Tag archive

efrem raimondi

Ultimi giorni per iscriversi al workshop LA SEDE DEL RITRATTO di Efrem Raimondi

MILANO, SEPTEMBER 1999.

Workshop LA SEDE DEL RITRATTO di Efrem Raimondi

Ancora 3 posti disponibili a prezzo scontatissimo, inserendo il codice coupon FTRMND19 al momento dell’acquisto. 

Che cosa è strettamente necessario per fotografare, quando si parla di ritratto? Efrem Raimondi ci accompagna nel cuore del genere fotografico più soggettivo che esista, dove il punto di partenza fondamentale è partire da se stessi e superare il genere. Due giornate nelle quali la parte teorica è il prodotto della visione che l’autore ha del ritratto, e che manipola l’impianto tecnico-pratico ritenendolo totalmente subordinato al vero soggetto, cioè il linguaggio: come stessimo parlando di fotografia e non solo di un genere.

Programma del Workshop 

Sabato 16 Febbraio 2019

– Introduzione al lavoro di Efrem Raimondi e definizione delle specifità del ritratto

– Analisi dei cliché; la fotogenia esiste? È possibile cogliere l’anima del soggetto?

– Dialogo sui contenuti del ritratto e sulle scelte apparentemente
solo tecniche: la luce – le ottiche – il taglio, che rappresentano cifra espressiva e riconoscibilità dell’autore.

Domenica 17 Febbraio 2019

– All’interno di un set predefinito i partecipanti saranno alternativamente soggetto attivo e soggetto passivo.

– Preparazione del set e shooting e successivamente una rapida visione del lavoro nel suo complesso con una selezione e un’analisi collettiva dei lavori realizzati

– Elementi di postproduzione, editing e analisi del lavoro svolto.

Pausa pranzo e coffee break sono offerti da Sprea Accademia. Per ogni partecipante in regalo l’ultimo numero de IL FOTOGRAFO, un abbonamento digitale semestrale a una rivista Sprea a scelta e un attestato di partecipazione firmato dal docente. 

Non lasciatevi scappare l’occasione di apprendere tecniche e segreti della fotografia ritrattistica da uno dei migliori interpreti di questo genere!

Programma completo e iscrizione: https://ilfotografo.it/corsi/workshop-la-sede-del-ritratto-di-efrem-raimondi/

 

Per vedere le fotografie degli utenti che hanno partecipato al workshop di Erminio Annunzi clicca qui 

Workshop: Ritratto d’Autore di Efrem Raimondi

MILANO, SEPTEMBER 1999.

Efrem Raimondi: La sede del ritratto

Tutto è concesso nella fotografia? Sembra che possa valere tutto. Cioè niente. Sembra.
Che cosa è strettamente necessario per fotografare, quando si parla di ritratto? Efrem Raimondi ci porta nel cuore del genere fotografico più soggettivo che esista, dove il punto di partenza fondamentale è partire da se stessi e superare il genere.
Dove risiede il ritratto? Questa la domanda a cui Efrem Raimondi cercherà di rispondere insieme ai partecipanti del workshop. Due giornate nelle quali la parte teorica è il prodotto della visione che l’autore ha del ritratto, e che manipola l’impianto tecnico-pratico ritenedolo totalmente subordinato al vero soggetto, cioè il linguaggio: come stessimo parlando di fotografia e non solo di un genere.

Efrem Raimondi: programma workshop

Sabato 16 febbraio

Introduzione al lavoro di Efrem Raimondi

◗ Definizione delle specificità del ritratto.

◗ Analisi dei cliché.

◗ La fotogenia esiste?

◗ È possibile cogliere l’anima del soggetto?

◗ Dialogo sui contenuti del ritratto e sulle scelte apparentemente solo tecniche: la luce, le ottiche, il taglio, che rappresentano la cifra espressiva e la riconoscibilità, o meno, dell’autore.

Domenica 17 febbraio

All’interno di un set predefinito i partecipanti saranno alternativamente soggetto attivo e soggetto passivo.

