Tag archive

fiera

SetUp Contemporary Art Fair torna con la sua sesta edizione ad animare l’art week bolognese dal 1 al 4 febbraio 2018

SetUp Contemporary Art Fair – rivoluzionaria fiera d’arte contemporanea unica a livello nazionale e internazionale – torna anche quest’anno con la sua sesta edizione ad animare l’art week bolognese dal 1 al 4 febbraio 2018 in una rinnovata sede: Palazzo Pallavicini, meravigliosa dimora di origine rinascimentale nel cuore della Bologna antica.



Per quest’anno SetUp dedica ampio spazio alla fotografia: dopo il grande successo della passata edizione, l’associazione Tiziano Campolmi rinnova la sua presenza a SetUp Contemporary Art Fair promuovendo il Premio Tiziano Campolmi, con l’intento di valorizzare il lavoro di un giovane artista che porti avanti la sua ricerca nell’ambito della fotografia. L’associazione corrisponderà all’artista selezionato una somma fino a 2500 euro, pari al valore massimo dell’opera fotografica premiata, che verrà acquistata dalla stessa con consegna all’atto della proclamazione.



SetUp Contemporary Art Fair è un evento unico nel suo genere, dove poter conoscere le nuove tendenze artistiche e vedere l’arte contemporanea emergente proveniente da tutto il mondo in una location storica, meravigliosa e centrale, per la prima volta cornice di questa importante fiera d’arte indipendente.


Per ulteriori dettagli visita inviamo al sito ufficiale della fiera cliccando qui 

photokina 2016: il potere alle immagini in movimento

photokina 2016: il potere alle immagini in movimentooriginalPreviewJW

Tante immagini in movimento e un po’ di Star Wars a photokina: tutto questo grazie al MOTION STAGE allestito nel padiglione 5.2 che, insieme alle molte novità tecniche proposte dagli espositori in tema di immagini in movimento, calamiterà l’attenzione dei registi professionisti e amatoriali, ma anche degli appassionati di video presenti a photokina 2016. Alla VLOG CON del 24 settembre il regista di “Darth Maul: Apprentice” spiegherà per esempio come questa produzione a budget zero sia potuta diventare una hit virale.

Le immagini in movimento spopolano ancora, su tutti i canali: nel 2015 su YouTube sono state caricate in media 400 ore di materiale video al minuto, i tedeschi hanno guardato 223 minuti di TV al giorno e 4,5 film al cinema sul grande schermo (fonte: Istituto federale di statistica). Da tempo molti consumatori si sono trasformati in produttori: la semplicità di accesso a telecamere di alta qualità a buon prezzo e a programmi per tagliare i filmati fa in modo che appassionati e professionisti possano finalmente registrare e presentare video ben montati.

I consigli dell’esperto

Nel corso dell’intera fiera Pavel Kaplun dimostrerà, presso il suo stand nel padiglione 9, come ciò sia fattibile addirittura con lo smartphone: “Fotografare e filmare come un professionista; con lo smartphone” è il titolo del workshop che elargirà semplici consigli per migliorare la qualità di immagini e riprese anche con il cellulare. Pavel Kaplun è uno dei principali artisti-fotografi tedeschi, noto per le sue composizioni surreali e costose e le sue artistiche foto di viaggio. In tutti i giorni di fiera Pavel Kaplun sarà presente nel padiglione 9 in un’area dedicata, dove saranno allestiti fra l’altro vari set che i visitatori potranno fotografare con lo smartphone seguendo i preziosi consigli per ottenere il massimo risultato. Nel suo studio senza barriere Pavel Kaplun dimostrerà che tutti possono produrre dei cortometraggi straordinari e unici con mezzi basilari.

MOTION STAGE

Il programma del MOTION STAGE è dedicato sia agli specialisti delle immagini in movimento che ai fotografi che si avvicinano  per la prima volta al mondo dei video. Joachim Sauer di VIDEOAKTIV per esempio affronterà nelle sue conferenze una lunga serie di tematiche, dalla scelta della camera corretta agli accessori e ai programmi professionali per tagliare i filmati, fino agli aspetti legali della trasmissione su YouTube. AF Marcotec e ZEISS sono i due sponsor principali che contribuiranno al ricco programma del MOTION STAGE:
Dal 20 al 23.09 e il 25.09 alle ore 13.45 René Shoukier, amministratore delegato della AF Marcotec for FILMMAKERS e Tom Howie, vice president sales e marketing della Glidecam Inc., presenteranno il tema “Riprese volanti con steadycam Glidecam” nel corso di una conferenza della durata di trenta minuti.
Nino Leitner, cameraman, produttore e blogger, illustrerà, a nome della ZEISS, i vari criteri da adottare per scegliere l’obbiettivo corretto e fornirà consigli pratici ai fotografi che desiderano acquisire un profilo professionale nel mondo cinematografico; naturalmente presenterà in linee generali la ricca offerta di obbiettivi ZEISS, spiegando come siano stati impiegati per diversi progetti cinematografici. La conferenza si terrà ogni giorno alle ore 15.15 dal 20 al 23.09.

