Tag archive

nikon

Rivoluzione mirrorless: Nikon presenta due nuove fotocamere full-frame della gamma Nikon Z

Nikon presenta due nuove fotocamere full-frame della gamma Nikon Z

I “rumors” si inseguivano da mesi, fin quando sulle pagine web dell’azienda è apparso il countdown che confermava l’arrivo imminente di una nuova fotocamera, anzi di un nuovo rivoluzionario sistema fotografico. E così, senza un solo secondo di ritardo, il 23 agosto scorso finalmente il segreto è stato svelato: Nikon ha ufficialmente lanciato Z 7 e Z 6, le prime mirrorless full-frame del brand. Non si tratta della semplice evoluzione della famiglia Nikon 1, dedicata per lo più al mercato consumer, ma di una gamma completamente reinventata pronta a sfidare le ammiraglie Sony in una categoria sempre più apprezzata da appassionati evoluti e professionisti: quella, appunto, delle mirrorless con sensore a pieno formato.

Nikon Z: una visione d’insieme

Le Nikon Z si basano su un nuovo innesto (Z-Mount) che, per via della diversa conformazione dell’attacco, non supporta i tradizionali obiettivi Nikkor per reflex, se non tramite l’Adattatore baionetta FTZ. Al momento del lancio, le ottiche S-line compatibili “nativamente” saranno tre, tutte compatte e resistenti agli elementi atmosferici: lo zoom tuttofare con design retrattile Nikkor Z 24-70mm f/4 S, il “cinquantino” Nikkor Z 50mm f/1.8 S e il grandangolo Nikkor Z 35mm f/1.8 S (S sta per Silver, a indicare l’anello argentato che contraddistingue questi obiettivi). Grazie alla più stretta vicinanza fra baionetta e sensore, e all’ampio diametro dell’attacco (55 mm contro i 44 mm del sistema F-Mount, in auge dal 1959!), il calo di luce ai bordi dell’inquadratura risulta notevolmente ridotto rispetto agli obiettivi per reflex. Il risultato? Una resa migliore dell’immagine, da bordo a bordo. Nikon ha annunciato anche lo sviluppo di un luminosissimo 58 mm (vanterà un’apertura massima davvero incredibile, f/0.95) e ha mostrato la roadmap dei modelli che seguiranno nei prossimi tre anni (vedi box a pag. 19) che porterà nel catalogo dell’azienda una decina di obiettivi S-line entro il 2020. Nikon ha affermato che quello delle Z è il lancio più importante dal 1959, sottolineando così quanto sia fondamentale per il brand entrare in un settore ormai così strategico. Nel progettare le Z, l’azienda ha voluto concentrare in un solo prodotto il meglio dei mondi mirrorless e reflex (il punto di partenza, manco a dirlo, è la fenomenale D850), regalandoci non uno ma due modelli che, pur essendo identici dal punto di vista del design e della maneggevolezza, presentano qualche sostanziale differenza per quel che concerne i dati puramente tecnici, a partire dal sensore.  La Z 7, infatti, monta un CMOS retroilluminato da ben 45,7 MP (differente da quello della D850, nonostante l’identica conta dei pixel), mentre la Z 6 si ferma a “soli” 24,5 MP. Cambia anche la velocità dello scatto a raffica, con la Z 7 ovviamente più lenta rispetto alla più “sportiva” sorella: 9 fps (un valore comunque di tutto rispetto per una macchina in cerca del dettaglio e perciò perfetta per foto in studio e di paesaggio) contro 12 fps. La prima ha una gamma di sensibilità nativa che privilegia gli ISO bassi (64-25.600 contro 100-51.200 della Z6) e vanta un autofocus “ibrido” con più punti, 493 invece di 273. I sistemi AF di entrambe le “Z” coprono il 90% dell’inquadratura, sia in orizzontale sia in verticale, e hanno la possibilità di passare automaticamente da AF a rilevamento di fase sul piano focale a quello a rilevamento di contrasto a seconda delle esigenze. Ad accomunare le due macchine fotografiche c’è anche il potente processore EXPEED di ultima generazione (la sesta), capace di elaborare l’enorme mole di dati in maniera velocissima e di restituire file con una resa altissima in termini di “pulizia” dell’immagine. I fenomenali mirini elettronici della Z 7 e della Z 6, identici, sono basati su un pannello OLED da 3.690.000 punti, con una copertura di circa il 100%, un ingrandimento pari a 0,80x, un angolo di visione diagonale di 37° e un frame-rate di 60 fps. Sulla finestrella di protezione esterna è stato applicato un trattamento al fluoro che assicura un’efficace difesa dalla sporcizia, mentre elementi asferici in vetro impediscono la formazione di luce parassita e riflessi. Le immagini appaiono così come sono registrate nel file finale (risultato delle impostazioni di scatto applicate) oppure con una resa “naturale”, simile a quella di  un mirino ottico. La visualizzazione del menu direttamente nel mirino permette di regolare rapidamente diversi parametri di ripresa, tra cui ISO, modo area AF e Picture Control, senza staccare l’occhio dalla fotocamera. Lo schermo sul retro è il classico touchscreen da 3,2 pollici, con una risoluzione di 2.100.000 di punti. Il display inclinabile si rivela particolarmente utile nelle riprese video che, come per la D850, possono essere effettuate in formato 4K UHD senza crop a 30p o in Full HD fino a 120p. Durante le registrazioni possiamo contare sul D-Lighting attivo (l’ideale per le scene ad alto contrasto che non possono essere trattate in post-produzione), la stabilizzazione elettronica delle vibrazioni e la funzione di “peaking” per una perfetta messa a fuoco. Il profilo N-Log di Nikon può essere usato anche in output HDMI a 10 bit per preservare al meglio la gamma dinamica (fino a 12 stop).

