Tag archive

fujifilm - page 3

Software Capture One compatibile con le fotocamere FUJIFILM gamma GFX e Serie X

Software Capture One compatibile con le fotocamere FUJIFILM gamma GFX e Serie X

Il software Capture One di Phase One A/S è ora compatibile con le fotocamere FUJIFILM della gamma GFX e Serie X che supportano la conversione RAW e le riprese tethered.
Le fotocamere FUJIFILM Serie GFX e Serie X sono ampiamente utilizzate dai fotografi professionisti anche per la loro rinomata qualità delle immagini e per un parco di obiettivi – GF e XF – ad alte prestazioni. Insieme a Capture One, software per la gestione del flusso di lavoro fotografico maggiormente utilizzato all’interno degli studi professionali, ora FUJIFILM potrà supportare completamente il lavoro dei fotografi.

Versioni disponibili del software Capture One

Le versioni disponibili del software Capture One sono le seguenti:

• Capture One Pro 11.3: l‘ultima versione del software Capture One

• Capture One Pro FUJIFILM 11.3: software Capture One con conversione RAW e scatto in modalità tethering esclusivo per fotocamere FUJIFILM, gamma GFX e Serie X.

• Capture One Express FUJIFILM 11.3 (gratuito): software Capture One limitato alla conversione RAW, esclusivo per fotocamere FUJIFILM gamma GFX e Serie X

Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web Phase One:
https://www.phaseone.com/it-IT/Capture-One/Capture-One-Fujifilm.aspx

Photokina2018: Fujifilm GFX 100

GFX100

Fujifilm GFX 100 Megapixels Concept

FUJIFILM  ha sviluppato un nuovo modello di punta dotato di sensore di immagine 100MP + per unirsi al sistema GFX di fotocamere mirrorless,  la GFX 100.

Il nuovo modello sarà la prima fotocamera digitale mirrorless di medio formato al mondo a disporre di un sensore di immagine con pixel di rilevamento di fase sull’intero sensore, che supera la messa a fuoco automatica del rilevamento del contrasto nel rilevamento di un soggetto in movimento e offre una maggiore precisione nell’autofocus continuo.
Questo modello diventerà anche la prima fotocamera digitale di medio formato a disporre del meccanismo di stabilizzazione dell’immagine nel corpo, per ampliare in modo significativo lo scopo di ottenere immagini palmari ad altissima risoluzione. La fotocamera vanta una capacità di registrazione video notevolmente migliorata rispetto a quella di GFX 50S e GFX 50R. Sarà la prima fotocamera digitale mirrorless dotata di un sensore di immagine con dimensioni di 43,8 mm x 32,9 mm per supportare la registrazione video 4K (4K / 30P). Questo modello sarà la fotocamera ad alte prestazioni di Fujifilm che offre innovazione e versatilità senza rivali, come dimostrato dalle tre “caratteristiche del mondo”, che soddisfano tutte le esigenze dei fotografi di livello superiore.  

Fujifilm GFX 100: caratteristiche 

FUJIFILM G Format – sensore di immagine con risoluzione superiore a 100MP

La fotocamera è dotata di un sensore di immagine FUJIFILM da 102 MP (“G Format”), specificamente sviluppato per questo modello. Offre la massima qualità delle immagini nella storia di Fujifilm, quando è combinato con il motore di elaborazione di immagini “X-Processor 4” di quarta generazione che offre una riproduzione dei colori eccezionale per Fujifilm e obiettivi FUJINON GF con altissimo potere risolutivo. La copertura AF a rilevamento di fase sull’intero sensore (circa il 100% di copertura) consente una messa a fuoco automatica rapida e molto precisa indipendentemente dalla posizione del soggetto all’interno del frame, fornendo un livello di prestazioni che sfugge agli attuali standard delle fotocamere digitali di medio formato.

