Tag archive

foto storica

Foto Storica: Il poliziotto e l’innocenza di un bambino

Bill Beall

Lo scatto che abbiamo deciso di pubblicare risale al 10 settembre 1957, quando al fotografo del Washington Daily News, Bill Beall, fu ordinato un servizio fotografico a una parata locale. L’attenzione del fotografo viene catturata da un bambino molto piccolo che cerca di attraversare la strada per osservare meglio la parata dei commercianti cinesi che si stava svolgendo proprio in quel momento e che viene fermato da un poliziotto. Dallo scatto emerge tutta l’innocenza e lo stupore che solo un bambino così piccolo può possedere.
Il poliziotto ritratto nella fotografia era Maurice Cullinane, poi divenuto, nel 1974, capo della polizia di Washington DC. Il bambino invece era Allen Weaver.
Lo scatto si aggiudicò il Premio Pulitzer nel 1958 ed è stata trasformata in una statua posta di fronte al palazzo di giustizia di Jonesboro, in Georgia.

Dietro l’immagine di John Phillips

Tre uomini seduti, in attesa, a cui si aggiunge un quarto uomo, in piedi, impegnato ad ascoltare le parole dell’uomo seduto al centro. La didascalia che accompagna l’immagine riporta solo l’autore della foto, il luogo e la data di scatto, ma dato il calibro dei personaggi ritratti, non è difficile intuire il tipo di situazione ripresa da John Phillips, soprattutto se si ha una buona conoscenza della storia. Sfogliando le pagine del libro John Phillips. Lifetime (Art&Srl, Udine, 1988) è però possibile scoprire qualcosa in più. Accanto all’immagine si trova infatti la seguente didascalia: «Stalin, Roosevelt e Churchill, seduti sotto il porticato dell’ambasciata sovietica, stavano per posare per una foto ufficiale dello storico incontro di Teheran, quando Mike Reilly, capo della sicurezza alla Casa Bianca, si accostò al presidente americano, e gli sussurrò qualcosa all’orecchio.» Come era facile immaginare dal tipo di inquadratura composta dal fotografo nato in Algeria da padre gallese e madre americana, è attorno alla conversazione riservata tra Roosevelt e Reilly che gravita il senso dell’immagine. Cosa si siano detti rimarrà un segreto, tuttavia, nello stesso libro, Phillips ci regala alcuni utili dettagli di retroscena: «Dal bazaar si stavano diffondendo voci sul fatto che Churchill, Roosevelt e Stalin erano venuti a smembrare il paese […] Tutti noi sapevamo che Churchill e Roosevelt stavano finalmente per incontrarsi con Stalin, per pianificare l’apertura del Secondo Fronte, e gettare le basi della pace mondiale.» Il resto è storia.

John Phillips, Teheran, 1943. © John Phillips. Raccolta della fotografia, Galleria Civica di Modena.

Foto Storica: il Funerale di un uomo anziano di Massimo Berruti

Massimo Berruti impara sul campo, da autodidatta. Negli occhi ha le immagini del grande reportage in bianco e nero, ma anche tanto cinema dei suoi registi preferiti, l’anticonformista Lars Von Trier e il cineasta-pittore Peter Greenaway; proprio alla sua passione per la celluloide deve la preferenza per il racconto fotografico:

«Non riesco a ragionare in termini di scatto singolo. Qualsiasi foto, anche la più completa ed efficace, ha bisogno del supporto di altre per raccontare una storia. Ancor più se riguardano complesse questioni geopolitiche e i loro risvolti sociali ».

Dopo i primi reportage realizzati in Italia sul degrado delle periferie urbane, sull’immigrazione e sulla crisi industriale, Berruti si avventura nell’Asia centrale e meridionale, concentrandosi per alcuni anni sul Pakistan, da dove segue gli sviluppi del terrorismo dopo l’11 settembre. Oltre che per la sua visione critica e appassionata, Berruti è noto per il suo bianco e nero drammatico ed essenziale – che spesso scatta in pellicola – tornato in auge sulla stampa.

 

Fotografia che ha fatto la storia: la pagina del diario di Roosevelt

Il diario di Roosevelt

Era il 14 febbraio 1884 e questa fotografia è passata alla storia per la sua semplicità. Allo stesso tempo lo scatto esprime una tristezza infinita, una semplice  frase che esprime tutto il dolore di quel momento.
Una x e una sola frase: The light has gone out of my life

 

Immagine via Pinterest

0 0,00
Go to Top