Specifiche tecniche

Sensore: CMOS retroilluminato; 45,7
MP (Z 7) e 24,5 (Z 6), full-frame (35,9x 23,9 mm)
Processore: EXPEED 6
Attacco: Z-Mount
Autofocus: ibrido a rilevamento di fase e di contrasto; 493 punti AF (Z 7) o 273 punti AF (Z 6); copertura 90%
Memory card: 1x slot per schede XQD
Mirino: elettronico OLED da 3.690.000 pt; copertura 100%; ingrandimento 0,8x
Schermo: touchscreen inclinabile da 3,2” e 2.1 milioni di punti
Scatto continuo: 9 fps (Z 7); 12 fps (Z 6)
Sensibilità: Z 7> ISO 64-25.600 (espandibile a 32-102.400); Z 6> ISO 100- 51.200 (espandibile 50-204.800)
Stabilizzatore: interno a spostamento di sensore, max 5 stop
Risoluzione video max: 3.840 x 2.160(4K UHD): 30p
Wireless: Wi-Fi, Bluetooth
Batteria: agli ioni di litio EN-EL15b (durata, standard CIPA): 330 scatti
Dimensioni: 134 x 101 x 68 mm
Peso: 675 g

Massima stabilità

Per garantire immagini nitide a mano libera anche in condizioni di luce difficili, le mirrorless della serie “Z” integrano uno stabilizzatore ottico d’immagine in-camera a cinque assi (in gergo IBIS, in body image stabilization) che consente di usare tempi fino a 5 stop più lenti rispetto a quanto sarebbe altrimenti possibile fare senza stabilizzazione. IBIS compensa i tremolii causati dalle traslazioni in orizzontale e in verticale e quelli di rollio, difficili da gestire con gli stabilizzatori inseriti negli obiettivi, in aggiunta ai più comuni spostamenti di beccheggio e imbardata. Se abbiamo intenzione di montare, tramite adattatore, i classici obiettivi F-mount dotati di VR (Vibration Reduction), il sistema di stabilizzazione interno a spostamento di sensore sarà in grado di compensare le vibrazioni in collaborazione con quello dell’ottica. Ma grandi vantaggi si avranno anche se possediamo obiettivi datati o più moderni ma senza VR, con cui potremo finalmente godere dei vantaggi della stabilizzazione per le riprese foto/video a mano libera. Attenzione, però: Nikon specifica che il livello di compensazione raggiunto quando si usa un obiettivo F-Mount con l’Adattatore baionetta FTZ non è elevato come quando si monta un’ottica della serie Nikkor Z.

“Nikon Master Director Italia”: the winner is Riccardo Petrillo

Nikon Master Director Italia

Ha 30 anni il vincitore del primo social talent show dedicato al mondo della fotografia e del filmmaking che si aggiudica la mirrorless Nikon Z6 in palio.

Si è conclusa martedì 30 ottobre la prima edizione del contest “ Nikon Master Director Italia”, il primo social talent show dedicato al mondo della fotografia e del filmmaking, nato dalla collaborazione tra Nikon e Traipler.com e finalizzato all’identificazione del miglior talento italiano in ambito videomaking.

Pi ù di 800 partecipanti si sono iscritti e, dopo una prima selezione, in 140 si sono presentati ai casting in 7 città italiane – Catania, Napoli, Milano, Firenze, Roma, Torino, Padova. In ogni città, ad aspettarli c’era il selezionatore d’eccellenza Aldo Ricci, Top Influencer Videomaker italiano con 84.000 fan su Facebook e oltre 50.000 follower su Instagram, che ha individuato i 2più talentuosi e ha consegnato loro una fiammante Nikon Z, affinchè la utilizzassero per una giornata intera.

Nikon Master Director Italia: il sistema mirrorless Z

Il sistema mirrorless Z di Nikon è composto dalle fotocamere full frame Z6 e Z7 , dall’ adattatore a baionetta FTZ e da gli obiettivi NIKKOR Z. Il concorso, infatti, è nato per festeggiare la rivoluzione mirrorless operata da Nikon e per testare con mano le eccellenti prestazioni del nuovo sistema Z-Mount anche in ambito video. La struttura stessa delle fotocamere, infatti, permette di acquisire la luce come mai prima: più luce significa maggiori dettagli, profondità superiore e più colore, per foto eccezionali e filmati sbalorditivi – non solo in formato pieno 4K UHD ma anche full-HD/120p – che regalano una nuova visione del mondo. Solo in quattordici hanno ottenuto l’accesso alla finale , che si è svolta presso la sede di Nital S.p.A I finalisti hanno lavorato tutta la giornata del 30 ottobre per produrre e montare il contenuto video, il cui oggetto è stato loro comunicato solo nelle imminenze della prova stessa. La giuria d’onore di professionisti – composta dal già citato Aldo Ricci , da Gilles De Paoli – responsabile del Nikon Professional Service Italia e dal videomaker professionista Davide De Conti – ha lungamente visionato i quattordici contenuti e all a fine ha deciso: il primo Nikon Master Director Italiano è Riccardo Petrillo. Questa la motivazione della giuria:  “ Abbiamo premiato la creatività di Riccardo e la sua capacità di raccontare una storia che sapesse emozionarci. Il tema è stato compreso e sviluppato con una narrativa semplice ma efficace, con una tecnica davvero ineccepibile ”.

Il vincitore ha ricevuto in premio la nuova Nikon Z 6 + obiettivo NIKKOR Z 24 -70 f/4. Inoltre, le realizzazioni del vincitore saranno pubblicate sui canali editoriali e web di Nikon Italia.

