoga a quella della famiglia era una constatazione fin troppo ovvia. Se la famiglia è solidarietà, reciproca assistenza e fratellanza, allora la FIAF è una famiglia formata da chi si è scelto e si riconferma, di anno in anno, quale membro affezionato della comunità – ha commentato Roberto Rossi, Presidente della FIAF – In questo nuovo progetto nazionale troviamo chi parla della famiglia multietnica, chi della mononucleare, chi pone l’accento sui figli, chi sugli anziani, chi vede la famiglia come un’entità in cui il tempo si manifesta con la moltiplicazione dei propri membri, chi patisce l’assenza o l’abbandono di chi si è amato. Ampio spazio viene dato alla famiglia composta da coppie di sesso differente, ma c’è una speciale attenzione verso le famiglie omosessuali. Credo che nessuno di noi pensi alla famiglia come un’entità perfetta, tutti i partecipanti a questo progetto hanno però guardato alla famiglia con un’attenzione, con un affetto, con un trasporto che ci fa comprendere come ancora la famiglia sia al centro dei nostri pensieri, come sia il luogo ove maggiormente si spendono le nostre energie affettive. È un posto in cui si dona incondizionatamente e parimenti si chiede, e si deve ottenere, amore e rispetto.”

La famiglia in Italia: programma della mostra

Date: da sabato 16 giugno a domenica 9 settembre 2018

Inaugurazione: sabato 16 giugno h 17,30

Dove: CIFA, Centro Italiano della Fotografia d’Autore di Bibbiena (AR), Via delle Monache 2

Orari da martedì a sabato 9,30 / 12,30 e 15,30 / 18,30 – domenica 10,00 / 12,30

Biglietto: ingresso gratuito

Sito: www.centrofotografia.org

Contatti: Tel. 0575 1653924 – Cell. 349 2335011

Per maggiori informazioni: www.fiaf.net/lafamigliainitalia

  • Main Sponsor: Fujifilm.
  • Sponsor: Photosi ,Cavaretta Assicurazioni.
  • Con il Patrocinio della Regione Toscana.

FIAF: annunciata la quindicesima edizione di “Portfolio Italia – Gran Premio LUMIX”

FIAF: “Portfolio Italia – Gran Premio LUMIX”

La FIAF – Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, associazione senza fini di lucro che si prefigge lo scopo di divulgare e sostenere la fotografia su tutto il territorio nazionale, annuncia la 15a edizione di “Portfolio Italia – Gran Premio LUMIX”, l’unico circuito italiano che riunisce le più importanti manifestazioni nazionali caratterizzate da incontri di lettura di portfolio e che offre a tutti gli appassionati di fotografia un’importante occasione di confronto e di crescita.

La 1a tappa della manifestazione, il “18° Spazio Portfolio”, si è svolta nelle giornate di venerdì 11 e sabato 12 a Cortona (AR) e ha visto come progetto vincitore “Lessico famigliare” di Federica Zucchini; secondo premio per “Futopia Emilia” di Francesca Artoni.

“Lessico famigliare”, portfolio composto da 15 immagini in bianco e nero realizzate fra il 2013 e il 2017, è stato premiato con la seguente motivazione “Attraverso una poetica emozionale e metafisica racconta con affettuosa intimità momenti della quotidiana esistenza dei propri figli, trasfigurandola con immagini dal denso significato simbolico“.

“Futopia Emilia”, portfolio composto da 9 immagini a colori realizzate nel 2018, è stato invece premiato con la seguente motivazione: “Quando nel fotografo il sentimento di appartenenza a una terra matura in una identità consapevole, può accadere che il proprio immaginario creativo lo conduca all’ideazione d’immagini che rappresentano il proprio sentito con le nuove relazioni simboliche di un Realismo magico”.

Dopo la 1a tappa di Cortona, Portfolio Italia procederà secondo il seguente calendario:

“15° FotoArte in Portfolio”, 15° FotoArte – Taranto, 26/05–27/05

“9° Portfolio dello Strega”, 9° FacePhotoNews – Sassoferrato (AN), 30/06–01/07

“12° Portfolio al mare”, 12° Festival Una Penisola di Luce – Sestri Levante (GE), 14/07–15/07

“17° Portfolio dell’Ariosto”, 19° Garfagnana Fotografia – Castelnuovo di Garfagnana (LU), 04/08–05/08

“11° Portfolio Jonico”, 16° Festival Corigliano Calabro Fotografia – Corigliano Calabro (CS), 25/08–26/08

