Tag archive

canon

CANON CR-S700R: il nuovo sistema robotizzato per il controllo remoto

Canon continua a stupirci: dopo la presentazione della nuova ammiraglia EOS 1D X MARK III (ne avevamo parlato qui), ha annunciato il suo nuovo sistema di controllo remoto per la ripresa di immagini fisse. Pensato soprattutto per i fotografi sportivi, il sistema CR-S700R permette di realizzare scatti da remoto con diverse angolazioni.

Soluzione di controllo da remoto delle fotocamere EOS

Il sistema robotico CR-S700R ruota attorno a una testa panoramica che può essere controllata in remoto per e scattare a distanza utilizzando una fotocamera EOS compatibile. La testa panoramica utilizza un asse di rotazione centrale che rende l’asse ottico della fotocamera perpendicolare all’asse di rotazione della testa stessa, consentendo operazioni fluide da remoto come zoom, panoramica, inclinazione e rotazione. Ideale per seguire soggetti che si muovono ad alta velocità durante eventi sportivi, la testa presenta un design compatto con un raggio di rotazione di circa 260 mm e può essere utilizzata sia in posizione verticale che inclinata.

Il sistema CR-S700R

Il controller incluso

Questo sistema include un box gateway: il controller IP CR-G10022. Per il funzionamento da remoto si connette facilmente a un PC utilizzando solo un cavo LAN (Ethernet). Il design estremamente compatto e leggero è stato sviluppato appositamente per la ripresa di immagini fisse. Vari terminali (terminale digitale, Ethernet, controllo remoto, ecc.) necessari per i collegamenti tra fotocamere, teste, ecc. sono raggruppati per semplificare una connessione cablata che fino a questo momento era stata complicata e ingombrante.

Il controller IP CR-G10022

Un software per gestire più fotocamere da un unico PC

Il software Camera Remote Application CR-A10022 (venduto separatamente) consente agli utenti di controllare il sistema CR-S700R e le fotocamere tramite un PC, visualizzando le immagini live e attivando da remoto più fotocamere per scattare contemporaneamente. Visualizza immagini in live da più fotocamere utilizzando il controller per telecamera IP CR-G100 ed è in grado di controllare una singola fotocamera oppure di scattare da più fotocamere.

Il software CR-A10022

Per ulteriori informazioni e dettagli sulle specifiche di prodotto, visitare il sito:

https://www.canon-europe.com/pro/remote_ptz/CR-S700R

Canon EOS-1D X Mark III, i segreti della nuova ammiraglia

Canon ha annunciato la sua nuova ammiraglia, la EOS – 1D X Mark III, dedicata alla fotografia d’azione. Promette di essere la fotocamera più potente sul mercato, sarà vero? Ecco cosa ne pensiamo noi.

Perfetta per la fotografia sportiva e naturalistica

L’attesissima EOS-1D X Mark III è stata presentata: i “rumors” avevano ragione sulla data d’uscita, prevista per i primi di gennaio. Velocità, messa a fuoco automatica e connettività ad alta velocità rappresentano il tratto distintivo della nuova reflex ammiraglia, tutti elementi che – come il modello precedente – la rendono la scelta ideale per i professionisti impegnati nella fotografia sportiva e naturalistica.

Canon EOS 1D X Mark III e e il tele leggero EF 400mm f/2.8L IS III coppia perfetta per scatti di sport, natura e azione.

Video di qualità superiore

Grazie al suo nuovo sensore e processore, EOS-1D X Mark III si posiziona anche come la fotocamera Canon a obiettivi intercambiabili più avanzata per la produzione video, seconda solo alla serie Cinema EOS: permette di riprendere in 4K Full Frame e supporta la registrazione RAW interna a 12 bit. È la prima fotocamera Canon non cinematografica in grado di registrare in formato RAW, offrendo così una vasta gamma di colori e toni che è possibile gestire in post-produzione per ottenere una qualità d’immagine estremamente elevata. I video possono anche essere registrati come file CRM 5.5K (5472×2886) a 12 bit, consentendo riprese 4K in oversampling molto dettagliate, rispondendo in questo modo alla necessità di alta qualità. La fotocamera può inoltre registrare utilizzando la curva logaritmica Canon Log e acquisendo un file HEVC/H.265 a 10 bit. Per rispondere alle esigenze di velocità, EOS-1D X Mark III supporta la registrazione in MP4, per una trasmissione rapida dei file. Infine è anche la prima fotocamera della serie EOS-1 a supportare la tecnologia Filmato Digitale IS, che fornisce una stabilizzazione a 5 assi per gestire un’ampia varietà di movimenti. Caratteristica fortemente apprezzata nel recente modello Canon EOS C500 Mark II, videocamera di fascia alta della serie Cinema EOS.La tecnologia Dual Pixel CMOS AF, disponibile anche in modalità 4K e RAW[ii], assicura video con una messa a fuoco sempre nitida e stabile, indipendentemente dalle condizioni di ripresa, con funzionalità perfette per riprese video anche estemporanee.

