Tag archive

mia photo fair

Intorno a libri e fotografi: editoriale di Denis Curti

Da qualche settimana si è conclusa la IX edizione del MIA Photo Fair a Milano che, come ogni anno, apre la stagione fieristica europea. Molti gli espositori con una notevole diversificazione di proposte, dai grandi classici della fotografia ai giovani sperimentatori che spingono il mezzo oltre i suoi limiti. Tuttavia, se le varie gallerie, nazionali e internazionali, si sono presentate senza particolari sorprese rispetto alle edizioni precedenti, il settore riservato all’editoria fotografica è, anno dopo anno, in costante espansione. Specchio di un mercato sempre più fiorente, le produzioni editoriali dei libri d’artista interessano non più solo un pubblico ristretto. Due i fattori fondamentali per il successo nel mercato del collezionismo: come prima cosa un costo accessibile, che si aggira in media intorno a qualche centinaia di euro con la possibilità di un aumento del valore nel tempo, e la seconda, la possibilità di acquistare l’intero progetto fotografico con un’alta qualità di stampa. Consapevole di tale fenomeno, la direzione artistica del MIA ha delegato, per il secondo anno consecutivo, la curatela del settore editoriale a Magali Avezou, curatrice della piattaforma online Archipelago (www.archipelagoprojects.com). Avezou ha selezionato un’ampia gamma di case editrici sia italiane sia europee, con l’intento di supportare tale ambito e far conoscere a un sempre più ampio pubblico realtà nuove o già consolidate. Tra le sue scelte sono state riconfermate case editrici indipendenti italiane come la torinese Witty Kiwi, Crowdbooks e Metronom, ma anche straniere come Ediciones Anómals e Depart pour l’Image. Tra gli editori più consolidati abbiamo ritrovato la Danilo Montanari editore e la Postcart di Roma. Di quest’ultima segnalo in particolare la pubblicazione del fotografo Fausto Giaccone intitolata Macondo. The World of Gabriel García Màrquez con testi di Gerald Martin e Giovanni Chiaramonte. Un’opera che si presenta come un’intensa ricerca visiva di forte modernità sulle tracce e i luoghi del celebre scrittore colombiano Nobel per la letteratura.

Everyday Uniqueness: il progetto fotografico di Paolo Pellegrin a Mia Photo Fair 2019

Everyday Uniqueness, IQOS Embassy Milano

Nella cornice del Fuorisalone di MIA Photo Fair 2019, la fiera internazionale dedicata alla fotografia d’arte, l’IQOS Embassy di Milano presenta in anteprima, dal 22 al 25 marzo 2019, Everyday Uniqueness, il progetto fotografico di Paolo Pellegrin (1964), tra i fotografi più apprezzati a livello internazionale.
La serie di 13 scatti, tra ritratti e still life è pensata e realizzata per IQOS, il prodotto smoke free, ultimo ritrovato della tecnologia di Philip Morris International che scalda stick di tabacco appositamente progettati, evitando così la combustione. Il progetto, attraverso la magia della fotografia, racconta visivamente il concetto di unicità. Essere unici nel proprio genere significa infatti emergere, distinguersi dalla massa, generando un cambiamento positivo. Nelle sue immagini, infatti, Pellegrin dimostra una capacità unica nel catturare il potere della creatività, motore in grado di trasformare l’ordinario in straordinario, celebrando la bellezza e rendendo la vita di tutti i giorni unica. Protagonisti di Everyday Uniqueness sono cinque volti noti appartenenti al mondo dell’arte, della moda e del food, ritratti nei luoghi che più li rappresentano. Flavio Del Monte, direttore delle relazioni istituzionali della Galleria Massimo De Carlo, una delle più importanti gallerie d’arte contemporanea al mondo; Mariuccia Casadio, Art Consultant di Vogue Italia e personalità di spicco nel mondo dell’arte e della moda; Carolina Sansoni, co-founder di Denoise Design, una piattaforma che connette le giovani menti creative del mondo della moda; Riccardo Di Giacinto, chef stellato Michelin, proprietario, insieme alla moglie, del ristorante All’Oro di Roma; Fulvietto Pierangelini, proprietario del noto ristorante Bucaniere e figlio del famoso chef Fulvio Pierangelini.
In questo progetto il fotografo conferma, da un lato, la sua chiara visione da fotografo, capace di catturare la poliedricità dell’essere umano, e, dall’altro, la sua peculiare intensità visiva data da una fascinazione unica per i contrasti, le ombre, i tagli trasversali di luce.

