messa a fuoco manuale

Messa a fuoco manuale: tutto quello che devi sapere #3

La messa a fuoco manuale non sta solo sopravvivendo a un’era di sistemi autofocus sempre più sofisticati. Sta rinascendo! Ma come funziona? Seguici in questa rubrica per scoprirne tutti i segreti!

Messa a fuoco manuale e focus peaking

Le fotocamere digitali offrono una serie di funzioni di assistenza specifiche per capire quando il soggetto è a fuoco. La possibilità di ingrandire i dettagli in Live View è comune. Ma il focus peaking è una (relativa) novità. Arriva dalle videocamere e comincia solo adesso a essere diffuso sulle mirrorless e su una manciata di reflex, sotto il nome di assistenza alla messa a fuoco in Live View.

Il focus peaking funziona sulla base del principio che le aree più nitide mostrano il picco di contrasto. La fotocamera evidenzia nell’anteprima Live View in bianco (o in un altro colore) i margini e le texture degli oggetti per indicare appunto dove si trova il massimo contrasto. L’indicazione si sposta in tempo reale sull’immagine e noi capiamo dove cade il fuoco.

messa a fuoco manuale

Uno dei vantaggi del mirino elettronico delle mirrorless è che non dobbiamo staccare l’occhio dall’oculare e guardare lo schermo per sfruttare il focus peaking. In questo modo possiamo reagire più rapidamente e non rischiamo di muovere la fotocamera quando scattiamo a mano libera.

Il sistema non è a prova di errore. Se per esempio usiamo un diaframma molto chiuso, con un’ampia profondità di campo, viene evidenziata una porzione più ampia della scena. È quindi più difficile valutare con precisione quale sia il punto più nitido.

Personalizziamo

Il colore

La funzione di focus peaking deve essere attivata via menu. Qui possiamo anche scegliere il colore più adatto per essere visibile con la scena o il soggetto che stiamo fotografando. Possiamo cambiare il colore in modo che contrasti con quelli dell’immagine e sia più facile da vedere e valutare.

Il livello

Oltre a cambiare colore, possiamo scegliere tra diversi livelli di rilevazione. In genere sono disponibili due o tre opzioni. Un livello alto produce un’allerta più estesa, mentre un livello basso evidenzia aree contenute.

Immagine spezzata

Alcune fotocamere hanno altri sistemi di assistenza in Live View. Per esempio, alcuni modelli recenti Fujifilm serie X offrono un’opzione “immagine spezzata”. Replica in digitale il mirino delle fotocamere a pellicola. Dobbiamo ruotare l’anello di fuoco fino ad allineare le due metà dell’immagine.

Ingrandimento

Finché non ingrandiamo i dettagli, può essere difficile valutare l’effettiva nitidezza dell’immagine. Usiamo l’immagine spezzata o il focus peaking per avvicinarci al risultato prima di ingrandire l’immagine e affinare la distanza di fuoco.

 

Leggi anche
Messa a fuoco manuale: tutto quello che devi sapere #1
Messa a fuoco manuale: tutto quello che devi sapere #2


Latest from Digital Camera

0 0,00
Go to Top