La prima fotocamera digitale di medio formato al mondo con funzione di stabilizzazione dell’immagine incorporata

In generale, maggiore è il numero di pixel di un sensore di immagine, maggiore è la probabilità di produrre immagini sfuocate da vibrazioni della fotocamera. Questo è il motivo per cui Fujifilm ha sviluppato un nuovo sistema di stabilizzazione dell’immagine per il G Format. Questo è anche il primo al mondo per fotocamere digitali di medio formato. Ciò ha notevolmente ampliato la possibilità di ottenere immagini ad altissima risoluzione

La prima fotocamera digitale mirrorless di medio formato al mondo in grado di registrare video 4K

La combinazione della capacità di elaborazione avanzata di X-Processor 4 e del nuovo sensore di immagine con velocità di lettura elevata ha consentito la registrazione di video 4K (4K / 30P, 10 bit), la prima al mondo per una fotocamera digitale mirrorless di medio formato. L’uso del sensore di immagine più ampio facilita una profondità di campo più bassa, una riproduzione più ampia dei toni e caratteristiche di sensibilità avanzate. Ciò, a sua volta, rende possibile registrare la trama di un soggetto, la sensazione tridimensionale e persino l’atmosfera della scena con un livello di facilità senza precedenti.

Corpo in lega di magnesio leggero e robusto con impugnatura verticale integrata

La nuova fotocamera ha le dimensioni e il peso equivalenti a una reflex digitale di fascia alta nonostante sia dotata di un sensore di immagine che è circa 1,7 volte la dimensione di un sensore da 35 mm. Questa sarà la prima fotocamera GFX dotata di una presa verticale integrata, che lo rende più robusto e comodo da tenere in mano, soprattutto quando si utilizzano teleobiettivi di grandi dimensioni.

Fujifilm propone una promozione sui modelli X-T20, X-T100 e X100F

Per ripartire alla grande, fujifilm propone una promozione sui modelli X-T20, X-T100 e X100F

Il rientro dalle vacanze sarà sicuramente più piacevole grazie alla nuova promozione sconto Fujifilm dedicata a X-T20, X-T100 e X100F, le tre “piccole potenti e stilose fotocamere della Serie X
Dal 6 settembre al 9 ottobre 2018, Fujifilm mette in campo una nuova promozione sconto, un’occasione, per regalarsi o regalare una fotocamera della Serie X, gamma di impareggiabile qualità. La promozione riguarda X-T20, mirrorless compatta e leggera per fotografare e registrare video 4K, X-T100, l’ultima digitale mirrorless che si aggiunge alla Serie X dal design elegante e rètro e che offre una serie di interessanti funzioni tra cui un mirino elettronico a elevato ingrandimento e il display LCD touch screen orientabile in tre direzioni e X100F, la fotocamera digitale premium, dotata di mirino ibrido avanzato.

Uno sconto immediato del valore di 100 euro iva inclusa è riconosciuto per l’acquisto di:

  • X-T20 solo corpo (black o silver)
  • KIT X-T20 + XC15-45mm (black o silver)
  • KIT X-T20 + XC16-50mm (black o silver)
  • KIT X-T20 + XC16-50mm + XC50-230mm (black o silver)
  • X-T100 (black o silver)
  • KIT X-T100 + XC15-45mm (black o silver).

Uno sconto immediato del valore di 200 euro iva inclusa è riconosciuto per l’acquisto di:

  • X100F (black o silver)

La promozione è valida solo per i prodotti nuovi distribuiti da FUJIFILM ITALIA S.p.A, acquistati presso un FUJIFILM Professional Dealer. Lo sconto è applicato dal punto vendita al momento dell’acquisto del prodotto.

La lista completa dei punti vendita Fujifilm Professional Dealer è consultabile al seguente link: www.fujifilm.it/aree/supporto/acquistare/RicercaFdp.asp

FUJIFILM X-H1 premiata miglior mirrorless del 2018

Miglior mirrorless del 2018

Fujifilm Corporation ha annunciato che la fotocamera digitale mirrorless FUJIFILM X-H1 è stata insignita del premio “EISA MIRRORLESS CAMERA BEST PRODUCT 2018-2019” dai giudici del prestigioso EISA (European Imaging and Sound Association) Awards 2018.

Le fotocamere Fujifilm Serie X hanno costantemente trionfato ai premi EISA negli ultimi 7 anni; nel 2011 l’award fu riconosciuto a FUJIFILM X100, nel 2012 a X-Pro1, nel 2013 a X100S, nel 2014 a X-T1 e all’obiettivo FUJINON XF56mmF1.2 R, nel 2015 a X-T10 e all’obiettivo FUJINON XF16-55mm R LM WR, nel 2016 a X-Pro2 e all’obiettivo FUJINON XF100-400mmF4.5-5.6 R LM OIS WR e nel 2017 a X-T20. Per questa edizione un riconoscimento è stato destinato all’ammiraglia X-H1 come miglior fotocamera mirrorless.

