Tag archive

nikon - page 3

Come proteggere la propria attrezzatura fotografica dai furti?

Proteggere l’attrezzatura fotografica dai furti

Fotocamere ed obiettivi, come sapete, sono molto ricercati dai ladri: ogni giorno migliaia di euro di attrezzatura viene rubata al proprietario da ladri che rivendono immediatamente il materiale rubato rendendo vana qualunque tipo di ricerca.

I consigli per proteggere la propria attrezzatura dai furti

  1. Assicurazione: La prima cosa da fare è assicurare il materiale. Ovviamente non esiste un’assicurazione specifica per l’attrezzatura fotografica ma basterà stipulare un’assicurazione casa: molte compagnie assicurative, infatti, nella copertura assicurativa per un appartamento coprono anche danni alla persona compreso lo scippo. Controllate sempre che le clausole assicurative coprano lo scippo e indichino la franchigia. 
  2. Registrazione dei prodotti: in genere quando si acquista un prodotto fotografico, il produttore offre la possibilità di registrarsi come proprietario. In questo modo potrà effettuarsi un controllo seriale dell’attrezzatura e risalire al legittimo proprietario in caso di furto.
    Molto importante ricordare che oltre alla casa produttrice esistono anche servizi online che permettono la registrazione dell’equipaggiamento fotografico. I siti in questione sono Stolenproperty.com o stolenlostfound.org e LensTag.com che è quello più interessante in quanto, in caso di furto, crea in automatico una pagina pubblica contenente tutte le informazioni circa il prodotto rubato nonché i vostri contatti.
  3. Prevenire il furto: come prevenire un furto?
  • Non depositate mai la vostra attrezzatura fotografica nel bagaglio da stiva di un aeroplano ma portatela in cabina.
  • Non riempite il vostro zaino di lenti
  • Acquistate un allarme di movimento o anche di prossimità: potete inserirlo dentro lo zaino e nel momento in cui qualcuno lo muoverà questo emetterà un allarme.

Nikon Coolpix P1000 con mega Zoom: per raggiungere l’irraggiungibile

Nikon Coolpix P1000 con mega Zoom

Nital S.p.A. è lieta di presentare la nuova COOLPIX P1000, l’unica fotocamera compatta al mondo dotata di uno zoom ottico 125x. Dai paesaggi lunari alle riprese naturalistiche e di soggetti molto distanti, con questo nuovo prodotto i fotografi potranno catturare soggetti fino ad oggi considerati irraggiungibili.

Nikon Coolpix P1000: foto e filmati di altissima qualità

La Nikon Coolpix P1000 da 16MP rende semplice la realizzazione di foto e filmati di altissima qualità ed il suo zoom ottico 125x offre un’estensione da record: 24-3.000mm, la più ampia al mondo. Inoltre, il Dynamic Fine Zoom 250x estende digitalmente la portata dell’obiettivo fino al valore incredibile  di 6.000mm ampliando le opportunità di ripresa; infatti, la potenza dello zoom della COOLPIX P1000 consente addirittura di fotografare i crateri sulla luna! 

Un altro elemento che caratterizza il potente obiettivo NIKKOR della COOLPIX P1000 è la sua incredibile luminosità, pari a f/2.8. Ciò significa ottenere risultati eccellenti sempre, anche in condizioni di scarsa illuminazione e con il potente teleobiettivo alla massima estensione. Il supporto RAW consente ai fotografi di salvare ed esportare file d’immagini non compressi nel loro programma di sviluppo, elaborazione/modifica preferito. Inoltre, chi effettua riprese di filmati può registrare sequenze video 4K/UHD sfruttando al meglio il super teleobiettivo della COOLPIX P1000: è la soluzione perfetta quando si eseguono registrazioni a distanza di flora e fauna selvatiche nel proprio habitat naturale.