◗ Preparazione del set e shooting.

◗ Rapida visione del lavoro nel suo complesso.

◗ Selezione e analisi collettiva dei lavori realizzati.

◗ Elementi di postproduzione.

Si scatta, ma…

◗ Editing e analisi del lavoro svolto.

Al termine del corso  sarà rilasciato un ATTESTATO firmato dal docente e consegnata una copia de IL FOTOGRAFO. Inoltre per tutti i partecipanti in omaggio un abbonamento digitale semestrale a una rivista Sprea Editori a scelta!

Workshop Ritratto d’Autore di Efrem Raimondi
Sabato 16 – domenica 17 febbraio 2019
Galleria Still, Via Balilla 36, Milano

Ai primi dieci iscritti un fantastico sconto del 20% inserendo, al momento dell’acquisto, il codice FTRMND19.
Per iscrizioni e per approfittare dello sconto che Sprea ha riservato per te, clicca qui 

Efrem Raimondi: una fotografia spericolata

MILANO MM 3. BACKSTAGE VIDEO "SIAMO SOLI". APRILE 2001.

Una fotografia spericolata

Incontriamo Efrem Raimondi nel suo studio a pochi passi da Milano e lui comincia il suo racconto. «Vuoi venire con me in America»? Era Tania Sachs al telefono… ottobre 2000. Ho pensato a uno scherzo e ho riattaccato. Non sapevo che Tania fosse la responsabile della comunicazione di Vasco Rossi e che non stesse scherzando per niente. Così è iniziata per me questa fantastica e complessa scorribanda iconografica nella Vasco Zone. Non complicata… complessa. Perché fotografare Vasco non è facile. Innanzitutto sono dovuto partire per Los Angeles, io che non amo viaggiare se non in macchina… passi anche il treno, ma solo se ho poco bagaglio…

Vasco Rossi e Efrem Raimondi

È così che inizia l’avventura fotografica di Efrem Raimondi con Vasco Rossi: con un equivoco che, per fortuna, si risolve ma che si ripete appena sbarcati a Los Angeles.
Affitto uno studio poco convenzionale rispetto ai nostri standard… splendido!  E, mentre facciamo una chiacchiera preliminare, Vasco mi dice: «Io odio essere fotografato». Perfetto, io odio fotografare! E adesso? Visto che abbiamo fatto undicimila chilometri per trovarci qui, cosa facciamo? Così iniziamo a lavorare. Atmosfera rilassata e piacevole.

Los Angeles era nel 2000 e da quel momento a oggi tu e Vasco avete fatto coppia fissa. Nel 2001 fai una mostra alla galleria di Grazia Neri a Milano. Ricordo un pezzo di  Luzzato Fegiz che, in quell’occasione, non scrive solo di musica ma anche di te e di Vasco, in senso fotografico.
È stata un’esperienza indimenticabile. Per presentare l’album Stupido Hotel decidiamo di organizzare una mostra. Quel giorno, fuori dalla galleria, ci saranno state duemila persone. Problemi di ordine pubblico con i fan, traffico bloccato. La gente non riesce a entrare. I giornalisti sono appollaiati uno sull’altro per strappare un’intervista a Vasco. Intorno, le mie fotografie: bianco e nero, colore e polaroid ingrandite. Alla fine siamo costretti a denunciare un furto. Qualcuno ha rubato tre fotografie… mica piccole. Addirittura del formato 40/60 montate su alluminio. Letteralmente strappate dal muro. Il giorno dopo siamo su tutti i giornali. L’album di Vasco è stupendo. Il contorno (le foto, la mostra, il furto) pure. Ecco perché Luzzato Fegiz, in quel suo pezzo, scrive anche di fotografia.