EISA Mirrorless Camera Best Product 2018-2019 – FUJIFILM X-H1

Fujifilm X-H1 è la nuova ammiraglia professionale del Sistema X. Per la prima volta incorpora lo stabilizzatore d’immagine in-body che si è rivelato molto efficace. L’ergonomia è stata notevolmente migliorata rispetto ai modelli precedenti con pulsanti più grandi, un’impugnatura più maneggevole e un display LCD sulla parte superiore del corpo macchina. Il rapido autofocus ibrido è completato da uno scatto silenzioso fino a 14 fotogrammi al secondo, mentre il nuovo mirino ad alta risoluzione è uno dei migliori sul mercato. La registrazione video è stata migliorata con una risoluzione Cinema-4K, la gamma F-Log e la nuova simulazione pellicola Eterna. X-H1 incorpora l’eccellente sensore CMOS III X-Trans da 24,3 megapixel che offre un’elevata risoluzione e una bassa rumorosità.” Fujifilm continuerà a lavorare allo sviluppo e alla produzione di prodotti e servizi eccellenti che rispondano alle esigenze degli utenti, contribuendo così a un’ulteriore crescita della cultura fotografica.

“Arma il prossimo tuo”, una mostra da record

“Arma il prossimo tuo”, una mostra da record, conclude alla grande con due visite guidate con gli autori, offerte da Fujifilm

Sin dal suo primo giorno di apertura, la mostra dei fotoreporter Roberto Travan e Paolo Siccardi ha registrato una grande affluenza di pubblico tanto che Fujifilm Italia e il Museo del Risorgimento ne hanno prorogato la durata di esposizione. A conclusione di un tal successo, il 2 settembre prossimo Fujifilm e il Museo del Risorgimento offrono un evento speciale. Due incontri con gli autori Roberto Travan e Paolo Siccardi, che approfondiranno con il pubblico il delicato rapporto tra guerra e fede. 

Sino al 9 settembre 2018, sarà possibile visitare “Arma il prossimo tuo. Storie di uomini, conflitti, religioni”. La mostra fotografica racconta le testimonianze raccolte nelle trincee, nelle chiese e nelle moschee distrutte, tra le popolazioni ridotte in miseria e disperazione della Repubblica Centrafricana, Sud Sudan, Kosovo, Siria, Afghanistan, Israele, Ucraina. I centodieci scatti, un percorso toccante, raccontano del perché di quei conflitti, e come nel passato, la fede e il dovere di combattere in nome di Dio ne sono le cause scatenanti. 

Fujifilm e il Museo del Risorgimento per celebrare il grande successo di pubblico, forte consenso anche tra i giovani, offrono un evento speciale fissato per il 2 settembre prossimoSi tratta di due incontri con gli autori, Roberto Travan e Paolo Siccardi, che approfondiranno con il pubblico il delicato rapporto tra guerra e fede. Gli appuntamenti sono cadenzati per le ore 11 e per le ore 15 ed è possibile prenotare telefonando allo 011/5621147. Il biglietto di ingresso sarà ridotto al prezzo speciale di soli 3 euro. L’iniziativa è promossa dalla Fujifilm Italia, main sponsor della mostra di cui ha supportato la sua realizzazione come da anni fa per tutte quelle iniziative che mettono al centro la cultura dell’immagine e la sua diffusione tra un pubblico sempre più vasto per affermare in tal modo l’importanza della fotografia documentaristica.

Per maggiori informazioni: www.museorisorgimentotorino.it

Ancora pochi giorni per approfittare degli sconti FUJIFILM Serie X

Promozioni FUJIFILM Serie X

Dal 3 luglio al 30 settembre 2018 sarà molto semplice farsi tentare dalla qualità, dall’innovazione tecnologica e dal design della Serie X, grazie alle promozioni di sconto immediato all’acquisto che Fujifilm mette in campo per le ammiraglie della Serie X e per gli obiettivi XF versione F2. Le nuove promozioni Fujifilm sono dedicate a chi, fruendo di un bel risparmio, voglia ampliare il proprio corredo fotografico con prodotti di alta gamma e impareggiabile qualità.