Nikon ha commentato: “Se si desidera realizzare foto di una superluna o riprendere filmati dei cuccioli che lasciano il nido, la COOLPIX P1000 è la soluzione ideale. La portata incredibile dello zoom da grandangolo a super teleobiettivo significa disporre della libertà di includere l’intera scena o di ingrandire i dettagli più fini. Inoltre, questo mega zoom compatto pesa meno di un quarto del peso di una fotocamera reflex con teleobiettivo innestato: questa caratteristica la rende una soluzione eccezionale per fare escursioni o viaggiare”.

Nikon Coolpix P1000: funzioni principali

Zoom ultrapotente. Il cielo non rappresenta più un limite. Consente di scattare con uno zoom ottico 125x (24-3.000 mm) e Dynamic Fine Zoom 250x (6.000 mm).

Scatti mozzafiato. Il luminoso obiettivo NIKKOR f/2.8, il sensore di immagine da 16MP, il processore di elaborazione delle immagini EXPEED e il supporto RAW si combinano per garantire risultati perfetti, sempre.

Filmati 4K super tele. La COOLPIX P1000 consente di registrare con facilità sequenze 4K/UHD 30p o video Full HD (1080p) con frequenze fotogrammi fino a 60p con audio stereo. Molto vantaggiosa anche l’uscita HDMI senza compressione.

Immagini stabili. Il sistema di stabilizzazione ottica Nikon VR (Riduzione Vibrazioni) a doppio rilevamento consente di contrastare gli effetti causati dal movimento della fotocamera per ottenere immagini e filmati perfettamente nitidi. Il modo Attivo della stabilizzazione VR, inoltre, assicura un’immagine del mirino e del monitor decisamente stabili.

Con qualsiasi angolazione. Il luminoso monitor LCD da 3,2 pollici con 921k punti può essere inclinato e orientato in quasi tutte le direzioni.

Pratico controllo zoom. La comoda impugnatura ed il controllo zoom laterale rendono la COOLPIX P1000 molto maneggevole. Il pulsante “ripristina posizione zoom” consente di ritrarre in un attimo l’obiettivo da super teleobiettivo a grandangolo, rendendo più semplice e agevole il recupero visivo nella composizione di soggetti che si sono spostati al di fuori della ristretta inquadratura.

Risultati perfetti. Il supporto RAW consente agli utenti di salvare ed esportare file di immagine non compressi in programmi di sviluppo quindi elaborazione/modifica.

Condividi le meraviglie. La connettività di SnapBridge consente agli utenti di sincronizzare le foto con uno smart device durante le riprese, per un immediato ed automatico trasferimento delle immagini. Inoltre, SnapBridge rende possibile l’utilizzo dello smart device per scattare a distanza.

Canon e Nikon sfidano Sony: nuove mirrorless di fascia alta

Canon e Nikon pronte a rispondere a Sony con mirrorless di fascia alta

Anche Canon e Nikon sembrano essere pronte ad entrare nel mercato delle fotocamera mirrorless di fascia alta.
Dopo il dominio incontrastato di Sony che da qualche tempo si attestata continuamente al vertice dalla classifica dei maggiori produttori di fotocamere mirrorless, anche Canon e Nikon vogliono farsi sentire e conquistare questa nuova fetta del mercato. 

Di recente Nikon Rumors hanno preannunciato il lancio di due nuove mirrorless full-frame entro la fine di questo mese, con commercializzazione prevista per il mese di agosto; un modello con sensore da25 megapixel dal prezzo di circa 3000 dollari e una seconda proposta con risoluzione di 45 megapixel.

Anche i rumors provenienti dall’ambiente Canon preannunciano nuove proposte Canon in ambito mirrorless full-frame; entro la metà del prossimo anno dovrebbero essere annunciate una soluzione con sensore da 30,4 megapixel come modello top di gamma e una seconda proposta con sensore da 24 megapixel

Non ci resta che attendere…

Rumors: come saranno le nuove Nikon Mirrorless?