VLOG CON

Sabato 24 settembre sul MOTION STAGE si svolgerà la VLOG CON, che offrirà l’opportunità di incontrare le star di YouTube e svelare il segreto del loro successo, ma anche quello di “Darth Maul: Apprentice”, il film realizzato dal fan tedesco di Star War che entro pochissimo tempo è diventato una hit assoluta su YouTube: il giovane regista è stato sommerso da oltre 10 milioni di visualizzazioni e un’eco mediatica travolgente. Alla VLOG CON il regista Shawn Bu sbircerà dietro le quinte del film, svelando le difficoltà di una produzione a zero budget.
www.youtube.com/t7pro

La YouTuber IveLP avrà un approccio assolutamente pratico: “Poco tempo, piccolo budget: consigli per iniziare” è il titolo del programma che proporrà sul MOTION STAGE. Cosa mi serve veramente per iniziare su YouTube? Come posso partire bene anche senza disporre di un grande budget? Come trovare il giusto setting? Come mi voglio presentare? Che hardware mi serve? Nel corso della sua conferenza IveLP fornirà le risposte a queste e altre domande e al termine sarà a disposizione per rispondere ai quesiti del pubblico.
www.youtube.com/Iventuell

Alla VLOG CON sarà presente anche AlexiBexi che ultimamente ha prodotto, in collaborazione con photokina, la serie di video “Il mondo delle camere”, disponibile sul canale YouTube di photokina www.youtube.com/photokinamesse
L’autore di web video, che vanta quasi un milione di abbonati su YouTube, sa bene di cosa viva il canale: per una certa parte di produzioni professionali, che possono contare su fondi, aziende e attrezzatura, mentre per il resto vive di sperimentazione, comprensione, utilizzo e combinazione dei mezzi disponibili, che non costano migliaia di Euro e al contempo hanno per l’utente un valore personale e sono fonte di ispirazione.
www.youtube.com/AlexiBexi

Il palcoscenico ospiterà anche altre star come Sissi (www.youtube.com/typischsissi), Marius aka. Angeschrien (www.youtube.com/angeschrien) e Jonathan Saus, membro della Julien Bam Crew (www.youtube.com/julienbam).

Sempre presente: fotoTV

Anche nel 2016 FotoTV.de sarà presente nel cuore della rassegna per produrre la webTV ufficiale di photokina. Soprattutto nelle giornate di martedì e mercoledì tutto in fiera ruoterà intorno ai trend e ai player del mercato dell’imaging: le aziende produttrici presenteranno le novità e gli insider riferiranno le ultime notizie. Le trasmissioni saranno visibili in livestream e scaricabili da FotoTV.de, YouTube e dal sito web di photokina.

A partire da giovedì FotoTV. metterà il palcoscenico del proprio stand a disposizione dei principali fotografi tedeschi che terranno delle conferenze: Calvin Hollywood, Martin Krolop, Pavel Kaplun, Ben Jaworskyj, Tom Striewisch, Guido Karp, Serdar Ugurlu, Eberhard Schuy, Uli Staiger, Laura Helena Rubahn, Philip Reichwein e Thorge Berger sono solo alcuni dei relatori.

