Fulvio Roiter Fondamenta delle Zattere, 1965 © Fondazione Fulvio Roiter

Dopo una lunga malattia si spegne Fulvio Roiter: è il 18 Aprile 2016

Nato a Meolo in provincia di Venezia, nel 1926, Fulvio Roiter si diplomò come perito chimico per poi dedicarsi, fin dal 1947, alla fotografia, entrando a far parte nel 1949 del circolo fotografico La Gondola di Venezia, fondato da Paolo Monti. Nel gennaio del 1954, la pubblicazione di alcuni scatti dedicati alla Sicilia sulla rivista Camera segna il suo debutto sulla scena internazionale. Nel 1956, Roiter vince la seconda edizione del premio internazionale per l’editoria fotografica Nadar con il libro Umbria. Terra di San Francesco (Ombrie. Terre de Saint-François), che testimonia fin da subito una grande attenzione verso i prodotti editoriali. Ma è nel 1977, con la pubblicazione del volume Essere Venezia, stampato in quattro lingue, che Roiter ottiene la piena consacrazione internazionale. Dedicato alla sua Venezia, il libro gli valse il Grand Prix a Les Rencontres de la Photographie d’Arles nel 1978. Maestro del bianco e nero, con scatti che uniscono alla finezza compositiva una profonda sensibilità, Roiter non ha disdegnato l’uso del colore nei reportage di viaggio, sviluppando una personale tecnica capace di esaltare particolari inediti della scena. Il 18 aprile 2016, dopo una lunga malattia il fotografo si è spento presso l’ospedale di Venezia


Latest from Grandi Autori

0 0,00
Go to Top