Rumors: le prime specifiche delle prossime Nikon mirrorless

Da qualche giorno non si parla d’altro che della ormai certa venuta della nuova e tanto attesa linea di Mirrorless marcata Nikon: la casa produttrice dovrebbe inaugurare la nuova serie mirrorless con due fotocamere differenti a livello di caratteristiche.
Il primo modello dovrebbe montare sensori da 24 megapixel, mentre per il secondo modello si parla di 45mp, entrambi con stabilizzazionein-body a 5 assi e raffiche sui 9fps.
I corpi macchina non dovrebbero differenziarsi molto dalle altre mirrorless full frame in commercio, ma con un’attenzione particolare all’ergonomia e un richiamo, per i nostalgici, alle prime reflex Nikon.
La baionetta sarà una novità: supportata da tre obiettivi, uno zoom 24-70mm e due fissi, da 35mm e 50mm.

L’ultimo rumors riguarda i prezzi: per  il kit con 24-70mm le voci parlano di 4000 dollari per la versione con sensore più definito e 3000 dollari per quella da 24mp.
Gli utenti sperano nel lancio del prodotto entro la fine del mese in corso, altri pensano che sarà necessario aspettare il Photokina.

La messa a fuoco con la Reflex: piccoli consigli e suggerimenti

La messa a fuoco con la Reflex: accuratezza costante

Testi a cura di Roberto Tronconi

Scordiamoci gli automatismi e impariamo a filmare mettendo a fuoco in manuale, con l’aiuto di utilissimi accessori quali il monitor e il follow focus.

Ci sarà capitato di vedere qualche serie TV girata con le reflex invece che con le tradizionali videocamere professionali, senza neppure sospettare che a riprendere fossero macchine fotografiche alla portata di tutti e non apparecchiature da decine di migliaia di euro. E non parliamo di produzioni “minori”, ma di titoli di spessore, come l’arcinoto Dr. House – Medical Division! Certo, l’approccio alle riprese non può che essere diverso: in primis, usando una reflex, dovremo rinunciare all’autofocus. Le ragioni di questa scelta affondano le loro radici nei modi con cui operano l’AF “a rilevamento di fase” e quello “a rilevamento di contrasto”. Per motivi diversi, nessuno dei due è adatto al video: il primo ha bisogno dello specchio, che in modalità Live View è alzato e quindi non disponibile; il secondo, oltre a essere sensibilmente più lento, cerca il punto a fuoco con fastidiose oscillazioni “avanti e indietro” che male si sposano con le riprese video. 

La messa a fuoco con la Reflex: piccoli segreti

Detto questo, non ci resta che passare alla modalità manuale. Nulla di cui preoccuparsi: con un po’ di allenamento e i giusti accessori, impareremo a ruotare con la massima precisione l’anello di messa a fuoco del nostro obiettivo.

Un consiglio: procuriamoci un vecchio Nikkor AI o un AI-S meccanico (vanno bene persino i vecchissimi F, sebbene con una modifica). Come sanno i nikonisti di vecchio corso, si tratta di obiettivi che vantano un’elevata qualità ottica unita a una costruzione meccanica robustissima e si trovano in ottime condizioni a prezzi spesso bassissimi sul mercato dell’usato. In particolare, è il loro elicoidale meccanico a fare la differenza. La messa a fuoco, nel video, è un po più complessa di quella fotografica, che deve essere precisa per una frazione di secondo mentre, nel caso della ripresa video, l’accuratezza deve essere costante per la durata della ripresa. Per questo motivo, dovrà essere preparata in anticipo.
Facciamo un esempio. Davanti alla macchina, ci sono due persone: una a sinistra e vicino all’obiettivo, l’altra a destra e più distante. I soggetti sono fermi e noi vogliamo inquadrare il primo e successivamente, con una piccola panoramica orizzontale, arrivare a inquadrare il secondo . Per il buon esito dell’esperimento è necessario che la fotocamera sia su un treppiede dotato di testa fluida 2D . Il procedimento consiste in questo: inquadriamo la prima persona; mettiamo a fuoco; osserviamo e memorizziamo il valore della messa a fuoco sulla scala delle distanze dell’obiettivo; facciamo una panoramica a destra per inquadrare la seconda persona (registrando mentalmente la durata del movimento); rimettiamo a fuoco; osserviamo e memorizziamo anche il secondo valore

