Tag archive

sony - page 3

Sony annuncia una nuova serie SSD: trasferimento dati all’insegna della rapidità

Sony annuncia una nuova serie SSD delle dimensioni ultracompatte

Sony amplia la gamma di unità a stato solido (SSD) esterna con la prestigiosa e innovativa serie SL-E.
Dimensioni ultracompatte, alta capacità e design elegante: la nuova unità SSD esterna consente il trasferimento dei dati in tutta velocità e sicurezza. Pensata per rispondere alle esigenze di professionisti e utenti sempre più esigenti, la pratica unità esterna è meno ingombrante di una carta di credito e consente di portare sempre con sé i dati più importanti, con una capacità di archiviazione massima di 960 GB.

Sony e la nuova serie SSD: ottima soluzione per fotografi professionisti

Compatibilità con un’ampia gamma di dispositivi I nuovi modelli SSD sono dotati di porte USB di tipo C reversibile, per poter essere collegati a telefoni di ultima generazione, di un cavo C-C e un cavo standard A-C. Questo permette di poterli utilizzare con un’ampia selezione di dispositivi, tra cui Mac, Windows PC, tablet e smartphone Android. La soluzione ideale per i fotografi professionisti La serie SL-E rappresenta un’ottima soluzione per i professionisti nel settore della fotografia digitale. L’interfaccia USB 3.1 Gen 2 offre una capacità elevata e una connessione ultrarapida al PC, diventando così il partner ideale per lo scatto in tethering ad alte prestazioni con fotocamere come la nuova Sony α7 III. La velocità di trasferimento fino a 540 MB/s (lettura) e 520 MB/s (scrittura) consente di eseguire rapidamente i processi di backup, il controllo e il ritocco delle immagini. Il risultato è uno strumento portatile e resistente, che si rivela incredibilmente utile in fase di scatto, ma anche per tutti i professionisti che hanno bisogno di conservare, trasportare e accedere facilmente a quantità significative di dati.

Sony e la nuova serie SSD: un modo sicuro per conservare i dati

Un modo sicuro per conservare i dati L’unità SL-E utilizza una memoria flash senza parti mobili per potenziare la resistenza agli urti e ridurre le possibilità di un guasto meccanico dell’unità e, di conseguenza, la tanto temuta perdita dei dati.
Allo stesso tempo, il software ENC DataVault Lite garantisce la massima sicurezza dei file. Il design della serie E è caratterizzato da particolari studiati nei minimi dettagli, come il LED di accesso, facile da intravedere, e la superficie ondulata, pensata per una presa salda oltre che per individuare immediatamente il prodotto. I modelli da 240 GB, 480 GB e 960 GB saranno disponibili da maggio 2018.
 

Sony presenta la nuova impugnatura VCT-SGR1 per le fotocamere delle serie RX0 e RX100

Sony RX100 VI

Sony presenta la nuova impugnatura VCT-SGR1

Sony ha annunciato oggi la nuova, versatile e compatta impugnatura VCT-SGR1, ideale per le fotocamere delle serie RX0 e RX100i . Ideale per vlogging, fotografie di viaggio, riprese video, autoritratti e molto altro, la nuova impugnatura VCT-SGR1 verticale è compatibile con le fotocamere delle serie RX0 e RX100 di Sonyi tramite il terminale USB multiplo/micro. Estremamente compatta e leggera, è in grado di assicurare angolature verso l’alto fino a 70° o verso il basso fino a 100°, per catturare diverse prospettive, come inquadrature dall’alto o dal basso, e autoritratti. L’impugnatura dispone di vari pulsanti sulla parte superiore con funzionalità quali rilascio dell’otturatore, avvio/arresto della registrazione e zoomii, consentendo un facile controllo sia con la mano destra sia con la sinistra. Inoltre, la parte inferiore dell’impugnatura può essere estratta per diventare un cavalletto, accessorio perfetto per foto di gruppo o scatti in condizioni di scarsa illuminazione, per evitare le vibrazioni della fotocamera in caso di scatti a velocità dell’otturatore basse. La nuova impugnatura VCT-SGR1 sarà disponibile in Europa a partire da luglio.

Voglia d’estate? Le proposte di Sony

Voglia d’estate? Le proposte di Sony

Speaker resistenti all’acqua, walkman colorati, cuffie pensate per chi viaggia e per chi ama fare sport, fotocamere per ogni utilizzo e utilizzatore. Tanti prodotti hi-tech per prepararsi alle vacanze, e non solo, con stile.
Con l’estate alle porte, Sony propone i prodotti della gamma primavera-estate, perfetti anche da portare in vacanza. Una festa in spiaggia, un lungo viaggio in aereo, un allenamento all’aria aperta, una vacanza nelle città d’arte: sono tante le occasioni in cui si possono utilizzare. Grazie al design leggero e compatto, cuffie, speaker e walkman sono ideali da mettere in valigia o nello zaino, mentre le fotocamere a ottiche intercambiabili oppure compatte sono compagne perfette per qualsiasi viaggio. A chi, invece, ama godersi le serate estive davanti a un film o alla propria serie tv preferita, i nuovi modelli di TV top di gamma offrono un’esperienza visiva 4K ancora più emozionante.
Musica come, dove e quando vuoi

Con gli speaker wireless SRS-XB21, SRS-XB31, SRS-XB41 si può fare festa ovunque. Sono portatili, resistenti all’acqua (anche di mare) e alla polvere, dotati di tutta la potenza della tecnologia EXTRA BASS™ e dell’innovativa modalità LIVE SOUND, che permette di ricreare l’effetto di un concerto dal vivo. Grande novità rispetto ai modelli precedenti è la funzione Party Booster, che trasforma ogni speaker in un vero e proprio strumento musicale, tutto da suonare. Le App Sony | Music Center e Fiestable consentono di selezionare le playlist, riprodurre il brano successivo, cambiare gli effetti di luce e le modalità audio, controllare le luci e aggiungere effetti DJ. E, per movimentare ancora di più ogni festa, è disponibile anche la nuova funzione Wireless Party Chain, che permette di collegare fino a 100 speaker.