Aldo Ricci, tra i fondatori di Trapler.com e ideatore della manifestazione, ha così commentato l’ iniziativa: “ Sono entusiasta di questa prima edizione di Nikon Master Director, in cui ho conosciuto e visto in azione molti talenti e non nego che è stata dura sceglierne due per ogni tappa. Abbiamo girato il nostro Belpaese alla ricerca del primo Nikon Master Director italiano ed è stato emozionante“ sentire ”, in ogni città nella quale ci siamo recati, l’ entusiasmo delle persone nei confronti sia di questo progetto che del brand Nikon

Il progetto Nikon Master Director 2018

Il progetto Nikon Master Director 2018 è stato curato da Nital S.p. A. in collaborazione con Traipler.com che ha prodotto ad hoc un format originale come fosse un prodotto televisivo, ma per il web, pensato per audience specifica e finalizzato al racconto e al coinvolgimento diretto dell’utente spettatore e dei partecipanti al progetto. Oltre 150 i video prodotti tra cui: i tagli per i canali social, gli episodi giornalieri, quelli dedicati alle singole tappe e i video dedicati alla finale. Traipler.com ha inoltre curato ogni aspetto strategico e operativo della distribuzione online dei video e del social advertising. Il successo del progetto si deve anche alla perfetta sintonia tra Nikon e Traipler.com: qualità dell’immagine, tecnica ed emozione, sono i tre elementi che caratterizzano i professionisti del settore con cuientrambe le aziende lavorano e si relazionano ogni giorno.

Tutti gli episodi del progetto sono visibili su www. Master-Director.com

Fonte: comunicato stampa

Arriva il NikonLive! a Milano

NikonLive! a Milano

A partire dal 13 ottobre, fino alla prossima primavera, si susseguiranno in tutta Italia una serie di eventi fotografici gratuiti ed aperti al pubblico, durante i quali sarà possibile provare le fotocamere e le ottiche della nuova serie di Nikon Z ed incontrare fotografi professionisti, tecnici esperti e testimonial esclusivi che racconteranno al meglio le incredibili features della rivoluzionaria mirrorless Full Frame di Nikon.
Il progetto Nikon Live!, dunque, evolve in un evento itinerante di quasi sei mesi, con il fine di diffondere il più capillarmente possibile il “verbo” Nikon Z.

NikonLive! a Milano: appuntamenti sezione Plenaria

Il 27 Ottobre NIKON LIVE! Z series sarà a MILANO presso Frigoriferi Milanesi dalle 09:00 alle 19:00.
Ecco il programma

Nikon Z-series: approfondimento prodotto 10:00 / 11:00

L’incontro è dedicato a coloro che vogliono conoscere o approfondire il nuovo sistema Nikon Z e nessuno meglio di Giuseppe Maio, Nikon Product Manager, insieme a Gilles De Paoli, Nikon Professional Service Manager, può descrivere approfonditamente le principali caratteristiche del sistema mirrorless e le linee guida che hanno ispirato Nikon in questa sua nuova entusiasmante avventura.

Fotogiornalismo 1988-2018 11:00 / 12:00

Per celebrare i 30 anni di attività come fotogiornalista, Fabrizio Villa racconta la sua brillante carriera. Un viaggio tra gli avvenimenti più importanti della nostra epoca attraverso le sue immagini, per dimostrare come la fotografia sia lo strumento più potente per raccontare e sensibilizzare. Verrà inoltre presentato un suo importante progetto realizzato per la Guardia Costiera.

Wildlife photography: la fotografia estrema 12:00 / 13:00

Nico Zaramella inizia a fotografare oltre 30 anni fa catturato dal fascino dell’ambiente e del mondo naturale. Le sue immagini vengono pubblicate da prestigiose riviste ma lui, consapevole della necessità inevitabile di una “educazione all’immagine”, inizia una personale ricerca attraverso le diverse forme di fotografia. Scopriamo dove lo ha portato questo percorso.

Nital: Tavola rotonda con i professionisti 13:00 / 14:30

Tavola rotonda tra i professionisti dell’immagine Alberto Ghizzi PanizzaFrancesco FranciaAlberto Pizzoli e Aldo Ricci moderata da Gilles De Paoli, NPS Manager: i quattro si confronteranno sul loro modo di interpretare la fotografia ed il video e ragioneranno anche su come si sta evolvendo il mondo dell’imaging e, più in generale, della narrazione attraverso le immagini.

Wildlife photography: la fotografia estrema 14:30 / 15:30

Secondo appuntamento con il fotografo professionista Nico Zaramella che ci racconterà il suo approccio alla fotografia Wildlife, frutto di un profondo lavoro di ricerca e di sperimentazione. Nico ci esporrà anche le incredibili potenzialità del nuovo sistema Nikon Z applicato al “suo” genere fotografico. Un’ora e mezza che ci terrà incollati alla sedia!

Instagrammer: la fotografia nella comunicazione visiva 15:30 / 16:30

Gli instagramer Luca Macellari PalmieriAlessandro BastaMarta Pareccini e Simone Mondino ci spiegheranno perchè, in un’epoca dominata dalla comunicazione sui social media, sia determinante proporre immagini e video di qualità.

Nikon Z-series: approfondimento prodotto 16:30 / 17:30

L’incontro è dedicato a coloro che vogliono conoscere o approfondire il nuovo sistema Nikon Z e nessuno meglio di Giuseppe Maio, Nikon Product Manager, insieme a Gilles De Paoli, Nikon Professional Service Manager, può descrivere approfonditamente le principali caratteristiche del sistema mirrorless e le linee guida che hanno ispirato Nikon in questa sua nuova entusiasmante avventura.