Velocità imbattibile per la EOS-1D X Mark III

Dal punto di vista dell’ergonomia, già formidabile sul modello precedente, l’ammiraglia offre un nuovo sistema di controllo per la selezione dei punti AF: integrato nel pulsante AF-ON, consente di cambiare i punti AF semplicemente sfiorando il pulsante stesso. Inoltre, grazie alla tecnologia di deep learning, il sistema AF raggiunge livelli di precisione mai visti prima. Lo scatto continuo con tracking AF/AE completo tramite mirino ottico arriva a circa 16 fps (contro i 14 fps della Mk II) e si spinge in Live View fino a circa 20 fps (erano 16).

La già collaudata ergonomia dei comandi Canon è stata ulteriormente perfezionata seguendo i consigli dei fotografi.

Durata e trasferimenti al top

La fotocamera utilizza schede di memoria CFexpress che offrono velocità di scrittura tre volte superiori a quelle delle precedenti schede CFast più veloci, rendendo possibile scattare oltre 1.000 immagini RAW. La Mark III è anche in grado di trasferire i dati a una velocità doppia rispetto alla Mark II quando si utilizza la connessione Ethernet integrata o il nuovo trasmettitore wireless opzionale WFT-E9. Pensata per i professionisti che devono rispettare tempistiche di consegna sempre più incalzanti e senza soluzione di continuità, EOS-1D X Mark III è infatti la prima fotocamera della serie EOS-1 dotata di Wi-Fi e Bluetooth integrati. Il Wi-Fi può essere utilizzato per funzioni FTP, per la connessione con EOS Utility o per la connessione a uno smartphone.

Qualche specifica tecnica in più

Alessandro Ravazzani, Product Business Developer di Canon.

Abbiamo chiesto ad Alessandro Ravazzani, Product Business Developer di Canon, in che modo la EOS-1D X Mark III farà la differenza sul mercato: “la nuova ammiraglia, è stata studiata nei più piccoli particolari per rispondere alle esigenze di fotografi sportivi e di natura, offrendo loro possibilità e velocità illimitate. Il sensore di messa a fuoco garantisce una risoluzione 28 volte superiore rispetto al predecessore, assicura una maggiore precisione e consente di concentrarsi su soggetti specifici in una più ampia varietà di scenari. Grazie al sensore di nuova generazione, supporta una lettura più rapida e un rumore ridotto. Un’introduzione a favore dei professionisti che richiedevano una DSLR con basso rumore ad alte prestazioni. Inoltre, il sensore CMOS Full Frame da 20.1 megapixel offre la più ampia gamma ISO di Canon. Estendendo le impostazioni ISO da 50 a 819.200 – EOS-1D X Mark III garantisce ai professionisti una flessibilità unica nel suo genere, adattando il potenziale della fotocamera alle diverse condizioni di scatto”.

EOS 1-DX Mark III sarà disponibile dal 13 febbraio al prezzo suggerito di 7.649,99 €.

Per la comparativa con la precedente EOS-1D X Mark II vai sul sito ufficiale.
Scarica la scheda tecnica completa qui.