Ideali per affrontare un viaggio, soprattutto in aereo, le WH-1000XM2 premium NC a padiglione hanno un’autonomia di 20 ore e sono dotate di innovative funzionalità, tra cui “Atmospheric Pressure Optimising”, che ottimizza la cancellazione del rumore individuando la pressione atmosferica tramite sensori, e “Adaptive Sound Control”, che offre la possibilità di controllare liberamente i suoni dalle cuffie, adattando la modalità di ascolto a ciò che stai facendo, quando cammini, viaggi o sei fermo.

Per chi preferisce gli auricolari, Sony consiglia il modello WF-1000X che si adatta perfettamente alle orecchie e, grazie all’assenza di cavi, consente di muoversi in totale libertà. Si accendono automaticamente non appena estratte dalla custodia e si collegano all’ultimo dispositivo cui erano abbinate, eliminando qualsiasi tempo di attesa. La ricercata custodia, inoltre, funziona anche come stazione di ricarica, garantendo un’autonomia fino a 9 ore.

Sempre di moda grazie al design accattivante e alle cinque tonalità trendy ed esclusive – Horizon Green, Twilight Red, Grayish Black, Pale Gold e Moonlit Blue – sono le cuffie h.ear on 2 Wireless NC(WH-H900N). Dotate di modalità Ambient Sound e Quick Attention, utili per calibrare in modo pratico e intuitivo l’esperienza d’ascolto, sono compatibili con Audio ad Alta Risoluzione. La durata della batteria garantisce 28 ore complessive d’utilizzo, con soli 10 minuti di ricarica rapida.

La linea h.ear include anche il walkman NW-A45 declinato nelle stesse colorazioni delle cuffie da abbinare per creare un outfit unico e originale. Compatibile con Audio ad Alta Risoluzione, integra un amplificatore digitale S-Master HX™, che riduce ogni distorsione e rumore, e la tecnologia DSEE HX™, che riproduce file musicali digitali per avere la propria musica preferita sempre a portata di mano.

Comode da indossare grazie ai morbidi padiglioni ovali, anche le cuffie wireless Bluetooth con NFC™ WH-CH700N. Sono pensate per un ascolto prolungato, con una batteria integrata agli ioni di litio che garantisce fino a 35 ore di alimentazione e ricaricabile tramite USB. Con un solo tocco, è possibile attivare l’Artificial Intelligence Noise Cancelling (AINC) e regolare le impostazioni in base all’ambiente eliminando i rumori indesiderati, in aereo e in qualsiasi altra situazione rumorosa.

A chi ama coniugare la passione per la musica con quella per lo sport, Sony propone due novità assolute. Le WF-SP700, le prime cuffie al mondo completamente wireless con tecnologia Noise Cancelling, modalità Ambient Sound, funzione EXTRA BASS™ e design a prova di spruzzo. L’autonomia è di circa tre ore, che salgono a 9 con le due ricariche aggiuntive offerte dalla custodia compatta ad apertura “one-touch” in dotazione, che serve anche da stazione di ricarica.

Ergonomiche nella forma e dotate di rilievi in gomma antiscivolo per assicurare una calzata sicura e confortevole, le WI-SP500 sono dotate di tecnologia NFC™, così da poter essere facilmente connesse allo smartphone. Le otto ore circa di autonomia permettono di allenarsi a ritmo di musica più a lungo, mantenendo però il riconoscimento dei rumori ambientali grazie al driver di tipo aperto, mentre l’astuccio in dotazione consente di riporre e trasportare le cuffie in modo pratico e ordinato. Sono disponibili in cinque colori: rosa, giallo, bianco e nero.

Anche il Walkman indossabile NW-WS413 è adatto a ogni attività sportiva. È dotato di tecnologia wireless Bluetooth, resistenza a polvere e acqua, anche salata, e, per la prima volta in un Walkman, tecnologia Ambient Sound, che permette di restare in contatto con l’ambiente circostante senza dover togliere il Walkman o abbassare il volume. Grazie alla resistenza alla sabbia e alla possibilità di sopportare temperature da -5°C a 45°C, è perfetto per le giornate al mare, le vacanze in luoghi esotici o in alta montagna.

Home entertainment, tecnologia & design

Grandi novità arrivano anche dal mondo dell’home entertainment per chi preferisce godersi le giornate estive nel relax casalingo.

