Tag archive

canon

Imperdibile contest in collaborazione con Canon: l’astrofotografia

Partecipa al nuovo contest Astrofotografia in collaborazione con Canon.
Ami immortalare la volta celeste con la tua fotocamera? I cieli stellati, la luna, la Via Lattea sono i tuoi soggetti preferiti? Entra a far parte della nostra community e mandaci le tue immagini più belle!
Ecco il nuovo contest promosso dall’Accademia de IL FOTOGRAFO in collaborazione con Canon. Questa volta ti invitiamo a prendere la fotocamera e ad affrontare il freddo delle notti invernali per catturare tutto il fascino della volta celeste. Non importa quale sia il tuo approccio al genere: c’è chi ama catturare il movimento degli astri allungando i tempi di posa; chi preferisce congelare ogni azione per far sì che stelle, luna e pianeti appaiano come nitidissimi puntini; chi, ancora, si spinge oltre intraprendendo veri viaggi spaziali montando il corpo macchina sul telescopio per raggiungere quote siderali! Fotografare stelle e pianeti ti metterà in difficoltà; porrà nuove sfide creative, ti priverà del sonno e, forse, ti porterà anche in luoghi impervi e selvaggi per allontanarti dall’inquinamento luminoso delle nostre città. L’astrofotografia oggi non è più solo una faccenda per professionisti perché le fotocamere moderne riescono a catturare anche quantità minime di luce. Tuttavia, è ancora necessario che siano maneggiate da un fotografo capace di immortalare la scena con fantasia e lungimiranza – e abbastanza esperto da saper usare i comandi… al buio!

Contest Astrofotografia: come partecipare

Compila il form con i tuoi dati e carica tre immagini.

  • Lascia le immagini alla risoluzione originale dello scatto e 300 dpi, con profilo Adobe RGB
  • Non mettere firme e loghi sull’immagine

Le foto migliori verranno selezionate da una giuria specializzata nel genere e pubblicate sulle riviste di Sprea Editori.

Per partecipare clicca qui 

Creative Park di Canon: dai sfogo alla tua creatività con la nuova app

Personalizza, stampa, inventa e crea centinaia di progetti creativi con l’app Creative Park di Canon, un Hub unico e ricco di infinite possibilità di elementi divertenti da scaricare e stampare con il semplice tocco di un dito. Offrendo centinaia di contenuti creativi divertenti e colorati da assemblare, questa app gratuita per iOS e Android, consente, direttamente dallo smartphone e con estrema facilità, di aggiungere un tocco personalizzato ai propri progetti creativi. L’app Creative Park è un’evoluzione della piattaforma web online Creative Park, che attira ogni anno oltre 10 milioni di visitatori da tutto il mondo. La stagione delle feste è alle porte e quale migliore occasione per testare le proprie capacità creative se non scaricando il modello creativo da comporre e stampandolo con una stampante Canon PIXMA compatibile? Esiste un modello per tutte le fasce d’età, che si tratti di decorazioni natalizie, biglietti di auguri personalizzati, calendari, cornici, animali o arte 3D, solo per citarne alcuni. L’app include inoltre contenuti educativi per sostenere e promuovere lo sviluppo intellettivo dei bambini della scuola materna o elementare. L’app Creative Park include anche semplici istruzioni d’uso per rendere il processo creativo facile e divertente per tutta la famiglia. L’app consente inoltre agli utenti di personalizzare le proprie creazioni aggiungendo testo e foto. Che si tratti di inviti personalizzati o di striscioni di compleanno, dare vita a divertenti e accattivanti creazioni di carta non è mai stato così facile. L’app Creative Park è disponibile in 15 lingue. Per iniziare, scarica subito l’app gratuita, usa o crea un ID Canon e stampa i tuoi progetti preferiti usando una stampante Canon PIXMA compatibile³.

L’app Creative Park è disponibile per il download dall’App Store e supporta iOS 11 e versioni successive e Android OS 5.0 e versioni successive.

Canon amplia la sua gamma di mirrorless full frame con un modello pensato per l’astrofotografia

Canon consolida il nuovo Sistema EOS R con il lancio di EOS Ra: la prima mirrorless full frame Canon dedicata alla fotografia astronomica.
EOS Ra diversamente da altri dispositivi pensati per la fotografia astronomica, è portatile e non richiede alcun collegamento a fonti di alimentazione esterne e/o a computer, garantendo una qualità d’immagine eccezionale sia di ciò che risulta visibile sia dello spazio profondo, grazie anche a un’ampia gamma di soluzione ottiche. La fotocamera condivide le funzioni presenti in EOS R, dalla quale eredita la messa a fuoco più veloce al mondo, la capacità di mettere a fuoco in condizioni di luce scarsa fino a -6 EV, un sensore CMOS full frame da 35 mm con circa 30.3 milioni di pixel e un processore d’immagine DIGIC 8.