Nital: Tavola rotonda con i professionisti 17:30 / 19:00

Gli esperti fotografi e videomaker Igor TodiscoEnrico MascheroniDamiano Andreotti e Davide Vasta si sederanno allo stesso tavolo, insieme a Gilles De Paoli, NPS Manager, per discorrere della fotografia e di come si sta evolvendo in questi anni. Da questo confronto emergerà la loro visione della fotografia, attraverso l’affascinante narrazione delle loro esperienze.

Free Shooting 19:00 / 19:30
Per informazione e approfondire il programma clicca qui


Nikon Master Director: il primo social talent show dedicato al mondo della fotografia e del filmmaking

Nikon Master Director” Italia

Nital S.p.A., distributore dei prodotti Nikon e Traipler.com, piattaforma di Video Content Marketing e Digital Storytelling per la produzione massiva e per la diffusione di contenuti video originali di qualità professionale, presentano ‘Nikon Master Director’ Italia, il primo social talent show dedicato al mondo della fotografia e del filmmaking, finalizzato all’identificazione del miglior talento italiano in ambito video e a stimolare al contempo la creatività di fotografi e filmmaker di tutta Italia.

Nikon Master Director Italia: social talent show dedicato al mondo della fotografia e del filmmaking

Nikon reinventa la tecnologia mirrorless con il sistema Z-Mount e, per festeggiare il lancio di questa nuova linea di prodotti dalle prestazioni ottiche mai raggiunte prima destinata a rivoluzionare il mondo dell’immagine, ha deciso di coinvolgere dal vivo tutti i professionisti del filmmaking e della fotografia in giro per l’Italia.

Nikon Master Director Italia: la finale

Martedì 30 ottobre si svolgerà a Torino la tanto attesa finale del contest “Nikon Master Director” Italia, il primo social talent show dedicato al mondo della fotografia e del filmmaking nato dalla collaborazione tra Nikon e Traipler.comNumerosi partecipanti si sono sfidati in 7 città d’Italia: sono rimasti in quattordici, che il 30 ottobre si sfideranno su un avvincente progetto fotografico e video finale, prodotto con le nuovissime mirrorless e ottiche del sistema Nikon Z Series. A decretare il vincitore sarà una giuria d’onore: selezionatore d’eccezione Aldo Ricci, famoso filmmaker con più di 84.000 fan su Facebook e oltre 50.000 follower su Instagram, insieme a Gilles De Paoli e Davide De Conti.
In palio per il primo “Nikon Master Director Italiano” una Nikon Z6, la nuova mirrorless con sensore a pieno formato da 24,5 MP che offre prestazioni eccezionali anche a sensibilità ISO elevate.
L’evento di premiazione – che non sarà aperto al pubblico – sarà in diretta streaming sui canali social ufficiali di Nikon, Aldo Ricci e Traipler.com

Al via il progetto Nikon Live!

Nikon Live! Appuntamenti imperdibili 

A partire dal 13 ottobre, fino alla prossima primavera, si susseguiranno in tutta Italia una serie di eventi fotografici gratuiti ed aperti al pubblico, durante i quali sarà possibile provare le fotocamere e le ottiche della nuova serie di Nikon Z ed incontrare fotografi professionisti, tecnici esperti e testimonial esclusivi che racconteranno al meglio le incredibili features della rivoluzionaria mirrorless Full Frame di Nikon.
Il progetto Nikon Live!, dunque, evolve in un evento itinerante di quasi sei mesi, con il fine di diffondere il più capillarmente possibile il “verbo” Nikon Z.

Nikon Live: Eventi 

Tre sono i tipi di appuntamenti previsti, tutti ricchi di contenuti, emozioni e ispirazione.

Top Event
13 ottobre e 27 ottobre
13 Ottobre NIKON LIVE! Z series a ROMA c/o SGM Conference dalle 09:00 alle 19:00
Per arrivare https://www.sgmconferencecenter.it/it/contatti-staff-sgm
27 Ottobre NIKON LIVE! Z series a MILANO c/o Frigoriferi Milanesi dalle 09:00 alle 19:00
Per arrivare: http://www.frigoriferimilanesi.it/it/contatti/
In entrambi gli appuntamenti saranno proposte 4 aree in cui i partecipanti potranno partecipare a interessanti workshop e fruire di coinvolgenti situazioni di scatto in cui “toccare con mano” le straordinarie prestazioni del sistema NIKON Z (occorre presentarsi muniti di memory card).

Le 4 aree avranno i seguenti temi:

– HI-RES: in cui i protagonisti saranno il potente sensore Full Frame in formato FX, l’elevata risoluzione, il nuovo sistema ottico NIKKOR Z, l’ergonomia “Nikon style” ed il corpo camera dalle dimensioni e peso contenuti. Verranno approfonditi i temi di fotografia di Still Life ,Commercial, Fashion, Ritratto e Food

– HI-SPEED: velocità operativa, frame rate ed autofocus saranno gli elementi caratterizzanti quest’area, dedicata a chi fa riprese di sport, di reportage, di viaggio.

– LOW_KEY: la gamma ISO della Nikon Z, il suo ridotto disturbo fotografico, il luminoso monitor LCD e l’incredibile mirino elettronico luminoso permetteranno ai fotografi di glamour, di wedding e di still life di apprezzare in toto il nuovo sistema Full Frame di Nikon.

– VIDEO: la nuova sfida di Nikon al mondo video trova risposta in quest’area, in cui verrà esaltata la risoluzione del sensore, l’estrema qualità del file, il Codec video con N-Log a 10bit per la realizzazione di video più editabili e con molte più informazioni per un uso professionale, la compatibilità con la gamma NIKKOR F, le svariate modalità operative e la compatibilità con svariati accessori “video-orienteed”.

Oltre alle aree di shooting/ripresa, all’interno di due accoglienti auditorium verranno proposti continuativamente seminari, tavole rotonde e presentazioni prodotto.