“27° Premio SI Fest Portfolio”, 27° SI Fest Savignano Immagini Festival – Savignano sul Rubicone (FC), 15/09–16/09

“19° FotoConfronti”, 19° FotoConfronti – Bibbiena (AR), 22/09–23/09

“3° Portfolio sul Po”, 34° Ottobre Fotografia – Torino, 06/10–07/10

Tutti i diciotto portfolio premiati nel corso del circuito saranno esposti a Bibbiena (AR) presso il CIFA – Centro Italiano della Fotografia d’Autore (Via delle Monache, 2), la cui mostra sarà inaugurata sabato 24 novembre 2018.
Gli Autori dei portfolio premiati saranno inoltre invitati a partecipare al Galà di chiusura della manifestazione che si terrà lo stesso giorno (24 novembre 2018) nell’ottocentesco Teatro Dovizi di Bibbiena, sito in Via Rosa Scoti Franceschi 21. Nel corso della cerimonia saranno resi noti i tre portfolio finalisti e, successivamente, sarà proclamato il vincitore dell’edizione 2018. L’Autore riceverà quale riconoscimento finalizzato al prosieguo della sua attività fotografica 1.500,00€. Gli Autori degli altri due portfolio, giudicati ex aequo, riceveranno 500,00€ cadauno.

Il portfolio vincitore sarà esposto nell’ambito di tutte le manifestazioni aderenti all’edizione 2019 del Circuito. Gli altri due portfolio, secondi classificati ex aequo, potranno essere esposti nelle Gallerie FIAF. I portfolio cui saranno assegnati i primi premi nelle otto manifestazioni saranno pubblicati sulla rivista “Fotoit”. La partecipazione a “Portfolio Italia – LUMIX-PANASONIC” è gratuita.

Per il 2018 si è avviata una partnership tra FIAF e il marchio LUMIX-PANASONIC, distribuito da FOWA, che vede il celebre brand fotografico come sponsor unico della manifestazione.

Il successo di “Portfolio Italia” è il frutto di anni di impegno organizzativo da parte della FIAF, e nello specifico del coordinatore Fulvio Merlak, degli organizzatori delle varie tappe e della importante collaborazione con FOWA che mette a disposizione prestigiosi riconoscimenti per i primi vincitori di ogni tappa. Ci aspettiamo che anche quest’anno tutti i fotografi e gli aspiranti tali presentino lavori innovativi e originali, offrendo così il proprio prezioso contributo a quella che è la fotografia italiana contemporanea. Da parte nostra, possiamo dire che metteremo a disposizione personaggi qualificati e i più grandi esperti di fotografia per aiutare tutti i partecipanti ad estrapolare il meglio dai propri lavori.” Ha commentato Roberto Rossi, Presidente della Federazione

Per conoscere meglio la manifestazione: www.fiaf.net/portfolioitalia

Per leggere il regolamento completo: www.fiaf.net/portfolioitalia/regolamento-2/

FIAF presenta la mostra fotografica antologica di Maurizio Galimberti

FIAF e mostra fotografica antologica di Maurizio Galimberti: 100 fotografie provenienti dall’archivio dell’autore

La FIAF, Federazione Italiana Associazione Fotografiche, associazione senza fini di lucro che si prefigge lo scopo di divulgare e sostenere la fotografia su tutto il territorio nazionale, nell’anno della ricorrenza del settantenario della sua fondazione, presenta la mostra fotografica antologica di Maurizio Galimberti, in esposizione da mercoledì 9 maggio a domenica 17 giugno 2018 presso la Fortezza del Girifalco di Cortona (Via Renato Bistacci). La mostra è organizzata nell’ambito del 70° Congresso Nazionale FIAF (Cortona, 9 –13 maggio 2018), evento quest’anno gestito dalle Associazioni Cortona Photo Academy e Cortona On The Move.

Maurizio Galimberti, oggi considerato il massimo esponente italiano di quella corrente artistica che utilizza la fotografia istantanea per esprimere la propria creatività, espone per la prima volta in più di trent’anni di carriera 100 fotografie originali provenienti dal proprio archivio e da Collezioni private. Le fotografie esposte, tutte realizzate con il sistema Polaroid di fotografia istantanea, sono tra le più rappresentative della sua produzione.