Con il nuovo modello AF8 si ampliala gamma di televisori BRAVIA OLED 4K HDR. Grazie al controllo preciso e individuale di più di 8 milioni di pixel auto-illuminanti da parte del processore X1™ Extreme, assicura immagini mozzafiato e dettagli intensi – oltre quattro volte superiori a quelli del Full HD – immagini e tonalità autentiche con livelli di colore, contrasto e nitidezza senza pari. La tecnologia Acoustic Surface permette inoltre l’emissione del suono da tutto lo schermo e rende l’esperienza visiva ancora più coinvolgente.

Il modello XF90 LCD 4K HDR offre una potente elaborazione delle immagini in tempo reale per assicurare una resa altamente dettagliata. Dotato di processore 4K HDR X1™ Extreme e dell’esclusiva tecnologia X-tended Dynamic Range™ PRO 6x di Sony, esalta al meglio le scene buie e quelle luminose con un contrasto 5 volte maggiore di quello di un TV LED. Inoltre, con la nuovissima tecnologia X-Motion Clarity™ di Sony, le azioni veloci si mantengono fluide e nitide e le immagini controllate alla precisione, con sfocature minime e nessuna perdita di luminosità: ideale per guardare lo sport e per le scene con soggetti in rapido movimento, soprattutto sugli schermi più grandi.

Entrambi i modelli, che possono essere utilizzati anche come dispositivi di gioco, offrono inoltre un controllo vocale avanzato con sistema Android TV™ che consente l’accesso immediato a film, programmi TV e migliaia di app. Gli amanti della televisione possono così guardare programmi e film senza limiti da Google Play Movies & TV, Netflix, Amazon Prime Video, YouTube e altri canali.

Per condividere i ricordi d’estate

Per raccontare le esperienze vissute durante l’estate basta un’immagine. Se le fotografie sono più che una passione, la nuova fotocamera full frame α7 III è quello che ci vuole. Dotata di un nuovo sensore d’immagine CMOS Exmor R retroilluminato da 24,2 MPi con elevata sensibilità, eccellente risoluzione e impressionante valore di 15 stopii della gamma dinamica a basse sensibilità, è la risposta per ogni esigenza di scatto. Combina una copertura AF pari al 93%, scatto rapido a 10 fpsiii con otturatore meccanico o con scatto silenzioso, diverse funzionalità video 4Ke molto altro ancora. Tra le funzioni più innovative, l’Eye AF, disponibile nella modalità AF-C, che consente di “agganciare” l’occhio del soggetto e risulta essere estremamente utile per le situazioni in cui il soggetto si sta girando, sta guardando verso il basso o è coperto in altro modo. Ancora più compatta la α6300 che, grazie al suo velocissimo 4D FOCUS™, è in grado di bloccare la messa a fuoco sul soggetto in appena 0,05 secondi. Senza contare che permette di girare video anche in 4K. Compatibile con le tecnologie Wi-Fi® e NFC e con l’app PlayMemories Mobile™ di Sony, offre anche la modalità “silent shooting” per poter cogliere l’attimo anche in situazioni in cui il silenzio è prezioso.

Chi invece preferisce una fotocamera compatta, ma dalle prestazioni premium, non potrà fare a meno di portare sempre con se la RX100M5. Ha un sensore CMOS Exmor RS™ da 1”, un obiettivo ad ampia apertura ZEISS® Vario-Sonnar T 24-70 mm[i] F1.8 – 2.8 e un avanzato sistema di elaborazione delle immagini. Permette di registrare video 4K e di realizzare filmati in super slow motion fino a 1000 fpsivcon durata di registrazione prolungata. Dotata di connettività Wi-Fi® e NFC™ è compatibile con la sempre più ricca gamma di servizi offerti da PlayMemories Camera Apps di Sony.

La RX10 IV è infine la risposta a viaggi e fotografia naturalistica. Offre un sistema Fast Hybrid AF e un rilevamento di contrasto che consente di bloccare il fuoco in soli 0,03 secondi. L’autofocus ad alta velocità completa l’ampia focale 24-600mmv dell’ottica, ed è in grado di assicurare che i soggetti vengano catturati con estrema precisione di dettaglio e nitidezza, anche quelli più imprevedibili come animali che si spostano velocemente o in volo. Offre anche numerose altre caratteristiche video professionali, tra cui registrazione video Super slow motion con una durata estesa di circa 4 secondi, ingresso per microfono esterno e uscita per cuffie di monitoraggio. È resistente a polvere e umiditàvi ed è compatibile con Wi-Fi®, NFC™ e Bluetooth®.

Insieme a queste, numerose altre idee sul sito http://www.sony.it

Sony: al via il Sony Imaging PRO Support in Italia

Sony Imaging PRO Support: servizio di supporto dedicato ai fotografi professionisti

Annunciato lo scorso novembre, è stato attivato in Italia il 16 aprile 2018 il Sony Imaging PRO Support, il servizio di supporto dedicato ai fotografi professionisti.
Il lancio in Italia è avvenuto in contemporanea con quello in Francia e Belgio. L’iniziativa si inserisce in un quadro che vede Sony sempre più attiva in ambito fotografico, con il lancio di prodotti progettati per i professionisti, tra cui l’ammiraglia A9 e la nuova A7RIII, e il supporto concreto al mondo della fotografia tramite la piattaforma internazionale offerta da Sony World Photography Awards, il concorso più eterogeno al mondo di cui Sony è partner sin dall’anno di fondazione.
L’attivazione del Sony Imaging Pro Support è una nuova concreta dimostrazione della volontà di Sony di rispondere ulteriormente alle esigenze dei professionisti, per i quali il servizio post vendita dedicato rappresenta un elemento determinante nell’ambito della propria attività.

