26 Maggio 2021 di Redazione Redazione

Migliora le tue immagini partendo dalla composizione. Seguici in questa nuova rubrica e scopri tutte le tecniche essenziali per mettere sempre al posto giusto gli elementi cruciali dell’immagine.

Composizione: diamo profondità

La disposizione degli elementi all’interno dell’inquadratura è vitale per il successo della composizione. Ma è solo una parte di quanto possiamo fare per migliorare le nostre immagini. Anche dopo aver posizionato meravigliosamente tutti i soggetti, possiamo ritrovarci con uno scatto piatto. Abbiamo bisogno di altre tecniche per aggiungere il senso della profondità.

Ci sono due tecniche principali che possono esserci utili per creare un’illusione di tridimensionalità e superare i limiti delle due dimensioni di una fotografia: linee di entrata e prospettiva aerea. La prima si affida all’uso di forme, linee e curve che attirino lo sguardo all’interno dell’immagine. È una tecnica che può essere enfatizzata da regole geometriche come punti di fuga e progressiva diminuzione delle dimensioni dei soggetti via via che si allontanano.

La seconda è invece un po’ più difficile da introdurre. Richiede infatti che i toni diventino più chiari e i contrasti si attutiscano per rendere l’idea della distanza dal soggetto.

Prospettiva aerea

L’effetto è basato sul fatto che gli oggetti in lontananza tendono a sembrarci più chiari e molto meno contrastati, a causa dei vapori acquei e del pulviscolo presenti nell’atmosfera. Significa che associamo un’idea di vicinanza ai soggetti che contengono neri profondi. Mentre intuiamo essere molto più lontani quelli con contrasti meno marcati e toni più chiari. Se scattiamo da lontano con un teleobiettivo, possiamo enfatizzare questa visione, che comunque dipende sempre dalle condizioni atmosferiche.

In giornate umide e nebbiose è molto più pronunciato, così come quando scattiamo in controluce. Situazioni di questo tipo sono perfette per sfruttarla. All’opposto, quando vogliamo un effetto più bidimensionale, usiamo la nebbia per nascondere lo sfondo.

Linee di entrata

Linee diagonali e forme che convergono nell’inquadratura possono essere spettacolarmente utili per dare il senso della profondità di una scena. Questi effetti geometrici sono chiamati “linee di entrata” perché accompagnano lo sguardo dal primo piano verso lo sfondo e l’interno dell’immagine.

composizione

Possiamo trovare elementi appropriati in quasi ogni soggetto, dagli ovvi sentieri, fiumi e strade fino a linee più particolari. Per esempio, ombre o forme che portano dal primo piano al soggetto principale. Per enfatizzare l’effetto avviciniamoci all’oggetto che intendiamo usare come linea di entrata e inquadriamolo con un grandangolo. Ma non dimentichiamoci di esplorare altri punti di vista in cerca di forme e linee alternative.

 

Leggi anche
Le regole d’oro della composizione #1
Le regole d’oro della composizione #2

Lascia un commento