Avatar Ernesto Esposito

La "Voightlander Vito C"a telemetro di mio padre...... i primi scatti......il fascino della camera oscura ed il pungente odore degli acidi.....l'attesa che da un foglio bianco venisse fuori una storia. Da allora quella passione travolgente non mi ha mai lasciato solo. Isabel Allende dice: "L'essenziale è spesso invisibile; è solo il cuore e non l'occhio a poterlo cogliere, ma la macchina fotografica a volte sfiora tracce di quella sostanza." E' vero, credo che ci siano cose che nessuno riesce a vedere prima che esse vengano fotografate.

PAESEItalia

ATTREZZATURANIKON d800/ afd 20 2.8 / Afs 50 1.4 G / Afs 85 1.8 G / AFD 80-200 2.8 Bighiera/ Afd 300 f4 /Flash SB800 SU 800 trigger Fuji XT2 Fuji XPRO1 xf 50-140 2.8 Xf 23 1.4/ Xf 35 1.4/ Xf 56 1.2

FLICKRflickr.com/photos/nenestino

Ernesto Esposito - I Sciusci di Gaeta

I Sciusci di Gaeta

A San Silvestro a Gaeta una antica usanza vuole che per scacciare la iella ed augurare un felice anno nuovo, gruppi di amici attrezzati di vecchi strumenti musicali (Triccabalacche,Scetavaiasse,Tamburelli e Putipù) si riversano per le strade bussando alle porte ed entrando nei Bar per cantare e suonare antiche cantilene e ricevere in cambio vino dolci e qualche moneta. Il nome “Sciuscio” anticamente deriva dal nome dello strumento napoletano “Putipù” detto a Gaeta o’ sciuscio. Musiche canzoni e tamburi risuonano per i vicoli della città fino a tarda notte. I turisti ed i cittadini vengono accerchiati ed accompagnati verso il nuovo anno dalle nenie portafortuna. Per i miei scatti ho utilizzato Nikon D800 con Nikkor AFS 85mm 1.8 G.

Gaeta, LT, Italia

24/1/2017

Dati exif non disponibili

Foto 1 di 6

Lascia un commento