MOTION & MUSIC PICTURE AWARD

Quest’anno per la prima volta photokina assegnerà il MOTION & MUSIC PICTURE AWARD. Il nuovo award ha avuto un’eco travolgente: la giuria ha esaminato quasi 400 candidature per le categorie “Hollywood”, “Seen from the air”, “Sports/action”, “Comedy/fun” , “360 gradi” e “Music”, fra cui ha selezionato i 6 vincitori, che saranno resi noti sabato 24.9 alle ore 18.00 durante la cerimonia di assegnazione dei premi che si svolgerà presso la sala Konrad Adenauer di photokina. I vincitori della categoria “Music” interverranno live sul palco.
Per il premio del pubblico le votazioni saranno aperte fino alle ore 12 del 12.09.2016: http://www.photokina.com/motionpictureaward

 

MIA PHOTO FAIR | Annunciate le date dell’edizione 2017: dal 10 al 13 marzo

Una novità e una conferma per la settima edizione di MIA Photo Fair, l’unica fiera esclusivamente dedicata, in Italia, alla fotografia d’arte. Rispetto alla consueta collocazione nel mese di maggio, la rassegna ideata da Fabio Castelli e diretta da Fabio e Lorenza Castelli anticipa la propria apertura alla seconda settimana di marzo, da venerdì 10 a lunedì 13, con preview stampa e opening su invito nella giornata di giovedì 9 marzo.MIA 2016_1

Confermata invece la location: per il terzo anno consecutivo MIA Photo Fair dà appuntamento agli appassionati di fotografia a The Mall, il centro polifunzionale del quartiere Porta Nuova – Varesine, in una delle aree simbolo del rinnovamento di Milano.

Mia Photo Fair riparte dal successo dell’edizione 2016, che ha registrato un ottimo riscontro da parte del pubblico. Sono stati 24.000 i visitatori, con un incremento del 10% rispetto all’anno precedente; con l’85% degli operatori, tra gallerie e artisti indipendenti presenti della sezione Proposta MIA, riusciti a concludere vendite, in significativo aumento in confronto all’edizione 2015.

MIA Photo Fair 2016 – La fotografia d’arte illumina Milano

Dal 29 aprile al 2 maggio 2016 presso The Mall a Milano, è andata in scena la sesta edizione di MIA Photo Fair. La fiera dedicata alla fotografia d’arte quest’anno ha visto la partecipazione di 80 gallerie provenienti da 13 nazioni del mondo con 230 artisti, 16 editori specializzati e 16 artisti indipendenti.

Confermato anche quest’anno il format canonico della fiera che alla partecipazione delle gallerie associa “Proposta MIA” con una selezione di fotografi che presentano il proprio lavoro individualmente. Ai nostri microfoni Fabio Castelli, ideatore e direttore di MIA Photo Fair e alcuni dei protagonisti.

MIA PHOTO FAIR | 24.000 visitatori per l’edizione 2016: i dati alla chiusura della fiera

da CLP Relazioni Pubbliche


MIA PHOTO FAIR: IN CRESCITA PUBBLICO E VENDITE


Si è chiusa a Milano, con ottimi riscontri, la sesta edizione di MIA Photo Fair, l’unica fiera italiana dedicata alla fotografia d’arte. Il numero di visitatori cresce del 10% circa (raggiungendo quota 24.000 presenze); la quantità di operatori che hanno realizzato vendite ammonta all’85%, superando di oltre quindici punti percentuali i risultati del 2015.

Bilancio ampiamente positivo per la sesta edizione di MIA Photo Fair. L’unica fiera italiana dedicata alla fotografia d’arte, in scena a Milano dal 29 aprile al 2 maggio scorsi, va in archivio con un ottimo riscontro di pubblico e con un confortante “segno più” alla voce vendite. Complice la durata prolungata dell’evento – quattro giorni di fiera al posto dei canonici tre, con la conferma del lunedì e l’apertura al pubblico anticipata alla giornata di venerdì – sono stati raggiunti i 24.000 visitatori, con un +10% rispetto all’edizione record del 2015; mentre ammontano all’85% gli operatori, tra gallerie e artisti indipendenti presenti della sezione Proposta MIA, riusciti a concludere vendite. Un anno fa erano stati circa il 70%.

Questa edizione ci lascia sensazioni confortanti, sia per quanto riguarda la cultura della fotografia in Italia sia per ciò che concerne il mercato” commenta Fabio Castelli, ideatore e direttore di MIA Photo Fair. “Abbiamo notato come il pubblico sia sempre più maturo, attento, competente; e come l’aumento del volume delle vendite, con l’acquisto di diversi pezzi a cifre anche importanti, dimostri il crescente interesse da parte dei collezionisti”.

