13 Luglio 2021 di Elisabetta Agrati Elisabetta Agrati

Dal 23 luglio al 29 agosto Ragusa Ibla, borgo siciliano patrimonio Unesco, ospita Ragusa Foto Festival. Con un’edizione dedicata al tema del desiderio, declinato nelle sue diverse sfaccettature, il festival si propone di sostenere i diversi linguaggi della fotografia contemporanea e di valorizzare i giovani talenti provenienti da tutto il mondo.

Ragusa Foto Festival: le mostre

Più di venti i progetti selezionati che saranno esposti presso gli antichi palazzi La Rocca e Cosentini, l’Auditorium (chiesa sconsacrata) San Vincenzo Ferreri e presso il Giardino Ibleo.

E tredici sono i giovani autori emergenti provenienti da tutto il mondo che avranno la possibilità di esporre i propri lavori. Progetti in cui il desiderio è evocato nelle sue diverse declinazioni, per visualizzarne e rielaborarne significati, evoluzioni ed esigenze dentro gli schemi culturali che la nuova normalità ci impone.

Ragusa Foto Festival

© Frijke Coumans

Gli autori selezionati con una call internazionale promossa in collaborazione con Urbanautica Institute, prima dell’interruzione della pandemia, sono: Frijke Coumans Gardeners of Desire, Aurore Del Mas Don’t love me I’m your toy, Alba Zari The Y, Jonna Bruinsma Dragone, Yaakov Israel The Black Horseman, Alexis Vasilikos A Lover’s Sequence, Giacomo Alberico After The Gold Rush, Jenia Fridlyand The leaves will fall from the sky, Francesco Levy Azimuths of Celestial Bodies, Federico Arcangeli Pleasure Island, João Henriques School Affairs, Giovanni Presutti Give me liberty or give me death, Simon Van Geel Megalomania Delusions of Grandeur.

Ragusa Foto Festival

Vere finzioni: Supereroi © Francesco De Robilant e Anna La Rosa

In mostra anche Estancia Rio Mitre di Alessandro Scattolini, vincitore del Premio Miglior Portfolio 2019, e i due progetti menzionati La Settimana Santa in Sicilia di Daniele Vita e Vere finzioni: Supereroi di Francesco di Robilant e Anna La Rosa.

La fotografia contro lo sfruttamento

Presso l’Auditorium San Vincenzo Ferreri si potranno ammirare i progetti realizzati dalle fotografe Maria Vittoria Trovato e Martina Della Valle. Le due fotografe hanno voluto creare un racconto visivo della quotidianità in era post-Covid dei lavoratori agricoli e delle loro famiglie che vivono intorno a due dei diciotto Presidi Caritas con cui dal 2014 si opera per l’emersione dello sfruttamento dei migranti in agricoltura.

Ragusa Foto Festival

© Maria Vittoria Trovato

I progetti sono stati realizzati grazie al sostegno di Fondazione Con il Sud e di Collezione Donata Pizzi, con la collaborazione di Fondazione di Comunità Val di Noto per facilitare i raccordi con il territorio e con le Caritas diocesane di Ragusa e di Noto impegnate nell’attività di supporto ai lavoratori agricoli e alle loro famiglie che vivono intorno ai Presidio Caritas siciliani Marina di Acate e Pachino.

Young Photographers from Italian Academies

Insieme all’Accademia Belle Arti di Catania, è stato lanciato il contest Young Photographers from Italian Academies. Patrocinato dalla SISF, Società Italiana per lo Studio della Fotografia, è destinato a tutte le istituzioni italiane di livello terziario per promuovere i lavori degli studenti di corsi di fotografia che evocano il tema di questa edizione di Ragusa Foto Festival.

L’obiettivo è costruire la sezione italiana di “Blurring the Lines”, programma internazionale di talent scouting rivolto ai neolaureati nelle discipline delle arti visive, realizzato con la collaborazione di Urbanautica Institute, Fotodok Foundation e European Cultural Centre.

Le giornate inaugurali di Ragusa Foto Festival

Nel weekend di inaugurazione, da venerdì 23 a domenica 25 luglio, oltre all’apertura delle mostre Ragusa Foto Festival propone diverse iniziative culturali. Presenti alcuni dei fotografi in mostra, tra cui Alba Zari, Jenia Fridlyand, Yakoov Israel, Jonna Bruinsma, Martina Della Valle, Francesco Levi, Giacomo Alberico, Maria Vittoria Trovato.

Tra gli eventi in programma, l’annuncio dei vincitori del contest Young Photographers from Italian Academies. Nonché il workshop diretto da Alessandro Mallamaci, docente per Leica Akademie Italy.

Ancora, le letture portfolio e il premio Miglior Portfolio 2021. I lettori di quest’anno sono Alessandra Capodacqua, curatrice e docente di fotografia alla New York University a Firenze, IED e SACI; Alfredo Corrao, docente di fotografia e fotografo MIC; Benedetta Donato, curatrice indipendente e membro del CdA della Fondazione Romano Cagnoni, redattrice de IL FOTOGRAFO; Corrado Gugliotta, direttore e fondatore della galleria d’arte La Veronica di Modica; Donata Pizzi, fotografa e collezionista. Ancora, Yakoov Israel, fotografo pluripremiato, e Susanna Scafuri, photo editor di Bell’Italia e Bell’Europa.

Info

Ragusa Foto Festival è prodotto e organizzato dall’Associazione Antiruggine, sotto il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali, MIC, con il sostegno dell’Ambasciata d’Israele, dell’Ambasciata e del Consolato Generale del Regno dei Paesi Bassi, Fondazione Con il Sud, Fondazione di Comunità Val di Noto, Caritas Italiana, Presidenza dell’Assemblea della Regione Sicilia e dei suoi Assessorati ai Beni Culturali e al Turismo, Comune di Ragusa, Banca Agricola Popolare di Ragusa, Camera di Commercio del Sud Est Sicilia e Libero Consorzio Comunale di Ragusa.

www.ragusafotofestival.com

Lascia un commento