Sony Imaging PRO Support: i beneficici

I principali benefici offerti al Professionista si riassumono in:

  • Servizio Assistenza con supporto telefonico dedicato da lunedì a venerdì e dalle ore 09:00 alle 18:00.
  • Back up di fotocamera e ottica nel caso in cui la riparazione richieda più di 24 ore (dall’arrivo al centro assistenza) e su richiesta del fotografo.
  • Pulizia del sensore gratuita per un massimo di 2 volte all’anno.
  • Ritiro e spedizione gratuita dei prodotti in riparazione.

Sony Imaging PRO Support: requisiti per l’accesso

Questi i requisiti richiesti all’utente per poter accedere al servizio:

  • Avere almeno 18 anni e avere residenza in Italia (o in uno dei paesi Europei in cui il servizio è attivo).
  • Dimostrare di essere un fotografo professionista – sarà richiesta copia della documentazione che provi l’effettiva attività (fatture recenti, documenti che attestino l’attività svolta, Partita IVA).
  • Essere in possesso di almeno due corpi macchina Sony α e tre ottiche Sony α tra quelle incluse nella lista consultabile a questo indirizzo. I prodotti dovranno essere stati acquistati nello Spazio Economico Europeo e Svizzera e presso un rivenditore autorizzato Sony (sarà richiesto il numero seriale).

Per i candidati idonei, l’iscrizione al programma Sony Imaging Pro Support è attualmente gratuita. La domanda sarà valutata da Sony e successivamente confermata. Per maggiori informazioni sul regolamento o per presentare la domanda di iscrizione, visitare il sito: www.sony.it/imaging-pro-support.

Da Tokina un super grandangolare dedicato al Sistema Sony E

Rinowa ha il piacere di annunciare il nuovo Tokina Firin 20mm f/2,0 FE AF

Un’ottica super-grandangolare “full-frame” con grande luminosità, disponibile in montatura Sony E.

L’ottica è l’evoluzione del Firin 20mm f/2.0 FE MF, con il quale condivide lo schema ottico e molte delle caratteristiche principali. La nuova versione, che si affianca a quella sopra citata (che resta nella gamma), mette a disposizione del fotografo la messa a fuoco automatica.

Il Firin 20mm f/2,0 FE AF presenta uno schema ottico con 13 lenti in 11 gruppi. L’adozione di due elementi asferici garantisce planeità di campo, nitidezza e contrasto su valori di assoluta eccellenza, anche alla massima apertura. Le aberrazioni cromatiche vengono pressoché eliminate grazie all’adozione di ben tre lenti SD (Super Low Dispersion).

La messa a fuoco automatica è garantita da un motore ad ultrasuoni configurato “ad anello”. L’adozione di questo componente assicura una risposta veloce ed affidabile senza compromettere la compattezza dell’ottica. L’ottica stessa si interfaccia elettronicamente al sistema Sony, mettendo a disposizione della fotocamera tutte le informazioni necessarie all’ottimale funzionamento del sistema di stabilizzazione elettronica dell’immagine e di ottimizzazione ottica di cui le fotocamere sono dotate.

Il passaggio dalla messa a fuoco automatica a quella manuale è immediato. Basta ruotare la ghiera di messa a fuoco dell’ottica per commutare la fotocamera sulla funzione Manual Assist. Il mirino offre un ingrandimento dell’area centrale e la barra delle distanze appare nel display. Il sistema di apertura del diaframma è a nove lamelle e garantisce una resa del fuori fuoco  estremamente piacevole.

L’ottica è fornita con il paraluce dedicato BH-632 di corredo, e sarà disponibile per la vendita al pubblico nella seconda parte del mese di giugno 2018.

Per ulteriori informazioni:  www.rinowa.it 

Flash e Release Calbe: le due novità di Sony

Sony lancia due nuove soluzioni: il Flash HVL-F60RM e il Release Cable VMC-MM2

Sono due le novità che Sony lancerà a breve sul mercato della fotografia: per i prodotti di Digital Imaging, il Flash HVL-F60RM e per la gamma RX0, il Release Cable VMC-MM2. Eccoli nel dettaglio.

Flash HVL-F60RM

Il nuovo flash offre un ottimo supporto allo scatto continuo, avanzate funzionalità e un innovativo controllo wireless. HVL-F60RM presenta un numero guida pari a 60 e copre angoli di illuminazione che spaziano dai 20 ai 200 mm, assicurando una copertura zoom ad ampia escursione uniforme e senza sfumature, con uno scatto continuo fino a 220v flash. Grazie ai materiali termoresistenti e a particolari algoritmi, il flash ha una resistenza termica quattro volte superiore rispetto al modello precedente. Ulteriori miglioramenti sono stati apportati ai tempi di ricarica, inoltre l’esclusivo sistema Quick Shift Bounce permette la massima flessibilità di posizionamento e un’illuminazione ottimale in diverse situazioni di scatto. Il design resistente a polvere e umidità consente di usare il flash HVL-F60RM anche in ambienti complessi mentre il nuovo accessorio opzionale Rain Guard riduce al minimo il rischio di infiltrazioni di acqua gocciolante all’interno del flash e della fotocamera.

Il nuovo flash HVL-F60RM, l’alimentatore esterno FA-EBA1 e il Rain Guard FA-RG1 saranno disponibili a partire da aprile 2018.