The Coffee Hunter: la mostra a Milano

The_Coffe_Hunter
The Coffee Hunter © Flavio & Frank

Fino al 20 aprile, il Faema Flagship Store Art & Caffeine di Milano ospita The Coffee Hunter Exhibition, mostra fotografica realizzata dai fotografi Flavio & Frank nell’ambito del progetto di “coffe hunting” ideato da Francesco Sanapo, coffee lover, pluripremiato campione di caffè e ideatore di Ditta Artigianale. È stato proprio Francesco Sanapo a proporre ai due fotografi un viaggio in Uganda, Paese che si sta sempre più imponendo per la qualità del caffè prodotto. Caffè che rappresenta non solo una fonte di ricchezza ma anche uno strumento per restituire dignità e prospettive alla popolazione. Mantenendo il loro stile, attraverso gli scatti a contadini, operai, donne riscattate dalla loro condizione emarginata, un ex ministro dell’agricoltura e molti altri personaggi, gli autori hanno raccontato la forte componente umana dell’Uganda, facendo emergere l’autenticità di questo Paese: il risultato sono immagini capaci di sensibilizzare il consumatore alla conoscenza del mondo che c’è dietro ogni tazzina, così da comprendere quanto sia importante scegliere consapevolmente.

The Coffee Hunter: Canon è Digital Imaging Partner

Da sempre al fianco dei professionisti del mondo della fotografia, Canon è Digital Imaging Partner di The Coffee Hunter Exhibition. Canon, infatti, ha voluto partecipare in modo tangibile al racconto del viaggio di Flavio & Frank alla scoperta del caffè, mettendo a disposizione le sue tecnologie più innovative – in particolare il nuovo Sistema EOS R – per dare forza e supporto al linguaggio narrativo dei due fotografi.

La mostra può essere visitata gratuitamente su richiesta nei giorni infrasettimanali in orario 10.00-12.00 e 14.30-17.30.
Info: artandcaffeine.faema.it/it

Canon EOS Ra: la mirrorless full-frame per l’astrofotografia

CanonEOSRa

Canon ha lanciato una speciale versione della sua mirrorless EOS R, la EOS Ra (2.900 €), con un nuovo filtro passa-basso capace di trasmettere al sensore quattro volte più luce H-alfa (o Idrogeno-alfa, Ha, quella emessa da oggetti molto deboli nel cielo, come la nebulosa Rosetta o quella di Orione, con il loro tipico colore rosso) rispetto al modello “normale”. La capacità della fotocamera di “filtrare” l’inquinamento luminoso rende gli scatti notturni più nitidi e contribuisce ad aumentare il contrasto tra gli oggetti che “brillano” sulla particolare lunghezza d’onda dei 656 nm.

Canon EOS Ra, pensata per gli amanti delle stelle

La fotocamera condivide le funzioni della EOS R, dalla quale eredita la messa a fuoco velocissima, la capacità di mettere a fuoco in condizioni di luce scarsa fino a -6 EV, il sensore CMOS full-frame da circa 30,3 milioni di pixel e il processore di ultima generazione DIGIC 8.
La possibilità di utilizzare file RAW da 14 bit e la flessibilità offerta dal range di sensibilità nativo da ISO 100 a 40.000 garantiscono performance nettamente superiori ai risultati già eccezionali prodotti dai precedenti modelli “astro” EOS 20Da e EOS 60Da.
Il design leggero e compatto della EOS Ra consente di collegare facilmente la fotocamera al telescopio. Possiamo fissarla direttamente al supporto dell’oculare tramite un adattatore a ghiera T2-RF oppure utilizzando un adattatore EF-EOS R e una ghiera T2-EF. In alternativa, è possibile montare sulla mirrorless un obiettivo classico e poi attaccare il tutto sul telescopio tramite dispositivo statico o inclinabile che consenta di allineare telescopio e fotocamera in modo da seguire in parallelo la rotazione del cielo notturno.
La connessione con EOS Utility e l’app Canon Camera Connect permette di controllare la fotocamera da remoto via USB o in modalità wireless (anche tramite smartphone o Tablet) evitando di introdurre anche la ben che minima vibrazione indesiderata. Grazie al touchscreen snodato si può scattare da qualsiasi angolazione verificando al volo che la messa a fuoco sia impeccabile sfruttando l’ingrandimento fino a un fattore di 30x dell’immagine. Il mirino elettronico, inoltre, mostra esattamente ciò che si inquadra, vedendo chiaramente il soggetto anche quando è buio.
Qualora l’ottica del telescopio collegato non coprisse l’intera dimensione del sensore, la EOS Ra può ridurre la porzione del CMOS utilizzato al formato APS-C, pari a circa 11,6 MP o di selezionare altri rapporti di crop.
Attenzione, però: per via del filtro IR utilizzato e la capacità della macchina di cogliere frequenze infrarosse che il nostro occhio non è in grado di percepire, l’impiego della macchina fotografica per altri scopi diversi dall’astrofotografia è sconsigliato: potrebbero esserci potenziali problemi con il bilanciamento e la resa di alcuni colori.