Canon EOS Ra: caratteristiche

Grazie a un nuovo filtro infrarossi (filtro IR), la quantità di luce idrogeno-Alfa (Ha) trasmessa al sensore d’immagine è quattro volte superiore rispetto a quella assorbita da EOS R. Gli appassionati e i professionisti potranno così catturare il caratteristico colore rosso delle nebulose senza alcuna difficoltà. Si tratta infatti di un agglomerato interstellare composto per la maggior parte di polvere, idrogeno e plasma, impossibile da fotografare con una fotocamera tradizionale, a causa dei filtri anti UV/IR che bloccano lo spettro di luce che conferisce a queste nebulose il tipico colore rosso delle nebulose. Grazie al design mirrorless e al sensore full frame, EOS Ra è la soluzione ideale per tutti coloro che desiderano catturare immagini sorprendenti dello spazio profondo. L’assenza dello specchio tipico delle fotocamere reflex e la possibilità di utilizzare l’otturatore elettronico riducono al minimo le vibrazioni, garantendo immagini nitide. Ma non solo. Il sensore Canon offre una combinazione di prestazioni ISO elevate, alta risoluzione ed elevata latitudine di posa, consentendo di realizzare foto astronomiche di impareggiabile qualità. Grazie alla tecnologia Dual Pixel CMOS AF, EOS Ra offre una serie di funzioni di messa a fuoco automatiche e manuali per garantire immagini sempre luminose e nitide, anche in condizioni di scarsa illuminazione. L’AF fino a -6 EV ereditato da EOS R assicura elevate prestazioni in condizioni di scarsa luminosità con obiettivi RF ed EF. Se collegata ad un telescopio, le funzioni assistenza alla messa a fuoco, come il peaking e l’ingrandimento fino a 30x (tre volte quello di EOS R), garantiscono agli astrofotografi una messa a fuoco facile e veloce con qualsiasi dispositivo ottico. Infine, EOS Ra è la prima fotocamera per astrofotografia sul mercato capace di acquisire video e time-lapse in 4K. Dotata dello stesso innesto di EOS R, EOS Ra è stata progettata per ottimizzare le possibilità di progettazione ottica. L’innesto ideato per gli obiettivi RF offre un radicale cambiamento nel design delle ottiche: il tiraggio da 20 mm e l’ampio diametro da 54 mm offrono nuovi livelli creativi a ogni tipologia di scatto.
La fotocamera è compatibile con tre adattatori, che consentono di scegliere tra un’ampia gamma di obiettivi e telescopi da abbinare a EOS Ra. L’innovativo sistema EOS R può essere utilizzato con oltre 70 obiettivi EF ed EF-S.

EOS Ra sarà disponibile a partire da fine dicembre al prezzo suggerito al pubblico di 2899,99€.

 

Astrofotografia: partecipa al nostro nuovo contest e vinci la pubblicazione sulle nostre riviste

Astrofotografia: ami immortalare la volta celeste con la tua fotocamera? I cieli stellati, la luna, la Via Lattea sono i tuoi soggetti preferiti? Entra a far parte della nostra community e mandaci le tue immagini più belle! Ecco il nuovo contest promosso dall’Accademia de IL FOTOGRAFO in collaborazione con Canon. Questa volta ti invitiamo a prendere la fotocamera e ad affrontare il freddo delle notti invernali per catturare tutto il fascino della volta celeste. Non importa quale sia il tuo approccio al genere: c’è chi ama catturare il movimento degli astri allungando i tempi di posa; chi preferisce congelare ogni azione per far sì che stelle, luna e pianeti appaiano come nitidissimi puntini; chi, ancora, si spinge oltre intraprendendo veri viaggi spaziali montando il corpo macchina sul telescopio per raggiungere quote siderali! Fotografare stelle e pianeti ti metterà in difficoltà; porrà nuove sfide creative, ti priverà del sonno e, forse, ti porterà anche in luoghi impervi e selvaggi per allontanarti dall’inquinamento luminoso delle nostre città. L’astrofotografia oggi non è più solo una faccenda per professionisti perché le fotocamere moderne riescono a catturare anche quantità minime di luce. Tuttavia, è ancora necessario che siano maneggiate da un fotografo capace di immortalare la scena con fantasia e lungimiranza – e abbastanza esperto da saper usare i comandi… al buio!