Tipici i mosaici che hanno la particolarità di proporre il soggetto fotografato in composizioni dal formato esterno regolare, quadrato o rettangolare, composte da tante tessere o tasselli, tutti della stessa dimensione, ma di numero variabile tra un’opera e l’altra. In ognuna delle tessere viene riprodotta una parte, un frammento del tutto: nel caso specifico del ritratto, utilizzando un accessorio che permette scatti a distanza ravvicinata, ognuno dei tasselli accoglie un particolare del soggetto. L’abilità di Galimberti consiste nello scegliere la sequenza delle inquadrature, attentamente programmata, e nell’accostare le varie parti. In questo modo vengono messi in evidenza i tratti più significativi e la personalità del personaggio ripreso, rompendo la continuità visiva di volumi e proporzioni.

In mostra, oltre ai ritratti, luoghi, architetture e studi a mosaico, anche i “ready made”: qui Galimberti non si limita ad utilizzare oggetti di uso comune prelevati dal loro contesto quotidiano e proposti come opera d’arte senza ulteriori interventi da parte dell’artista, ma si spinge oltre. Fotografa un particolare con la polaroid, lo manipola con varie tecniche e sovrappone l’immagine all’originale.

Una caratteristica di Galimberti è la sua attitudine a farsi coinvolgere dalla visione delle opere prodotte da artisti appartenenti a correnti dell’inizio del Novecento, quelle che rivoluzionarono il concetto di produzione dell’opera e i suoi valori. Il mondo artistico di Galimberti, – scrive Claudio Pastrone, direttore del Centro Italiano della Fotografia d’Autore di Bibbiena e curatore della mostra – è fatto di provocazioni: niente di quello che produce è come ce lo immagineremmo prima di vedere il suo lavoro, tutto quello che produce ci stupisce, ci emoziona, ci affascina”.

La mostra di Maurizio Galimberti è inserita nella cornice della Fortezza del Girifalco sede principale delle mostre del 70° Congresso FIAF e dell’evento Cortona FotograFIAF, che racchiude anche le mostre di: Stefania Adami, Nino Migliori, Vasco Ascolini, Filippo Venturi, Matteo Ballostro, Michele Crameri, Antonella Monzoni e Augusto Cantamessa. In mostra anche immagini del contest fotografico “Per Amore” promosso da UNHCR.

Durante il 70 Congersso Nazionale FIAF, la Federazione presenterà in anteprima il volume della collana Grandi Autori della Fotografia Contemporanea 2018 dedicato quest’anno proprio a Maurizio Galimberti.

Per maggiori informazioni: segreteriacongressofiafcortona@gmail.com

Per Amore: concorso fotografico promosso da UNHCR

Per Amore: concorso fotografico promosso da UNHCR

Si fanno tante cose per amore. Si dà un bacio, si compie un gesto di conforto, di tenerezza. Per amore possiamo donare un fiore, o anche qualcosa di più importante, il nostro tempo e il nostro impegno per essere vicini a chi è più debole e indifeso. E, infine, possiamo fare una foto, uno scatto d’amore che racconti tutto questo.

Per Amore: il concorso 

Tu come esprimeresti “per amore” attraverso una fotografia? UNHCR, l’Agenzia ONU per i Rifugiati, ha chiesto a chiunque volesse partecipare di ritrarre con una fotografia un momento, un gesto, un’esperienza, un luogo, una frase, qualsiasi cosa che ispirasse “per amore”.

Per Amore: selezione dei vincitori

Le iscrizioni si sono chiuse il 4 marzo 2018 e da allora è stato avviato il processo di selezione delle fotografie da parte di una giuria composta da Pierre André Podbielski, Arianna Rinaldo, Roberto Rossi, Carlotta Sami ed Enrico Stefanelli. Scopri di più sulla giuria

I giurati hanno identificato i primi 3 classificati, che sono, nell’ordine:

1. ALESSANDRO LERCARA, con la foto “Tattoo #AnimeTatuate01”
2. ELENA SENTIERI, con la foto “Non ti abbandono”
3. FRANCESCO CONGEDO, con la foto “Ragazza madre, Himba people”

I vincitori saranno premiati durante la cerimonia del 12 Maggio 2018 a Cortona, in occasione del 70mo Convegno Nazionale della FIAF, Federazione Italiana Associazioni Fotografiche. La cerimonia avrà luogo alle ore 18,00 presso il Centro Convegni Sant’Agostino, in Via Guelfa n.40, 52044 Cortona (AR). Chiunque desideri partecipare è il benvenuto, saremo lieti di incontrarvi.

Per Amore: la mostra

La giuria ha inoltre selezionato alcune foto per essere protagoniste di una mostra fotografica che verrà installata dal 9 maggio fino al 17 giugno 2018 (dalle ore 10 alle 19) alla Fortezza del Girifalco di Cortona.