Release Cable VMC-MM2

VMC-MM2 è la nuova soluzione della gamma RX0: una pratica proposta dual-camera, che consente di ritrarre contemporaneamente due diverse tipologie di contenuto. Per la qualità delle immagini e le dimensioni ultracompatte la RX0 è il device ideale da usare insieme ad altre fotocamere per ottenere eccellenti scatti dual-camera. E’ possibile realizzare riprese foto/video in contemporanea, premendo il pulsante di scatto della fotocamera principale. Lo stesso istante può così essere immortalato due volte per ottenere due diverse forme di espressione e accrescere il numero di contenuti catturati. Il design a spirale con connettore ad angolo retto fa sì che il cavo sia sempre in ordine e non interferisca con il mirino elettronico durante lo scatto.

Il nuovo Release Cable VMC-MM2 sarà disponibile a partire da aprile 2018.

Per maggiori dettagli su questi e gli altri prodotti Sony è possibile visitare il sito

Sony World Photography Awards: i finalisti

Annunciati i finalisti dei Sony World Photography Awards 2018

La collaborazione tra i celebri Awards prodotti dalla World Photography Organisation e il loro principale sponsor, Sony, giunge quest’anno all’11a edizione. Annunciati i finalisti dell’edizione 2018 dei Sony World Photography Awards, caratterizzata per qualità, varietà e una partecipazione da record. Tra i finalisti ben 17 sono fotografi italiani, mentre 35 risultano tra i migliori 50 al mondo!

Per quest’edizione dei Sony Photography Awards sono pervenute quasi 320.000 candidature per le diverse categorie del concorso inviate da fotografi provenienti da oltre 200 paesi e territori. E’ la cifra più alta mai raggiunta fino a oggi, corrispondente a un incremento del 40% rispetto allo scorso anno. La giuria è rimasta particolarmente colpita dalla qualità superiore delle immagini e dalla capacità dei finalisti di offrire una panoramica delle tendenze principali e degli interessi attuali dei fotografi contemporanei. Sono 4 le diverse classi del concorso: Professionisti, Open, Giovani e Student Focus.

I fotografi finalisti dei concorsi Professionisti e Open hanno la possibilità di aggiudicarsi la vittoria nella propria categoria e di ottenere il titolo di Fotografo dell’anno oppure Fotografo dell’anno Open, cui sarà assegnato un premio pari a, rispettivamente, 25.000 dollari e 5.000 dollari. Per quanto riguarda i Giovani si sono registrate quasi 8.000 candidature in più rispetto allo scorso anno. Per la categoria Student Focus, dieci studenti finalisti provenienti da Regno Unito, Francia, Nuova Zelanda, Sudafrica, Argentina, Canada e Cina continueranno ora a sviluppare il proprio progetto fotografico così da potersi aggiudicare attrezzature di Digital Imaging di Sony del valore di 30.000 euro per la propria università.

I vincitori degli Award saranno proclamati durante la cerimonia di premiazione, che si terrà a Londra il 19 aprile. I migliori di ogni categoria si aggiudicheranno un’attrezzatura di Digital Imaging di Sony di ultima generazione e saranno inseriti nel catalogo dedicato all’edizione 2018 del concorso. Tutte le immagini finaliste e vincitrici saranno esposte all’interno di una mostra dedicata ai Sony World Photography Awards 2018 presso la Somerset House di Londra, dal 20 aprile al 6 maggio. I biglietti sono disponibili sul sito.

Maggiori dettagli sul concorso e i nomi dei finalisti sono disponibili sul sito.

Oggi è il Solsitizio d’Inverno: 10 consigli per foto spettacolari!

© Maki Galimberti

Il vulcanico Maki Galimberti ha sfruttato a fondo l’ottica Sony SEL 100F28GM per realizzare una serie di affascinanti immagini di paesaggi autunnali e ci regala preziosi consigli su come sfruttare la luce durante il solstizio d’inverno.

La Alpha 7R con il mediotele FE 100mm F2.8i STF GM OSS Prime

Oggi è solstizio d’inverno, il giorno più breve e, di conseguenza, più buio dell’anno, poiché il Sole raggiunge la sua altezza minima rispetto all’orizzonte. Per i fotografi i giorni più bui forniscono l’accesso a una serie di possibilità creative usando sia la luce artificiale che le fantastiche luminescenze create dalla luce naturale caratteristica di questa stagione.Per celebrare questo bellissimo periodo dell’anno, Sony ha sfidato una serie di fotografi ritrattisti in tutta l’Europa, tra i quali il nostro Maki,  per cogliere la luce invernale e catturare bellissime immagini con l’ottica SEL100F28GM.

Cristina Papis, Head of Corporate Communications & PR di Sony Italia

“Per fare in modo che la luce brillante non appaia “dura” negli occhi in situazioni meno illuminate, uno sfondo sfocato può aggiungere un certo livello di morbidezza a una fotografia altrimenti fortemente illuminata – spiega Cristina Papis, Head of Corporate. Communication. & PR di Sony Italia. Date le caratteristiche chiave del SEL100F28GM, ovvero estrema risoluzione e straordinario bokeh, rese possibili dall’esclusivo Smooth Trans Focus, questa ottica consente ai fotografi di spingere oltre i loro confini creativi in diverse situazioni di luce. Grazie all’estrema profondità di campo dell’obiettivo e all’apertura a 11 lamelle, combinata con l’esclusivo elemento di apodizzazione ottica, i diversi elementi di illuminazione si trasformano in meravigliosi cerchi rotondi di luce incandescente, mentre il primo piano rimane straordinariamente nitido. A questo punto, non resta che prendere la fotocamera e approfittare di quanto di bello ci circonda in questo periodo dell’anno”.

