21 Maggio 2021 di Redazione Redazione

Scopriamo tutti i segreti della lettura esposimetrica. E come dare una mano alla fotocamera con la gestione dell’esposizione.

Lettura esposimetrica: problemi e soluzioni

lettura esposimetrica

Scena luminosa

Scene o soggetti molto chiari possono indurre la macchina a sottoesporre, soprattutto quando scattiamo con luce generalmente ridotta. Il rimedio è nella compensazione dell’esposizione. Dobbiamo spostare l’indicatore verso l’estremità “+” della scala. L’istogramma dovrebbe spostarsi verso il lato destro del grafico (più luminoso). Procediamo con piccoli incrementi e scatti di prova.

Scena buia

Con scene buie o scure, la macchina tende a introdurre troppa luce. Lo vediamo dall’istogramma, troppo pesante sulla destra. Per spostare l’indicatore verso il lato “–” della scala, premiamo il pulsante “+/–” e ruotiamo la ghiera. Oppure agiamo sul control pad. Ora l’istogramma è sbilanciato verso la parte sinistra del grafico (più scura), che corrisponde ai toni scuri dei soggetti.

Luce sul soggetto

Se parte del soggetto è più illuminata del resto della scena, rischia di venire sovraesposta. Si nota il sottile picco sulla destra dell’istogramma. Ci sono diverse soluzioni, tra cui passare alla lettura spot in modo da eseguire una misurazione precisa dell’area illuminata. Dobbiamo tenere in considerazione il tono dell’area. Qui è stata utile una compensazione positiva per mantenere la luminosità relativa.

lettura esposimetrica

Luci alte nei riflessi

Quando l’inquadratura contiene piccole ma intense luci alte, l’esposimetro può tendere a rendere la scena troppo scura. Di nuovo, ci sono più possibili soluzioni, tra cui il bracketing dell’esposizione. Ossia realizzare una serie di scatti con diversi livelli espositivi. In questo caso potrebbe anche non esserci un risultato “corretto”. Ma il bracketing permette di scegliere l’esposizione migliore a posteriori.

Controluce

Scattare in controsole fa sì che il risultato mostri un soggetto sottoesposto o uno sfondo sovraesposto. O entrambi, come qui. Possiamo usare un piccolo lampo di flash per schiarire il soggetto in controluce. Il flash dovrà essere vicino al soggetto. Quando scattiamo con luce naturale non possiamo superare il tempo di sincronizzazione del flash. Consultiamo il manuale.

Elevato contrasto

I paesaggi presentano spesso scene a forte contrasto. È difficile conservare il dettaglio di un cielo luminoso quando esponiamo per la terra. È utile un filtro trasparente in basso e scuro in alto. Permette di allineare l’esposizione del cielo su valori più simili a quelli del primo piano. In alternativa possiamo applicare il bracketing e poi combinare le aree correttamente esposte di ogni scatto via software.

 

Leggi anche
Tutti i segreti della lettura esposimetrica #1
Tutti i segreti della lettura esposimetrica #2

Lascia un commento