Tano D’amico: la fotografia per pensare

La fotografia di Tano racconta la storia del nostro Paese

Tano D’Amico, giornalista e fotoreporter, nato a Filicudi e romano di adozione, è un collaboratore storico de Il Manifesto e La Repubblica. Ha realizzato reportage su carceri, manicomi, rom, e ha documentato le manifestazioni di piazza a partire dagli anni sessanta vivendo la protesta studentesca e operaia in prima linea. Raccontando di sé e della sua vita di fotografo militante, ci rivela il potere che ha sempre avuto l’immagine come primo simbolo del cambiamento. Le sue fotografie, rigorosamente in bianco e nero, testimoniano la storia degli ultimi quarant’anni del nostro Paese, con particolare attenzione ai movimenti degli anni Settanta, e sono commentate da chi ha vissuto quei tempi in prima linea. In questa coinvolgente intervista, Tano ripercorre eventi ed emozioni della sua straordinaria carriera.

Molto interessante anche la sua recente mostra tematica, organizzata presso la Torre del Castello dei Vescovi di Luni a Castelnuovo Magra, dal titolo “La lotta delle donne” dove è stato possibile ammirare le sue immagini scattate per raccontare e battaglie femminili dagli anni 70 a oggi e per dimostrare come niente sia cambiato in tema di lotte.

https://youtu.be/L7S_kTSRJQs

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’Tano D’Amico’ unit=’list’]


Da vent’anni si occupa di cultura fotografica e consumer technology. Ha diretto testate storiche nel settore, come Almanacco Fotografare, Foto-Notiziario, Digital Lifestyle, ImageMAG e Foto-News. A fine anni ’90 ha ideato e lanciato alcune tra le prime pubblicazioni on-line legate al mondo imaging e hi-tech. Grazie alle diversificate esperienze nel campo della comunicazione, oggi si divide fra l’attività giornalistica e l’ideazione di nuove operazioni editoriali, progetti speciali e infoprodotti digitali.

Lascia un commento

Latest from News

0 0,00
Go to Top