Aspettiamo con grande curiosità i risultati dei tuoi sforzi creativi!

Contest Astrofotografia: come partecipare 

Vai su https://ilfotografo.it/astro-contest/

  • Compila il form con i tuoi dati e carica tre immagini.
  • Lascia le immagini alla risoluzione originale dello scatto e 300 dpi, con profilo Adobe RGB
  • Non mettere firme e loghi sull’immagine

Le foto migliori verranno selezionate da una giuria specializzata nel genere e pubblicate sulle riviste di Sprea Editori.

ASTROFOTOGRAFIA
Contest in collaborazione con Canon

Partecipa al nostro contest di Astrofotografia!

Contest Accademia in collaborazione con Canon presenta il nuovo contest di Astrofotografia.
Ami immortalare la volta celeste con la tua fotocamera? I cieli stellati, la luna, la Via Lattea sono i tuoi soggetti preferiti?… Entra a far parte della nostra community e mandaci le tue immagini più belle!
E quindi usciste a fotografarle stelle… Parafrasando il sommo poeta – con una certa sfrontatezza, ammettiamolo – vi invitiamo a prendere la vostra fotocamera e ad affrontare il freddo delle notti invernali per catturare tutto il fascino della volta celeste. Non importa quale sia il vostro approccio preferito al genere: c’è chi ama catturare il movimento degli astri allungando i tempi di posa e catturando le cosiddette star trail, le scie stellari; chi invece preferisce congelare ogni azione per far sì che stelle, luna e pianeti appaiano come nitidissimi puntini; chi, ancora, si spinge oltre intraprendendo dei veri viaggi spaziali montando il corpo macchina sul telescopio per raggiungere quote siderali!
Con tante ore di buio, non c’è stagione migliore dell’inverno per alzare gli obiettivi al cielo. È vero, fotografare stelle e pianeti vi metterà in difficoltà; porrà nuove sfide creative,
vi priverà del sonno e, forse, vi porterà anche in luoghi impervi e selvaggi per allontanarvi dall’inquinamento luminoso delle nostre città. L’astrofotografia oggi non è più solo
una faccenda per professionisti perché le fotocamere moderne riescono a catturare anche quantità minime di luce. Tuttavia, è ancora necessario che siano
maneggiate da un fotografo capace di immortalare la scena con fantasia e lungimiranza – e abbastanza esperto da saper usare i comandi… al buio!
Aspettiamo con grande curiosità i risultati dei vostri sforzi creativi!

Contest di Astrofotografia: come partecipare

Per partecipare carica tre immagini alla risoluzione originale dello scatto e 300 dpi, con profilo Adobe RGB
• Non mettere firme e loghi sull’immagine
• Le foto migliori verranno selezionate da una giuria specializzata nel genere
e pubblicate sulle riviste di Sprea Editori.

Per caricare le tuo foto clicca qui 

 

Canon: prodotta la 100 milionesima fotocamera della serie EOS

Canon festeggia un importante traguardo: il 20 settembre 2019, si sono superati i 100 milioni di unità prodotte tra fotocamere a pellicola e fotocamere digitali con obiettivo intercambiabile della serie EOS. La 100 milionesima fotocamera della serie EOS è rappresentata da una fotocamera mirrorless EOS R (lanciata nell’ottobre 2018).

Canon EOS, le origini

Il primo modello è stato EOS 650 che nel marzo 1987 ha inaugurato la serie EOS: una fotocamera reflex AF (SLR) con obiettivo intercambiabile di nuova generazione dotata della prima baionetta completamente elettronica al mondo. La produzione della serie EOS ha preso avvio in quello che all’epoca era lo stabilimento di Fukushima di Canon. Successivamente al lancio del modello EOS 650, Canon ha continuato a sviluppare:  EOS-1, prodotto di fascia alta, rilasciato nel 1989, e EOS 500 lanciato nel 1993. Queste soluzioni, oltre ad ampliare la serie EOS, hanno saputo soddisfare le diverse necessità e capacità di scatto degli utenti della fotografia, dagli appassionati ai professionisti.
All’inizio degli anni 2000, con il boom delle reflex digitali (DSLR), Canon si è impegnata a creare modelli sempre più all’avanguardia.Tra le fotocamere digitali con obiettivo intercambiabile particolarmente apprezzate dai consumatori si annovera il modello EOS 300D, la prima reflex digitale Canon, compatta e leggera, dal prezzo veramente accessibile. Ad estendere la gamma delle EOS digitali per i professionisti sono state le serie EOS 5D e EOS-1D. In particolare EOS 5D Mark II ha rivoluzionato il concetto di fotocamera digitale, diventando una grande alleata della produzione video indipendente. Mentre, nel 2011 il sistema EOS Cinema, con i suoi modelli per la produzione cinematografica professionale, ha esteso la tecnologia video di Canon all’ambito B2B inserendosi nel mondo delle produzioni video.