Durante le giornate sarà allestita una ricchissima demo area, in cui si potrà toccare con mano e provare la nuova Nikon Z, protagonista assoluta della giornata. Ovviamente sarà disponibile anche tutta la gamma reflex Nikon D-series, gli obiettivi NIKKOR e gli accessori Nikon, ovvero il sistema fotografico tra i più completi al mondo. Lo staff Nital sarà presente e disponibile per esplicare con passione e competenza le features della nuova Nikon Z-Series e, ovviamente, quelle di tutti i prodotti Nikon presenti, rispondendo ad ogni quesito e dando suggerimenti sulle migliori tecniche da utilizzare. L’ingresso a tutti gli incontri ed alla demo area è libero e gratuito. Occorre solo prenotarsi presso la demo area, al momento dell’arrivo in location, per provare il materiale. Si ricorda di portare con sè una memory card.

In store
Oltre 30 eventi presso i migliori punti vendita Nikon italiani

Road Shore
in diverse città italiane

 

Nikon presenta il super teleobiettivo per fotocamere in formato FX

AF-S NIKKOR 500mm f/5.6E PF ED VR, un super teleobiettivo per fotocamere Nikon in formato FX

Nital S.p.A. è lieta di presentare l’AF-S NIKKOR 500mm f/5.6E PF ED VR, un super teleobiettivo per fotocamere reflex digitali Nikon in formato FX.

L’AF-S NIKKOR 500mm f/5.6E PF ED VR è un super teleobiettivo in formato FX ad alte prestazioni, con una lunghezza focale di 500mm. L’adozione di un elemento ottico Phase Fresnel (PF) ha ridotto notevolmente le dimensioni e il peso di quest’ottica, rendendo la fotografia a mano libera eseguita con essa efficace, facile e divertente.

AF-S NIKKOR 500mm f/5.6E PF ED V: Caratterische

Le dimensioni di questo nuovo prodotto sono state notevolmente ridotte a un diametro massimo di 106mm e una lunghezza di 237mm. Il suo peso è di circa 1.460 g (approssimativamente lo stesso peso dell’AF-S NIKKOR 70-200mm f/2.8E FL ED VR), quasi la metà rispetto ad altri obiettivi da 500mm che normalmente pesano più di 3.000 g. L’AF-S NIKKOR 500mm f/5.6E PF ED VR, inoltre, è stato progettato tenendo conto della necessità di essere resistente a polvere e gocce d’acqua, ed è stato eseguito un trattamento al fluoro sulla superficie anteriore dell’obiettivo, per una massima versatilità durante le riprese.
L’uso di un elemento ottico PF e di tre elementi in vetro ED consente riprese estremamente nitide e dettagliate, perfettamente adeguate alle caratteristiche delle più recenti fotocamere digitali a elevato numero di pixel. Inoltre, i materiali utilizzati nel nuovo elemento PF Nikon sono stati sviluppati per ridurre efficacemente la luce parassita della lente stessa (diffrazione). Le immagini risultano, dunque, precise e luminose grazie agli effetti sinergici delle tecnologie di rivestimento di Nikon, a partire da quella Nano Crystal Coat, che è molto efficace nel controllare immagini fantasma e luce parassita.
Anche la velocità dell’autofocus è stata aumentata grazie all’alleggerimento degli elementi ottici nel gruppo di messa a fuoco. L’AF-S NIKKOR 500mm f/5.6E PF ED VR è dotato di un meccanismo VR che offre una compensazione del movimento della fotocamera equivalente a un aumento di 4.0 stop* del tempo di posa. É stato inoltre integrato il modo SPORT VR, particolarmente efficace quando si fotografano soggetti in rapido movimento e imprevedibili, come uccelli selvatici, o eventi sportivi, nonché durante la registrazione di filmati: in questo caso l’immagine visualizzata nel mirino risulterà perfettamente stabilizzata.
L’utilizzo dell’adattatore FTZ-Mount consentirà l’uso dell’obiettivo con le nuove fotocamere mirrorless serie Z, anch’esse annunciate al pubblico oggi. Grazie a questo accessorio gli utenti potranno godere di riprese super tele a 500mm con un sistema più compatto che mai.

Nikon presenterà anche il mirino DF-M1 (disponibile separatamente), un accessorio compatibile con la superzoom COOLPIX P1000 e molto efficace nella fotografia super tele in quanto, quando si usa un super teleobiettivo, risulta visibile nel mirino solo un campo visivo molto stretto ed è facile perdere la cognizione del soggetto. Quest’accessorio aiuta a tenere traccia del soggetto previsto, anche se si muove improvvisamente. L’adozione di un elemento ottico PF ha consentito la realizzazione di un obiettivo super tele decisamente piccolo e leggero e facilmente trasportabile in luoghi difficili da raggiungere con i precedenti modelli. Le dimensioni e il peso contenuti eliminano anche la necessità di un treppiedi. L’AF-S NIKKOR 500mm f/5.6E PF ED VR, dunque, amplia notevolmente le possibilità della fotografia super tele, combinando prestazioni elevate con dimensioni compatte e peso leggero.