Per la scheda tecnica della Canon EOS Ra, clicca qui.
Se siete degli amanti della fotografia notturna, scoprite il nostro contest di astrofotografia!

Prenota un ritratto con Fabio Lovino

ricordi? Roma

A Roma dal 6 al 23 dicembre si terrà la terza tappa di RICORDI? Il progetto ideato da Settimio Benedusi per raccontare al grande pubblico la bellezza della fotografia e la bellezza dei ritratti stampati.

Ricordi? A Roma il ritratto è firmato Fabio Lovino

Fabio Lovino è uno dei fotografi più celebri della nostra generazione: colleziona nel portfolio personale artisti italiani e internazionali come Robert De Niro e Al Pacino, Benicio del Toro, Terry Gilliam, Martin Scorsese, Francis Ford Coppola, Isabelle Huppert, David Cronemberg, David Lynch, Marco Bellocchio, Bertolucci, Moretti, Morante, Castellitto. Molti di questi sono diventati le copertine dei più famosi magazine italiani ed esteri, come Io Donna, Max, Elle, Vogue Pelle, Vanity Fair, Il Venerdì, Rolling Stone, Studio e l’Express.

Canon partner ufficiale di Ricordi?

I ritratti saranno stampati con Canon imagePROGRAF PRO-1000, la stampante fotografica di qualità professionale progettata per grafici, designer e fotografi professionisti. Una soluzione in grado di produrre stampe di qualità eccezionale fino al formato A2 in soli sei minuti. Inoltre, per offrire la massima resa a ogni immagine sarà utilizzata la una carta fotografica professionale con effetto patinato, Canon Pro Luster LU-101: finitura uniforme e colori vivaci per onorare ogni singolo ritratto.

Prenota il tuo ritratto

Per prenotarti dovrai scegliere dal calendario la data, l’ora di arrivo e l’eventuale quantità di foto. Riceverai una e-mail di conferma che dovrai mostrare al tuo arrivo in negozio.
Prenota il tuo ritratto qui.

Roma, 6 – 23 dicembre 2019 – Mercato Centrale

Imperdibile contest in collaborazione con Canon: l’astrofotografia

Partecipa al nuovo contest Astrofotografia in collaborazione con Canon.
Ami immortalare la volta celeste con la tua fotocamera? I cieli stellati, la luna, la Via Lattea sono i tuoi soggetti preferiti? Entra a far parte della nostra community e mandaci le tue immagini più belle!
Ecco il nuovo contest promosso dall’Accademia de IL FOTOGRAFO in collaborazione con Canon. Questa volta ti invitiamo a prendere la fotocamera e ad affrontare il freddo delle notti invernali per catturare tutto il fascino della volta celeste. Non importa quale sia il tuo approccio al genere: c’è chi ama catturare il movimento degli astri allungando i tempi di posa; chi preferisce congelare ogni azione per far sì che stelle, luna e pianeti appaiano come nitidissimi puntini; chi, ancora, si spinge oltre intraprendendo veri viaggi spaziali montando il corpo macchina sul telescopio per raggiungere quote siderali! Fotografare stelle e pianeti ti metterà in difficoltà; porrà nuove sfide creative, ti priverà del sonno e, forse, ti porterà anche in luoghi impervi e selvaggi per allontanarti dall’inquinamento luminoso delle nostre città. L’astrofotografia oggi non è più solo una faccenda per professionisti perché le fotocamere moderne riescono a catturare anche quantità minime di luce. Tuttavia, è ancora necessario che siano maneggiate da un fotografo capace di immortalare la scena con fantasia e lungimiranza – e abbastanza esperto da saper usare i comandi… al buio!

Contest Astrofotografia: come partecipare

Compila il form con i tuoi dati e carica tre immagini.

  • Lascia le immagini alla risoluzione originale dello scatto e 300 dpi, con profilo Adobe RGB
  • Non mettere firme e loghi sull’immagine

Le foto migliori verranno selezionate da una giuria specializzata nel genere e pubblicate sulle riviste di Sprea Editori.