I gusti del pubblico, misurati in termini di acquisti, premiano in modo equilibrato i grandi maestri storicizzati e gli autori contemporanei. Buoni risultati, da Admira, hanno avuto le firme più note del Neoralismo (da Fulvio Roiter a Mario De Biasi passando per Nino Migliori, con una decina di vendite per un range compreso tra 1.200 e 3.000 euro) ma anche Charlotte Perriand, con una dozzina di esemplari venduti a cifre che oscillano tra i 1.500 e i 5.000 euro; Sabrina Raffaghello Arte Contemporanea ha avuto invece particolare successo con gli scatti vintage di Franco Fontana (3.500 – 5.500 euro); mentre la londinese 29 Arts in Progress ha visto un interesse spiccato per Gian Paolo Barbieri, con prezzi tra i 5.000 euro (per le polaroid) e i 6.000 – 7.000 euro.

Si conferma l’attenzione dei collezionisti per la fotografia italiana: esiti positivi per Glauco Cavaciuti (con Massimo Gatti, Giuseppe Mastromatteo e Fabiano Parisi, tutti attorno ai 5.000 euro) e per la Bag Gallery (con Gianni Pezzani, Maria Cristina Coppa e Giovanni Marinelli a 1.500 euro); ma anche per DaDA East Gallery, che presentava una monografica di Maurizio Galimberti (dieci i pezzi venduti a cifre che oscillano tra 1.000 e 6.000 euro) e per Riccardo Costantini Contemporary, soprattutto per le opere di Edoardo Romagnoli.  Menzione particolare per la MLB Maria Livia Brunelli Gallery di Ferrara, con il successo di Silvia Camporesi, trainato dalla conquista da parte dell’artista del Premio BNL Gruppo BNP Paribas: tre i pezzi venduti a cifre tra i 2.000 e i 6.000 euro, con un’opera acquisita dalla Collezione Maramotti.

Capitolo estero: si conferma la milanese Officine dell’Immagine, che bissa gli ottimi riscontri del 2015 presentando una selezione di artisti di area mediorientale, con Gohar Dashti, Shadi Ghadirian e soprattutto Jalal Sepehr che vendono per un totale di 47.000 euro. Nel segno della continuità anche un altro spazio meneghino come mc2 gallery, che riceve riscontri positivi per la personale di Liu Xaofang (fra i 3.000 e i 5.000 euro); buona la prima invece per la veronese Boxart, al suo debutto a MIA Photo Fair, che oltre a Mauro Fiorese (venduto a cifre tra i 7.000 e gli 8.000 euro) propone con successo Liu Bolin (15.000 – 20.000 euro). La belga Mazel Galerie realizza vendite con entrambi gli artisti proposti (Antoine Rose e Mauro Timmermans, tra i 4.000 e gli 8.000 euro), mentre la tedesca Galerie Voss ha visto un forte interesse per Iwajla Klinke, filmmaker e fotografa quotata tra i 5.200 e i  6.800 euro.
PREMI – Nell’ambito di MIA Photo Fair è stato assegnato il Premio BNL Gruppo BNP Paribas, giunto alla sua quinta edizione, a Silvia Camporesi (Faenza, 1973), presentata dalla MLB Maria Laura Brunelli Gallery con l’opera Planasia #12, entrata nelle collezioni dell’istituto di credito.

Vince la prima edizione del Premio Massimo Gatti, istituito da MIA Photo Fair e dalla galleria Glauco Cavaciuti, Massimo Sestini (Prato, 1963): il fotografo, considerato il più interessante tra quanti si sono presentati in forma indipendente nella sezione “Proposta MIA”, ottiene un premio in denaro e l’allestimento di una mostra personale negli spazi della stessa galleria Cavaciuti.

È la croata Jovana Popić (Zadar, 1977 – vive e lavora a Berlino) a vincere la quarta edizione di Codice MIA, l’originale portfolio review che offre all’artista considerato più meritevole da una rigorosa giuria internazionale la possibilità di esporre gratuitamente con uno stand personale nella prossima edizione della fiera. Menzione d’onore per Gabriele Corni (Bologna, 1972).

Grande interesse da parte del pubblico per le proposte del programma culturale: partendo dalle interviste di Sabrina Donadel ad alcune coppie di importanti collezionisti e arrivando al contributo di Patricia Urquiola sul rapporto tra fotografia e design; passando per i talk con i maestri della fotografia contemporanea: su tutti Ferdinando Scianna, Paola Agosti – che in qualità di vincitrice del Premio “Tempo Ritrovato – Fotografie da non perdere” dedicato agli Anni Settanta ha raccontato la sua esperienza giovanile come fotoreporter che ha documentato i movimenti di protesta femminista – e Settimio Benedusi, che ha dato conto della sua recente esperienza di cammino dalla Liguria a Milano, a piedi e senza budget, con la fotografia usata come merce di scambio per ottenere vitto e alloggio.

