Sfruttando le linee possiamo guidare lo sguardo dell’osservatore e migliorare la composizione fotografica.

11 Maggio 2022 di Redazione Redazione

Scopriamo come rendere più efficace la composizione fotografica sfruttando linee e traiettorie nella scena.

Miglioriamo la composizione fotografica

Anche se non ce accorgiamo, il nostro sguardo è naturalmente guidato dalle linee all’interno di una scena. Studi psicologici hanno dimostrato che i nostri occhi riconoscono le traiettorie che collegano un punto a un altro. Perciò, come fotografi, possiamo servircene a nostro vantaggio nella composizione fotografica.

Un’inquadratura che contenga linee chiaramente riconoscibili, infatti, può condurre lo sguardo verso il nostro soggetto. Si tratta di uno strumento visivo semplice ma molto efficace. Se ci guardiamo intorno, vediamo traiettorie ovunque: linee costruite dall’uomo in strade, muri o edifici. Ma anche linee naturali costituite dai fiumi, dagli alberi e dall’orizzonte.

Tuttavia, se c’è un luogo dove sicuramente troveremo linee interessanti, è la costa. Non solo la separazione fra terra e mare crea uno dei tratti più definiti possibili, ma c’è anche una serie di traiettorie tracciate dall’uomo con i moli e i pontili che offrono innumerevoli spunti a un osservatore attento.

Dove sono le linee

1 – Seguiamo la linea

Nel paesaggio, la linea ideale è quella che porta lo sguardo dal primo piano a un elemento lontano ma, meno dogmaticamente, una traiettoria è qualunque linea che guidi lo sguardo attraverso l’inquadratura.

2 – Nell’angolo

Cerchiamo di inquadrare le linee in modo che nascano dagli angoli e piazziamo il soggetto dove convergono le linee. Consideriamo la distanza e la lunghezza focale: una linea piccola molto vicina può occupare lo stesso spazio di una grande e lontana.

3 – Proviamo con la simmetria

composizione fotografica

Strade e sentieri possono correre da un lato all’altro dell’inquadratura, oppure scattiamo dal centro per avere due linee simmetriche convergenti. In questo caso, facciamo attenzione a mettere la macchina esattamente al centro.

4 – Facciamoci le nostre

composizione fotografica

Se non ci sono linee in vista, aggiungiamole, magari piazzando un legno di mare o tracciandole sulla sabbia. In questo caso le tracce curve di una dune-buggy portano l’occhio verso il molo in lontananza. 

5 – Mettiamoci una persona

composizione fotografica

Trovare nel paesaggio una linea che conduca al nostro soggetto non è sempre facile ma, se il soggetto è una persona, possiamo metterlo in posizione, oppure appostarci e aspettare che qualcuno entri nell’inquadratura che abbiamo preparato.

6 – Le cose cambiano

composizione fotografica

Come ci sono linee fisse, ce ne sono altre che appaiono e scompaiono nel corso della giornata. Quando la marea è salita sulla passerella, i rivoli d’acqua hanno creato le loro linee e i loro schemi.

Leggi anche
Le regole d’oro della composizione

Lascia un commento