Tag archive

fotoreporter

Intervista esclusiva al Premio Pulitzer Muhammed Muheisen

Anna Rahmoni, una rifugiata afghana di 21 mesi dorme all’aperto sotto una rete antizanzare per fuggire dal caldo asfissiante che troverebbe all’interno della tenda della sua famiglia.
CAMPO PROFUGHI, NORD DI ATENE. Anna Rahmoni, una rifugiata afghana di 21 mesi dorme all’aperto sotto una rete antizanzare per fuggire dal caldo asfissiante che troverebbe all’interno della tenda della sua famiglia.

Abbiamo avuto la straordinaria opportunità di incontrare Muhammed Muheisen, l’Ambassador Canon che – per la seconda volta in carriera – ha vinto il prestigioso Premio Pulitzer per i suoi straordinari servizi sulla guerra civile in Siria. Ecco cosa ci ha raccontato. Muhammed, come ti sei avvicinato al fotogiornalismo? Sono un giordano, nato a Gerusalemme. Sono…

Leggi Tutto

Il fotogiornalismo è formarsi per informare. La riflessione di Mauro Galligani

Albania
1992, Durazzo, Albania Dall’Italia sta arrivando una nave carica di albanesi. Tra i passeggeri che scendono, un uomo urla, cerca, chiama; inizia a correre e io lo seguo. Dalla folla in attesa esce il fratello. I due si abbracciano, cadono a terra, in ginocchio. I volti nascondono il pianto, la rabbia, la fine delle illusioni. Vedo il passaporto stretto fra le dita, un lasciapassare sognato a lungo. In pochi giorni, il simbolo della sconfitta

Il celebre fotoreporter di Epoca – vi ha lavorato dal 1975 al 1997 – e collaboratore di Life sottolinea l’importanza del ruolo del fotogiornalista nel mondo della comunicazione contemporanea. È d’obbligo, secondo il suo pensiero, considerare questa professione, prima di tutto, dal punto di vista dell’informazione mediatica. Un percorso nel quale devono maturare anche delle…

Leggi Tutto

Fotogiornalismo di guerra: per ricordare che il mondo è anche un inferno

Un campo base Vietcong brucia

Fare il fotoreporter di guerra non è facile. Entri ed esci dalle follie del mondo di continuo. Il giorno prima sei seduto con i tuoi cari a guardare la televisione e il giorno dopo ti ripari dalle schegge di una bomba mentre intorno a te i feriti urlano di dolore. E prima che tu li…

Leggi Tutto

Tano D’amico: la fotografia per pensare

Tano D’Amico, giornalista e fotoreporter, nato a Filicudi e romano di adozione, è un collaboratore storico de Il Manifesto e La Repubblica. Ha realizzato reportage su carceri, manicomi, rom, e ha documentato le manifestazioni di piazza a partire dagli anni sessanta vivendo la protesta studentesca e operaia in prima linea. Raccontando di sé e della sua…

Leggi Tutto

Intervista a Iago Corazza, il fotografo che insegna l’arte di vivere nel mondo

Iago-Corazza

Viaggiatore, prima ancora che fotografo e giornalista, Iago Corazza dedica la sua indagine all’uomo ed esplora gli angoli più nascosti del pianeta insieme ai suoi corsisti alla ricerca della bellezza e della ricchezza della diversità. La nostra intervista esclusiva a Iago Corazza Iago, che cos’è per te la fotografia? La fotografia per me rappresenta un…

Leggi Tutto

Fausto Giaccone: il fotografo del Sessantotto

Italy / Rome / February 24th, 1968. Students protest against police in front of Philosophy Faculty at Sapienza University. In the middle of the crowd, the student on the right pointing against the police, is senator Cesare Salvi, former minister during the center-left government, led by Giuliano Amato and Massimo D'Alema. © Fausto Giaccone/Anzenberger

Fausto Giaccone è considerato un testimone di mezzo secolo di storia per le sue immagini rappresentative di un’epoca. Toscano di nascita, Fausto Giaccone cresce a Palermo e poi a Roma, dove si trasferisce nel 1965 per terminare gli studi di architettura. I movimenti, la voglia di cambiamento, l’effervescenza del Sessantotto spingono Giaccone a dedicarsi alla fotografia.…

Leggi Tutto

Massimo Sciacca: reporter di guerra, grande scuola di vita

Afghanistan 2001
Afghanistan 2001

Massimo Sciacca. Raccontare in poche righe la carriera di un professionista, che ha dedicato metà della sua vita alla fotografia, non è cosa facile. Meno ancora quando gran parte di questa attività si è svolta in zone di guerra. Quella guerra che ha sempre cercato di raccontare non parlando di morte, ma cogliendo momenti che…

Leggi Tutto

8 AGOSTO 1869. Muore Roger Fenton, primo reporter di guerra

8 AGOSTO 1869. Muore a Londra Roger Fenton (nato a Heywood il 28 marzo 1819), primo reporter di guerra nella storia della fotografia. Durante gli studi di pittura a Parigi nell’atelier di Paul Delaroche, Fenton conobbe il fotografo Gustave Le Gray e iniziò a avvicinarsi alla fotografia decidendo, tornato in Inghilterra, di dedicarsi a quest’arte.…

Leggi Tutto

Fotoreporter accusato di aver simulato una serie di foto scaricato dalla propria agenzia

Un fotoreporter è accusato di aver simulato una serie di foto che mostrano l’ondata di violenza in Honduras. Fstoppers ha pubblicato un rapporto che accusa il fotografo Italosvizzero Michele Crameri di aver messo in scena le immagini e di aver pubblicato gli scatti con delle didascalie false. Il rapporto si basa su prove e dichiarazioni…

Leggi Tutto

Dickey Chapelle: oltre la testimonianza

Divisa e orecchini di perle. Non li lasciava mai a casa Dickey Chapelle (Georgette Louise Meyer) in qualunque parte del mondo la portasse il suo lavoro di fotoreporter di guerra. Nata il 14 marzo del 1919 a Milwaukee, in Wisconsin, fin da giovane fu appassionata di aerei, tanto da studiare design aeronautico al Massachusetts Institute…

Leggi Tutto

Fotoreporter con lo smartphone ma cresce il mercato delle macchine fotografiche second hand

Gli italiani sono un popolo di fotoreporter: secondo una ricerca però, gli italiani adorano scattare foto dei loro viaggi principalmente con lo smartphone.La ricerca realizzata da eDreams, evidenzia come la classica Reflex, che è senza dubbio lo strumento fondamentale per i viaggiatori, è stata sostituita dal cellulare; dai dati è evincibile come gli italiani si classifichino…

Leggi Tutto

0 0,00
Go to Top