Nasce STILL YOUNG, per promuovere e valorizzare i giovani talenti

In occasione dell’ottava edizione del MIA Photo Fair sarà inaugurato un progetto innovativo e necessario. Si tratta di STILL YOUNG, promosso e gestito da Alessandro Curti che, a partire dalle sue esperienze curatoriali, ha intuito ciò che può arricchire il panorama fotografico italiano, queste le sue parole: “Il progetto nasce per colmare il vuoto che impedisce ai giovani fotografi di avere il corretto sostegno davanti a un percorso artistico e professionale complesso”.



STILL YOUNG si propone così di sostenere giovani artisti attraverso iniziative permanenti e temporanee che favoriscano la circolazione di progetti e di eventi, sia a livello nazionale sia internazionale.
L’obiettivo è quello di creare un sistema composto da giovani che lavorano per giovani, attraverso pubblicazioni editoriali, supporti curatoriali, consulenze professionali e progetti artistici innovativi per organizzare mostre, incontri, workshop ed eventi dedicati principalmente a un pubblico giovane che si affaccia al mondo della fotografia contemporanea.

Un secondo ma altrettanto fondamentale traguardo che si pone STILL YOUNG è quello di creare un dialogo e un contatto diretto tra artista e mercato della fotografia, trasformando la conoscenza creativa e culturale in opportunità professionali, per favorire la ricerca e lo sviluppo di nuovi progetti artistici.

STILL YOUNG inaugurerà il 9 marzo 2018 in occasione del MIA Photo Fair, lo stand ospiterà l’esposizione Tre artisti | Tre visioni con le opere di Gaia Squarci (Stromboli, Iddu), giovane fotografa e regista che vive e lavora tra Milano e New York, con un background che unisce storia dell’arte e fotogiornalismo, il suo lavoro si concentra su progetti di fotografia documentaria e performance; Marta Giaccone (Ritorno all’isola di Arturo) le cui ricerche si concentrano generalmente su temi inerenti ai giovani, alla famiglia e alle donne, per i suoi lavori usa macchine di medio e grande formato che permettono un approccio più intimo e riflessivo; Carlo Alberto Giardina (Finnycar), in arte FinnanoFenno, uno degli illustratori digitali con i lavori più colorati e divertenti del social network di fotografia diventato presto un cult su Instagram seguito da più di 42mila utenti in tutto il mondo.



Il progetto proseguirà il 24 maggio 2018 con la mostra personale di Marta Giaccone Ritorno all’isola di Arturo.

MIA Photo Fair 2018: annunciate le date

Milano, The Mall – Porta Nuova Varesine

MIA PHOTO FAIR

diretta da Fabio Castelli e Lorenza Castelli



MIA Photo Fair, la prima e unica fiera italiana dedicata alla fotografia d’arte inizia a bussare alle porte degli appassionati, ai curiosi e ai collezionisti di questo linguaggio d’arte contemporanea.


Ecco le date: MIA Photo Fair si terrà da venerdì 9 a lunedì 12 marzo 2018.


Confermata la location; per il quarto anno consecutivo a Milano a The Mall, nel quartiere di Porta Nuova Varesine.

 

Il board di curatori di MIA Photo Fair sta già lavorando a pieno regime per confermare l’elevata qualità delle proposte espositive che il pubblico ha, sempre di più, dimostrato di apprezzare. Lo scorso anno infatti, sono stati 25.000 i visitatori che hanno affollato gli stand allestiti a The Mall, con un risultato di vendita che ha superato l’85% tra gli operatori, siano essi gallerie o artisti presenti nella sezione Proposta MIA.

