Oggi parliamo di angolo di campo e scopriamo quali aspetti cambiano tra full-frame e sensori di formato più piccolo.

14 Gennaio 2022 di Redazione Redazione

Oggi parliamo di angolo di campo e scopriamo cosa cambia tra full-frame e sensori di formato più piccolo.

Il fattore di crop

I sensori delle reflex full-frame misurano 36×24 mm (la stessa dimensione di un fotogramma di pellicola 35 mm). Mentre quelli delle fotocamere APS-C sono più piccoli e variano da produttore a produttore, tra i 22,3×14,9 mm di Canon e i 23,6×15,6 mm di altri produttori. Il fattore di crop di conseguenza è 1,6x per Canon e 1,5 per gli altri.

I sensori APS-C, dunque, catturano solo la porzione centrale del circolo di immagine proiettato dall’obiettivo, proprio come se ritagliassero l’inquadratura full-frame – con lo stesso effetto di una focale più lunga su full-frame.

Angolo di campo

Le lunghezze focali possono indurci a fare un po’ di confusione, quando teniamo conto del fattore di moltiplicazione focale. Se montiamo un obiettivo 50 mm su una fotocamera full-frame, otteniamo semplicemente l’angolo di campo tradizionale di un 50 mm – fin qui, tutto normale.

Se però lo montiamo su una fotocamera con sensore APS-C, l’angolo di campo si restringe: diventa simile a quello che otterremo con un 80 mm su full-frame. L’effetto è comodo per estendere la gittata tele, ma con i grandangoli significa che su APS-C abbiamo bisogno di una focale intorno ai 10 mm per avere lo stesso angolo di campo di un 16 mm su full-frame.

angolo di campo

Profondità di campo

La dimensione del sensore influisce anche sulla profondità di campo. Ai sensori più grandi corrisponde una minore profondità di campo, mentre quelli più piccoli rendono più difficile ridurre la profondità.

La scelta del sensore

I professionisti tendono a preferire i corpi macchina full-frame perché offrono prestazioni superiori in condizioni di luce scarsa e una gamma dinamica più estesa. I sensori full-frame, come detto, hanno anche la comodità di restituire un angolo di campo fedele rispetto alle lunghezze focali in uso (un 100 mm si comporta come un 100 mm, né più né meno).

Le fotocamere full-frame sono però più costose, quindi per i principianti ha più senso orientarsi verso i modelli con sensore più piccolo. Se acquistiamo obiettivi full-frame compatibili con i corpi macchina APS-C, poi, l’investimento non andrà comunque perso se dovessimo decidere di passare a full-frame.

Leggi anche
Breve corso di fotografia #1: capire l’esposizione
Breve corso di fotografia #2: controllare l’esposizione
Breve corso di fotografia #3: la lunghezza focale

Lascia un commento