Sacralità Laica, Cattedrali Industriali del XX° secolo | Matteo Guariso e Aldo Sardoni | MIA Fair

Quest’anno Noema Gallery presenta il progetto “Sacralità Laica“, Cattedrali Industriali del XX° secolo, due Autori a confronto, Matteo Guariso e Aldo Sardoni.

“…. E’ una caratteristica che li unisce e che si riscontra in tutti i loro lavori, benché le loro modalità di rappresentazione fotografica siano quasi agli antipodi;  Sardoni usa il colore, le ombre e la luce del sud, Guariso il bianco e nero e la luce del nord.

Il primo si limita ad uno sviluppo tradizionale del negativo digitale, il secondo elabora le sue immagini utilizzando quanto la tecnologia gli consente.

Eppure malgrado le differenze così marcate, entrambi ci portano in un luogo non ben definito, facendoci passare attraverso il fotogramma che è l’unico elemento palese del progetto.

Il resto è a cura di ogni spettatore…..”

CARTOLINA-INVITO-MIA-2016-2 (1) (1)

MIA PHOTO FAIR a Milano | 28 aprile – 2 maggio

Milano, The Mall – Porta Nuova Varesine | Dal 28 aprile al 2 maggio 2016

MIA PHOTO FAIR

Torna con la sua sesta edizione la fiera della fotografia d’arte
diretta da Fabio Castelli e Lorenza Castelli


MIA 2016_180 gallerie provenienti da 12 diverse nazioni del mondo con 230 artisti, 15 editori specializzati e 20 artisti indipendenti: questi i numeri della sesta edizione di MIA Photo Fair, la fiera dedicata alla fotografia d’arte ideata e diretta da Fabio Castelli, in programma a The Mall, centro polifunzionale nel quartiere di Porta Nuova Varesine a Milano, da giovedì 28 aprile, giornata di inaugurazione a inviti, a lunedì 2 maggio 2016.

MIA Photo Fair, col patrocinio della Regione Lombardia, della Città Metropolitana di Milano e del Comune di Milano, può contare sul contributo dei main Sponsor BNL Gruppo BNP Paribas e Lavazza  e dello Sponsor Eberhard & Co.

Forte del successo ottenuto nel 2015 (con oltre 22.000 visitatori), MIA Photo Fair sceglie di prolungare il proprio periodo di apertura, accogliendo il pubblico dal giovedì e proseguendo fino al lunedì. Confermato il format canonico della fiera, che alla partecipazione delle gallerie – libere di esporre collettive o progetti monografici – associa Proposta MIA, con una selezione di fotografi che presentano il proprio lavoro individualmente.

PREMI     

PREMIO BNL Gruppo BNP Paribas – Si rinnova per il quinto anno consecutivo il rapporto tra MIA Photo Fair e BNL Gruppo BNP Paribas, main Sponsor della manifestazione. Viene quindi istituito, anche per il 2016, il Premio BNL Gruppo BNP Paribas, assegnato da una giuria qualificata ai fotografi che prendono parte alla fiera esponendo con le proprie gallerie di riferimento. Le opere finaliste verranno pubblicate su bnl_cultura, l’account Instagram di BNL dedicato all’arte e alla fotografia. L’opera vincitrice entrerà a far parte del patrimonio artistico della Banca,  che ad oggi conta oltre 5.000 opere.

 

PREMIO ARCHIVI “Tempo ritrovato – fotografie da non perdere” sostenuto da Eberhard & Co. – Dopo l’edizione speciale dell’anno passato, che affrontando l’esperienza di Giuseppe Pellizza da Volpedo aveva interrotto il filo cronologico avviato con l’indagine sugli Anni Cinquanta prima e Sessanta poi, riprende il proprio corso naturale il Premio Archivi “Tempo ritrovato – fotografie da non perdere” , ideato con la collaborazione di  Io Donna  e  supportato dalla Maison svizzera di orologeria che da quattro anni sostiene il progetto. L’iniziativa, vero e proprio unicum nel panorama italiano,  promuove la riscoperta e la tutela dei fondi che documentano la tradizione e i costumi del’italia, contribuendo a preservarne e diffonderne la memoria. L’edizione 2016 si rivolge agli Anni Settanta, si rivolge agli Anni Settanta, significativo momento storico contrassegnato da importanti trasformazioni socioculturali.

