Fotografa mostra la battaglia del nonno contro il cancro con fotografie sorprendenti

La fotografa mostra la battaglia contro il cancro con immagini sorprendenti e giocose

Assistere una persona che si sta spegnendo pian piano a causa di un male brutto, è una delle esperienze più devastanti che una persona possa affrontare.
La fotografa armena Karen Khachaturov ha deciso che il male che stava portando via il suo amato nonno non poteva rovinare il loro rapporto di amore e fiducia; la malattia andava affrontata con serenità e sopratutto il suo nonno non doveva e non poteva lasciarsi andare allo sconforto. Era necessario che vivesse gli ultimi tempi in serenità e, perché no, coinvolgerlo in un progetto divertente ma anche molto toccante.
La fotografa doveva aiutare il suo amato nonno ad affrontare i cambiamenti imposti dalla malattia e come farlo se non documentando ogni istante della vita di Gary?
Insieme  hanno completato una serie di immagini chiamate Pastel Struggle. Le immagini mostrano tutto, dal nonno che prende i farmaci, al nonno che cerca di lavarsi, scene di vita quotidiana per affrontare il problema in modo giocoso. Karen mostra tutti i momenti difficili della malattia e il nonno sembra divertirsi molto in questo progetto. Karen ha spiegato: “Non appena ho saputo della sua malattia, ho iniziato a fotografarlo. Volevo mostrare una lotta attraverso il sarcasmo.Lavorare con lui è stato semplicemente fantastico. Fotografavo il nonno com’era e cosa sentiva. Penso di amare tutte le immagini perché ho fatto un sacco di sforzi in tutte loro”

Gary è riuscito a vedere la serie completa di immagini prima di morire, ma non è riuscito a vederle esposte alla Biblioteca Mirzoiana a Yerevan in Armenia.
Un bellissimo tributo a nonno Gary!

Karen Khachaturov
Karen Khachaturov

 

Karen Khachaturov

Immagini Instagram 


Latest from News

fotografia mezzo busto in studio. Paul Wilkinson

Quanto chiedere

Un giorno un cliente mi ha detto: «Guarda che chiedi meno della
Mulini a vento

Viaggi e Paesaggi #3

Panorami come quello qui sopra sono il “soggetto” dei fotografi paesaggisti: i
0 0,00
Go to Top