Promozione estate X-H1 e X-T2

Acquistando X-H1 solo corpo o in kit con Vertical Power Booster si otterrà uno sconto pari a 250 euro i.i.. Per X-T2 lo sconto è di 300 euro i.i. per l’acquisto del solo corpo(Black/Graphite) e di 200 euro i.i. se si opta per la versione in kit con XF18-55mmF2.8-4 R (Black).

Promozione estate ottiche F2

La promozione riconosce uno sconto di 200 euro i.i. per le ottiche XF23mmF2, XF35mmF2 o XF50mmF2, se acquistate contestualmente con X-Pro2 o con X-E3, versione solo corpo. Questo comporta che ottica e corpo macchina facciano parte della medesima transazione; inoltre, la promozione è applicabile solo a un obiettivo nel caso in cui siano acquistate più ottiche insieme alla fotocamera.

La lista completa degli FPD è consultabile al seguente link: www.fujifilm.it/aree/supporto/acquistare/RicercaFdp.asp

Per maggiori dettagli visitare: blog.fujifilm.it/wordpress/promozioni/

FUJIFILM ridefinisce il piano produzione degli obiettivi intercambiabili Serie X

FUJIFILM ridefinisce il piano produzione degli obiettivi intercambiabili Serie X: la capacità produttiva aumenterà del 70% entro il 2020

FUJIFILM Corporation aumenterà considerevolmente la propria capacità produttiva per gli obiettivi intercambiabili, esigenza che nasce in risposta alla crescente domanda di fotocamere digitali mirrorless.

Pertanto, ulteriori stabilimenti di produzione saranno allestiti presso la fabbrica FUJIFILM Optics Co Ltd. di Taiwa (“FFOP”), una filiale giapponese dedicata alla produzione di fotocamere e obiettivi. Le nuove strutture saranno progressivamente operative a partire da settembre 2018. Questa espansione porterà a un aumento della capacità produttiva del 70% circa nel 2020, quando tutte le strutture saranno operative a pieno regime.

Fujifilm è entrata nel mercato delle fotocamere digitali mirrorless nel 2012 e ha continuato a espandere la gamma di fotocamere mirroless APS-C della Serie X.

Nel marzo 2017, l’azienda ha introdotto FUJIFILM GFX 50S, una fotocamera digitale mirroless medio formato dotata di sensore con superficie 1,7 volte maggiore di un sensore full frame. La qualità superiore dell’immagine, basata sulla tecnologia di riproduzione dei colori Fujifilm, il design elegante e l’eccezionale operatività hanno consentito alla fotocamera di ottenere un ottimo apprezzamento da parte dei fotografi professionisti e dei fotoamatori evoluti.

Attingendo alle tecnologie ottiche, sviluppate attraverso la produzione di obiettivi FUJINON, ampiamente utilizzate nei settori televisivi e cinematografici, Fujifilm ha lavorato allo sviluppo di obiettivi intercambiabili dalle eccellenti prestazioni. L’attuale gamma di obiettivi intercambiabili include 36 modelli, le cui vendite sono in crescita con un incremento di oltre il 20% annuo.

Fujifilm sta considerevolmente aumentando la propria capacità produttiva della fabbrica FFOP di Taiwa in risposta alla crescente domanda di fotocamere digitali mirrorless e per raggiungere i propri obiettivi di vendita delle ottiche intercambiabili Serie X e Serie GFX. Tra le nuove strutture da implementare vi è una camera bianca di grandi dimensioni con un analizzatore all’avanguardia e altre strutture che utilizzeranno l’intelligenza artificiale e l’IoT per migliorare la precisione nelle regolazioni ottiche. Tutto ciò consentirà un miglioramento nella produzione di obiettivi intercambiabili di altissima qualità, e conseguentemente una migliorata efficienza nella produzione di obiettivi ultra grandangolari e obiettivi di grande diametro, ottiche queste che richiedono un alto livello di prestazioni e di risoluzione delle immagini. Attraverso questo investimento, la capacità produttiva della fabbrica di Taiwa nel 2020 (quando tutte le strutture saranno pienamente operative) aumenterà del 70% circa dal livello attuale.

