Mattia Bonavida

Notebook MSI: per i fotografi sempre in movimento

Il nuovo ultraleggero PS63 Modern 8RC di MSI è un perfetto compagno di avventure. L’esperienza sul campo di Mattia Bonavida, fotografo di viaggio.
Scattare e subito dedicarsi alla post-produzione delle immagini, ovunque ci si trovi: capita spessissimo al professionista che deve inviare nel più breve tempo possibile le foto (o i video) ai clienti, ma fa comodo a tutti, per mestiere o per passione, poter contare in ogni momento sulla potenza di un notebook come il PS63 Modern 8RC di MSI. Progettato con un occhio di riguardo per i creativi e i content creator, è un computer sottile e leggero (pesa 1,6 kg) pronto a seguirci dappertutto e a fornirci sempre le prestazioni che servono per lavorare al meglio con applicazioni quali Adobe Photoshop, Lightroom e Première Pro. L’elegante telaio in alluminio, caratterizzato da una texture sabbiata con un taglio a diamante, da finiture in grigio antracite e dal brillante blu “galaxy” per i bordi, nasconde un processore Intel Core i7 quad core di ottava generazione, la GPU nVidia GeForce GTX 1050 Max-Q, fino a un massimo di 32 GB di RAM DDR4 (in due slot) e un’unità SSD – con la possibilità di installare anche un tradizionale disco fisso SATA nell’apposito vano libero all’interno dello chassis. A raffreddare il tutto c’è il silenzioso sistema Cooler Boost 3, basato su due ventole dedicate e tre heat pipe

PS63 Modern 8RC di MSI: l’esperienza sul campo di Matteo Bonavida

Tra gli utilizzatori dell’ultraleggero di MSI c’è Mattia Bonavida, classe 1994, paesaggista e fotografo di viaggio. Lo abbiamo intervistato
«Ho cominciato a fotografare circa quattro anni fa con uno smartphone», racconta Mattia, «dedicandomi prevalentemente ai paesaggi intorno alla località dove vivo – Riva del Garda, sulla sponda nord del Lago di Garda. Dopo un anno, ho acquistato la mia prima reflex per scatti un po’ più “seri”. Autodidatta e curiosissimo, ho sviluppato le mie competenze fotografiche prevalentemente sul Web, per sperimentare poi tutto ciò che man mano apprendevo sul campo – in maniera molto veloce». «A livello strettamente professionale, ho cominciato a lavorare soprattutto nel settore dell’influencer marketing e della comunicazione online, gestendo per tre anni e mezzo il profilo di Nikon Italia (portandolo a 190.000 follower, uno dei più grandi brand account d’Europa) per poi passare a un altro marchio storico – anche qui per gestire il profilo social Instagram, prevedendo anche la creazione di contenuti sia fotografici sia video»
Abbiamo chiesto a Mattia cosa pretende, come professionista sempre sul campo, a un notebook. «Nel mio ambito mi muovo tanto. Ora mi occupo per lo più di fotografia di viaggio: quindi a un computer chiedo portabilità, certo, ma anche – e soprattutto – potenza. MSI mi ha permesso di sfruttare al meglio la sua tecnologia, soprattutto dal punto di vista dei colori e dei dettagli, per qualsiasi tipologia di contenuto. Il computer si è rivelato veloce in ogni suo aspetto. In particolare, mi ha sorpreso la durata della batteria: senza avere una presa vicina, si può lavorare intensamente con foto e video per 3-4 ore consecutive!»
Come lavora Mattia? Quando è in viaggio condivide subito il risultato dei suoi scatti o delle riprese video? «No, di norma non succede. C’è una prima fase che è la creazione dei contenuti poi, nei giorni successivi, passo all’elaborazione degli stessi e, solo alla fine dell’editing, alla pubblicazione sui social. Non è mai un processo immediato: c’è sempre un flusso di lavoro nel mezzo che richiede del tempo. In realtà, io ho un workflow che in media richiede dai 15 ai 40 minuti per immagine. Quindi è relativamente corto. È bene che sia così, perché mi resta molto più tempo per muovermi sul campo, cercando di ottenere fin da subito un’immagine quanto più perfetta possibile per poi, appunto, ridurre i tempi a livello di editing. Nel 90 per cento dei casi per le foto uso Photoshop CC. Lavoro tantissimo con Adobe Camera Raw – il plugin di Photoshop – e poi faccio delle microregolazioni con il pannello di Nik Collection, il tutto perfettamente gestibile dal notebook di MSI», spiega Mattia che nel profilo sul suo sito personale racconta di essere molto interessato al colore… «Esatto, io punto tanto sul colore e anche sulla presenza umana perché, come dico sempre, un paesaggio – per quanto bello possa essere – senza una persona al suo interno appare piuttosto “vuoto”, non identificativo dell’immagine. Quindi, spesso e volentieri, inserisco una figura umana rivolta di spalle in modo che l’osservatore ci si possa immedesimare e possa entrare molto più in contatto con l’immagine stessa, sia a livello emozionale sia comunicativo».

www.mattiabonavida.it

PS63 Modern 8RC di MSI: specifiche tecniche

PROCESSORE: Intel Core i7 di ottava generazione
SISTEMA OPERATIVO: Windows 10 (Home o Pro)
MEMORIA RAM: DDR4-2400, fino a 32 GB (due slot)
UNITÀ DI ARCHIVIAZIONE: SSD fino a 512 GB (+ uno slot libero per un disco fisso SATA)
SCHERMO: FHD-IPS da 15,6” Full-HD
GPU: GeForce® GTX 1050 with Max-Q Design, 4GB GDDR
SPEAKER: 2×2 watt
PORTE: 1x Type-C (USB3.1 Gen1 / DP), 1x Type-A USB3.1 Gen1/ QC3.0, 1x Type-A USB3.1 Gen1, 1x Type-A USB3.1 Gen2, 1x Micro SD, 1x HDMI (4K @ 30Hz)
PRESE AUDIO: 1x Mic-in/Cuffie-out Combo Jack
WIRELESS: Wi-Fi 802.11a/c, Bluetooth
BATTERIA: ai polimeri di litio, 82 WHr
DIMENSIONI (LXPXA): 356,8 x 233,7 x 15,9 mm
PESO: 1,6 kg

https://it.msi.com/Content-Creation/Products#?tag=Creator-Series