Conclusi questi passaggi, torniamo a inquadrare la prima persona (a sinistra), ruotiamo l’anello di messa a fuoco sulla prima posizione che abbiamo memorizzato, chiediamo alle persone di assumere postura ed espressione adatte alla circostanza, premiamo il pulsante di registrazione annunciando l’avvenuto inizio della ripresa, incominciamo a effettuare un morbido movimento di panoramica verso destra e, quando la prima persona esce di campo, ruotiamo anche l’anello di messa a fuoco fino alla seconda posizione memorizzata.

Attenzione: raggiungiamo quest’ultima posizione nel momento in cui la seconda persona entra in campo e non alla fine del movimento di panoramica. È importante sincronizzare la rotazione dell’anello di messa a fuoco con il movimento di panoramica , per evitare che la prima persona vada fuori fuoco mentre è ancora in campo e la seconda entri in campo rimanendo sfocata. Non è facile, ma con un po’ di esercizio subentreranno automatismi che renderanno tutto più semplice.

La messa a fuoco con la Reflex: accessori per semplificarne la riuscita

Per aumentare le percentuali di successo dell’operazione di messa a fuoco  esistono due accessori che possono semplificarci enormemente la vita: monitor e follow focus.

Il monitor  è commercializzato in una miriade di versioni, dimensioni e prezzi, ma per i nostri scopi è perfetto un modello da 7 o 8 pollici con risoluzione Full HD che collegheremo all’uscita HDMI della Nikon. Il monitor ci servirà per mettere a fuoco, leggere l’istogramma e controllare l’inquadratura. Non è necessario spendere un occhio della testa per uno strumento che offra una perfetta riproduzione dei colori e del contrasto, perché la reflex non offre le innumerevoli possibilità di regolazione delle videocamere professionali.

Il follow focus , invece, è un accessorio che attraverso una serie di riduttori sposta il controllo dell’anello di messa a fuoco dall’obiettivo a una comoda manopola, rendendo più preciso e fluido il movimento. È dotato, inoltre, di una sede atta a ospitare dischi riscrivibili o triangolini di nastro adesivo colorato su cui segnarsi i diversi punti di messa a fuoco, un sistema utilissimo per non doverseli ricordare a memoria. Per essere utilizzato, il follow focus ha bisogno di due binari che costituiscono il “banco ottico” ; su questo vengono fissati una piastra per la macchina fotografica, l’ingranaggio del follow focus e tutti gli altri accessori, per esempio il monitor. Naturalmente è possibile mettere a fuoco “a occhio”, cioè guardando il monitor e seguendo con la manopola l’allontanamento o l’avvicinamento del soggetto; ma è comunque una prodezza che richiede un grande allenamento per avere qualche speranza di riuscita.

Non resta che provare e osservare i risultati.
L’articolo completo su Nikon Photography in edicola da metà Giugno e disponibile online

Reggio Emilia Photo Marathon: maratona fotografica in collaborazione con Fotografia Europea

Reggio Emilia Photo Marathon per vivere la città in modo creativo e divertente

La Reggio Emilia Photo Marathon, promossa da Iren in collaborazione con Fotografia Europea e con il patrocinio di FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche), fa tappa a Reggio Emilia: 9 temi fotografici e 1 tema video per vivere la città in maniera creativa e divertente.
E’ un evento che coniuga la passione per la fotografia e la promozione del territorio al quale possono partecipare tutti gli appassionati dotati di qualunque mezzo fotografico digitale.