Hasselblad e FIAF a Castelnuovo di Garfagnana

Dal 22 luglio al 6 agosto: Garfagnana Fotografia

Prosegue l’emozionante esperienza di Portfolio Italia – Gran Premio Hasselblad, la prestigiosa rassegna annuale ideata nel 2004 dalla FIAF – Federazione Italiana Associazioni Fotografiche. Il 5 e il 6 agosto Portfolio Italia farà tappa a Castelnuovo di Garfagnana in provincia di Lucca con il 16° Portfolio dell’Ariosto – Premio Fosco Maraini, rassegna appartenente alla più ampia manifestazione 18° Garfagnana Fotografia che si svolgerà dal 22 luglio al 6 agosto. Il pittoresco festival, ricco di contenuti e di iniziative culturali, ha in calendario numerose mostre, letture, workshop, presentazione di libri e di film.

Partecipa alla lettura portfolio

Fulvio Merlak

Il 16° Portfolio dell’Ariosto – Premio Fosco Maraini è la quarta tappa del prestigioso Circuito FIAF “Portfolio Italia – Gran Premio Hasselblad. Gli incontri di lettura di portfolio si terranno sabato 5 e domenica 6 agosto nella Fortezza di Mont’Alfonso. I lettori saranno Giovanna Calvenzi, phoeditor, Lorenzo Cicconi Massi, fotografo, Daniele Cinciripini, fotografo e photo editor, Roberto Evangelisti, insegnante di fotografia, Enrico Genovesi, fotografo, Martino Marangoni, della Fondazione Studio Marangoni di Firenze e Fulvio Merlak, Direttore di Portfolio Italia. Il lavoro vincitore sarà pubblicato sulla rivista “FotoIt” e l’autore potrà partecipare al Workshop Masterclass Hasselblad, comprensivo di soggiorno di una settimana presso il CIFA, Centro Italiano della Fotografia d’Autore di Bibbiena (AR). All’opera di reportage ritenuta migliore dalla giuria sarà assegnato il Premio Fosco Maraini per il Reportage.

FIAF è partner ufficiale di Hasselblad che parteciperà a Garfagnana Fotografia con un desk tecnico e con il Workshop Street Photography a cura di Angelo Ferrillo.

Per maggiori info www.fiaf.net

www.centrofotografia.org

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’hasselblad’ unit=’list’]

Inaugura “Alla luce dei fatti” di Mauro Galligani

Guatemala 1982 sul ciglio della Carrera panamericana giace il cadavere di un uomo. Torturato e assassinato dagli squadroni della morte. Poi gettato seminudo, in segno di disprezzo, ai bordi della strada.

È in programma per sabato 8 aprile alle 17.30 l’inaugurazione della mostra di Mauro Galligani “Alla luce dei fatti” che sarà esposta al Centro Italiano della Fotografia d’Autore di Bibbiena e promossa dalla FIAF, la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche.

Mauro Galligani

L’inaugurazione sarà preceduta, alle ore 15.00, da un incontro con l’autore. La mostra, che rimarrà aperta fino a domenica 4 giugno, è una retrospettiva del lavoro di Mauro Galligani. Con oltre mille servizi realizzati in ogni parte del mondo, Galligani è uno dei fotogiornalisti più importanti del nostro dopoguerra e ha collaborato con alcune delle più importanti testate al mondo. Nelle 16 celle e nel corridoio del CIFA, la mostra si sviluppa per grandi temi, che suddivisi per aree geografiche, percorrono alcuni degli eventi politici, sociali e di costume che hanno fatto la storia tra gli anni’ 70 e i giorni nostri.
Da giovedì 25 a domenica 28 maggio Mauro Galligani terrà, inoltre, un workshop al CIFA di Bibbiena dove sarà a disposizione di coloro che lo vorranno per raccontare gli oltre mille servizi che ha realizzato in tutto il mondo e per mettere a disposizione dei partecipanti le proprie competenze e conoscenze.

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’fotografia’ unit=’list’]

La retrospettiva di Mauro Galligani a Bibbiena

Bucarest 1989 - Piazza della Repubblica, il 24 dicembre, dopo una notte di combattimenti.

Conto alla rovescia per l’inaugurazione della mostra fotografica Alla luce dei fatti di Mauro Galligani, organizzata dal CIFA, Centro Italiano della Fotografia d’Autore di Bibbiena, l’associazione culturale costola della FIAF, la storica Federazione Italiana Associazioni Fotografiche. L’esposizione sarà aperta al pubblico da sabato 8 aprile a domenica 28 maggio 2017, con inaugurazione il giorno 8 aprile alle ore 17.30 e preceduta, alle ore 15.00, da un incontro con l’autore.