Per partecipare clicca qui 

CANON BLACK FRIDAY: E’ il momento perfetto per passare a una full-frame!

E’ il momento perfetto per passare a una full-frame! E’ proprio il caso di dirlo in occasione del prossimo Canon Black Friday che si compone di ben due iniziative cumulabili tra loro:

  1.  Cashback Extra sulle fotocamere full-frame Canon riservata a coloro che aderiranno alla promozione CANON WINTER CAMPAIGN 2019 – IL MOMENTO PERFETTO È SCATTATO
  2.  Finanziamento Interessi zero sulle fotocamere full-frame Canon tramite le finanziarie Agos Ducato e Sella con prima rata a partire da maggio 2020!

CANON BLACK FRIDAY: il dettaglio delle iniziative

  1. INIZIATIVA EXTRA BONUS BLACK FRIDAY FULL FRAME con la promozione CANON WINTER CAMPAIGN 2019 – IL MOMENTO PERFETTO È SCATTATO.
    Coloro che acquistano una fotocamera full-frame nel periodo dal 25.11.2019 al 02.12.2019, possono registrare il prodotto acquistato su Canon Pass Italia ed effettuare la richiesta di rimborso alla promozione WINTER CAMPAIGN 2019 – IL MOMENTO PERFETTO È SCATTATO non oltre il 16.12.2019, per ricevere un rimborso fino a € 750sull’acquisto della fotocamera. Ulteriori informazioni cliccando qui 
    Il bonus extra è valido sulle fotocamere Canon full-frame, sia reflex sia mirrorless: EOS-1DX Mark II, EOS 5D Mark IV, EOS 5DS, EOS 5DS R, EOS 6D Mark II, EOS R, EOS RP.
  2. INIZIATIVA INTERESSI ZERO SULLA GAMMA FULL-FRAME CANON CON PRIMA RATA MAGGIO 2020. Coloro che acquistano una delle fotocamere full-frame nel periodo dal 25.11.2019 al 02.12.2019 hanno la possibilità di attivare, direttamente presso i punti vendita*, un finanziamento a interessi zero e con prima rata a partire da maggio 2020.tramite le finanziarie Agos Ducato e Sella. L’iniziativa INTERESSI ZERO è cumulabile con la promozione EXTRA BONUS.

Non perdere l’opportunità di passare a una full-frame Canon, approfitta del momento perfetto con le promozioni Canon Black Friday! Le fotocamere full-frame di Canon sono progettate per assicurare risultati professionali a ogni scatto. Con le fotocamere Canon full-frame puoi spingerti verso nuovi orizzonti grazie alla tecnologia ottica e di messa a fuoco rapida di ultima generazione e tutti i benefici di un sensore full-frame con elevata qualità dell’immagine, anche in condizioni di scarsa illuminazione.

Creative Park di Canon: dai sfogo alla tua creatività con la nuova app

Personalizza, stampa, inventa e crea centinaia di progetti creativi con l’app Creative Park di Canon, un Hub unico e ricco di infinite possibilità di elementi divertenti da scaricare e stampare con il semplice tocco di un dito. Offrendo centinaia di contenuti creativi divertenti e colorati da assemblare, questa app gratuita per iOS e Android, consente, direttamente dallo smartphone e con estrema facilità, di aggiungere un tocco personalizzato ai propri progetti creativi. L’app Creative Park è un’evoluzione della piattaforma web online Creative Park, che attira ogni anno oltre 10 milioni di visitatori da tutto il mondo. La stagione delle feste è alle porte e quale migliore occasione per testare le proprie capacità creative se non scaricando il modello creativo da comporre e stampandolo con una stampante Canon PIXMA compatibile? Esiste un modello per tutte le fasce d’età, che si tratti di decorazioni natalizie, biglietti di auguri personalizzati, calendari, cornici, animali o arte 3D, solo per citarne alcuni. L’app include inoltre contenuti educativi per sostenere e promuovere lo sviluppo intellettivo dei bambini della scuola materna o elementare. L’app Creative Park include anche semplici istruzioni d’uso per rendere il processo creativo facile e divertente per tutta la famiglia. L’app consente inoltre agli utenti di personalizzare le proprie creazioni aggiungendo testo e foto. Che si tratti di inviti personalizzati o di striscioni di compleanno, dare vita a divertenti e accattivanti creazioni di carta non è mai stato così facile. L’app Creative Park è disponibile in 15 lingue. Per iniziare, scarica subito l’app gratuita, usa o crea un ID Canon e stampa i tuoi progetti preferiti usando una stampante Canon PIXMA compatibile³.