 

A Matera inaugura Visions from Europe

© Marco Longari

A Matera inaugura Visions from Europe, mostra fotografica a cura di Francis Kohn e Cosmo Laera, frutto di un importante progetto culturale promosso da Canon Europa insieme a Matera European Photography e Matera Diffusa. Dal 20 settembre al 22 ottobre, presso il Museo della Fotografia Pino Settanni – Palazzo Viceconte, si potranno ammirare centocinquanta fotografie realizzate da cinquantasei studenti e insegnanti provenienti dalle scuole di fotografia di ventotto Paesi Europei, ospitati in Basilicata per una residenza artistica tra aprile e luglio 2019. Studenti e insegnanti, ciascuno con la propria sensibilità e il proprio approccio artistico, hanno dato vita a immagini che raccontano Matera e il suo territorio – non solo negli aspetti più noti ma anche in quelli più nascosti – rivelando i diversi volti della città, Capitale della Cultura 2019.

Visions from Europe: il supporto di Canon

Per realizzare le immagini in mostra, i partecipanti al progetto hanno avuto a disposizione una fotocamera Canon EOS RP e ottiche RF, ossia la più recente tecnologia fotografica Canon. Alessandro Stanzani, Executive Vice President di Canon Imaging Technologies & Communications Group, Europe, Middle East & Africa, ha commentato: «Canon crede e investe nel talento dei giovani. Matera è parte di un progetto più ampio dove l’impegno di Canon è quello di aiutare talenti emergenti che hanno deciso di spendere la loro vita nella fotografia».

Visions from Europe: oltre gli stereotipi

Durante l’inaugurazione, Cosmo Laera, curatore della mostra, ha dichiarato: «Questa mostra parla della gente, della cultura dei giovani e di tutto quello che accade in una città che è condizionata dalla presenza delle bellezze del territorio ma che, allo stesso tempo, vuole andare oltre gli stereotipi». Gli fa eco Mario Calabresi, autore di uno dei contributi del catalogo: «Matera è il luogo italiano che negli ultimi cinquant’anni è più cambiato, è stato capace di rinascere. Molto spesso però l’immagine che viene data di Matera è un po’ finta, da cartolina. Aver preso ventotto sguardi diversi da tutta Europa e ventotto linguaggi diversi e aver dato una testimonianza di quello che è il tessuto sociale mi sembra la cosa più intelligente che si potesse fare in un momento che rimarrà nella storia».

 

Canon scende in campo con Milano Calcio City

Canon è Digital Imaging Partner della seconda edizione di Milano Calcio City, un’iniziativa dedicata al gioco più amato dagli italiani. Il capoluogo meneghino racconta la propria idea di questo sport attraverso le storie di oggi e di domani, delle persone che amano il calcio in tutte le sue forme: da quello di strada a quello in scena a San Siro, dal calcio-balilla al Derby. L’evento, si terrà dal 27 al 30 settembre 2019 e coinvolgerà tutta la Città, dalle strade alle piazze, fino ai teatri, ai musei e alle librerie passando per i bar e i campetti.

Nel corso della manifestazione, Canon celebrerà il calcio, la sua storia e la passione che lo anima con un ricco programma di appuntamenti.