Dopo tale obiettivo, la fabbrica di Taiwa unirà strutture all’avanguardia e l’alta specializzazione di lavoratori qualificati per produrre non solo obiettivi GF, ottiche nate per riprodurre le elevate qualità di risoluzione del medio formato GFX 50S, ma anche obiettivi intercambiabili che richiedono massima abilità e precisione di produzione. Tra questi uno zoom ultra-grandangolare con apertura massima F2.8 e una lunghezza focale equivalente a 12-24mm*, ultima aggiunta alla gamma di obiettivi intercambiabili XF dedicati alla Serie X, così come un teleobiettivo di grande diametro, con una apertura massima F2.0 e una lunghezza focale equivalente a 305mm*1, che è stato sviluppato per anticipare la richiesta che ci sarà durante le Olimpiadi del 2020 a Tokyo. Gli obiettivi intercambiabili con qualità “Made in Japan”, prodotti nella fabbrica di Taiwa, saranno distribuiti in tutto il mondo.

Fujifilm continuerà a sfruttare le proprie tecnologie di elaborazione ottica e di assemblaggio di precisione, sviluppate nel corso degli anni nel campo dell’imaging, per espandere ulteriormente la gamma di fotocamere digitali mirrorless e degli obiettivi intercambiabili, ampliando così l’appeal fotografico della Serie X e della Serie GFX.

Fujifilm accanto alla fotografia d’autore alla prima edizione del Grofest

Fujifilm e la fotografia d’autore alla prima edizione del Grofest

FUJIFILM Italia non perde occasioni per supportare la cultura dell’immagine e la fotografia, così dal 15 al 28 luglio sarà a Grosseto, in qualità di sponsor tecnico, per sostenere la prima edizione del Grofest, festival di fotografia diretto da Gian Paolo Barbieri Nel suggestivo e imponente Cassero Senese, fortificazione lungo le Mura di Grosseto, si animerà il Grofest, che per due settimane presenta workshop, letture portfolio, proiezioni, mostre, eventi collaterali – concerti e performance artistiche – con docenti e fotografi di fama internazionale.

Grofest programma

Si potrà lavorare accanto a professionisti del calibro di Settimio Benedusi, Francesco Cito, Maurizio Galimberti, o partecipare a lezioni sulla fotografia con Valerio Bispuri, Silvia Lelli, Paolo Castiglioni, Stefano De Luigi o per migliorare la propria tecnica e lo stile si potrà far visionare un proprio progetto iscrivendosi alle letture portfolio curate da Maurizio RebuzziniIn questo contesto ricco di spunti, testimonianze e fotografia, Fujifilm ha deciso di essere presente anche con contenuti in linea con il festival, ossia un seminario tecnico sulle tecnologie e sulla post produzione e un seminario culturale relativo alla realizzazione di progetti fotografici a lungo termine.

A Grofest gli appuntamenti con Fujifilm

Il primo appuntamento è in collaborazione con Profoto ed Estron di Firenze.
Dal titolo “Presentazione e test FUJIFILM E PROFOTO”, è fissato per sabato 21 luglio, ore 17 – 19, presso la Sala Conferenza del Cassero.
L’ evento sarà ricco di spunti sulle tecniche di utilizzo del medio formato Fujifilm, con possibilità di testare la gamma GFX e i B1X e gli A1 di Profoto, e approfondire acquisizione e postproduzione con l’Adobe Guru Gianluca Catzeddu.

festivalfotografiagrosseto.it/21-luglio-presentazione-fuji-estron

Il secondo incontro firmato Fujifilm vedrà protagonista il fotografo di reportage Alessandro Penso, vincitore del World Press Photo, che spiegherà come realizzazione un progetto a lungo termine: come raccontare una storia, la fase di studio, la finalizzazione e l’utilizzo del reportage.

Il seminario dal titolo “Realizzare un long term project”, si terrà martedì 24 luglio alle ore 21:30 presso lo Spazio eventi – Cassero Senese.

festivalfotografiagrosseto.it/martedi-24-luglio-fuji-grofest

Il Grofest, e il supporto di Fujifilm Italia, è tra le iniziative che nascono per soddisfare l’intensa richiesta di cultura dell’immagine che c’è oggi in Italia.

