Festival di Fotografia Etica di Lodi

Festival di Fotografia Etica di Lodi

È quasi tempo di bilanci per l’edizione 2018 del Festival di Fotografia Etica nella città di Lodi.
Dopo un intenso e produttivo mese all’insegna della cultura fotografica, per questo fine settimana, sabato 27 e domenica 28 ottobre, molti musei e biblioteche di Lodi, si preparano per l’appuntamento conclusivo, ricco di mostre, dibattiti, workshop, letture portfolio, videoproiezioni, e imperdibili incontri con i protagonisti del festival. Un’occasione sempre più apprezzata da amatori, addetti ai lavori, appassionati, affascinati dalle intense e potenti immagini esposte che raccontano ed indagando la relazione che intercorre tra etica e comunicazione visiva.

Festival di Fotografia Etica di Lodi: un punto di riferimento per gli amanti della fotografia

«Vediamo sempre più con gli occhi degli altri», diceva il fotografo Ugo Mulas. Riprendendo questo proposito il festival di Fotografia Etica offre la possibilità di guardare attraverso lo sguardo di autori, nazionali e internazionali, che permettono, tramite le loro fotografie, di conoscere e scoprire le diverse percezioni e letture della vita.

Il Festival si inserisce in un contesto di forte attualità, facendo leva sulla sempre maggiore influenza che l’immagine ha sull’opinione pubblica e la forza sulle coscienze di ognuno di noi. Fotoreporter di fama internazionale hanno arricchito l’edizione di quest’anno del festival esponendo storie che raccontano le sfaccettature della nostra contemporaneità, come ogni anno, è presente uno spazio composto da quattro mostre dedicate ad uno specifico tema: il rapporto uomo – mondo animale e il suo futuro è il focus di questa edizione, che Ami Vitale, Nikita Teryoshin, Paolo Marchetti, Wu Jingli hanno approfondito in modo differente e coinvolgente.

La kermesse, diventa sempre più un punto di riferimento per gli amanti della fotografia. Questo ultimo fine settimana, prevede un programma davvero speciale, che percorre le ventitre mostre del festival.

Festival di Fotografia Etica di Lodi: programma 

Inaugurerà la giornata di sabato 27,  alle ore 10.30, la visita guidata alla mostra fotografica Discendeza senza corna a cura di Nikita Teryoshin, presso la chiesa di San Cristoforo. Successivamente alle ore 11.30, a Palazzo Modignani, sarà il turno della mostra Le bambine rapite di Boko Haram, di Adam Ferguson, e sempre allo stesso orario presso la Biblioteca Comunale Laudense, ci sarà una visita guidata alla mostra Human Dog Alimenta l’amore a cura di Silvia Amodio.

Il pomeriggio, ospiterà molti autori, iniziando alle ore 15.00 con la visita guidata all’esposizione Passando dalla finestra-la fine di un’era a cura di Nanna Heitmann, vincitrice dello Student Award presso Palazzo Barni.

Alle 16.30, ci sarà l’incontro C’era una volta il carbone. C’era una volta la miniera con Federico Montaldo e Gianpiero Corbellini, e Grazia Dell’Oro, sempre allo stesso orario,  una visita guidata alla mostra E io muterò i fiumi in luoghi aridi di Fausto Povadini – Water Grabbing Observatory, presso Bipielle Arte.

Si conclude la giornata con la mostra curata da Paolo Marchetti, Il prezzo della vanità, alle ore 18.00, nella chiesa di San Cristoforo.

Domenica 28, inizierà la giornata con la premiazione del Premio Voglino 2018 insieme alla visita guidata della mostra di Riccardo Bonini, vincitore del premio nella scorsa edizione, presso Palazzo Barni.

Alle ore 11.30, sono in programma per la seconda volta le visite guidate alle mostre:  Il prezzo della vanità di Paolo Marchetti, nella chiesa di San Cristoforo e  Passando dalla finestra La fine di un’era a cura di Nanna Heitmann, a Palazzo Barni.

La seconda parte della giornata si aprirà alle 14.30 con la mostra E io muterò i fiumi in luoghi aridi di Fausto PovadiniWater Grabbing Observatory, all’interno di Bipielle Arte. Sempre alle 14.30, nel Palazzo Modignani, toccherà alla mostra Le bambine rapite di Boko Haram di Adam Ferguson. A seguire, alle 15.30 ci sarà la visita guidata a Human Dog Alimenta l’amore a cura di Silvia Amodio, nella Biblioteca Comunale Laudense.  Alle 16.30, l’incontro a cura di Fujifilm – Racconti di un fotografo visionario con Francesco Comello e PRESENTAZIONE del suo libro Yo soy Fidel, presso la Biblioteca Comunale Laudense, allo stesso orario, sarà anche il turno di Discendenza senza corna a cura di Nikita Teryoshin, nella chiesa di San Cristoforo.

Infine alle 18.00, un incontro con Maria Cuffaro di TG3 NEL MONDO e Paolo Marchetti, che dialogano sul fotogiornalismo oggi, all’interno della Biblioteca Comunale Laudense.

Si conclude al meglio la giornata, alle ore 22.00 con il concerto acustico con R.A.O Live Expericence presso Caffè delle Arti, in Viale Pavia.

Info: www.festivaldellafotografiaetica.it


 


Latest from Mostre

0 0,00
Go to Top