Reggio Emilia Photo Marathon: nove temi fotografici e un tema video per scoprire nuovi punti di vista della città 

L’appuntamento è per domenica 10 giugno al Click Point allestito in Piazza Prampolini.
Durante l’arco della giornata verranno assegnati nove temi fotografici e un tema video, temi segreti fino al momento del rilascio, allo scopo di stimolare i partecipanti a ricercare elementi inusuali e punti di vista originali della città.
I fotomaratoneti potranno partecipare solo alla categoria Foto, solo alla categoria Video o ad entrambe e dovranno caricare i loro scatti e il loro video entro la mezzanotte del giorno successivo (lunedì 11 giugno) sul portale dell’evento.
Sarà una nuova sfida per i videomaker e chi utilizza la reflex per girare video. E in più un webinar propedeutico gratuito con gli specialist NIKON.
Una giuria valuterà gli elaborati scegliendo le migliori per coerenza al tema, correttezza formale e creatività. Moltissimi i premi in palio: macchine fotografiche, attrezzature fotografiche, buoni acquisto, abbonamenti e tanto altro.

Reggio Emilia Photo Marathon: programma completo

Domenica 10 giugno

ore 9.00: apertura Click Point, ritiro kit di benvenuto

ore 10.00: consegna dei primi 3 temi e tema video

ore 13.00: consegna dei successivi 3 temi fotografici

ore 16.00: consegna ultimi 3 temi fotografici

Lunedì 11 giugno

ore 23.59: termine ultimo per caricare foto e video

Partecipare è facile! Iscriviti su www. italiaphotomarathon.it/reggio- emilia

La quota di partecipazione è di 15 € e comprende il kit di gara e la maglietta ufficiale dell’evento.

Reggio Emilia Photo Marathon e mostra circuito off

L’evento sarà l’occasione anche per visitare la mostra Resilienza inserita nel Circuito OFF di Fotografia Europea e promossa da Italia Photo Marathon e IREN.
L’ unica “rivoluzione” possibile in attesa di costruire un futuro più sostenibile è la resilienza: la capacità di un sistema – sia esso un individuo, una foresta, una città o un’economia – di affrontare il cambiamento e continuare nel proprio sviluppo. L’estro, la creatività, gli spazi condivisi, l’adattarsi ai mutamenti dei sistemi di vita, di lavoro, di consumo, di socialità per non venirne travolti e essere sempre di più lucidi artefici del nostro futuro collettivo

dal 21.04 al 16.06
RESILIENZA
A cura di Italia Photo Marathon – Alessio Sciurpa
Promossa da Iren
Iren Mercato c/o Camera di Commercio – Sportelli Utenza
Piazza della Vittoria 3

Per informazioniwww.italiaphotomarathon.it/reggio-emilia

info@italiaphotomarathon.it 

Nikon Coolpix W300: per chi è alla ricerca di avventura

Nikon Coolpix W300 ideale per chi è alla ricerca di avventura

Impermeabile e super resistente, la Nikon Coolpix W300 è ideale per chi è alla ricerca di avventure e vuole fotografare momenti divertenti al mare e registrare le immersioni, ma anche immortalare le escursioni sulla neve o filmare l’azione sulle piste da sci, visto che resiste al gelo fino a -10°C! Il luminoso obiettivo zoom grandangolare NIKKOR e il sensore CMOS da 16 MP assicurano immagini eccezionali dei momenti indimenticabili, anche in condizioni di scarsa luce. Grazie alla connettività SnapBridge è poi possibile condividere con facilità qualsiasi avventura proprio mentre la si sta vivendo.

Caratteristiche principali:

Impermeabile fino a 30 m senza custodia, resistente all’urto da altezze fino a 2,4m, al gelo fino a -10°C e alla polvere

Sensore CMOS 16MP retroilluminato sensibile e luminoso obiettivo f/2.8 con zoom ottico 5x

– Dynamic Fine Zoom 10x, per avvicinarsi molto di più all’azione, raddoppiando la potenza dello zoom

– Sequenze video 4K/UHD 30p o Full HD (1080p) sulla terraferma o sott’acqua

– Funzioni di ripresa time-lapse e filmato superlapse

Veloce autofocus ed eccezionale sistema di stabilizzazione ottica Nikon VR ibrida a 5 assi, per riprese dinamiche, stabili e precise, sulla terraferma o sott’acqua