La mostra è una retrospettiva del lavoro di Mauro Galligani. Con oltre mille servizi realizzati in ogni parte del mondo, Galligani è uno dei fotogiornalisti più importanti del nostro dopoguerra e ha collaborato con alcune delle più importanti testate al mondo. Nelle 16 celle e nel corridoio del CIFA, la mostra si sviluppa per grandi temi, che suddivisi per aree geografiche, percorrono alcuni degli eventi politici, sociali e di costume che hanno fatto la storia tra gli anni’ 70 e i giorni nostri.
Mauro Galligani ama definirsi un giornalista che usa l’immagine fotografica per esprimersi: “Pur essendoci fotografi straordinariamente bravi, i miei modelli di riferimento vengono dal giornalismo scritto. Ciò che voglio sottolineare è che non sono mai andato a fotografare le bellezze o i drammi del mondo per fare l’eroe o per vincere un premio fotografico. Ho sempre cercato di svolgere il mio lavoro cogliendo fotograficamente aspetti e particolari della realtà davanti a cui mi trovavo, per dare la possibilità al lettore di rendersi conto di ciò che stava accadendo.”

Mauro Galligani

 

 

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’Fotografia italiana’ unit=’list’]

Fino al 5 febbraio un mostra “Portfolio Italia 2016”

Fino a domenica 5 febbraio 2017 è possibile visitare la mostra “Portfolio Italia” esposta al CIFA di Bibbiena. In esposizione, oltre ai progetti finalisti di tutte le dieci tappe, il portfolio del vincitore Graziano Panfili “Di padre in figlio, “L’isola della salvezza” di Francesco Comello e “Chapiteau” di Teresa ViscegliaAlessandro Fruzzetti - Memoria a breve termine . la mostra è organizzata da  FIAF – Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, associazione senza fini di lucro che si prefigge lo scopo di divulgare e sostenere la fotografia amatoriale su tutto il territorio nazionale, ricorda che è possibile visitare. Il portfolio “Di padre in figlio” sarà esposto nell’ambito di tutte le manifestazioni aderenti alla successiva edizione 2017 del Circuito Portfolio Italia. L’autore riceverà in premio una macchina fotografica Hasselblad del valore di 15.000 euro. Graziano Panfili - Di padre in figlioParticolare successo ha avuto questa edizione, alla quale hanno partecipato 616 Autori (71 in più rispetto al 2015) con 767 Portfolio. Sono state effettuate complessivamente 1.988 letture da 75 Lettori differenti (per un totale di 108 partecipazioni ai tavoli). Globalmente sono state fatte 663 ore di lettura e sono stati premiati 20 autori provenienti da 13 regioni differenti. Durante le 13 edizioni hanno aderito a “Portfolio Italia” 115 Festival e hanno altresì partecipato complessivamente 8.500 Autori con 10.512 Portfolio. In questi tredici anni sono state effettuate 22.898 Letture da parte di 356 Lettori differenti (per un totale di 1.072 partecipazioni ai tavoli) e globalmente sono state fatte più di 7.890 ore di lettura.

La mostra Portfolio Italia 2016 si svolge presso CIFA- Centro Italiano della Fotografia d’autore, Via delle Monache 2, Bibbiena (Arezzo) con orario  da martedì a sabato 9.30/12.30 e 15.30/18.30domenica 10.00/12.30.

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’fotografia contemporanea’ unit=’list’]

Diventa protagonista degli eventi FIAF

Al via la campagna di tesseramento FIAF per il 2017 per usufruire di vantaggi esclusivi e partecipare da protagonista ai più grandi eventi della Federazione. Tante le manifestazioni e gli eventi previsti per questo nuovo anno, tra cui la quattordicesima edizione di Portfolio Italia e le proposte del CIFA, Centro Italiano della Fotografia d’Autore, sede di esclusive mostre e incontri. particolari agevolazioni per chi si iscrive entro il 31 gennaio 2017.Tesseramento FIAF 2017

La FIAF – Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, associazione senza fini di lucro che si prefigge lo scopo di divulgare e sostenere la fotografia amatoriale su tutto il territorio nazionale, invita associazioni, club e singoli fotoamatori a tesserarsi, o a rinnovare il proprio tesseramento, per l’anno 2017. Fondata nel 1948 a Torino, la Federazione annovera a oggi più di 5.500 associati e 550 circoli affiliati, per un totale di oltre 40.000 persone coinvolte e accomunate da una grande passione per il mondo della fotografia. In oltre sessant’anni di storia, la Federazione non ha mai cambiato il proprio originale intento volto al sostegno e alla diffusione della fotografia amatoriale in tutta Italia. Le manifestazioni, gli eventi e i congressi organizzati dalla FIAF offrono preziose occasioni di confronto e importanti stimoli di riflessione e di dibattito.