PREMIO Massimo Gatti – MIA Photo Fair istituisce insieme alla galleria Glauco Cavaciuti Arte di Milano la prima edizione di un premio intitolato alla memoria di Massimo Gatti, fotografo scomparso nello scorso mese di novembre. All’artista che verrà ritenuto più meritevole tra quelli partecipanti alla sezione Proposta MIA verranno offerti un premio in denaro e l’allestimento di una personale negli spazi della stessa galleria Cavaciuti.

PROGRAMMA CULTURALE

Arricchisce l’appuntamento con MIA Photo Fair un fitto programma di talk e dibattiti che affrontano i temi di maggiore attualità tra i tanti che coinvolgono il mondo della fotografia.  Tra questi l’incontro, realizzato in collaborazione con la Comunità di Sant’Egidio, dedicato alla forza dell’immagine come linguaggio per raccontare il fenomeno dei processi migratori che stanno cambiando l’Europa. Un processo affrontato attraverso il lavoro di artisti e reporter come Liu Bolin, Massimo Sestini, Fabio Bucciarelli e Corrado Levi.

La sesta edizione di MIA Photo Fair nel consueto focus dedicato al collezionismo, presenta tre appuntamenti speciali a cura di Sabrina Donadel, che nelle giornate di venerdì, sabato e domenica incontrerà  tre coppie di collezionisti, compagni nella vita e uniti dalla passione per la fotografia: Pier Luigi e Natalina Remotti, Giovanni e Anna Rosa Cotroneo, Gaetano e Barbara Maccaferri.

L’area talk dove ha luogo il programma culturale è oggetto di uno speciale progetto allestitivo, ideato e realizzato grazie all’intervento di un gruppo di giovani talenti creativi coordinati dall’Institute for Production of Wonder insieme a Cassina, sotto la guida della direzione creativa di Patricia Urquiola.

PROGETTI SPECIALI                               

LAVAZZA dedicherà lo spazio del proprio Caffè Artistico a una mostra di preziose opere fotografiche provenienti dall’Archivio Mario De Biasi, un tributo a uno dei più grandi interpreti del fotoreportage giornalistico a livello internazionale. La selezione delle immagini, curata da Enrica Viganò, membro del Comitato Scientifico di MIA Photo Fair, e da Silvia De Biasi, responsabile dell’Archivio Mario De Biasi, raccoglie scatti che illustrano situazioni diverse e lontane tra loro, all’interno dei quali il rito del caffè è sempre protagonista.

36 immagini che raffigurano figure di spicco, celebrità, scrittori, musicisti, attori, persone comuni in luoghi differenti, dai locali alla moda di New York all’Australia da Milano all’Iran.

Un omaggio all’energia che questa bevanda infonde a tutte le latitudini.

MIA Photo Fair ospita il progetto espositivo realizzato da Luca Gilli vincitore del Premio BNL Gruppo BNP Paribas nel 2014, per Ice Yachts, azienda di cantieristica navale leader nel campo della vela che sviluppa programmi speciali legati all’uso delle nuove tecnologie. Attraverso il suo obiettivo, Gilli racconta le diverse fasi della nascita di un’imbarcazione di ultima generazione, trovando il punto di incontro tra il sapere di una artigianalità antica e le più avveniristiche soluzioni rese possibili dalla contemporaneità.

CODICE MIA

MIA Photo Fair conferma la sua visione orientata al futuro proseguendo l’esperienza di CODICE MIA, ideato da Enrica Viganò come originale forma di portfolio review. Una selezione di artisti scelti dalla fiera stessa avranno l’opportunità di discutere il proprio lavoro con un panel di collezionisti, curatori, art advisor italiani e stranieri:

Pedro Barbosa, collezionista – Saõ Paulo, Brasile

Peter Coeln, collezionista – Vienna, Austria

Elaine Goldman, collezionista – New York, USA

Jim Grover, collezionista – Londra, Gran Bretagna

Charles Jing, collezionista – Atlanta, USA

Annamaria e Antonio Maccaferri, collezionisti – Bologna, Italia

Massimo Perazzo, collezionista – Milano, Italia

Nissan Perez, art advisor e curatore – Tel Aviv, Israel

Jeff Rosenheim, curatore responsabile della collezione di Fotografia del Metropolitan Museum of Art – New York, USA

Maria Sukkar, collezionista – Londra, Gran Bretagna

Tra tutti gli artisti che parteciperanno alle sessioni di confronto e discussione ne verrà scelto uno, premiato con la possibilità di esporre il proprio lavoro nella sezione Proposta MIA dell’edizione 2017.

