Sono aperte fino al 26 febbraio le due mostre dedicate a Luigi Ghirri a Reggio Emilia e Parma nel trentennale della scomparsa.

3 Gennaio 2023 di Elisabetta Agrati Elisabetta Agrati

Sono due le mostre dedicate a Luigi Ghirri che proseguiranno nel 2023 nell’ambito di Vedere Oltre, il percorso per il trentennale della morte del grande fotografo. È stata, infatti, prorogata fino al 26 febbraio a Reggio Emilia l’esposizione In scala diversa. Luigi Ghirri, Italia in miniatura e nuove prospettive.

A Parma ha, invece, inaugurato la mostra Labirinti della visione. Luigi Ghirri 1991, che si potrà visitare sempre fino al 26 febbraio 2023.

Le mostre dedicate a Luigi Ghirri a Reggio Emilia e Parma

Curata da Paolo Barbaro e Claudia Cavatorta, la mostra a Parma prende le mosse dalle fotografie che Luigi Ghirri lasciò al CSAC – Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma in occasione della pubblicazione del volume Viaggio dentro un antico labirinto, realizzato con Arturo Carlo Quintavalle e pubblicato nel 1991.

Le immagini erano state realizzate da Ghirri per allestire il mockup del libro, per progettarne l’impaginazione e coadiuvare Quintavalle nella stesura del testo. Le fotografie connesse al libro, esposte rispettando i capitoli dell’opera, sono poste in rapporto con una selezione di fotografie di Ghirri tratta dalle serie degli anni Settanta (da Colazione sull’erba, Paesaggi di cartone, Kodachrome). Si affiancano poi documenti della relazione tra il fotografo e l’artista Franco Guerzoni, fotografie storiche del paesaggio italiano da Ghirri scelte e conferite al CSAC, Polaroid di grande formato.

Commenta Andrea Corsini, Assessore Regionale al Turismo: «Con l’esposizione a Parma si arricchisce e si completa Vedere Oltre, il calendario di eventi espositivi e di approfondimento dedicati al trentennale dalla scomparsa di Luigi Ghirri, che le città di Reggio, Modena e Parma hanno promosso nel corso del 2022 col sostegno dell’Assessorato Regionale al Turismo e di APT Servizi Emilia-Romagna».

«Nel caso di Labirinti della visione. Luigi Ghirri 1991 non si tratta solo di un’addizione “quantitativa” alle celebrazioni di questa figura centrale nel panorama internazionale della fotografia del secondo Novecento. Tra Ghirri e lo CSAC di Parma si creò nel corso degli anni un prezioso e fecondo sodalizio, che tra i tanti progetti ha generato anche la splendida raccolta che si può ammirare oggi nelle sale del Palazzo del Governatore. Ghirri ha saputo raccontare la nostra terra come nessun altro e la sua lezione è oggi più attuale che mai».

Info

La mostra è organizzata dal Comune di Parma in collaborazione con CSAC – Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma e Archivio Eredi Luigi Ghirri.

Palazzo del Governatore
Piazza Giuseppe Garibaldi 19, Parma

Ingresso gratuito.

www.comune.parma.it

Lascia un commento

qui