Il tesseramento FIAF 2017 dà diritto a vantaggi esclusivi, come l’abbonamento a dieci numeri della rivista FOTOIT, organo ufficiale della Federazione, la possibilità di ricevere l’Annuario FIAF, pubblicazione che raccoglie la miglior produzione fotoamatoriale dell’anno in corso, sconti e tantissime convenzioni. Tesserandosi entro martedì 31 gennaio 2017 si ha anche diritto ad avere il volume dedicato a Mauro Galligani oltre ad altri vantaggi.

Oltre al tesseramento per i SOCI è possibile sottoscrivere i vantaggi CLUB, beneficiando così, tra gli altri, dell’abbonamento gratuito alla rivista “Riflessioni”, prestigiosa pubblicazione del CIFA. Possono tesserarsi le associazioni e i gruppi aventi come scopo la pratica, la promozione e la diffusione della fotografia e della cultura fotografica, le Istituzioni pubbliche e private che perseguono finalità analoghe a quelle perseguite dalla FIAF e i singoli fotoamatori.Fotoamatori
“Con la campagna di tesseramento per il 2017 la FIAF augura a tutti gli appassionati di fotografia un meraviglioso anno, ricco di manifestazioni, eventi, incontri e dibattiti per confrontarci e per crescere insieme – ha commentato Roberto Rossi, Presidente della FIAF – “Per tutti i nuovi e i “vecchi” soci FIAF abbiamo riservato una serie di vantaggi esclusivi, come buoni omaggio, pubblicazioni e agevolazioni, che vi allieteranno nel vivere la Fotografia, anche se la cosa più importante per tutti noi sarà soprattutto la gioia di condividere con voi la nostra passione visto che siete parte integrante della Federazione; la FIAF siamo tutti noi!.”

Ulteriori dettagli sul tesseramento sono disponibili sul sito FIAF.

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’scuola di fotografia’ unit=’list’]

 

 

Il 26 novembre la premiazione di “Portfolio Italia 2016 – Gran Premio Hasselblad”

LA FIAF ANNUNCIA LA CERIMONIA DI PROCLAMAZIONE DI “PORTFOLIO ITALIA 2016 – GRAN PREMIO HASSELBLAD”

Nel corso dell’evento verrà proclamato il vincitore di Portfolio Italia 2016 che riceverà in premio una prestigiosa fotocamera Hasselblad del valore di 15.000 euro e un biglietto per andare a ritirarla direttamente nella sede dell’azienda in Svezia

A questa edizione hanno partecipato più di 610 Autori con 767 Portfolio

Sabato 26 novembre – CIFA, Via delle Monache 2, Bibbiena (Arezzo)


La FIAF – Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, associazione senza fini di lucro che si prefigge lo scopo di divulgare e sostenere la fotografia amatoriale su tutto il territorio nazionale, annuncia la cerimonia di proclamazione della tredicesima edizione di “Portfolio Italia 2016 – Gran Premio Hasselblad” che si terrà sabato 26 novembre 2016 alle ore 18.00 presso la sede del CIFA – Centro Italiano della Fotografia d’Autore di Bibbiena, in Via delle Monache 2.

Portfolio Italia, ideata nel 2004, è l’unica rassegna itinerante a livello mondiale che tocca le più importanti manifestazioni nazionali di fotografia caratterizzate da incontri di lettura di portfolio. La manifestazione è occasione per fotografi professionisti e non di esporre i propri portfolio durante le 10 tappe che si susseguono ogni anno in tutta Italia da Nord a Sud e durante le quali è possibile partecipare anche ad esclusivi workshop, seminari, seguire autori di rilevanza nazionale e internazionale e ammirare mostre.

Particolare successo ha avuto questa edizione, alla quale hanno partecipato 616 Autori (71 in più rispetto al 2015) con 767 Portfolio. Sono state effettuate complessivamente 1.988 letture da 75 Lettori differenti (per un totale di 108 partecipazioni ai tavoli). Globalmente sono state fatte 663 ore di lettura e sono stati premiati 20 Autori provenienti da 13 regioni differenti. Durante le 13 edizioni hanno aderito a “Portfolio Italia” 115 Festival e hanno altresì partecipato complessivamente 8.500 Autori con 10.512 Portfolio. In questi tredici anni sono state effettuate 22.898 Letture da parte di 356 Lettori differenti (per un totale di 1.072 partecipazioni ai tavoli) e globalmente sono state fatte più di 7.890 ore di lettura.