Funzioni principali

  • Significativamente più piccolo e leggero grazie anche all’adozione di un elemento ottico Phase Fresnel (PF)
  • Una struttura progettata tenendo conto della necessità di essere resistente a polvere e gocce d’acqua e l’adozione del trattamento al fluoro di Nikon offrono un’efficace protezione contro umidità, sporcizia e, grasso, facilitandone la rimozione anche in caso di aderenza alla superficie dell’obiettivo.
  • L’adozione di un elemento ottico PF e di tre elementi in vetro ED consentono la realizzazione di immagini estremamente nitide e dettagliate, perfettamente adeguate alle prestazioni delle fotocamere digitali ad alto numero di pixel
  • Prestazioni ottiche che non vengono in alcun modo sacrificate quando viene utilizzato il moltiplicatore di focale TC-14E III AF-S
  • I materiali utilizzati nel nuovo elemento PF controllano efficacemente la luce parassita della lente PF (diffrazione)
  • Efficace eliminazione dell’effetto fantasma e della luce parassita grazie al trattamento Nano Crystal Coat, per immagini sempre dettagliate
  • La velocità AF è stata aumentata grazie all’alleggerimento degli elementi ottici nel gruppo di messa a fuoco
  • Dotato di un meccanismo VR che offre una compensazione del movimento della fotocamera equivalente a un aumento di 4.0 stop* del tempo di posa
  • Meccanismo VR dotato di due modi: NORMALE e SPORT
  • Il controllo del diaframma estremamente preciso è ottenuto grazie all’adozione di un meccanismo di diaframma elettromagnetico

Annunciate le Nikon Z: le mirrorless full frame

Le mirrorless full frame Nikon

Nikon ha svelato due nuove mirrorless full frame, la Nikon Z6 e la Nikon Z7.
Nikon Z7 offre un sensore da 45,7 megapixel e Nikon Z6 uno da 24,5 megapixel. In arrivo subito tre nuove ottiche e in sviluppo anche il 58mm F0.95.

I corpi macchina 

Z6 e Z7 rappresentano rispettivamente la proposta di fascia media e di fascia alta. Le dimensioni non cambiano molto, così come la disposizione di ghiere e pulsanti; i corpi sono stati sviluppati con l’obiettivo di offrire la migliore ergonomia possibile.
La Nikon Z6 è dotata di un sensore da 24,5 Mpixel, con estensione ISO  da 100 a 51.200, 273 punti di messa a fuoco a contrasto con riconoscimento del volto e capacità di effettuare una raffica di 12 fps.
La Nikon Z7 è invece pensata per chi necessita di prestazioni ancora maggiori e più efficaci. Sensore fullframe da 45,7 Mpixel dotato di 493 punti di messa a fuoco a contrasto con riconoscimento del volto, capacità di effettuare una raffica di 9 FPS; estensione ISO va da 64 a 25.600.
Entrambi i sensori offrono inoltre la stabilizzazione a 5 assi, con capacità di stabilizzare fino a 5-stop.
Entrambe possono registrare video 4K UHD 30p: Z6 con full readout del sensore, senza ritagli; nella Z7 la registrazione full pixel readout avviene in formato DX.
E’ consentita inoltre la registrazione a 10-bit 4.2.2, con profilo colore N-log in grado di restituire fino a 12 stop di gamma dinamica, tramite recorder esterno.
L’EVF è dotato di 3,69 milioni di punti e il sistema di specchi interno permette di riprodurre un’anteprima nitida. Il display integrato ha una diagonale di 3,2 pollici con una risoluzione di 2,1 milioni di punti ed è inclinabile.
Le nuove Nikon sono dotate di un singolo slot di memoria compatibile con schede XQD.

Nuovo attacco Z-Mount e adattatore F-Mount

Il nuovo Z-Mount si caratterizza per un diametro di 55 millimetri e da una flangia di 16 millimetri. Nikon ha presentato, inoltre,  l’adattatore FTZ da Z-Mount a F-Mount, che permette a tutti gli utenti di usare un parco ottiche esistente costituito da più di 300 obiettivi.

Gli obiettivi F-Mount

Nikon ha presentato in contemporanea tre obiettivi: Nikkor Z 24-70 f4 sNikkor Z 35mm f1.8 s e Nikkor Z 50mm f1.8 s; una lente zoom e due obiettivi fissi facenti parte della gamma di prodotti S-line.
Nikon tiene a precisare che l’annuncio del sistema mirrorless non andrà ad oscurare il sistema reflex.

Prezzi e disponibilità

Nikon Z6 sarà disponibile a novembre ad un prezzo, di 1995 Dollari USA (solo corpo), oppure $2599 con il 24-70 F4.  Per Z7 si parla di  $3399 (solo corpo) e $3999 in kit con il 24-70 F4 con disponibilità da settembre.

Nikon Talents:grande opportunità per i giovani fotografi

Nikon Talents: una grande opportunità per i giovani fotografi

Anche quest’anno torna una nuova edizione di Nikon Talents; il contest che è giunto alla sua sesta edizione, si prefigge l’obiettivo di stimolare la creatività dei giovani e la loro passione per la fotografia.
Il concorso è riservato ai giovani appassionati di fotografia con un’età compresa tra 18 e 35 anni, i quali sono chiamati a svuluppare il tema “2018: anno del cibo italiano”; dovranno quindi fornire una loro interpretazione all’insegna della creatività, dell’eccellenza italiana nell’ambito del food & beverage

Nikon Talents, nuova edizione

Largo spazio dunque alle fotografie di piatti tipici e di trattorie storiche, cantine e opere d’arte con protagonista il cibo; non ci sono limiti alla creatività e alla fantasia: ampio spazio quindi anche agli scatti con protagonisti coloro che permettono di apprezzare la qualità delle materie prime del nostro territorio, come agricoltori, apicoltori e anche allevatori. 

Nikon Talents: regolamento 

I giovani fotografi possono partecipare presentando tre scatti o un progetto multimediale.
I progetti multimediali e gli scatti dovranno essere caricati entro il 30 settembre 2018 su www.nikontalents.it.
Saranno decretati tre vincitori per la categoria Portfolio fotografico che si aggiudicheranno buoni acquisto da 1.000, 1.500 e 2.000 euro, per acquisti da effettuarsi su Nikonstore.it.
Per la categoria Progetto multimediale, sarà nominato un solo vincitore: per il fortunato un buono acquisto da 2.000 euro da spendere su Nikonstore.it.