Fujifilm Professional Service: servizio premium dedicato ai professionisti

Fujifilm Professional Service: il servizio premium per i professionisti

FUJIFILM si propone da sempre come partner affidabile con prodotti tecnologicamente avanzati e, per garantire anche un’ottima assistenza post-vendita, lancia oggi Fujifilm Professional Service: un nuovo programma pensato per i professionisti
A un fotografo professionista è necessario assicurare massima qualità e affidabilità di prodotto e di concerto assisterlo adeguatamente per qualsiasi problematica che si palesi dopo l’acquisto. Fujifilm potenzia il suo servizio post-vendita e mette in campo Fujifilm Professional Service, un programma per garantire assistenza e manutenzione e risolvere qualsiasi problema limitando al minimo onerosi fermi macchina.

Fujifilm Professional Service: il servizio che garantisce assistenza e manutenzione

Fujifilm Professional Service offre una serie di vantaggi tra cui avere a disposizione una fotocamera e/o un’ottica in sostituzione temporanea durante la riparazione, avere un indirizzo mail dedicato per la gestione dell’assistenza, aver diritto a due controlli gratuiti durante l’anno e infine a uno sconto del 15% sulle riparazioni fuori garanzia.

Il programma è attualmente offerto gratuitamente ai clienti residenti in Italia che siano o fotografi professionisti che negli ultimi 24 mesi abbiano acquistato almeno un corpo e un’ottica della  Serie X o possessori di GFX che abbiano acquistato il prodotto presso un “GFX Authorised Specialist” .

L’iscrizione al FPS è semplice e immediata

Bisognerà dapprima creare un proprio profilo utente su Fujifilm Connect, una nuova piattaforma in cui registrare la garanzia dei prodotti, poi validare i requisiti richiesti per accedere al programma entrando nella sezione FPS. Dopodiché si potrà ricevere un personale codice FPS che servirà sia in caso di richiesta di assistenza per problemi all’attrezzatura sia per i controlli gratuiti durante l’anno.

Per registrarti al Fujifilm Professional Service visitare http://fujifilm-connect.com/it/

 

Il ritorno delle fotocamere istantanee, oggetti cult per gli under 35

Il ritorno delle fotocamere istantanee

E’ un mercato in crescita quello analizzato da idealo – il portale internazionale di comparazione prezzi per gli acquisti digitali – relativamente al settore delle macchine fotografiche: l’intero comparto registra un interesse del +35,3% nel 2018 rispetto all’anno precedente; idealo ha indagato tra le preferenze scoprendo che l’interesse principale per gli amanti della fotografia è rappresentato dalle reflex seguite dagli obiettivi fotografici e dalle fotocamere digitali mirrorless.
Ma c’è una sottocategoria che più delle altre segna un picco sorprendente:  quella delle macchine fotografiche istantanee, diventate dei veri e propri oggetti cult per nostalgici e per le nuove generazioni che non hanno mai potuto godere del fascino della foto stampata: i dati di idealo parlano chiaro, il settore ha fatto registrare una percentuale di crescita del 170,5%.

Il ritorno delle fotocamere istantanee: cresce la voglia di vintage

La voglia di vintage torna alla carica quindi ed è scontro aperto tra i due principali brand che si contendono il mercato nella produzione di questo oggetto del desiderio: Fujifilm e Polaroid, ormai diventati sinonimi di fotocamere istantanee. Secondo i dati di idealo il duello viene vinto da Fujifilm.
Nella top ten delle macchine fotografiche istantanee più desiderate, sul podio si trovano la Fujifilm Instax Mini 8 e la Instax Mini 9, tra le quali si posiziona la Polaroid SNAP Touch. Ma tutta la classifica è dominata dai due brand, rispettivamente presenti con i modelli OneStep2, Snap e POP per quanto riguarda Polaroid e Instax Mini 90 Neo Classic, Instax Mini 70 e Instax Wide 300 per quanto riguarda Fujifilm. Bisogna attendere il decimo posto per incontrare un brand differente, la Leica, presente in classifica con Leica Sofort

Il ritorno delle fotocamere istantanee: quale tipo di utente predilige questi cimeli?