Sabato 28 settembre sarà istituita “La giornata dell’imaging con Canon” in cui saranno organizzate diverse attività tra cui un workshop di fotografia sportiva che prevede due sessioni, una dedicata ai ragazzi e una dedicata ai fotografi amatoriali, entrambe saranno tenute da un docente Canon. I corsi si svolgeranno al Villaggio Azzurro, presso le Colonne di san Lorenzo a Milano, una delle location coinvolte nella manifestazione diffusa sul territorio. Scopri tutti il programma al sito www.milanocalciocity.it. Lunedì 30 settembre, all’interno del programma dei talk che si terranno allo spazio BASE (Via Bergognone, 34), è previsto un intervento di Paolo Tedeschi, Senior Manager di Canon Italia insieme ad Alessandro Trovati, fotografo professionista e Canon Ambassador noto per i suoi appassionanti scatti sportivi. Sarà l’occasione per apprendere le tecniche di comunicazione attraverso le immagini nel mondo dei social media, e non solo.
Inoltre, sempre presso lo spazio Base, sarà possibile realizzare uno scatto ricordo della giornata all’insegna del Calcio grazie al corner fotografico “Click & Print” di Canon. Canon, inoltre, metterà a disposizione un premio alla squadra che si contraddistinguerà per il ‘fair play’. In palio dunque una fotocamera mirrorless Canon EOS M50: versatile, compatta e connessa, permette di registrare video in 4K ed è dotata di touch screen orientabile, sensore CMOS da 24.1 megapixel e processore DIGIC 8 per arricchire i ricordi di magnifici colori e nitidi dettagli.

Infine, tutti i fotografi ufficiali dell’evento avranno in dotazione attrezzatura fotografica Canon per immortalare i momenti più rappresentativi della seconda edizione di Milano Calcio City. La migliore tecnologia Canon scenderà in campo per cogliere anche le azioni di gioco più veloci.

 

Il cuore green di Canon batte per la prima edizione di Milano Green Forum

L’impegno e la sensibilità ‘green’ di Canon si confermano con la partecipazione attiva dell’azienda in qualità di Digital Imaging Partner alla prima edizione del Milano Green Forum, il laboratorio permanente per riflettere sul tema della sostenibilità ambientale, sul rapporto nei contesti urbani tra Pubblica Amministrazione, imprese, terzo settore e cittadini, in programma dal 12 al 14 settembre 2019, presso MiCo Congressi. Un appuntamento che si declina in 16 aree tematiche e che alternerà momenti di confronto, esposizione fieristica, workshop e attività artistico-ricreative volte a stimolare una riflessione su ambiente, sviluppo sostenibile e contesto urbano a più livelli. Il Forum ospita dibattiti sulle principali tendenze, le innovazioni, oltre a mostre fotografiche e un’area tecnologica dedicata agli elementi che ci circondano: aria, acqua, suolo e biodiversità. È la prima edizione di un progetto culturale che aspira a informare e formare la società civile su un cambiamento ambientale in atto. Consapevolezza è oggi più che mai la parola chiave.

Canon al Milano Green Forum

Molti i temi che saranno affrontati tra cui l’housing sociale, le smart cities e l’economia circolare. Proprio su quest’ultimo è previsto l’intervento di Andy Tomkins – EMEA Sustainability Engagement Manager – Sustainability Group di Canon, che parteciperà alla sessione plenaria di giovedì 12 settembre, un salotto di confronto che rappresenta il fulcro contenutistico del Milano Green Forum. Nel corso dei tre giorni di manifestazione, Canon metterà in scena la mostra fotografica di Franco Banfi – Canon Explorer e premiato fotografo naturalista – dedicata alla fotografia in ambienti acquatici. Le foto rappresentano la biodiversità marina ed evidenziano gli effetti dei cambiamenti climatici sulla natura. Infine, la partecipazione di Canon arricchisce ulteriormente il palinsesto di appuntamenti del Milano Green Forum con il workshop “La sostenibilità di uno scatto”, tenuto da Alessandro Tiraboschi, docente della Canon Academy, previsto per venerdì 13 settembre alle ore 14.30. Una bella fotografia non è solo la cronaca di un istante e l’emozione che trasmette, ma è anche un luogo, con la sua natura e il suo ambiente. Il workshop con Tiraboschi sarà quindi un’esperienza fotografica che ha come approccio l’apprezzamento e la ricerca della location per la realizzazione dello scatto fotografico nel rispetto della natura e dell’ambiente. I partecipanti riceveranno suggerimenti sugli strumenti e le tecniche per fotografare con un approccio riflessivo e qualitativo, indicando la tecnologia davvero indispensabile e quella superflua. Fornirà infine utili indicazioni per imparare a concentrarsi sulla qualità dello scatto piuttosto che sulla quantità e suggerimenti su come migliorare le fotografie in pochi passi.