Come una telefonata ha portato Nikon nel Mondo: il ricordo di Douglas Duncan

Nital ricorda Douglas Duncan

Il nome di David Douglas Duncan, scomparso lo scorso 7 giugno 2018, resterà nella storia della fotografia, dell’industria ottica giapponese e di Nikon. Nital S.p.a. vuole ricordare il fotografo di guerra americano David Douglas Duncan, scomparso recentemente all’età di 102 anni, a Grasse (Francia). A lui infatti si deve la nascita del mito Nikon nel mondo.

Nital e l’incontro con Douglas Duncan

Una storia che forse non tutti conoscono, nata nel 1950, quando Jun Miki, fotografo giapponese al Life Magazine, scattò quasi al buio un ritratto in bianco e nero del collega David Douglas Duncan. Una foto che avrebbe cambiato per sempre le sorti dell’industria ottica giapponese e consegnato il nome di Nikon alla storia. Da quel ritratto, così perfetto e luminoso, realizzato con un ancora sconosciuto obiettivo Nikon (il NIKKOR P.C 8,5cm f/2), scaturì una telefonata e poi l’incontro fra David Douglas Duncan e Masao Nagaica, Presidente della Nippon Kogaku K.K. (nome con cui Nikon era nota all’epoca).

Douglas rimase estasiato dagli obiettivi NIKKOR e acquistò i suoi primi da montare su una Leica. Da quel momento in poi, i nomi di David Douglas Duncan e Nikon non si sarebbero più separati e le ottiche NIKKOR iniziarono a diffondersi fra i fotoreporter di tutto il mondo. Nelle memorie ufficiali dell’azienda giapponese, si legge: “Nel 1950 ebbe luogo un incontro che avrebbe cambiato drasticamente il destino di Nikon e degli obiettivi NIKKOR”. All’inizio di giugno di quell’anno, David Douglas Duncan e Jun Miki, fotografi per il magazine Life, e Horace Bristol, fotografo per il magazine Fortune, visitarono l’impianto di produzione Nikon (all’epoca Nippon Kogaku K.K.). Nello stabilimento, il personale Nikon mostrò loro una comparativa, proiettando immagini di test, fra gli obiettivi NIKKOR e i Leitz e Zeiss utilizzati ai tempi da Duncan e Bristol. Subito dopo aver  constatato la superiorità delle ottiche NIKKOR, entrambi le acquistarono per usarle insieme ai corpi Leica.

Con le sue nuove lenti NIKKOR, Duncan partì alla volta della Guerra di Corea il successivo 25 giugno.

Le sue straordinarie fotografie crearono stupore e curiosità tra i fotogiornalisti americani, che iniziarono a chiedersi perché quelle immagini fossero così chiare e luminose e se Duncan avesse con sé una macchina grande formato. Il New York Times descrisse l’eccellenza di Nikon con il titolo “Japanese Camera”. Ciò catalizzò l’attenzione del mondo intero su Nikon e gli obiettivi NIKKOR, offrendo all’industria ottica giapponese un’opportunità senza precedenti di espandere i propri orizzonti. David Douglas Duncan continuò a utilizzare negli anni a venire fotocamere Nikon e ottiche NIKKOR, scattando fotografie in tutto il mondo e creando autentici capolavori. Nel 2016 Duncan festeggiò i suoi 100 anni di età. Nikon l’avrebbe fatto nel 2017.

Se David Douglas Duncan non avesse quindi scoperto, nel 1950, gli obiettivi Nikon, probabilmente l’umanità non avrebbe oggi le testimonianze fotografiche di conflitti passati come la guerra del Pacifico (1941-1945), la guerra di Corea (1950-1953) e la guerra del Vietnam (1955-1975). L’involontaria promozione di Nikon da parte di Duncan funse da traino per la malridotta economia del paese asiatico a seguito della Seconda Guerra Mondiale e la progressiva diffusione di macchine fotografiche e obiettivi Nikon, al di fuori dei confini giapponesi, giocherà un ruolo determinante nel costruire per il Giappone la fama di paese tecnologico, contribuendo a riconquistare una reputazione perduta a livello mondiale.

Nell’ultima video-intervista del 2012, rilasciata da David Douglas Duncan a Nikon all’età di 97 anni (che potete vedere a questo link: https://www.youtube.com/watch?v=IGHE8TyRar0 e leggere nel Nikon Magazine N. 8: https://www.nikonschool.it/interviste/david-douglas-duncan.php#12) come parte dell’evento internazionale organizzato per festeggiare i 100 anni di Nikon, si legge: “La vita è strana. Può una telefonata cambiare la storia dell’industria ottica giapponese prima, e l’economia di un intero Paese poi?…”

«Il mio legame con Nikon è qualcosa che va oltre l’amicizia. L’amicizia può essere anche occasionale. Tutto questo non lo è. È per sempre»

David Douglas Duncan

Immagine in evidenza via www.flickr.com

Come proteggere la propria attrezzatura fotografica dai furti?

Proteggere l’attrezzatura fotografica dai furti

Fotocamere ed obiettivi, come sapete, sono molto ricercati dai ladri: ogni giorno migliaia di euro di attrezzatura viene rubata al proprietario da ladri che rivendono immediatamente il materiale rubato rendendo vana qualunque tipo di ricerca.