I consigli di Maki Galimberti

“Scegliete un soggetto e la storia da raccontare attraverso le vostre foto – spiega Galimberti. Nella prima serie di immagini, ho voluto descrivere Venezia e i suoi abitanti durante un tipico giorno invernale, caratterizzato da luci estremamente brillanti e ombre nette; nella seconda, ho pensato di raccontare la moda del “selfie” in una delle aree della “movida” milanese. Concentratevi sulla storia che volete raccontare e, se avete l’impressione che il soggetto non sia in linea, cambiatelo”.

  • Perché i ritratti siano naturali, il soggetto deve sentirsi a proprio agio. E perché il soggetto risalti sullo sfondo, separatelo bene da ciò che è ritratto in secondo piano. Studiate bene il vostro soggetto e utilizzate la luce naturale o le luminarie sullo sfondo per esaltarlo.
  • Posizionate il soggetto nell’area più luminosa e utilizzate le luci e gli elementi sullo sfondo per arricchire l’immagine.
  • Scegliete un’ottica in grado di assicurare un effetto bokeh naturale, ideale per i ritratti, gestendo al meglio i forti contrasti tra luce e ombra, come nella foto scattata al mercato del pesce.
  • Per ottenere un effetto bokeh morbido e naturale, scattate alla massima apertura.
  • Utilizzate un obiettivo in grado di gestire le transizioni nette tra luci e ombre senza perdita di dettaglio o artefatti, assicurando al tempo stesso estrema risoluzione e profondità di campo, con un look da medio formato, come il SEL100F28 di Sony. Tale passaggio, che normalmente rischia di essere difficile da gestire, con l’STF di questa ottica diventa un pregio, poiché riesce a restituire sfondi sfuocati estremamente omogenei.
  • Sfruttate ogni fonte luminosa per ricreare lo sfondo perfetto per le vostre immagini a tema invernale.
  • Non considerate la forte luce invernale e le ombre decise, nonché il passaggio repentino tra luce e buio, un ostacolo; al contrario, provate a usare luci e ombre per “dipingere” l’immagine.
  • Se scattate durante i giorni più corti dell’anno, sfruttate luci e ombre per esaltare la profondità di campo e la nitidezza della fotografia, creando un defocus (o bokeh) naturale sullo sfondo.
  • Se volete arricchire la foto con un’atmosfera natalizia, avvicinatevi al vostro soggetto e create un effetto bokeh con le luci dello sfondo, così da ricreare una tipica atmosfera fiabesca. Ovviamente, un’ottica in grado di restituire un bokeh perfettamente circolare esalta l’effetto, come nelle foto scattate sui Navigli, sfuocando morbidamente lo sfondo e lasciando estremamente nitido il primo piano.
  • Se la situazione ve lo permette, utilizzate le gocce d’acqua o i cristalli di ghiaccio per enfatizzare al tempo stesso la profondità di campo e i dettagli attraverso elementi brillanti o morbidamente sfuocati, come nella foto che ritrae il gabbiano.

 

[amz-related-products search_index=’Electronics’ keywords=’Sony Alpha’ unit=’list’]

In occasione della Mostra Sony World Photography Awards & Martin Parr, Sony organizza alcune serate a tema «Conversazione sulla fotografia»

In occasione di Sony World Photography Awards & Martin Parr, la Mostra, in programma dall’8 settembre al 29 ottobre presso Villa Reale di Monza, con le fotografie vincitrici e finaliste dell’edizione 2017 dell’omonimo concorso fotografico internazionale, Sony propone delle serate a tema «Conversazione sulla fotografia», un ciclo di incontri aperti al pubblico a cura di fotografi professionisti di rilievo internazionale, diversi per esperienza, stile e interessi.

Gli appuntamenti si terranno al giovedì, dalle 20 alle 22 ,a Villa Reale per il periodo di durata della mostra e affronteranno temi diversi legati al mondo della fotografia e al mestiere di fotografo, sia dal punto di vista culturale sia tecnico.



28 settembre con Davide Monteleone

La fotografia documentaria

Davide Monteleone racconta la sua esperienza di fotografo e documentarista, soffermandosi sul suo ultimo libro “The April Theses” in cui ripercorre l’epico viaggio, nell’aprile 19017, di Vladimir Lenin dal suo esilio di Zurigo a San Pietroburgo per prendere le redini delle sommosse che porteranno, pochi mesi dopo, alla Rivoluzione Bolshevica e sconvolgeranno la storia della Russia e del mondo intero.

5 ottobre con Amedeo Novelli

Fotografia sociale

La fotografia di reportage è uno strumento importante per realizzare progetti che mirano, oltre che alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica su temi di interesse sociale, anche al recupero di persone che si trovano, per diverse ragioni, in un momento di difficoltà. La serata sarà l’occasione per presentare sia le attività già realizzate in Italia e all’estero, sia i progetti in corso di realizzazione, come quello che partirà ad ottobre con i ragazzi del liceo sportivo di Amatrice, a circa un anno di distanza dal sisma che ha colpito la cittadina laziale. La serata vedrà la partecipazione di Amedeo Novelli e Gulio Di Meo, direttore responsabile e presidente di Witness Journal.