GPS/GLONASS/QZS, per geolocalizzare gli scatti e documentare i viaggi con facilità

– Comoda impugnatura ed ampio monitor

SnapBridge, per sincronizzare le foto con uno smart device durante le riprese o per utilizzarlo per inquadrare e scattare in remoto

– Colori disponibili: black, yellow, orange e camouflage

 

 

La moda incontra i graffiti: Nikon e la fotografa Julia Kennedy

Nikon e la fotografa Julia Kennedy

Nikon ha realizzato una nuova serie di scatti in cui la fotografa di moda Julia Kennedy combina due forme artistiche tradizionali, il fashion e l’arte di strada di qualità, in un mix originalissimo e di grande impatto estetico.

In collaborazione con la stilista francese Coline Bach, Julia ha utilizzato la velocità e la risoluzione dell’ultima fotocamera reflex Nikon, la D850, assieme a vari obiettivi NIKKOR; il tutto per catturare il dinamismo e il ritmo veloce della vita urbana, incorporando la stravaganza del mondo della moda. Location dello shooting sono stati due quartieri storici di Londra: Shoreditch e Camden Town.

Questa esclusiva serie fotografica in otto parti riflette l’etica di Julia secondo cui la moda non dovrebbe essere limitata alle passerelle, bensì apprezzata in qualsiasi tipologia di contesto. Le sue immagini si concentrano sui colori vibranti e sono ricche di tonalità e di movimento, mentre lo styling e il lavoro di allestimento posizionano appositamente le modelle ed i modelli nel contesto dei murales più raffinati del nord e dell’est di Londra.

 Con riferimento al progetto, Julia Kennedy ha affermato: “Londra è riconosciuta a livello internazionale per le sue credenziali di moda e la particolare street art, ed io sono sempre alla ricerca di colori e tonalità eccitanti. La velocità, l’alta risoluzione e la sensibilità alla luce del fantastico sensore della D850 mi hanno permesso di catturare tutti i movimenti, i dettagli e il colore all’interno di ogni scena, creando un favoloso senso di eccitazione. I contesti street, ormai quotidiani per me, hanno aiutato nella resa di ciò che avevo in mente”.

 Durante le riprese delle sequenze di immagini Julia ha utilizzato la seguente attrezzatura:

  • D850: la nuova fotocamera DSLR Full-Frame di Nikon vanta 45 megapixel di straordinaria risoluzione, una gamma dinamica insuperabile, una ripresa in sequenza a 7 fps* a piena risoluzione e una gamma ISO leader della categoria, per offrire una combinazione vincente di velocità, dettaglio e precisione.
  • AF-S NIKKOR 24-70mm f/2.8E ED VR: obiettivo zoom con un’escursione che parte da un’inquadratura grandangolare fino ad arrivare ad una focale media. Il sistema di Riduzione delle vibrazioni (VR) riduce al minimo il movimento della fotocamera e consente di scattare con tempi di posa fino a quattro stop più lenti.
  • AF-S NIKKOR 14-24mm f/2.8G ED: un obiettivo luminoso con grandangolo estremo caratterizzato dal trattamento Nano Crystal Coat allo scopo di ridurre gli effetti fantasma e la luce parassita. Offre molta nitidezza ai margini e agli angoli, in grado di superare quella degli equivalenti obiettivi a lunghezza focale fissa. L’ampia apertura f/2.8 di questi due obiettivi assicura prestazioni eccezionali in situazioni di scarsa illuminazione e un’esposizione omogenea sull’intera portata dello zoom.
  • AF-S NIKKOR 20mm f/1.8G ED: obiettivo a lunghezza focale fissa in formato FX con lunghezza focale ultra ampia da 20 mm e un’apertura massima di f/1.8. Questa è una scelta di obiettivo leggero e versatile per tutti i fotografi creativi che vogliono dare concretezza alle le proprie prospettive e alle proprie idee.
     