A scegliere le fotocamere istantanee sono per il 59% le donne che battono nettamente la controparte maschile ferma al 41%. Interessante, inoltre, è notare come si tratti di un mercato appannaggio dei giovani, basti pensare che il 59.8% di chi cerca un’istantanea è un under 35 e addirittura un quarto dell’intero pubblico di riferimento ha tra i 18 e i 24 anni, una fascia d’età tendenzialmente poco vicina al mondo degli acquisti online.
Ulteriore fattore che ha sancito il successo del prodotto è legato a costi non eccessivamente esorbitanti. Infatti, la maggior parte delle fotocamere si colloca nella fascia di prezzo da 100€ fino a 150€.
Mentre l’innovazione corre sempre più veloce, continua a farsi strada un mercato parallelo che strizza l’occhio al passato ha commentato Fabio Plebani, Country Manager di idealo per l’ItaliaIl caso delle fotocamere istantanee è emblematico in questo senso e fa sorridere che il suo pubblico di riferimento sia quello dei più giovani, ossia di chi non ha mai vissuto quel momento di sana ansia legato allo sviluppo di una foto. Il mercato odierno offre svariate opzioni e macchine dotate di tante funzioni e optional che di passato hanno ben poco, ma il bello è anche questo: poter godere di uno strumento nostalgico, bello visivamente e dotato di una tecnologia innovativa e, se acquistato online, anche molto abbordabile.”

 
Ricerca condotta da Idealo: https://www.idealo.it/

La Famiglia in Italia, il nuova grande progetto fotografico FIAF

La Famiglia in Italia, il nuova grande progetto fotografico FIAF: quasi 1300 scatti, un libro fotografico, una mostra nazionale aperta fino al 9 settembre

Inaugurazione sabato 16 giugno 2018, ore 17,30

La FIAF – Federazione Italiana Associazioni Fotografiche – associazione senza fini di lucro che si prefigge lo scopo di divulgare e sostenere la fotografia su tutto il territorio nazionale – annuncia la mostra fotografica del nuovo grande progetto nazionale “La Famiglia in Italiache verrà inaugurata sabato 16 giugno 2018 al CIFA, Centro Italiano della Fotografia d’Autore di Bibbiena (Via delle Monache 2), a partire dalle ore 17,30.
La mostra rimarrà poi aperta fino a domenica 9 settembre 2018.
All’inaugurazione parteciperanno la Vice Presidente della Regione Toscana ed Assessore alla Cultura Monica Barni e il Sindaco di Bibbiena Daniele Bernardini.

La famiglia in Italia: le trasformazioni nel corso del tempo

Lo scopo del progetto LA FAMIGLIA IN ITALIA è quello di documentare e interpretare la famiglia italiana contemporanea alla luce delle trasformazioni epocali che hanno riguardato i diversi ruoli dei suoi componenti, le identità sessuali, le esigenze economiche, il ruolo della donna, la presenza di immigrati e italiani di nuova generazione e molti altri aspetti che modificano continuamente un’idea di famiglia che per molti anni era apparsa congelata nelle sue statiche certezze.
Se l’articolo 29 della Costituzione Italiana afferma che la famiglia è una società naturale fondata sul matrimonio”, è lecito domandarsi l’attualità dell’affermazione: le trasformazioni sociali hanno messo in discussione sia l’esistenza di un’unica forma naturale di famiglia, sia il matrimonio come suo istituto fondativo per eccellenza. Dalle famiglie allargate fine alle coppie di fatto e le unioni civili, le nuove famiglie si presentano in maniera poliforme: Cosa è dunque oggi famiglia? Partendo da tale interrogativo, la ricognizione fotografica collettiva della FIAF ha inteso esplorare e rappresentare la famiglia italiana in tutte le sue declinazioni, tracciandone i nuovi confini. Ogni Autore ha affrontato la tematica del progetto partendo dalla propria esperienza personale, con uno sguardo intimo verso la realtà della propria condizione affettiva, oppure ha voluto aprirsi al racconto delle famiglie degli altri, senza alcuna preclusione linguistica.
Il progetto ha incoraggiato la ricerca della molteplicità e delle specificità familiari, chiarendo che per famiglia italiana si doveva intendere la famiglia che vive stabilmente in Italia, indipendentemente dalla nazionalità di origine dei suoi componenti. I campi di indagine hanno riguardato tematiche classiche come la nascita della coppia, le modalità di convivenza, il rapporto con l’esterno e gli equilibri interni, i figli o la loro mancanza, il rapporto tra fratelli, i rapporti con i genitori e con gli anziani, le risorse condivise (la casa, i mezzi di spostamento, etc.), gli spazi privati della famiglia e del singolo, le affinità, i vincoli, i rapporti tra padre/madre e figli, il ruolo dei nonni e degli zii, insieme a tematiche relativamente nuove quali l’omosessualità e la riproduzione assistita, la discriminazione, il ricorso alle terapie di sostegno, le famiglie allargate, quelle mono-genitoriali, le famiglie cosiddette “miste”, le comunità, le case famiglia e tutto quanto la sensibilità e la ricerca degli Autori fotografici potesse portare a scoprire nei mille universi dei nuclei famigliari contemporanei.
Le immagini prodotte mostrano complessità e articolazione di rapporti, affetto e solidarietà. La famiglia appare prevalentemente sana e robusta, frutto di scelte ponderate e resistente nelle difficoltà. Ma non mancano accenni a un lessico meno famigliare e più esistenziale, come quello del singolo per scelta, per necessità, per ritorno o per anzianità.

