26 Novembre 2020 di Giada Storelli Giada Storelli

Il libro di Valentina Tamborra, edito da Silvana Editoriale è una suggestiva storia di viaggi, di incontri e di uomini coraggiosi. È la storia dello skrei, particolare tipo di merluzzo norvegese che compie ogni anno una vera e propria migrazione dal mare di Barents verso le acque più calde della costa settentrionale norvegese al fine di riprodursi.

Skrei
Skrei

L’intero progetto, realizzato con il supporto di Norwegian Seafood Council e Tørrfisk fra Lofoten, e con la sponsorizzazione tecnica di Fujifilm Italia, si dipana lungo il flusso del mare e del vento, del cielo e della terra creando una costellazione di affacci sul mondo. Seguendo le orme di Piero Querini, nobiluomo e mercante veneziano naufragato nel 1432 insieme al suo equipaggio sulle coste delle allora sconosciute isole Lofoten, l’autrice parte da Venezia, fa tappa a Roma e si dirige oltre il Circolo Polare Artico, in Norvegia, approdando infine alle Isole Lofoten. Le sue immagini compiono un viaggio nella memoria e nel tempo e ci restituiscono squarci di vite di pescatori abitanti di una terra estrema dominata dai ritmi della natura, di un mercato ittico che è cuore pulsante di Venezia e che sorge proprio sulle rovine di casa Querini, di un pesce povero che diventa eccellenza nella cucina italiana. Skrei – il viaggio è prima di tutto la storia di un’amicizia, quella fra uomini, quella fra mondi. 

Info sul volume

SKREI - copertina

Titolo: Skrei – il viaggio
Autore: Valentina Tamborra
Testi: Valentina Tamborra Roberto Mutti, Nicola Gardini
Uscita: 31 ottobre 2020
Prezzo: 28 euro
Editore: Silvana Editoriale
Pagine: 144

Valentina Tamborra

Nasce nel 1983 a Milano, dove attualmente vive e lavora. Si occupa principalmente di reportage e ritratto e nel suo lavoro ama mescolare la narrazione all’immagine. Ha collaborato e collabora con alcune fra le principali ONG ed Enti Nazionali e Internazionali. I suoi progetti sono stati oggetto di mostre a Milano, Roma e Napoli. Numerose le pubblicazioni sui principali media nazionali (Corriere della Sera, La Stampa, Repubblica, La Lettura, Gioia). Ha altresì partecipato come ospite a diverse interviste radiofoniche e tele- visive (Rai 1, Rai Italia, Sky TV, Radio 24 e Rai Radio2) e tenuto lezioni e workshop di fotografia e narrazione. È inoltre docente di fotografia presso l’Istituto Italiano di Fotografia a Milano e nell’aprile 2018, in occasione del Photofestival di Milano, ha vinto il Premio AIF Nuova Fotografia.

di Giada Storelli

Lascia un commento