Nikon Coolpix B700: la compatta che non perde nemmeno un dettaglio

Nikon Coolpix B700

La Coolpix B700 è la compatta di Nikon che non perde nemmeno un dettaglio. Grazie al potente obiettivo zoom ottico in vetro Super ED 60x estendibile a Dynamic Fine Zoom 120x è in grado di riprendere soggetti distanti quali, per esempio, la luna, gli animali selvatici o le azioni sportive in rapido movimento. Con la funzione di registrazione video 4K UHD/30p ed un sensore da 20,3 megapixel con sistema di autofocus (AF) ad alte prestazioni, la Coolpix B700 garantisce sempre riprese estremamente precise, nitide e dettagliate. Inoltre, il monitor LCD ad angolazione variabile da 7,5cm e il mirino elettronico permettono la massima libertà di composizione da qualsiasi angolazione, per una ripresa semplice ed efficace dell’immagine che potrà essere condivisa immediatamente grazie a Nikon SnapBridge.

Caratteristiche principali:

Obiettivo zoom ottico NIKKOR 60x in vetro Super ED (equivalente ad una lunghezza focale 24-1440mm), estendibile fino a Dynamic Fine Zoom 120x con controllo laterale, in grado di ridurre al minimo il movimento della fotocamera

– Sensore CMOS da 20,3 MP

– Video 4K UHD/30p

– Sistema di autofocus (AF) ad alte prestazioni

– Sistema VR ottico a doppio rilevamento

– Monitor LCD ad angolazione variabile da 7,5cm e mirino elettronico

– Possibilità di scattare in formato RAW (NRW)

– SnapBridge

Prezzo suggerito al pubblico: 519,00 Euro

Nikon riceve quattro TIPA World Award 2018

Nikon D850

Nikon riceve quattro TIPA World Award 2018: D850, D7500, COOLPIX W300 e AF-S NIKKOR 180-400mm f/4E TC1.4 FL ED VR

Nikon annuncia che quattro dei suoi prodotti sono stati insigniti dei prestigiosi TIPA World Award 2018 sponsorizzati dalla TIPA (Technical Image Press Association), un’autorità di livello mondiale nel settore della fotografia e dell’imaging.
La Nikon D850 ha vinto per la categoria “Best DSLR Professional”, la Nikon D7500 per la categoria “Best APS-C DSLR Expert”, l’AF-S NIKKOR 180-400mm f/4E TC1.4 FL ED VR per la categoria “Best Professional Lens” e la COOLPIX W300 per la categoria “Best Rugged Camera”.

Nikon D850, vincitrice del premio Best DSLR Professional

La Nikon D850 mette assieme tutti gli elementi chiave che la rendono la migliore DSLR professionale dell’anno. Con il sensore CMOS da 45,7 MP e il processore EXPEED 5, la D850 può acquisire fino a 9 fps (utilizzando il multi-power battery pack MB-D18 opzionale con la batteria EN-EL18B, utilizzata nella D5, inserita) per 51 scatti consecutivi in formato NEF a 14 bit. La messa a fuoco è rapida, con 99 sensori a croce e un processore AF dedicato in grado di catturare immagini in condizioni di piena illuminazione fino a -4 EV. Il corpo è realizzato in robusta lega di magnesio e materiali in fibra di carbonio resistenti a polvere e gocce d’acqua, oltre a una durata della batteria in grado di gestire fino a 1840 scatti a piena risoluzione o 70 minuti di video HD con una singola carica.

Nikon D7500, vincitrice del premio Best APS-C DSLR Expert

Dedicata ai fotografi che vogliono trarre tutti i vantaggi della gamma completa di obiettivi e dell’esperienza di imaging di Nikon ad un prezzo intermedio, la D7500 in formato DX da 20,9 MP offre ai fotografi un senso di controllo sui numerosi parametri e opzioni di imaging pensate per combinare funzionalità professionali e amatoriali. La fotocamera ha ottime prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione, un’eccellente durata della batteria e un display LCD touchscreen inclinabile da 3,2 pollici. Le opzioni ISO vanno da 100 a 51.200 con un tempo di posa massimo di 1/8000 di secondo con una frequenza di 8 fotogrammi al secondo a piena risoluzione. Sono disponibili numerose opzioni avanzate che consentono ai fotografi di esplorare appieno una serie di opportunità di imaging creativo.