MIA Photo Fair sta già vagliando le richieste delle gallerie che propongono progetti curatoriali per mostre di singoli autori o collettive con l’obiettivo di offrire una proposta culturale completa aggiornata sulle nuove tendenze.

 


MIA Photo Fair 2018

The Mall – Milano Porta Nuova

P.zza Lina Bo Bardi

9 – 12 marzo 2018


Informazioni:

Segreteria Organizzativa MIA Photo Fair

Via San Vincenzo 22 – 20123 Milano

Tel. / Fax +39.0283241412

info@miafair.itwww.miafair.it

MIA PHOTO FAIR | Annunciate le date dell’edizione 2017: dal 10 al 13 marzo

Una novità e una conferma per la settima edizione di MIA Photo Fair, l’unica fiera esclusivamente dedicata, in Italia, alla fotografia d’arte. Rispetto alla consueta collocazione nel mese di maggio, la rassegna ideata da Fabio Castelli e diretta da Fabio e Lorenza Castelli anticipa la propria apertura alla seconda settimana di marzo, da venerdì 10 a lunedì 13, con preview stampa e opening su invito nella giornata di giovedì 9 marzo.MIA 2016_1

Confermata invece la location: per il terzo anno consecutivo MIA Photo Fair dà appuntamento agli appassionati di fotografia a The Mall, il centro polifunzionale del quartiere Porta Nuova – Varesine, in una delle aree simbolo del rinnovamento di Milano.

Mia Photo Fair riparte dal successo dell’edizione 2016, che ha registrato un ottimo riscontro da parte del pubblico. Sono stati 24.000 i visitatori, con un incremento del 10% rispetto all’anno precedente; con l’85% degli operatori, tra gallerie e artisti indipendenti presenti della sezione Proposta MIA, riusciti a concludere vendite, in significativo aumento in confronto all’edizione 2015.

MIA Photo Fair, VI edizione

Milano (askanews) – La fotografia come termometro del contemporaneo. La sesta edizione di Mia Photo Fair, in programma a Milano dal 29 aprile al 2 maggio, conferma lo spirito con cui Fabio Castelli ha ideato e continua a dirigere la fiera: equiparare a tutti gli effetti la fotografia all’arte.
E proprio su questo punto Castelli è intervenuto durante la presentazione dell’evento a Palazzo Reale. “Non possiamo dimenticare – ha detto – quanto le grandi collezioni di arte contemporanea contengano opere di fotografia, proprio per il fatto che forse sono le opere più contemporanee nell’ambito delle tecniche collezionate”.
Per l’edizione 2016 sono presenti nello spazio The Mall a Porta Nuova 80 gallerie, provenienti da 13 nazioni e con 230 artisti. Confermata anche la sponsorizzazione di BNL Gruppo Bnp Paribas, che anche quest’anno promuove il premio che porta il nome della banca e che porterà l’opera vincitrice a fare parte della collezione di BNL. L’intento culturale, quindi è dichiarato, e a conferma di ciò Mia presenta un ricco programma di eventi e talk. E l’assessore alla Cultura del comune di Milano, Filippo Del Corno, ha sottolineato il legame forte con il momento della città. “I numeri in costante crescita – ha detto – sottolineano anche un’evoluzione molto significativa del progetto che credo abbia trovato nella sua nuova collocazione a The Mall un punto di forza assolutamente straordinario, innanzitutto perché il luogo si presta particolarmente all’attività della photo fair, ma anche perché simboleggia in maniera molto forte la città in trasformazione, la città in cambiamento di cui appuntamenti come Mia rappresentano momenti essenziali e di grande importanza”.
Nel 2015 i visitatori di Mia sono stati 22mila, l’obiettivo della sesta edizione è quello di provare a fare ancora meglio.

Per il video della conferenza di presentazione clicca qui

0 0,00
Go to Top