MIA PHOTO FAIR, torna a Milano la fiera della fotografia dal 29 aprile al 2 maggio

Milano, The Mall – Porta Nuova Varesine | Dal 28 aprile al 2 maggio 2016

MIA PHOTO FAIR

unnamed


Torna con la sua sesta edizione la fiera della fotografia d’arte diretta
da Fabio Castelli e Lorenza Castelli

Press preview giovedì 28 aprile ore 11.30

80 gallerie con 230 artisti provenienti da dodici diverse nazioni del mondo, 20 artisti indipendenti e 15 editori specializzati: questi i numeri della sesta edizione di MIA Photo Fair, la fiera dedicata alla fotografia d’arte ideata e diretta da Fabio Castelli, in programma a The Mall, centro polifunzionale nel quartiere di Porta Nuova Varesine a Milano, da giovedì 28 aprile, giornata di inaugurazione a inviti, a lunedì 2 maggio 2016.

MIA Photo Fair, col patrocinio della Regione Lombardia, della Città Metropolitana di Milano e del Comune di Milano, può contare sul contributo dei main sponsor BNL Gruppo BNP Paribas e Lavazza  e dello Sponsor Eberhard & Co.

Forte del successo ottenuto nel 2015 (con oltre 22.000 visitatori), MIA Photo Fair sceglie di prolungare il proprio periodo di apertura, accogliendo il pubblico dal giovedì e proseguendo fino al lunedì. Confermato il format canonico della fiera, che alla partecipazione delle gallerie – libere di esporre collettive o progetti monografici – associa Proposta MIA, con una selezione di fotografi che presentano il proprio lavoro individualmente.

PREMI

PREMIO BNL Gruppo BNP Paribas – Si rinnova per il quinto anno consecutivo il rapporto tra MIA Photo Fair e BNL Gruppo BNP Paribas, main Sponsor della manifestazione. Viene quindi istituito, anche per il 2016, il Premio BNL Gruppo BNP Paribas, assegnato da una giuria qualificata ai fotografi che prendono parte alla fiera esponendo con le proprie gallerie di riferimento. Le opere finaliste verranno pubblicate su bnl_cultura, l’account Instagram di BNL dedicato all’arte e alla fotografia. L’opera vincitrice entrerà a far parte del patrimonio artistico della Banca,  che ad oggi conta oltre 5.000 opere.

PREMIO ARCHIVI “Tempo ritrovato – fotografie da non perdere” sostenuto da Eberhard & Co. – Dopo l’edizione speciale dell’anno passato, che affrontando l’esperienza di Giuseppe Pellizza da Volpedo aveva interrotto il filo cronologico avviato con l’indagine sugli Anni Cinquanta prima e Sessanta poi, riprende il proprio corso naturale il Premio Archivi “Tempo ritrovato – fotografie da non perdere” , ideato con la collaborazione di  Io Donna  e  supportato dalla Maison svizzera di orologeria che da quattro anni sostiene il progetto. L’iniziativa, vero e proprio unicum nel panorama italiano,  promuove la riscoperta e la tutela dei fondi che documentano l’attività dei grandi fotografi italiani, contribuendo a preservarne e diffonderne la memoria. L’edizione 2016 si rivolge agli Anni Settanta, momento fondamentale per l’imporsi di correnti di pensiero che avrebbero segnato in modo decisivo il modo di fare informazione attraverso l’immagine.

PREMIO Massimo Gatti – MIA Photo Fair istituisce insieme alla galleria Glauco Cavaciuti Arte di Milano la prima edizione di un premio intitolato alla memoria di Massimo Gatti, fotografo scomparso nello scorso mese di novembre. All’artista che verrà ritenuto più meritevole tra quelli partecipanti alla sezione Proposta MIA verranno offerti un premio in denaro e l’allestimento di una personale negli spazi della stessa galleria Cavaciuti.