Vasco ha imparato ad amare la fotografia? Com’è il vostro rapporto?
L’esperienza con Vasco è adrenalinica, di quelle che segnano. Il libro Tabularasa, ventisette anni con Vasco Rossi e realizzato a quattro mani con Toni Thorimbert, ne è la testimonianza più forte. Certe immagini ti accompagnano sempre. Alcune accompagnano più persone, anche quelle che sono tra loro estranee. È la fotografia. Quella roba che ha la capacità di trascendere il tempo e la sua precarietà, che regala souvenir diversi. Come certe canzoni. Adesso ci conosciamo bene. C’è affetto e stima reciproca. Una volta, proprio all’inizio, parlando con mia moglie, Vasco ha detto: «Mi piace tuo marito. Quando lavora suda». È, francamente, la cosa più originale e inaspettata che mi sia mai sentito dire. E mi piace.

Vuoi venire con me in America?
Meno male che Tania ha richiamato!

Afip International lancia la campagna #Aiutaciadaiutarti

The April Theses

Afip International si rinnova e lancia la campagna #Aiutaciadaiutarti

Fare rete, costruire un network e un luogo di condivisione per discutere ed indagare la fotografia e la professione di fotografo: questo uno dei principali obiettivi di AFIP International, che ha appena lanciato la campagna di sottoscrizione #AIUTACIADAIUTARTI.

La community: opportunità e vantaggi

L’importanza della community, della formazione e della creazione di sinergie tra operatori della comunicazione visiva ha portato l’associazione, nata nel 1960 e oggi presieduta da Giovanni Gastel, a sviluppare un rinnovato ventaglio di proposte per i propri soci.
Oltre al collaudato format delle lectio magistralis, che vede ogni anno alternarsi personalità di spicco del mondo della fotografia (nell’ultima edizione hanno partecipato tra gli altri Joan Fontcuberta, Michel Comte), AFIP organizza seminari, workshop e tavole rotonde dedicate a temi specifici e aggiornamenti professionali, ai quali gli associati hanno accesso prioritario con tariffe agevolate. Sul sito, nell’area riservata, sono a disposizione database specifici, dedicati al mondo della fotografia, inoltre, i soci hanno accesso a agevolazioni per accesso a servizi, partecipazione a mostre, fiere, sull’iscrizione a scuole di fotografia, nonché sull’acquisto di strumenti e materiali di aziende partner.

Tra i soci, grandi nomi della fotografia come Franco Fontana, Maurizio Galimberti, Toni Thorimbert, Piero Gemelli, Maria Vittoria Backhaus, Settimio Benedusi, Oliviero Toscani, Ferdinando Scianna, Efrem Raimondi, Gian Paolo Barbieri, ma anche chi sta approcciando la professione: AFIP si propone, infatti, come trait d’union tra le parti, incentivando la veicolazione dei curricula e promuovendo mostre personali e collettive.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito:
http://www.afipinternational.com/news/diventa-socio/

Hanno dimostrato il loro sostegno alla campagna:

Maurizio Galimberti

Piero Gemelli

Maria Vittoria Backhaus 


Settimio Benedusi

 

Efrem Raimondi al Caffè dei Maledetti Fotografi | 4 settembre | LABottega, Marina di Pietrasanta

14102363_1112926672075898_2872399120980059344_n



L’intervista pubblica a LABottega di Marina di Pietrasanta.
Un fotografo talentuoso ed eclettico, con un blog sulla fotografia (tra i migliori e più polemici,come da premessa dell’autore – anche se da poco ha rettificato ). Efrem Raimondi sarà il protagonista della prossima intervista pubblica curata dal giornalista Enrico Ratto de IL CAFFE’ DEI MALEDETTI FOTOGRAFI in programma per domenica 4 settembre a LABottega, spazio dedicato alla fotografia.
Passione, dettaglio, trasversalià possono essere tre segni per seguire il percorso professionale di Raimondi che comincia a fotografare nel 1980 con un reportage sull‘Irpinia terremotata, ma è nel 1983 che inizia le prime collaborazioni. Ha lavorato con riviste italiane e internazionali (tra le quali: Stern, GQ America e Italia, Men’s Health Italia, Rolling Stone It, Vanity Fair It, Capital, Max, Interni, Abitare, Grazia, Domus, NOVA ) e realizzato monografie e campagne pubblicitarie per brand internazionali (per citarne alcuni: Cassina, IBM, Trussardi, Prada, EMI Records).