A conclusione dei dieci incontri di Portfolio Italia, che si sono svolti da maggio a ottobre 2016, verrà inaugurata la mostra con i venti portfolio finalisti (due per ogni singola tappa) e, nella stessa giornata, verrà anche proclamato il Vincitore dell’edizione 2016. La mostra rimarrà poi aperta al pubblico fino a domenica 12 febbraio 2017.

Prima della proclamazione, alle ore 16.00, presso il CIFA si terrà l’incontro dal titolo “LA SELEZIONE FINALE: verifica di un anno di portfolio” con Giovanna Calvenzi e Francesco Radino, componenti della commissione selezionatrice.

Di seguito i venti finalisti delle dieci tappe, tra i quali si cela il vincitore di Portfolio Italia 2016:

Tappa 16° Spazio Portfolio: Alessandro FRUZZETTI con “Memoria a breve termine” e Nazzareno BERTON e Sergio CARLESSO con “RE (nel set della Natura)”
Tappa 13° FotoArte in Portfolio: Giuseppe TORCASIO con “Post.it” e Sara MASELLA con “Articolo 27”
Tappa 7° Portfolio dello Strega: Giulio BREGA con “Habana vieja” e Simona BERTARELLI con “Invase”
Tappa 10° Portfolio al mare: Matteo SIGNANINI con “Via Rebocco” e Maurizio FANTONE  “The Vanity Fair”
Tappa 9° Portfolio Jonico: Paolo PISANI con “Marco” e Roberta BASILE con “Noi vivi”
Tappa 15° Portfolio dell’Ariosto: Gabriele DUCHI con “Working Holiday Visa” e Sara MUSOLINO con “Ami(t)anto”
Tappa 14° Portfolio Trieste: Giancarlo RUPOLO con “Presenze di non presenze” e Giulio BONIVENTO con “Cerro Rico de Potosi”
Tappa 25° Premio SI Fest: Graziano PANFILI con “Di padre in figlio” e Silvano BACCIARDI con “1:1”
Tappa 17° FotoConfronti: Teresa VISCEGLIA con “Chapiteau” e Valentina RUGGIERO con “Sacra bellezza”
Tappa 5° Premio AVIS Rosignano: Francesco COMELLO con “L’isola della salvezza” e Luigi GRASSI con “Il mondo che non vedo”

Grazie alla partnership tra FIAF e Fowa, che ha visto Hasselblad come sponsor unico della manifestazione, il vincitore finale del Circuito, nominato “Hasselblad Ambassador”, riceve in premio una macchina fotografica Hasselblad del valore di 15.000 euro, nonché il viaggio e il soggiorno per due persone a Göteborg (Svezia) per andare a ritirarla direttamente nella sede dell’Azienda. Tutti i 10 finalisti delle tappe vincono inoltre la partecipazione al “Workshop Masterclass Hasselblad” comprensivo di soggiorno di una settimana presso il CIFA di Bibbiena.

“Come ogni anno, anche questa tredicesima edizione ha riscosso un grandissimo successo e ci ha permesso di far conoscere ancora di più la manifestazione; man mano che la sua notorietà cresce, aumenta anche la nostra soddisfazione nel vedere sempre più partecipazioni e adesioni – ha commentato Fulvio Merlak, Presidente d’Onore della FIAF e Direttore del Dipartimento Manifestazioni – Con Portfolio Italia abbiamo viaggiato da Nord a Sud alla ricerca di tutti quei fotografi desiderosi di mettersi in gioco e di far conoscere al mondo i propri portfolio. Dai lavori più sofisticati a quelli più semplici, dai portfolio in bianco e nero a quelli a colori, seppur così diversi, tutti sono accumunati dalla stessa caratteristica, quella di essere progetti di persone che hanno ancora il coraggio di credere nella propria passione e che non hanno paura a mostrare le proprie fotografie, rivelando a volte un po’ anche se stessi…”

Per maggiori informazioni su Portfolio Italia: www.fiaf.net/portfolioitalia

La FIAF presenta una mostra fotografica e una monografia su Sergio Magni a Torino

© Sergio Magni
La FIAF presenta una mostra fotografica e una monografia su Sergio Magni, personaggio chiave della fotografia amatoriale italiana
© Sergio Magni
© Sergio Magni

In occasione dell’anniversario della scomparsa, la FIAF ha indagato il suo archivio, digitalizzato le opere e porterà una selezione dei suoi progetti fotografici in tutta Italia.