L’app Creative Park è disponibile per il download dall’App Store e supporta iOS 11 e versioni successive e Android OS 5.0 e versioni successive.

Canon amplia la sua gamma di mirrorless full frame con un modello pensato per l’astrofotografia

Canon consolida il nuovo Sistema EOS R con il lancio di EOS Ra: la prima mirrorless full frame Canon dedicata alla fotografia astronomica.
EOS Ra diversamente da altri dispositivi pensati per la fotografia astronomica, è portatile e non richiede alcun collegamento a fonti di alimentazione esterne e/o a computer, garantendo una qualità d’immagine eccezionale sia di ciò che risulta visibile sia dello spazio profondo, grazie anche a un’ampia gamma di soluzione ottiche. La fotocamera condivide le funzioni presenti in EOS R, dalla quale eredita la messa a fuoco più veloce al mondo, la capacità di mettere a fuoco in condizioni di luce scarsa fino a -6 EV, un sensore CMOS full frame da 35 mm con circa 30.3 milioni di pixel e un processore d’immagine DIGIC 8.

Canon EOS Ra: caratteristiche

Grazie a un nuovo filtro infrarossi (filtro IR), la quantità di luce idrogeno-Alfa (Ha) trasmessa al sensore d’immagine è quattro volte superiore rispetto a quella assorbita da EOS R. Gli appassionati e i professionisti potranno così catturare il caratteristico colore rosso delle nebulose senza alcuna difficoltà. Si tratta infatti di un agglomerato interstellare composto per la maggior parte di polvere, idrogeno e plasma, impossibile da fotografare con una fotocamera tradizionale, a causa dei filtri anti UV/IR che bloccano lo spettro di luce che conferisce a queste nebulose il tipico colore rosso delle nebulose. Grazie al design mirrorless e al sensore full frame, EOS Ra è la soluzione ideale per tutti coloro che desiderano catturare immagini sorprendenti dello spazio profondo. L’assenza dello specchio tipico delle fotocamere reflex e la possibilità di utilizzare l’otturatore elettronico riducono al minimo le vibrazioni, garantendo immagini nitide. Ma non solo. Il sensore Canon offre una combinazione di prestazioni ISO elevate, alta risoluzione ed elevata latitudine di posa, consentendo di realizzare foto astronomiche di impareggiabile qualità. Grazie alla tecnologia Dual Pixel CMOS AF, EOS Ra offre una serie di funzioni di messa a fuoco automatiche e manuali per garantire immagini sempre luminose e nitide, anche in condizioni di scarsa illuminazione. L’AF fino a -6 EV ereditato da EOS R assicura elevate prestazioni in condizioni di scarsa luminosità con obiettivi RF ed EF. Se collegata ad un telescopio, le funzioni assistenza alla messa a fuoco, come il peaking e l’ingrandimento fino a 30x (tre volte quello di EOS R), garantiscono agli astrofotografi una messa a fuoco facile e veloce con qualsiasi dispositivo ottico. Infine, EOS Ra è la prima fotocamera per astrofotografia sul mercato capace di acquisire video e time-lapse in 4K. Dotata dello stesso innesto di EOS R, EOS Ra è stata progettata per ottimizzare le possibilità di progettazione ottica. L’innesto ideato per gli obiettivi RF offre un radicale cambiamento nel design delle ottiche: il tiraggio da 20 mm e l’ampio diametro da 54 mm offrono nuovi livelli creativi a ogni tipologia di scatto.
La fotocamera è compatibile con tre adattatori, che consentono di scegliere tra un’ampia gamma di obiettivi e telescopi da abbinare a EOS Ra. L’innovativo sistema EOS R può essere utilizzato con oltre 70 obiettivi EF ed EF-S.

EOS Ra sarà disponibile a partire da fine dicembre al prezzo suggerito al pubblico di 2899,99€.

