12 Febbraio 2021 di Redazione Redazione

Vi sveliamo 4 trucchi per la fotografia naturalistica. Dalle impostazioni alla composizione, ecco come realizzare bellissimi scatti di animali e insetti.

1 – Far sembrare liberi gli animali in cattività

Un safari in Africa è il sogno di ogni fotografo naturalistico, ma si tratta di un sogno abbastanza costoso. Un giardino naturalistico offre grandi opportunità per migliorare le vostre capacità. Negli zoo, la tendenza a migliorare le condizioni di vita degli animali è sempre maggiore. Questo significa che spesso troverete gli animali immersi in un ambiente che replica il loro habitat naturale. E questa è una buona notizia sia per gli animali sia per i fotografi! Per far sembrare le foto fatte allo zoo come se fossero state scattate ad animali in libertà, utilizzate una focale lunga. Impostate un diaframma molto aperto e avvicinatevi alla rete, in modo che risulti tanto sfocata da non essere visibile.

2 – Le impostazioni per la fotografia naturalistica

Quando realizzate immagini ravvicinate di insetti, lavorate con una Profondità di Campo limitata. Questo vi permette di creare degli sfondi piacevolmente sfocati, privi di elementi di distrazione. In questo modo il soggetto principale della foto viene fuori con maggior importanza ed evidenza. Mantenete una sensibilità bassa e preferite la messa a fuoco manuale, più precisa.

3 – Animali in rapido movimento

Per gli animali agili di piede (o di ala!), impostate la modalità di scatto in sequenza rapida e la modalità Continua dell’autofocus. Scegliete un punto di messa a fuoco singolo e tenetelo sempre sul soggetto per evitare di mettere a fuoco accidentalmente sullo sfondo rovinando lo scatto.

4 – Stabilite il contatto con gli occhi

© Ross Hoddinott

Trattate le foto di animali come se fossero ritratti, cercando di esprimere il carattere dei soggetti. Se possibile, mettetevi in una posizione in cui l’animale possa stabilire un contatto visivo: avrete molte più possibilità di tirar fuori uno scatto eccellente. Una delle differenze che spesso si nota tra le foto dei professionisti e quelle degli amatori è il cosiddetto effetto “occhi morbidi e naso nitido”. L’autofocus della reflex, infatti, tende a bloccarsi sul naso, rendendolo perfettamente nitido ma lasciando gli occhi leggermente fuori fuoco. Evitate questo problema scegliendo un punto di fuoco preciso, premendo a metà il pulsante di scatto per bloccare il fuoco e poi ricomponendo l’inquadratura.

 

Leggi qui i 4 trucchi per la fotografia di ritratto.

Lascia un commento