Avatar Luca Imperiale

Collection of My Beautiful Photography

Luca Imperiale - Il Senso del dolore

Il Senso del dolore

Ci sono luoghi dove il tempo sembra essersi fermato; dove scene macabre e suggestive allo stesso tempo si ripetono da secoli, da epoche in cui forse era normale ferirsi ripetu- tamente per penitenza. A Nocera Terinese, in Calabria, il rito dei Vattienti, è svolto da uomini comuni che decidono di autoflagellarsi perché hanno peccati da espiare, per se stessi o per qualcun altro, o che intendono, con la loro offerta, ottenere una grazia. Offrono a Dio il sacrificio del- la propria pelle ferita percuotendosi le gambe con tredici cocci affilati come le spine nella testa del Cristo morente sulla Croce. Legati alla loro cintola, dei ragazzini abituati al culto cruento, vestiti di panno rosso, portano la Croce e irrorano di vino le ferite votive degli adulti battenti, per purificarle. Un rito tanto strano quanto curioso, per niente al passo coi tempi: un misto tra reminiscenze cattoliche e tradizioni pagane antiche. Sedute sulle loro seggiole, le vedove vestite a lutto aspettano il ritorno di qualcuno per il giorno di festa. Pare stiano lì da sempre. Pelli scure ed occhi chiari, barbe incolte e abiti sgualciti che si inzuppano di vino purificatore e sudore persistente. Miraggi allucinati, vibranti pozze di sangue, rigagnoli salati lungo guance scavate, schiene muscolose o magrissime o pelose, tatuaggi, la processione, il rumore della pelle col- pita a sangue, suonata come un tamburo primordiale, si insinua nel silenzio assordante e scandisce l’ora della Re- surrezione.

Foto scattate con una reflex Canon EOS 1300 D con obiettivo zoom standard EF-S 18-55mm f/3.5-5.6 IS

Luogo non specificato

11/12/2017

Dati exif non disponibili

Foto 1 di 6

Lascia un commento