EOS M50 Mark II

Scopri la nuova Canon EOS M50 Mark II

La Canon EOS M50 Mark II è la nuova mirrorless compatta e facile da usare per il content creator.

Nell’emergenza pandemia, la fotografia è uno dei settori che ha risentito di più della crisi. Ma in questa nuova “normalità” la voglia di creare e condividere contenuti è più forte che mai. Ed ecco allora una fotocamera pronta ad accettare la sfida: EOS M50 Mark II. La nuova versione della mirrorless APS-C è destinata a un pubblico consumer. Nel listino non full-frame del marchio giapponese va a sostituire il modello precedente piazzandosi tra EOS M200 e EOS M6 Mark II.

EOS M50 Mark II

Come ha dichiarato Alessandro Bonaldi, Product Business Developer di Canon Italia, la EOS M50 Mark II è perfetta per il casual content creator che non si accontenta della qualità foto e video di smartphone e fotocamere compatte, o per chi possiede device ormai un po’ datati oppure troppo complicati da usare per attività come il vlogging.

Sotto il cofano

Stefano Catalani, Product Specialist di Canon Italia, ci ha descritto le principali caratteristiche della nuova arrivata. La EOS M50 Mark II è disegnata per consentire la massima libertà d’uso anche quando montata su treppiede o gimbal. È equipaggiata con il processore DIGIC 8 di ultima generazione e un sensore APS-C da 24,1 MP. Quest’ultimo non è stabilizzato, ma supporta la tecnologia Dual Sensing AF per cui un fitto scambio di informazioni tra obiettivo e CMOS consente l’ottimizzazione delle performance con le ottiche IS.

Durante la ripresa dei filmati possiamo contare sulla fluida stabilizzazione digitale già apprezzata sui prodotti video del marchio. È possibile riprendere in 4K a 25p (con crop pari al 64% del frame totale) e in Full HD 60p – in questo caso con i vantaggi del collaudato Dual Pixel CMOS AF. La mirrorless offre opzioni per i filmati verticali (le info appariranno in verticale anche nel mirino elettronico), il transcoding automatico via WiFi per la trasmissione istantanea via smart device, la funzione Movie self timer (per iniziare la registrazione quando si è pronti a farlo) e un’uscita HDMI “pulita”.

EOS M50 Mark II

EOS M50 Mark II: ciak, azione

Per le inquadrature possiamo fare affidamento sul touchscreen da 3 pollici e 1,04 milioni di punti completamente snodato. Cui si affianca un EVF con velocità di aggiornamento portata a 60 fps contro i 30 della M50 originale. Un salto in avanti che torna particolarmente utile nell’inseguimento dei soggetti più veloci. La macchina, d’altra parte, se la cava bene con l’azione. Può scattare fino a 10 foto al secondo e vanta un autofocus che lavora su 143 posizioni AF (diventano 3.975 quando passiamo alla messa a fuoco manuale).

Inoltre, è efficace in condizioni di luce scarsissima (-4EV, la Mark I arrivava a “soli” -2EV). -2EV è invece la sensibilità in modalità video, quando prima ci si fermava a 0EV. Il tracking automatico di volto e occhi è ora attivo anche in modalità Servo AF e sull’illuminazione dei visi stessi è ottimizzata l’azione del flash integrato.

Non manca il pieno supporto a servizi quali Camera Connect e image.canon.

Disponibilità e prezzi

La EOS M50 Mark II sarà in vendita nei colori bianco e nero a partire dal 25 marzo prossimo. Il costo è di 640 € per il solo corpo e di 770 € in kit con l’ottica EF-M 15-45 IS STM.

www.canon.it


Latest from LATESTHIGHLIGHTS

0 0,00
Go to Top