AF-S NIKKOR 180-400mm f/4E TC1.4 FL ED VR, vincitore del premio Best Professional Lens

Immagina un obiettivo con un moltiplicatore di focale 1,4x integrato, fino a 4 stop di riduzione vibrazioni, tenuta avanzata a prova di polvere e umidità, messa a fuoco interna e la possibilità di estendere facilmente la lunghezza focale (da 400 mm a 560 mm, o fino a 840 mm, in una fotocamera in formato DX) spostando semplicemente un interruttore. Realizzato per gli appassionati di sport, eventi, natura e fauna selvatica, l’integrazione del moltiplicatore di focale nell’obiettivo significa che l’eccellenza nell’imaging è ottimizzata in termini di trasmissione della luce e qualità del bordo. Se combinato con fotocamere Nikon avanzate come la D850, le aree esterne del fotogramma possono essere utilizzate come sensori a croce, migliorando ulteriormente velocità e qualità di acquisizione.

Nikon W300, vincitrice del premio Best Rugged Camera

I fotografi attivi e dedicati a progetti di avventure all’aria aperta possono portare ovunque la Nikon COOLPIX W300 perché è davvero in grado di gestire qualsiasi cosa. Con caratteristiche di impermeabilit๠fino a 30 metri, antigelo² fino a -10 °C, resistenza all’urto³ e tenuta alla polvere, la COOLPIX W300 offre video 4K e immagini fisse da 16 MP, oltre a filmati accelerati. Le opzioni di imaging sono ampliate con uno zoom ottico 5x con riduzione ibrida delle vibrazioni di Nikon, mentre i video 4K UHD presentano audio stereo e tutta l’azione può essere condivisa tramite Bluetooth e Wi-Fi integrato tramite l’app SnapBridge. La COOLPIX W300 è anche un’utile compagna di viaggio grazie a un GPS integrato, una bussola e un altimetro, un profondimetro e persino un misuratore di pressione atmosferica e dell’acqua applicabili.

Nikon: brand più utilizzato dai vincitori del World Press Photo 2018

Nikonbrand di macchine fotografiche più utilizzato dai vincitori del prestigioso World Press Photo 2018.

A pochi giorni dall’annuncio dei vincitori del World Press Photo 2018, un’indagine condotta dal sito spagnolo Photolari.com rivela che ha utilizzato una reflex Nikon la maggior parte dei fotografi premiati al prestigiosissimo concorso di fotogiornalismo.

Delle 129 immagini vincenti, infatti, 97 includono i dettagli dell’attrezzatura impiegata, da cui si evince che Nikon è il brand più utilizzato. Di queste 97 foto, ben 50 sono state scattate con Nikon, in primis con la D5 e la D810, le due ammiraglie della casa giapponese prima del lancio della D850, avvenuto nell’agosto dell’anno scorso.

Anche l’impressionante immagine vincitrice del World Press Photo of the Year, che ritrae il giovane Víctor Salazar Balza avvolto dalle fiamme durante i violenti scontri seguiti alle manifestazioni contro il presidente Maduro, è stata realizzata dal venezuelano Ronaldo Schemidt proprio con una reflex Nikon, la D4s.

Per Nikon si tratta di una grande soddisfazione e di una conferma del fatto che i professionisti dell’imaging continuano a scegliere un sistema collaudato e di qualità che offre non solo reflex dalle elevate prestazioni, in grado di soddisfare le esigenze di tutte le tipologie di fotografi, ma anche una gamma di ottiche perfette in ogni situazione.

0 0,00
Go to Top