Piccoli fotografi crescono

Piccoli fotografi crescono: i bambini e la fotografia

I bambini sono sempre più attratti dalla tecnologia e trovano ogni scusa possibile per mettere le mani sul vostro smartphone, sul tablet o su qualunque altro dispositivo elettronico. Perché allora non pensare di trasformare questa “attrazione fatale” per gli apparecchi hi-tech in qualcosa di costruttivo, che permetta loro di imparare qualcosa di nuovo che, in futuro, potrebbe anche diventare una grande passione? Stiamo parlando di utilizzare la tecnologia per fare appassionare i vostri figli alla fotografia, togliendo però dalle loro mani il vostro smartphone e regalandogli una bella macchina fotografica.

Piccoli fotografi crescono: i bambini e l’ attrazione fatale” per gli apparecchi hi-tech

Non stiamo parlando di quelle fotocamera che possono essere scambiate per un giocattolo, capaci di scatti di bassa qualità e spesso poco stimolanti per un bambino ma di una vera digitale compatta, dotata di tutte le funzioni di un modello “da grandi”. Per prima cosa i prezzi di questi apparecchi si sono abbassati sensibilmente, dunque non si tratterà di un investimento gravoso. In secondo luogo, avendo tra le mani un prodotto di un certo tipo – che agli occhi dei vostri figli apparirà come un oggetto prezioso – impareranno ad averne cura, a prestare attenzione a non farlo cadere e a trovargli un posto sicuro. Riteniamo che già a partire dai 4 anni un bimbo sia pronto per maneggiare una fotocamera digitale. Naturalmente all’inizio si limiterà a premere il pulsante e a scattare immagini a casaccio ma piano, piano, senza che voi gli diciate nulla, comincerà ad affinare la sua tecnica. A questo punto, diciamo attorno ai 6 anni, sarà pronto a recepire le prime semplici regole e a entrare un po’ più in profondità nel mondo dell’imaging. E qui entrano in gioco mamma e papà che potranno fornire qualche spiegazione e suggerimento, come quelli che vi proponiamo qui di seguito.

Piccoli fotografi crescono: lasciate esercitare i bambini con le varie possibilità di scatto offerte dalla fotocamera

Per prima cosa è giusto che i bambini capiscano quali sono le possibilità offerte dalla fotocamera digitale, sia in termini di funzioni sia di prestazioni. Guardate insieme a loro a che cosa servono i vari pulsanti, facendo delle prove pratiche e sfogliando i menu in modo da individuare le operazioni più utili, come quella per eliminare gli scatti che non piacciono o quella per attivare o disattivare il flash. A questo punto lasciate che il piccolo si eserciti con le varie possibilità di scatto offerte dalla fotocamera, facendogli scegliere un soggetto, che potrebbe essere benissimo il suo pupazzo preferito, e permettendogli di “studiare” i vari effetti degli scatti da varie distanze, con o senza il flash, con la messa a fuoco automatica o no e con l’eventuale inserimento di effetti cromatici, scelta consentita da alcuni modelli. Invogliate il fotografo in erba a girare spesso con la fotocamera con sé, magari non quando va a scuola, ma nel weekend, durante una gita, una passeggiata o al parco, in modo che abbia a disposizione decine di soggetti da ritrarre. In questo modo comincerà a valutare quali sono i paesaggi o gli oggetti che meritano di essere immortalati e quali no, a capire che quando la luce del sole cala è necessario attivare il flash ma anche come sia piacevole avere dei ricordi di una giornata trascorsa con i genitori o con gli amici. All’inizio, dunque, dovrà semplicemente scattare, scattare e ancora scattare. Poi potrete cominciare a dargli qualche altro piccolo suggerimento, parlandogli dell’importanza dell’inquadratura, inizialmente solo per dirgli di non tagliare via i piedi della mamma o la testa del nonno, quindi introducendolo ai concetti di composizione e alla regola dei terzi, invogliandolo a fare qualche prova. In base al tipo di macchina fotografica, ma anche all’interesse e all’attenzione messa dal bambino, potrete valutare se approfondire qualche altra regola o se lasciare che il piccolo si diverta con quelle che ha imparato, tanto avrà tempo per capire se quella per la fotografia è una grande passione o solo un divertimento a cui dedicare tempo di tanto in tanto. In ogni caso, vi suggeriamo di affiancare alla fotocamera anche una scheda di memoria bella capiente, in modo che vostro figlio non si debba preoccupare della quantità di scatti e nemmeno di girare video, altro aspetto di questi apparecchi che potrebbe catturare la sua attenzione. Poi con il tempo capirà (e capirete) se vorrà passare a uno strumento più versatile e fare così crescere il suo interesse nei confronti della fotografia.

 


 
 


Latest from News

0 0,00
Go to Top