I ritratti dei tanti personaggi che ha incontrato e fotografato (da Monica Bellucci a Joe Strummer, da Zlatan Ibrahimovic a Mario Draghi, da Vasco Rossi a Philiph Starck, ecc.) sono sempre realizzati cercando di individuare dettagli che possano raccontare anche di più dell’intero viso. “Sono attratto dal marginale, dall’insignificante apparente, che spesso metto al centro” Una fotografia realizzata senza pregiudizi e senza velleità di cogliere l’anima delle persone
“Racconto semplicemente me stesso… sono autoritratti in fondo. Il soggetto è un pretesto e il vero soggetto è sempre l’autore” il suo punto di vista, il suo linguaggio.

Nel 2012 ha pubblicato, con Toni Thorimbert, il libro TABULARASA per Mondadori: 27 anni di fotografia con Vasco Rossi.

Le sue opere sono state esposte in diverse Gallerie e Musei, quali: Galleria il Diaframma, La Triennale di Milano, Accademia Carrara Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea, Museo di Arte Contemporanea Pecci di Prato, Museo Internazionale e Biblioteca della Musica di Bologna. Alcune delle sue opere fanno parte di collezioni pubbliche e private. É stato membro, unico italiano, dell’Hasselblad Mas. Famosi i suoi ritratti a personaggi della cultura, dell’arte, della politica e dello spettacolo. Al ritratto affianca un lavoro di ricerca artistica sul paesaggioIMG_5472 copia 2

http://www.efremraimondi.it/menu.php
http://blog.efremraimondi.it/

Maggiori informazioni su: www.labottegalab.com

Dove: LABottega, Viale Apua 188, Marina di Pietrasanta (Lucca)
Quando: domenica 4 settembre 18,30
Ingresso gratuito
Info: www.labottegalab.com – info@labottegalab.com – tel.058422502 / mobile: 3496063597

Il caffè dei Maledetti Fotografi: il programma degli incontri a Pietrasanta

IL CAFFE’ DEI MALEDETTI FOTOGRAFI
MAGGIO – SETTEMBRE A LABottega DI PIETRASANTA TORNANO GLI APPUNTAMENTI CON I GRANDI PROTAGONISTI DELLA FOTOGRAFIA
Ackerman, Curti, Benedusi, Cito, Galimberti e Raimondi: sei interviste pubbliche condotte dal giornalista Enrico Ratto, fondatore del magazine on line partner della galleria di Pietrasanta.maledetti2016_flyer


IMG_5472 copia 2Grandi nomi della fotografia italiana e internazionale per la nuova stagione de Il CAFFE’ DEI MALEDETTI FOTOGRAFI in programma a partire dal prossimo mese di maggio fino al mese di settembre.
Promossa e organizzata dal magazine on line Maledetti Fotografi e da LABottega, la rassegna propone un ciclo di interviste pubbliche a sei grandi personalità del panorama fotografico contemporaneo: Michael Ackerman, Denis Curti, Settimio Benedusi, Francesco Cito, Maurizio Galimberti e Efrem Raimondi.
La formula è quella che ha riscosso un notevole successo di pubblico già la scorsa stagione. Il giardino de LABottega –  spazio multifunzionale dedicato alla fotografia diventato negli anni un punto di riferimento in Versilia – si apre per diventare un luogo ideale dove i fotografi si raccontano nel corso di interviste pubbliche condotte dal giornalista Enrico Ratto, fondatore della rivista Maledetti fotografi, cui richiama il titolo della rassegna. Il magazine on line vanta una community di oltre ventimila persone e pubblica, in esclusiva per l’Italia, la serie di interviste ai fotografi classici realizzate da Frank Horvat, tra queste le conversazioni con Helmut Newton, Don McCullin, Sarah Moon, Mario Giacomelli._MG_2560 copia 2
I fotografi protagonisti degli appuntamenti:

Denis Curti – domenica 26 giugno critico e curatore, direttore del mensile Il Fotografo (Gruppo Sprea Editore) è direttore artistico de La Casa dei Tre Oci di Venezia. È fondatore di Still, spazio milanese dedicato alla fotografia. _MG_2569 copia 2

Settimio Benedusi – domenica 10 luglio tra i più noti ed eclettici fotografi italiani. Molto giovane si è trasferito da Imperia a Milano per inseguire il suo sogno. Dopo 30 anni di carriera, la missione è compiuta: collaborazioni con grandi maison di moda, servizi per importanti testate nazionali e internazionali, ritratti di personaggi famosi di ogni genere, da Giorgio Armani alla cantante Giorgia, dal velista Giovanni Soldini all’imprenditore Richard Branson._MG_2615 copia 2
Francesco Cito –  domenica 7 agosto  definito da  Ferdinando Scianna “forse uno dei migliori fotogiornalisti italiani” per istinto, passione e forza di sintesi e rigore visivo delle immagini. Nato a Napoli vive e lavora a Milano. La sua carriera ha inizio nel 1972 a Londra, dove inizia a dedicarsi alla fotografia e collabora per il Sunday Time Magazine, Dall’invasione sovietica del 1980 in Afghanistan in poi non è mancato nei luoghi caldi (Libano, Plaestina, di nuovo Afghnistan, Guerra del Golfo) e Napoli con servizi sulla camorra. Le sue immagini sono apparse su Il Venerdì di Repubblica, Sette, Corriere della Sera, Epoca, Specchio supplemento della Stampa, Sunday Time Magazine, Observer Magazine, Stern, Bunte, Zeit Magazine, F**aro Magazine, Paris Match, Life, etc_MG_2621 copia 2
Maurizio Galimberti – domenica 21 agosto vive e lavora a Milano. Ha avviato la collaborazione con Polaroid Italia nel 1991 diventandone ben presto il testimonial ufficiale e che ha come risultato il volume POLAROID PRO ART pubblicato nel 1995, vero oggetto di culto per gli appassionati di pellicola polaroid di tipo integrale. Continua la sua ricerca con Polaroid e reinventa la tecnica del “Mosaico Fotografico” che inizialmente adatta ai ritratti. E’ del 2013 il progetto PAESAGGIO ITALIA/ITALYSCAPES, la prima mostra antologica dedicata alla ricerca sul paesaggio. E’ stato inoltre visiting professor alla Domus Academy, alla facoltà di Industrial Design alla Universita’ Bicocca di Milano e, all’Istituto Italiano di fotografia di Milano. Le sue opere fanno parte delle più importanti collezioni di fotografia. Presenterà il libro “Portraitis / Ritratti”, a cura di Benedetta Donato, edito da Silvana Editoriale._MG_2621 copia 2
Efrem Raimondi – domenica 4 settembre comincia a fotografare nel 1980 con un reportage sull’Irpinia terremotata, ma è nel 1983 che inizia le prime collaborazioni con importanti riviste. È principalmente un ritrattista, ma con frequenti incursioni nel design. Ha lavorato con riviste italiane e internazionali, realizzato monografie e campagne pubblicitarie. Diverse le mostre personali e le collettive.Alcune delle sue opere fanno parte di collezioni pubbliche e private.13147466_1046167905418442_5244258189560872624_o

Maggiori informazioni su: www.labottegalab.com e su www.maledettifotografi.it
Dove: LABottega, Viale Apua 188, Marina di Pietrasanta (Lucca)
Orari: maggio, giugno e settembre alle ore 18 – luglio e agosto alle ore 18,30
Info: www.labottegalab.com  – info@labottegalab.com –  tel.058422502 / mobile: 3496063597

0 0,00
Go to Top