12 ottobre con Alfredo D’Amato

Fotografia d’attualità, i requisiti del fotoreporter

Tatto, empatia, condivisione son alcune delle caratteristiche che contraddistinguono il fotografo di reportage. Alfredo D’Amato ci invita a conoscere da vicino la vita di rifugiati e migranti nell’ hotspot di Chios in attesa di finire le procedure di richiesta di asilo.

26 ottobre con Maki Galimberti

Fotografare le celebrità

Maki Galimberti ci porta nel dietro le quinte degli shooting fotografici che vedono come protagoniste le celebrità del nostro tempo. Grazie alla sua esperienza, Galimberti racconta cosa vuol dire curare la copertina di un magazine e una campagna pubblicitaria, il tutto dovendo gestire le aspettative editoriali e quelle dei soggetti che vengono fotografati.


Chi parteciperà alle serate, avrà la possibilità di visitare la Mostra nei giorni successivi con un biglietto ridotto.

Per ulteriori dettagli su Sony World Photography Awards, la Mostra consultare il seguente link.

A Monza la mostra Sony World Photography Awards

Torna in Italia Sony World Photography Awards, la Mostra – Dall’8 settembre alla Villa Reale di Monza

Dall’8 settembre al 29 ottobre 2017, Sony espone alla Villa Reale di Monza le fotografie vincitrici e finaliste del più grande concorso fotografico al mondo.



In mostra la serie “Whiteout” del fotografo belga Frederik Buyckx, proclamato Fotografo dell’Anno, e gli scatti, in versione digitale, del britannico Martin Parr, insignito del premio Outstanding Contribution to Photography.

Tra gli italiani, Alessio Romenzi è il vincitore assoluto del concorso Professionisti nella categoria Attualità, mentre Alice Cannara Malan, Diego Mayon e Lorenzo Maccotta si sono aggiudicati il terzo posto rispettivamente per le categorie Vita quotidiana, Architettura e Storia contemporanea

Dopo il successo del 2016, per il secondo anno Sony porta in Italia la mostra dei prestigiosi Sony World Photography Awards, il più grande concorso fotografico al mondo.

Giunti alla decima edizione, i Sony World Photography Awards 2017 hanno accolto oltre 227.000 candidature da 183 Paesi, confermandosi tra le competizioni più amate, attese e seguite a livello internazionale, sia per i professionisti della fotografia sia per gli appassionati e i giovani studenti.

Lungo il percorso espositivo, allestito al Secondo Piano Nobile, fotografie di paesaggio si alterneranno a immagini che documentano gli eventi di oggi e che raccontano storie di luoghi e persone da ogni parte del mondo. Tante e diverse sono infatti le interpretazioni delle tematiche proposte e ricca la varietà dei soggetti degli scatti esposti, ognuno dei quali va osservato nella sua unicità e nell’inedito messaggio che comunica.

Tra i vincitori, gli italiani sono riusciti a distinguersi anche quest’anno, conquistando importanti vittorie. Particolare interesse ha suscitato il reportage sulla guerra in Libia “We are taking no prisoners” di Alessio Romenzi (vincitore del concorso Professionisti nella categoria Attualità), premiato per l’intensità con cui ritrae uno degli eventi più drammatici del nostro tempo.

In mostra, anche la serie “My (m)other” di Alice Cannara Malan, che riflette sulle dinamiche più intime e personali dei rapporti familiari, “Athens Studio” di Diego Mayon, una raccolta di immagini architettoniche dei bordelli di Atene e “Live chat studio industry” di Lorenzo Maccotta, che ritrae modelli e modelle che lavorano nell’industria delle webcam per adulti in Romania.

Inoltre, fiore all’occhiello di questa seconda edizione italiana è l’esposizione degli scatti, in versione digitale, del fotografo documentarista britannico Martin Parr che, nel corso della sua lunga carriera, si è dedicato ai temi del tempo libero, del consumismo e della comunicazione, riflettendo sul dramma nella quotidianità.

Lo scorso aprile, dopo l’assegnazione dei premi, la mostra dei Sony World Photography Awards 2017 è stata ospitata presso la Somerset House di Londra.

Dal 1° giugno sono aperte le iscrizioni per l’edizione 2018 dei Sony World Photography Awards. Approfondimenti su www.worldphoto.org


Info mostra
Sony World Photography Awards
Villa Reale di Monza, Viale Brianza, 1 – Monza

Appartamenti Principe di Napoli e Duchessa di Genova – Secondo Piano Nobile

Orari: Da martedì a domenica: 10.00-19.00 – Venerdì: 10.00-22.00 – Lunedì Chiuso
info@villarealedimonza.it
T. 039.5783427

Trionfo italiano ai Sony World Photography Awards 2017

Alessio Romenzi - "We are taking no prisoners" Libia, Sirte: i combattenti delle forze libiche affiliate al governo di Tripoli camminano sotto il gigantesco lampadario abbattuto della sala conferenze nel complesso congressuale di Ouagadougou il 14 luglio 2016.

