Fino al 28 febbraio, MUG – Magazzini Generativi a Bologna ospita la mostra di Paolo Gotti intitolata Finestre sul mondo.

5 Gennaio 2022 di Elisabetta Agrati Elisabetta Agrati

Si intitola Finestre sul mondo la mostra che riunisce gli scatti che il fotografo Paolo Gotti ha realizzato in cinquant’anni di esplorazioni. A cura di Licia Mazzoni, l’esposizione è allestita fino al 28 febbraio 2022 presso MUG – Magazzini Generativi a Bologna.

Nato nel 2021 dalla riqualificazione di un ex magazzino di oltre 1.700 metri quadrati, grazie al contributo di Emil Banca, MUG – Magazzini Generativi si propone come working area per imprese, organizzazioni del terzo settore, start-up e talenti.

Paolo Gotti
Laguna Azzurra, Bolivia © Paolo Gotti

Una mostra che unisce natura, cultura e umanità

Tra natura, cultura e umanità, il percorso espositivo si compone di oltre trenta opere fotografiche di grandi dimensioni. Gli scatti provengono dal monumentale repertorio di oltre 10mila immagini realizzate da Paolo Gotti in occasione dei suoi numerosi viaggi che hanno interessato oltre settanta Paesi nei cinque continenti.

A fare da filo conduttore lo sguardo del fotografo, mai disincantato ma sempre curioso ed entusiasta, convinto che la destinazione non esista senza il percorso e che il viaggio più bello sia quello che bisogna ancora compiere.

Paolo Gotti
Cuba © Paolo Gotti

Alle immagini si affianca un grande schermo installato nella gradinata centrale dove saranno proiettati alcuni video che permetteranno di conoscere più da vicino l’opera di Paolo Gotti.

Paolo Gotti

Nasce a Bologna e si laurea in architettura a Firenze, dove frequenta il Centro di studi tecnico-cinematografici. Nel 1974 sceglie l’Africa come meta del suo primo vero viaggio. Con la sua vecchia Land Rover attraversa il Sahara fino al Golfo di Guinea in Costa d’Avorio, per poi fare ritorno in Italia dopo quasi cinque mesi a bordo di un cargo merci.

Dopo varie esperienze nel campo della pubblicità e una maturata esperienza nello still life, si dedica sempre più al reportage. È stato protagonista di numerose mostre personali tra cui Segni e culture, Institut Français de Naples; Da Bologna per l’Unicef; Alle origini della terra, Sala delle Colonne, Emil Banca.

Dal 1996 al 2002 lavora per il Consorzio Alta Velocità Emilia Toscana realizzando le fotografie che ritraggono l’avanzamento dei lavori. Nel 2019 vince il Premio UVA dell’Università di Verona come Senior Photographer.

Info

La mostra è allestita presso MUG – Magazzini Generativi a Bologna (Via Emilia Levante 9/F).

Orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 19.30.

www.paologotti.com

Lascia un commento