La famiglia in Italia: grande lavoro di ricognizione fotografica

LA FAMIGLIA IN ITALIA non è però solo un’esposizione fotografica, bensì un più grande lavoro di ricognizione fotografica che comprende anche la pubblicazione di un catalogo della mostra nazionale di Bibbiena contenente tutte le opere esposte, la pubblicazione di un libro delle mostre locali contenente una selezione delle immagini esposte nelle mostre locali diffuse in tutto il territorio nazionale e 100 mostre locali che verranno inaugurate in contemporanea con la mostra di Bibbiena.
FUJIFILM ha scelto di supportare il progetto coinvolgendo 9 fotografi e offrendo loro la possibilità di interpretare il tema del LA FAMIGLIA IN ITALIA con attrezzatura FUJIFILM: Bruno Maddeddu, Enrico Genovesi, Carlo Panza, Renato Iurato, Davide Grossi, Filippo Venturi, Umberto Verdoliva, Vittorio Scheni e Nazzareno Berton con la loro esperienza hanno portato ai partecipanti nuove idee e spunti di riflessione.

Quando si attiva un progetto il momento dell’idea è quello più creativo, ma questa volta è stato facile. Il settantesimo compleanno della Federazione e il suo essere istituzione analoga a quella della famiglia era una constatazione fin troppo ovvia. Se la famiglia è solidarietà, reciproca assistenza e fratellanza, allora la FIAF è una famiglia formata da chi si è scelto e si riconferma, di anno in anno, quale membro affezionato della comunità – ha commentato Roberto Rossi, Presidente della FIAF – In questo nuovo progetto nazionale troviamo chi parla della famiglia multietnica, chi della mononucleare, chi pone l’accento sui figli, chi sugli anziani, chi vede la famiglia come un’entità in cui il tempo si manifesta con la moltiplicazione dei propri membri, chi patisce l’assenza o l’abbandono di chi si è amato. Ampio spazio viene dato alla famiglia composta da coppie di sesso differente, ma c’è una speciale attenzione verso le famiglie omosessuali. Credo che nessuno di noi pensi alla famiglia come un’entità perfetta, tutti i partecipanti a questo progetto hanno però guardato alla famiglia con un’attenzione, con un affetto, con un trasporto che ci fa comprendere come ancora la famiglia sia al centro dei nostri pensieri, come sia il luogo ove maggiormente si spendono le nostre energie affettive. È un posto in cui si dona incondizionatamente e parimenti si chiede, e si deve ottenere, amore e rispetto.”

La famiglia in Italia: programma della mostra

Date: da sabato 16 giugno a domenica 9 settembre 2018

Inaugurazione: sabato 16 giugno h 17,30

Dove: CIFA, Centro Italiano della Fotografia d’Autore di Bibbiena (AR), Via delle Monache 2

Orari da martedì a sabato 9,30 / 12,30 e 15,30 / 18,30 – domenica 10,00 / 12,30

Biglietto: ingresso gratuito

Sito: www.centrofotografia.org

Contatti: Tel. 0575 1653924 – Cell. 349 2335011

Per maggiori informazioni: www.fiaf.net/lafamigliainitalia

  • Main Sponsor: Fujifilm.
  • Sponsor: Photosi ,Cavaretta Assicurazioni.
  • Con il Patrocinio della Regione Toscana.

0 0,00
Go to Top