 

Astrofotografia: partecipa al nostro nuovo contest e vinci la pubblicazione sulle nostre riviste

Astrofotografia: ami immortalare la volta celeste con la tua fotocamera? I cieli stellati, la luna, la Via Lattea sono i tuoi soggetti preferiti? Entra a far parte della nostra community e mandaci le tue immagini più belle! Ecco il nuovo contest promosso dall’Accademia de IL FOTOGRAFO in collaborazione con Canon. Questa volta ti invitiamo a prendere la fotocamera e ad affrontare il freddo delle notti invernali per catturare tutto il fascino della volta celeste. Non importa quale sia il tuo approccio al genere: c’è chi ama catturare il movimento degli astri allungando i tempi di posa; chi preferisce congelare ogni azione per far sì che stelle, luna e pianeti appaiano come nitidissimi puntini; chi, ancora, si spinge oltre intraprendendo veri viaggi spaziali montando il corpo macchina sul telescopio per raggiungere quote siderali! Fotografare stelle e pianeti ti metterà in difficoltà; porrà nuove sfide creative, ti priverà del sonno e, forse, ti porterà anche in luoghi impervi e selvaggi per allontanarti dall’inquinamento luminoso delle nostre città. L’astrofotografia oggi non è più solo una faccenda per professionisti perché le fotocamere moderne riescono a catturare anche quantità minime di luce. Tuttavia, è ancora necessario che siano maneggiate da un fotografo capace di immortalare la scena con fantasia e lungimiranza – e abbastanza esperto da saper usare i comandi… al buio!

Aspettiamo con grande curiosità i risultati dei tuoi sforzi creativi!

Contest Astrofotografia: come partecipare 

Vai su https://ilfotografo.it/astro-contest/

  • Compila il form con i tuoi dati e carica tre immagini.
  • Lascia le immagini alla risoluzione originale dello scatto e 300 dpi, con profilo Adobe RGB
  • Non mettere firme e loghi sull’immagine

Le foto migliori verranno selezionate da una giuria specializzata nel genere e pubblicate sulle riviste di Sprea Editori.

ASTROFOTOGRAFIA
Contest in collaborazione con Canon

Partecipa al nostro contest di Astrofotografia!

Contest Accademia in collaborazione con Canon presenta il nuovo contest di Astrofotografia.
Ami immortalare la volta celeste con la tua fotocamera? I cieli stellati, la luna, la Via Lattea sono i tuoi soggetti preferiti?… Entra a far parte della nostra community e mandaci le tue immagini più belle!
E quindi usciste a fotografarle stelle… Parafrasando il sommo poeta – con una certa sfrontatezza, ammettiamolo – vi invitiamo a prendere la vostra fotocamera e ad affrontare il freddo delle notti invernali per catturare tutto il fascino della volta celeste. Non importa quale sia il vostro approccio preferito al genere: c’è chi ama catturare il movimento degli astri allungando i tempi di posa e catturando le cosiddette star trail, le scie stellari; chi invece preferisce congelare ogni azione per far sì che stelle, luna e pianeti appaiano come nitidissimi puntini; chi, ancora, si spinge oltre intraprendendo dei veri viaggi spaziali montando il corpo macchina sul telescopio per raggiungere quote siderali!
Con tante ore di buio, non c’è stagione migliore dell’inverno per alzare gli obiettivi al cielo. È vero, fotografare stelle e pianeti vi metterà in difficoltà; porrà nuove sfide creative,
vi priverà del sonno e, forse, vi porterà anche in luoghi impervi e selvaggi per allontanarvi dall’inquinamento luminoso delle nostre città. L’astrofotografia oggi non è più solo
una faccenda per professionisti perché le fotocamere moderne riescono a catturare anche quantità minime di luce. Tuttavia, è ancora necessario che siano
maneggiate da un fotografo capace di immortalare la scena con fantasia e lungimiranza – e abbastanza esperto da saper usare i comandi… al buio!
Aspettiamo con grande curiosità i risultati dei vostri sforzi creativi!

Contest di Astrofotografia: come partecipare

Per partecipare carica tre immagini alla risoluzione originale dello scatto e 300 dpi, con profilo Adobe RGB
• Non mettere firme e loghi sull’immagine
• Le foto migliori verranno selezionate da una giuria specializzata nel genere
e pubblicate sulle riviste di Sprea Editori.

Per caricare le tuo foto clicca qui 

 

1 2 3 13
0 0,00
Go to Top