La FIAF – Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, associazione senza fini di lucro che si prefigge lo scopo di divulgare e sostenere la fotografia amatoriale su tutto il territorio nazionale, presenta, in occasione del primo anniversario della sua scomparsa, un’esclusiva monografia e una mostra fotografica itinerante su Sergio Magni, personaggio chiave della fotografia amatoriale italiana. La monografia è acquistabile sul sito della FIAF (http://shop.fiaf.net/) ed è disponibile anche in pacchetti promozionali.
FIAF logo
La FIAF e il Circolo Fotografico Milanese, di cui Sergio è stato socio per tanti anni, hanno indagato il suo archivio e digitalizzato le sue opere, con lo scopo di realizzare una documentazione dedicata alla sua attività fotografica. Il progetto ha lo scopo di promuovere le opere di Sergio Magni ed offrire un prezioso contributo alla conoscenza della sua interessante figura di fotografo e studioso oltre che di consentire ai soci FIAF in tutta Italia che negli anni hanno potuto incontrarlo e ascoltarlo nelle sue proverbiali conferenze e corsi sulla fotografia, di ricordarne i suoi lavori e il suo impegno a sostegno della fotografia amatoriale italiana.

Nella mostra, così come nella monografia, l’attenzione è posta sul suo ruolo di fotografo. Cresciuto fotograficamente nella Milano degli anni ’60, Magni è stato influenzato da una corrente importante dell’ambiente fotografico milanese che volgeva la sua attenzione alla documentazione dell’Italia e di Milano in particolare. Le sue non sono immagini realizzate alla ricerca del “bello fotografico” ma scattate per divenire testimonianza di un fatto reale e autentico. sergio-magni
Magni ha girato l’Italia cercando di focalizzare l’attenzione dei fotografi sull’importanza della lettura dell’immagine e su un modo consapevole di osservarla e realizzarla. Affascinato dalle teorie sulla fotografia e sulla “lettura strutturale dell’immagine”, Magni decide di rielaborarle e di renderle fruibili ad un vasto pubblico, presentandole in forma essenziale e discorsiva. Nascono così le sue “lezioni” (anche se non amava definirle tali) sulla lettura dell’immagine e in un secondo tempo sulla valutazione della stessa. Il grande successo di queste sue serate presso i circoli fotografici è dovuto alla sua capacità di divulgatore attentissimo al significato dei termini utilizzati, che amava definire in modo semplice e preciso e dalla logica stringente con cui riusciva a concatenare le idee. Magni riusciva a stimolare l’attenzione del pubblico anche quando introduceva concetti non facili di linguistica e comunicazione utilizzando un linguaggio scorrevole e spesso ironico.

I lavori di Magni sono divisi per temi: le sue opere vedono come protagonista Milano, una metropoli in cambiamento, colma di contraddizioni e proprio per questo degna di essere fissata dai suoi scatti per offrirne futura memoria.  Un’altra tematica affrontata dal fotografo è quella del primo maggio, dove accanto alle foto ”ufficiali” dei comizi e dei cortei convivono scorci significativi della gente che partecipa alle manifestazioni. In mostra e nel libro è presente anche un servizio sui luoghi e la gente di New York realizzato nel 1972.

© Sergio Magni
© Sergio Magni

“L’importanza della fotografia come testimonianza del reale è una costante che ha sempre accompagnato il pensiero di Magni, al punto che quando la possibilità offerta dal digitale di una facile e pesante post‐produzione si è introdotta nel mondo della fotografia, Sergio Magni è stato un paladino contro la manipolazione dell’immagine, soprattutto di quella documentale. – ha commentato Claudio Pastrone, direttore del Centro Italiano della Fotografia d’Autore – Per ricordare tutte le sue peculiarità e il suo essere fotografo, insieme agli amici del Circolo Fotografico Milanese, di cui Sergio è stato socio per tanti anni, noi della FIAF abbiamo indagato il suo l’archivio e digitalizzato le sue opere. Abbiamo inoltre promosso la pubblicazione di una monografia dedicata alla sua attività fotografica che permetterà di promuovere la sua opera presso altri circoli fotografici FIAF e speriamo diventerà un prezioso contributo alla conoscenza della sua figura di fotografo e studioso.”


GALLERIA FIAF
Fino a venerdì 7 ottobre 2016
Via Pietro Santarosa 7/A – 10122 Torino ‐ Tel: 011.562.9479
Orari: 9,30-12,30 e 14,30-17,00 dal lunedì al giovedì – venerdì 9,30-12,30

HOME

0 0,00
Go to Top