28 Dicembre 2020 di Redazione Redazione

Un timeslice è un modo creativo di riassumere un’intera sequenza di timelapse in una sola immagine, mostrando il passaggio di una giornata da una finestra di casa o da dovunque vogliamo. Questa tecnica si usa spesso per mostrare la transizione tra la notte il giorno, ma in realtà è valida per qualsiasi soggetto che cambia nel corso di un breve periodo di tempo, dalla marea che si ritira a un gelato che si scioglie. Non dobbiamo fare altro che montare la fotocamera su un treppiede e attivare lo scatto a intervalli. Se non abbiamo questa funzione, possiamo acquistare un cavo di scatto con intervallometro incorporato, oppure restare nei paraggi e premere lo scatto più o meno ogni venti minuti.

Assemblare gli scatti è un processo rapido e veloce, grazie a Photoshop. Scegliamo quelli che vogliamo usare, li carichiamo come livelli e applichiamo maschere di livello per tenere solo una striscia di ogni inquadratura. Se non siamo abituati a usare le maschere, questa è anche un’ottima occasione per prendere la mano con una delle funzioni più potenti di Photoshop. Ci aiuta inoltre a scoprire le opzioni delle griglie, che ci torneranno utili ogni volta che vorremo dividere un’immagine in segmenti regolari.

Timeslice: la procedura passo passo

1 – Realizziamo la sequenza

Fissiamo la fotocamera su un treppiede. Scegliamo la priorità di diaframma e attiviamo il timer intervallato (oppure usiamo un cavo di scatto remoto con intervallometro o avviamo manualmente le singole pose). Proviamo a catturare la sequenza di un tramonto, dalla luce del giorno al buio della notte.

2 – Carichiamo i livelli

Scegliamo gli scatti migliori in Adobe Bridge, selezioniamoli, facciamo clic con il tasto destro e scegliamo Apri in Camera Raw. Miglioriamoli con gli strumenti tonali, premiamo Chiudi e torniamo a selezionare tutte le immagini. Andiamo su Strumenti> Photoshop> Carica file in livelli Photoshop…

3 – Tracciamo la griglia

Facciamo clic su Immagine> Dimensione immagine e impostiamo la larghezza con lo stesso numero di pollici di cui è composta la sequenza. Per dieci immagini, impostiamo 10 pollici (ricordiamo prima di deselezionare la casella Ricampiona). A questo punto apriamo Preferenze> Guide, griglie e sezioni… Nella sezione Griglia impostiamo Righe griglia ogni 1 pollice e Suddivisioni a 1.

4 – Selezioniamo

Andiamo su Visualizza> Mostra> Griglia e poi su Visualizza. Verifichiamo che Allineamento sia attivo, così come la voce Allinea a> Griglia. Evidenziamo il livello più alto, prendiamo lo strumento Selezione rettangolare e tiriamo una selezione sulla colonna più a sinistra. Clicchiamo sull’icona Aggiungi maschera di livello per convertire la selezione in una maschera.

5 – Aggiungiamo maschere

Passiamo al livello immediatamente sottostante, tracciamo una selezione rettangolare sulla seconda colonna e aggiungiamo una nuova Maschera di livello. Continuiamo a lavorare nello stesso modo lungo tutti i livelli, mascherando tutti tranne l’ultimo. In questo modo ogni scatto avrà un suo posto nel collage finale.

6 – Regoliamo i toni

Procediamo evidenziando il livello superiore, poi premiamo la combinazioni di tasti Cmd/Ctrl+Maiusc+Alt+E per unire una copia di tutti i livelli sottostanti. Andiamo quindi su Filtro> Filtro Camera Raw per migliorare tonalità e contrasto dell’immagine. Infine, per dare più enfasi al cambiamento dei colori nella composizione finale, accentuiamo Vividezza e Saturazione.

Scopri altri tutorial e guide passo passo per scattare e post-produrre le tue immagini su NPhotography e Photo Professional in edicola (scarica qui la versione digitale).

Lascia un commento