© Javier Cortes - con EOS R6
© Javier Cortes - con EOS R6

Stabilizzazione perfetta con Canon #2. Scopri come!

Grazie agli avanzati sistemi di stabilizzazione di fotocamere e obiettivi di casa Canon, realizzare fotografie ferme, nitide e completamente a fuoco non sarà più un problema! Nella nostra rubrica, scopriamo passo a passo quali potenzialità offrono i nostri strumenti del mestiere e qualche consiglio su come agire per ottimizzare il risultato.

2# Obiettivi “IS”: tutte le opzioni

Tutti gli obiettivi Canon IS incorporano sensori giroscopici che rilevano il movimento orizzontale o verticale. Tutti lo contrastano muovendo a loro volta un gruppo di elementi in direzione opposta a quella rilevata. Il procedimento è lo stesso, ma la sua implementazione varia a seconda dell’obiettivo. La maggior parte ha un semplice selettore ON/OFF che attiva o disattiva la funzione IS. Con la funzione attiva, il sistema passa automaticamente da una generica stabilizzazione a tutto tondo a una modalità progettata specificamente per il panning quando rileva un movimento breve e in direzione univoca. Questa modalità corregge le vibrazioni solo su un piano: se stiamo eseguendo un panning da destra a sinistra, per esempio per seguire un’auto in corsa, solo le vibrazioni verticali vengono contrastate.

Molti obiettivi serie L offrono la possibilità di scegliere manualmente quale tipo di stabilizzazione applicare. I modelli più vecchi hanno due modalità: Mode 1 per la stabilizzazione generica e Mode 2 per il panning. I teleobiettivi serie L ne aggiungono una terza (Mode 3), che attiva la stabilizzazione solo nell’effettivo momento dell’esposizione, per dare un aspetto più “realistico” alle scene d’azione quando guardiamo nel mirino (nelle modalità 1 e 2, la stabilizzazione si avvia già alla prima semi-pressione del pulsante di scatto e l’immagine nel mirino appare quindi stabile) e, non da ultimo, risparmiare batteria.
Alcuni obiettivi macro Canon hanno infine una stabilizzazione “ibrida”. Il sistema ha selettore ON/OFF e, oltre alle vibrazioni orizzontali e verticali, corregge anche quelle diagonali, più frequenti in close-up.

Ottico vs Digitale

IS Digitale Filmato

Il menu di molte EOS offre un’opzione di stabilizzazione digitale per i video. A differenza del sistema IBIS, che regola “fisicamente” la posizione del sensore, la funzione IS Digitale Filmato ritaglia l’inquadratura e usa i pixel risparmiati per regolare la posizione dell’immagine sul sensore. Ci sono due opzioni di stabilizzazione digitale: attiva o avanzata. Con la prima, l’immagine è solo leggermente ingrandita, ma con la seconda l’ingrandimento è significativo, per correggere anche le vibrazionipiù forti. L’effetto può essere anche più pronunciato se registriamo in 4K, perché alcuni corpi macchina applicano già un fattore di ritaglio a questo formato per applicare la corretta risoluzione. La stabilizzazione digitale è molto più efficace con la fotocamera già di per sé ferma. Se abbiamo bisogno di seguire un soggetto è comunque più indicato utilizzare un obiettivo IS o una testa specialistica con gimbal.

Se hai perso il primo appuntamento con la nostra rubrica, recuperalo qui:
Stabilizzazione perfetta con Canon #1


Latest from Photo Professional

0 0,00
Go to Top