PROGRAMMA CULTURALE
Arricchisce l’appuntamento con MIA Photo Fair un fitto programma di talk e dibattiti che affrontano i temi di maggiore attualità tra i tanti che coinvolgono il mondo della fotografia.  Tra questi l’incontro, realizzato in collaborazione con la Comunità di Sant’Egidio, dedicato alla forza dell’immagine come linguaggio per raccontare il fenomeno dei processi migratori che stanno cambiando l’Europa. Un processo affrontato attraverso il lavoro di artisti e reporter come Liu Bolin, Massimo Sestini, Fabio Bucciarelli, Silvia Camporesi e Corrado Levi.

La quinta edizione di MIA Photo Fair nel consueto focus dedicato al collezionismo, presenta tre appuntamenti speciali a cura di Sabrina Donadel, che nelle giornate di venerdì, sabato e domenica incontrerà  tre coppie di collezionisti, compagni nella vita e uniti dalla passione per la fotografia: Pier Luigi e Natalina Remotti, Giovanni e Anna Rosa Cotroneo, Gaetano e Barbara Maccaferri.

L’area talk dove ha luogo il programma culturale è oggetto di uno speciale progetto allestitivo, ideato e realizzato grazie all’intervento di un gruppo di giovani talenti creativi coordinati dall’Institute for Production of Wonder insieme a Cassina, sotto la guida della direzione creativa di Patricia Urquiola

PROGETTI SPECIALI

LAVAZZA dedicherà lo spazio del proprio Caffè Artistico a una mostra di preziose opere fotografiche provenienti dall’Archivio Mario De Biasi, un tributo a uno dei più grandi interpreti del fotoreportage giornalistico a livello internazionale. La selezione delle immagini, curata da Enrica Viganò, membro del Comitato Scientifico di MIA Photo Fair, e da Silvia De Biasi, responsabile dell’Archivio Mario De Biasi, raccoglie scatti che illustrano situazioni diverse e lontane tra loro, all’interno dei quali il rito del caffè è sempre protagonista.

36 immagini che raffigurano figure di spicco, celebrità, scrittori, musicisti, attori, persone comuni in luoghi differenti, dai locali alla moda di New York all’Australia da Milano all’Iran.

Un omaggio all’energia che questa bevanda infonde a tutte le latitudini.

MIA Photo Fair ospita il progetto espositivo realizzato da Luca Gilli, vincitore del Premio BNL Gruppo BNP Paribas nel 2014, per ICE Yachts, azienda di cantieristica navale leader nel campo della vela che sviluppa programmi speciali legati all’uso delle nuove tecnologie. Attraverso il suo obiettivo, Gilli racconta le diverse fasi della nascita di un’imbarcazione di ultima generazione, trovando il punto di incontro tra il sapere di una artigianalità antica e le più avveniristiche soluzioni rese possibili dalla contemporaneità.

CODICE MIA

MIA Photo Fair conferma la sua visione orientata al futuro proseguendo l’esperienza di CODICE MIA, ideato da Enrica Viganò come originale forma di portfolio review. Una selezione di artisti scelti dalla fiera stessa avranno l’opportunità di discutere il proprio lavoro con un panel di collezionisti, curatori, art advisor italiani e stranieri:
Pedro Barbosa, collezionista – Saõ Paulo, Brasile

Peter Coeln, collezionista – Vienna, Austria

Elaine Goldman, collezionista – New York, USA

Jim Grover, collezionista – Londra, Gran Bretagna

Charles Jing, collezionista – Atlanta, USA

Annamaria e Antonio Maccaferri, collezionisti – Bologna, Italia

Massimo Perazzo, collezionista – Milano, Italia

Nissan Perez, art advisor e curatore – Tel Aviv, Israel

Jeff Rosenheim, curatore responsabile della collezione di Fotografia del Metropolitan Museum of Art – New York, USA

Maria Sukkar, collezionista – Londra, Gran Bretagna

 

Tra tutti gli artisti che parteciperanno alle sessioni di confronto e discussione ne verrà scelto uno, premiato con la possibilità di esporre il proprio lavoro nella sezione Proposta MIA dell’edizione 2017.

Milano, febbraio 2016

MIA Photo Fair 2016

The Mall – Milano Porta Nuova

P.zza Lina Bo Bardi

29 aprile – 2 maggio

 

Informazioni

Segreteria Organizzativa MIA Photo Fair

Via San Vincenzo 22 – 20123 Milano

Tel. / Fax +39.0283241412

 

Ufficio Stampa

CLP Relazioni Pubbliche – Francesco Sala, tel. 02.36755700; francesco.sala@clponline.it

0 0,00
Go to Top