La giuria dei Sony World Photography Awards, della quale faceva parte Denis Curti, direttore de Il Fotografo, ha proclamato l’italiano Alessio Romenzi vincitore 2017 della sezione Professionisti nella categoria Attualità.
Altri tre fotografi italiani sono stati premiati nella sezione Professionisti: Alice Cannara Malan, terzo posto, categoria Vita Quotidiana; Diego Mayon, terzo posto, categoria Architettura, e Lorenzo Maccotta, terzo posto, Storia contemporanea.
I Sony World Photography Awards 2017 hanno ricevuto oltre 227.000 candidature provenienti da 183 paesi. Il successo dei fotografi italiani è stato annunciato nel corso dell’elegante gala di premiazione che si è svolto ieri sera a Londra al quale hanno partecipato giornalisti ed esperti internazionali.
Alessio Romenzi, ha conquistato il primo premio con la serie  “We are taking no prisoners”, un insieme di scatti che documentano tutto il dramma della guerra in Libia e il brutale stato in cui versa la città di Sirte. Dopo sette mesi di combattimenti, con settecento morti e oltre tremila feriti tra le file dell’esercito libico, Sirte è stata finalmente dichiarata libera.


 “L’offensiva per liberare Sirte è stata lanciata a maggio. I soldati libici erano per lo più civili, senza alcun addestramento militare – commenta Romenzi.

Alessio Romenzi, vincitore 2017 della sezione Professionisti nella categoria Attualità.

Oggi Sirte è una città fantasma. Nessuno sa con esattezza quanti militanti dell’ISIS ci fossero nella città prima dell’offensiva, né quanti di loro siano stati uccisi. Ma quello che è certo è che i soldati libici non hanno fatto prigionieri e oggi a Sirte ci sono decine e decine di cadaveri seppelliti sotto le macerie”. Tra i membri della giuria, Russ O’Connell, Picture Editor di The Sunday Times Magazine , ha detto dell’opera: “Tra tutte le fotografie di guerra visionate nell’ambito del concorso, queste sono di gran lunga le più intense. Romenzi è un fotografo

che ha deciso di mettere a rischio la propria persona, mischiandosi alle forze che hanno lanciato l’offensiva”.

 

Alice Cannara Malan, premiata con il 3° Posto Categoria Vita Quotidiana, Concorso Professionisti ha conseguito un Master in Fotografia e Design all’Università Elisava di Barcellona e oggi lavora a Milano, raccontando storie attraverso i suoi scatti. La serie “My (m)other” è una riflessione personale sui rapporti familiari, tesa a catturare le dinamiche tipiche delle famiglie.
Diego Mayon, 3° posto Categoria Architettura è un fotografo indipendente che vive a Milano occupandosi di vari incarichi professionali e di progetti documentaristici personali. Ha conseguito un Master in Fotografia alla NABA. La sua serie “Athens Studio” è un’affascinante raccolta di immagini architettoniche dei bordelli di Atene, Grecia, dove la prostituzione è legale. Le autorità greche hanno di recente deciso di rendere attuativa una legge del 1999, che impone ai bordelli la richiesta di un permesso per poter operare.

Denis Curti, sul palco dei Sony World Photography Awards 2017.

Tra le diverse tipologie previste, i bordelli denominati Studio sono quelli di fascia alta, più discreti, puliti e ordinati.
Lorenzo Maccotta, 3° Posto Categoria Storia Contemporanea, ha iniziato la propria attività occupandosi principalmente di tematiche contemporanee e fotografia documentaristica. I suoi progetti personali sono stati esposti presso musei, gallerie e festival europee.

La serie “Live chat studio industry” ritrae modelli e modelle che lavorano nell’industria delle webcam per adulti in Romania, nazione afflitta da uno dei tassi di disoccupazione più alti della UE e ora diventata indiscussa capitale mondiale delle attività webcam in studio.Le opere vincitrici, finaliste e meritevoli di menzione sono esposte alla mostra dei Sony World Photography Awards & Martin Parr – Edizione 2017 ,

che si inaugura oggi presso la Somerset House di Londra e che sarà visitabile fino al 7 maggio.

Martin Parr riceve il premio SWPA Outstanding Contribution to Photography 2017.

La mostra ospiterà anche una personale del fotografo britannico Martin Parr, che durante la cerimonia di inaugurazione dei SWPA 2017 ha ricevuto il premio Outstanding Contribution to Photography. La mostra dopo Londra inizierà un tour mondiale che toccherà anche l’Italia. Prodotta dalla World Photography Organisation, l’edizione 2017 segna il decimo anniversario dei Sony World Photography Awards e una collaborazione ormai decennale con il suo principale sponsor, Sony. Ogni anno il concorso riconosce e premia il meglio della fotografia contemporanea degli ultimi 12 mesi.

Martin Parr insieme ai giornalisti italiani al gala SWPA 2017.

I vincitori delle categorie Professionisti 2017, oltre ad Alessio Romenzi sono: Architettura – Dongni (Cina); Concettuale – Sabine Cattaneo (Svizzera); Storia contemporanea – Tasneem Alsultan (Arabia Saudita); Vita quotidiana – Sandra Hoyn (Germania); Paesaggio – Frederik Buyckx (Belgio); Natura – Will Burrard-Lucas (Regno Unito); Ritratto – George Mayer (Russia); Sport – Yuan Peng (Cina); Natura morta – Henry Agudelo (Colombia).

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’Sony’ unit=’list’]

0 0,00
Go to Top