29 Settembre 2021 di Redazione Redazione

Avete mai sentito parlare della funzione peaking MF? Scopriamo che cosè e perché può darci una mano per una più accurata messa a fuoco…

La funzione peaking MF

Per alcuni fotografi non c’è niente di meglio della precisione e della flessibilità della messa a fuoco manuale. Altro che AF! Qualcuno ha alle spalle l’esperienza analogica, altri fanno parte di una nuova generazione alla scoperta di ottiche vintage. Altri ancora sono invece interessati a realizzare video o vlogs.

A ogni modo, questi fotografi si ritrovano tutti d’accordo nell’affermare che è meraviglioso poter “focheggiare” ruotando manualmente la ghiera sull’obiettivo… Se non fosse che basta davvero poco per “mancare” la messa a fuoco perfetta.

D’altra parte, procedere “a occhio” (specialmente per chi indossa gli occhiali) non assicura risultati impeccabili. Bisogna infatti considerare che i dettagli della scena inquadrata – anche affidandosi alla modalità Live View sullo schermo posteriore al posto del mirino elettronico – non appaiono mai perfettamente leggibili.

Per questo motivo, Canon ha dotato le mirrorless come le EOS M5, M6, M50 ed EOS R di un sistema capace di fornirci un valido aiuto “digitale” per una più accurata messa a fuoco manuale. Il cosiddetto peaking MF proviene dal mondo dei video dove è comunemente noto come Focus Peaking. In pratica, mentre si regola la ghiera della messa a fuoco, spostando il piano di fuoco dentro o fuori la scena, la fotocamera sovrappone un alone colorato sui bordi e sulle texture che sono a fuoco. In questo modo vediamo in tempo reale sia nel mirino elettronico sia nell’LCD quali parti dell’immagine sono più nitide.

Il peaking MF… passo passo

1 – Mirrorless EOS: attiviamo il peaking MF

Premiamo il pulsante MENU e, nelle funzioni di ripresa, troveremo la voce Impostazioni peaking MF. Attiviamo l’opzione con ON, impostiamo Livello su Alto e Colore su Rosso. Quest’ultimo, infatti, è il tono che risalta di più sul display LCD posteriore.

2 – Passiamo alla messa a fuoco manuale

Dopo aver attivato il peaking MF, la funzione verrà utilizzata automaticamente ogni volta che imposteremo la messa a fuoco su Manuale. Passiamo quindi alla modalità MF tramite i menu, il touchscreen o il tasto di scelta rapida sul retro della nostra mirrorless.

3 – Ruotiamo la ghiera della messa a fuoco…

Il “picco” di messa a fuoco si sovrappone all’immagine con un alone colorato in corrispondenza delle texture e dei bordi in quel dato momento nitidi. Quando giriamo la ghiera della messa a fuoco, spostando quindi il piano di fuoco, vediamo il colore “scivolare” sull’oggetto inquadrato.

4 – … e scattiamo

peaking MF

Quando la parte desiderata dell’oggetto si trova all’interno dell’area colorata, vuol dire che è a fuoco. Adesso basta solo premere il pulsante di scatto per acquisire l’immagine. Ovviamente, non bisogna preoccuparsi del rosso in sovrimpressione, perché non verrà registrato sull’immagine finale.

5 – Ingrandiamo l’immagine

Se vogliamo concentrarci sui dettagli più piccoli, o assicurarci che una parte specifica dell’immagine sia nitida, usiamo la funzione Ingrandimento. Insieme a peaking MF, consente di ingrandire e fare in modo che ciò che vogliamo sia a fuoco.

6 – Cambiamo colore

Se il colore che si sovrappone alle immagini va a confondersi con quelli dell’oggetto ripreso, torniamo nel menu delle impostazioni relative al peaking MF. Qui, alla voce Colore, selezioniamo una tonalità diversa tra quelle disponibili.

Lascia un commento