 

Canon EOS 90D: la reflex APS-C definitiva

Canon presenta EOS 90D, la nuova reflex in formato APS-C del marchio giapponese. Le novità, rispetto alla EOS 80D, sono molte – e sostanziali, tanto che sarà difficile vedere in produzione una versione Mark III dell’attuale ammiraglia APS-C, la EOS 7D II.
Per cominciare, il sensore di nuova concezione vanta 32,5 milioni di pixel (la EOS 80D ha un CMOS da 24,2 MP) ed è affiancato dal processore DIGIC 8 (il modello che l’ha preceduta è indietro di due generazioni). Le migliori performance del “motore” di elaborazione di Canon permettono alla EOS 90D di scattare a raffica fino a 10 foto al secondo (11 fps in Live View) sia in modalità One Shot che AI Servo AF, contro i 7 fps della EOS 80D – un’ottima notizia per i fotografi di sport e azione. A specchio abbassato, l’esposimetro utilizza un sensore di misurazione RGB+IR da 220.000 pixel e 216 zone (quello della EOS 80D si fermava a 7.560 pixel), con la tecnologia Canon iTR AF che facilita il tracking delle persone in movimento grazie al riconoscimento dei volti. Nonostante la presenza di più fotodiodi su un chip di identiche dimensioni, la gamma di sensibilità nativa si allarga, arrivando a ISO 25.600.

EOS 90D: Eye Detection AF e video 4K

Il sistema AF a rilevamento di fase prevede ancora 45 punti del tipo a croce che vanno a coprire circa l’88% della scena in orizzontale e il 100% in verticale. La novità, oltre al comodo joystick per la selezione del punto desiderato, sta nella funzione Eye Detection AF (già presente sulle mirrorless EOS R, previo aggiornamento del firmware) che, in Live View, consente alla EOS 90D di tenere sempre a fuoco gli occhi del soggetto. Naturalmente non manca la collaudata tecnologia Dual Pixel AF, fiore all’occhiello di Canon, per una messa a fuoco rapida e fluida anche inquadrando con lo schermo.La EOS 90D è in grado di riprendere in formato 4K (3.840 x 2.160) a 30 fps, senza “crop”. All’occorrenza, in modalità Full HD è possibile registrare a 120p, per slow-motion di eccezionale fluidità. Offre inoltre la combinazione di Wi-Fi e Bluetooth a basso consumo, con la possibilità dunque di una connessione always-on con smartphone e tablet. Eccezionale l’autonomia, pur utilizzando la stessa batteria LP-E6N della EOS 80D: circa 1.300 scatti prima della ricarica.
Disponibile dal 12 Settembre 2019

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Canon ti regala una masterclass esclusiva!

Canon Europe ti regala una masterclass esclusiva con il fotografo professionista Alberto Novelli e la nuova fotocamera compatta Canon PowerShot G5 X Mark II. Per partecipare a questa esperienza unica e provare ad aggiudicarti la masterclass visita il sito www.canon.it/get-inspired/city-tours-photography-competition e clicca sul bottone “Apply now”, inserendo i dati richiesti.

Fotografo professionista dal 1988, Alberto Novelli spazia dall’architettura al reportage, dal ritratto all’archeologia, dal cinema allo sport, dall’arte alla fotografia industriale. I suoi lavori sono stati pubblicati da importanti quotidiani e riviste, tra cui National Geographic Italia, Domus, GQ, Ciak, Panorama, Corriere della Sera, La Repubblica. Suo è il reportage – realizzato nel 2005 per le edizioni italiana e tedesca di National Geographic e dedicato ai gladiatori romani – a vantare il titolo di servizio “non americano” più pubblicato all’estero.

Canon Europe ti regala una masterclass esclusiva con il fotografo Alberto Novelli

Durante la masterclass organizzata da Canon Europe, Alberto Novelli condividerà la sua professionalità e la sua esperienza, aiutandoti a valorizzare la tua creatività e la tua passione. Girando per Milano e dintorni in compagnia del fotografo avrai anche la possibilità di scoprire la nuova fotocamera compatta PowerShot G5 X Mark II ad alta velocità che, grazie allo zoom 5x di elevata qualità e al sensore CMOS da 1.0 pollice e 20.1 megapixel, unisce alla portabilità la possibilità di realizzare immagini sensazionali.

L’appuntamento con Alberto Novelli fa parte dell’iniziativa City Photography Masterclass, che coinvolge talentuosi fotografi in varie città: oltre a Milano, anche Istanbul, Bucarest, Lisbona, Praga, Madrid e Monaco.

Affrettati, c’è tempo fino al 16 agosto 2019.

1 2 3 13
0 0,00
Go to Top