I consigli per proteggere la propria attrezzatura dai furti

  1. Assicurazione: La prima cosa da fare è assicurare il materiale. Ovviamente non esiste un’assicurazione specifica per l’attrezzatura fotografica ma basterà stipulare un’assicurazione casa: molte compagnie assicurative, infatti, nella copertura assicurativa per un appartamento coprono anche danni alla persona compreso lo scippo. Controllate sempre che le clausole assicurative coprano lo scippo e indichino la franchigia. 
  2. Registrazione dei prodotti: in genere quando si acquista un prodotto fotografico, il produttore offre la possibilità di registrarsi come proprietario. In questo modo potrà effettuarsi un controllo seriale dell’attrezzatura e risalire al legittimo proprietario in caso di furto.
    Molto importante ricordare che oltre alla casa produttrice esistono anche servizi online che permettono la registrazione dell’equipaggiamento fotografico. I siti in questione sono Stolenproperty.com o stolenlostfound.org e LensTag.com che è quello più interessante in quanto, in caso di furto, crea in automatico una pagina pubblica contenente tutte le informazioni circa il prodotto rubato nonché i vostri contatti.
  3. Prevenire il furto: come prevenire un furto?
  • Non depositate mai la vostra attrezzatura fotografica nel bagaglio da stiva di un aeroplano ma portatela in cabina.
  • Non riempite il vostro zaino di lenti
  • Acquistate un allarme di movimento o anche di prossimità: potete inserirlo dentro lo zaino e nel momento in cui qualcuno lo muoverà questo emetterà un allarme.

Nikon Coolpix P1000 con mega Zoom: per raggiungere l’irraggiungibile

Nikon Coolpix P1000 con mega Zoom

Nital S.p.A. è lieta di presentare la nuova COOLPIX P1000, l’unica fotocamera compatta al mondo dotata di uno zoom ottico 125x. Dai paesaggi lunari alle riprese naturalistiche e di soggetti molto distanti, con questo nuovo prodotto i fotografi potranno catturare soggetti fino ad oggi considerati irraggiungibili.

Nikon Coolpix P1000: foto e filmati di altissima qualità

La Nikon Coolpix P1000 da 16MP rende semplice la realizzazione di foto e filmati di altissima qualità ed il suo zoom ottico 125x offre un’estensione da record: 24-3.000mm, la più ampia al mondo. Inoltre, il Dynamic Fine Zoom 250x estende digitalmente la portata dell’obiettivo fino al valore incredibile  di 6.000mm ampliando le opportunità di ripresa; infatti, la potenza dello zoom della COOLPIX P1000 consente addirittura di fotografare i crateri sulla luna! 

Un altro elemento che caratterizza il potente obiettivo NIKKOR della COOLPIX P1000 è la sua incredibile luminosità, pari a f/2.8. Ciò significa ottenere risultati eccellenti sempre, anche in condizioni di scarsa illuminazione e con il potente teleobiettivo alla massima estensione. Il supporto RAW consente ai fotografi di salvare ed esportare file d’immagini non compressi nel loro programma di sviluppo, elaborazione/modifica preferito. Inoltre, chi effettua riprese di filmati può registrare sequenze video 4K/UHD sfruttando al meglio il super teleobiettivo della COOLPIX P1000: è la soluzione perfetta quando si eseguono registrazioni a distanza di flora e fauna selvatiche nel proprio habitat naturale.

Nikon ha commentato: “Se si desidera realizzare foto di una superluna o riprendere filmati dei cuccioli che lasciano il nido, la COOLPIX P1000 è la soluzione ideale. La portata incredibile dello zoom da grandangolo a super teleobiettivo significa disporre della libertà di includere l’intera scena o di ingrandire i dettagli più fini. Inoltre, questo mega zoom compatto pesa meno di un quarto del peso di una fotocamera reflex con teleobiettivo innestato: questa caratteristica la rende una soluzione eccezionale per fare escursioni o viaggiare”.

Nikon Coolpix P1000: funzioni principali

Zoom ultrapotente. Il cielo non rappresenta più un limite. Consente di scattare con uno zoom ottico 125x (24-3.000 mm) e Dynamic Fine Zoom 250x (6.000 mm).

Scatti mozzafiato. Il luminoso obiettivo NIKKOR f/2.8, il sensore di immagine da 16MP, il processore di elaborazione delle immagini EXPEED e il supporto RAW si combinano per garantire risultati perfetti, sempre.

Filmati 4K super tele. La COOLPIX P1000 consente di registrare con facilità sequenze 4K/UHD 30p o video Full HD (1080p) con frequenze fotogrammi fino a 60p con audio stereo. Molto vantaggiosa anche l’uscita HDMI senza compressione.

Immagini stabili. Il sistema di stabilizzazione ottica Nikon VR (Riduzione Vibrazioni) a doppio rilevamento consente di contrastare gli effetti causati dal movimento della fotocamera per ottenere immagini e filmati perfettamente nitidi. Il modo Attivo della stabilizzazione VR, inoltre, assicura un’immagine del mirino e del monitor decisamente stabili.

Con qualsiasi angolazione. Il luminoso monitor LCD da 3,2 pollici con 921k punti può essere inclinato e orientato in quasi tutte le direzioni.

Pratico controllo zoom. La comoda impugnatura ed il controllo zoom laterale rendono la COOLPIX P1000 molto maneggevole. Il pulsante “ripristina posizione zoom” consente di ritrarre in un attimo l’obiettivo da super teleobiettivo a grandangolo, rendendo più semplice e agevole il recupero visivo nella composizione di soggetti che si sono spostati al di fuori della ristretta inquadratura.

Risultati perfetti. Il supporto RAW consente agli utenti di salvare ed esportare file di immagine non compressi in programmi di sviluppo quindi elaborazione/modifica.

Condividi le meraviglie. La connettività di SnapBridge consente agli utenti di sincronizzare le foto con uno smart device durante le riprese, per un immediato ed automatico trasferimento delle immagini. Inoltre, SnapBridge rende possibile l’utilizzo dello smart device per scattare a distanza.

1 2 3 8
0 0,00
Go to Top